ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 4 di 18 PrimaPrima 1234567814 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 31 a 40 su 175
Like Tree195Mi piace

Il lato professionale / economico

  1. #31
    Sousuke
    Utente bannato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da High Hopes. Visualizza il messaggio
    Io non riuscirei mai a stare con un ragazzo che fa il carabiniere/ è nell'esercito o cose del genere!
    a me invece una donna che lavora nella guardia di finanza (meglio ancora nell'esercito) ecciterebbe, ci sarebbe perfetta sintonia, come quelle austere streghe stronze molto rigorose

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da Holly Visualizza il messaggio
    Del resto non sono molto d'accordo nemmeno sul discorso "accademico". Ho conosciuto così tanti idioti laureati con lode che ormai la cosa non mi tange. Preferisco una persona senza titolo di studio che conservi ancora una fresca genuinità e voglia nello scoprire e nell'imparare.
    dipende anche dall'ambito della laurea, un laureato in fisica con lode è difficile sia uno stupido idiota a livello di intelligenza razionale/capacità logica,

    al limite avrà una morale diversa dalla propria, oppure un brutto carattere, che non attengono all'intelligenza

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da Jack Daniels Visualizza il messaggio
    Sarà anche low cost ma magari e probabilmente è più vera di altre high cost, quindi tanto di cappello (low cost)
    di coppie in cui c'è una forte intesa che va oltre l'aspetto materiale, ed entrambi (o uno dei due) sono benestanti, ce ne sono


  2. # ADS
     

  3. #32
    British ninja Layne S.
    Donna 31 anni
    Iscrizione: 6/9/2010
    Messaggi: 1,722
    Piaciuto: 1518 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Holly Visualizza il messaggio
    Sarà, ma a me non interessa quanto lui guadagna. Anche perché le mie spese sono le mie. Non nego che in alcune situazioni è carino che sia l'uomo ad offrire, ma se lui ha un lavoro che paga bene il vantaggio è solo il suo ed esclusivamente il suo.
    Dicevo nell'altro post che mi è capitato di stare con una persona benestante di famiglia. Io ero anche più piccola di sei anni, quindi ci trovavamo nella situazione in cui lui per i regali aveva 60-70 euro di budget e io 10. Questo mi ha creato anche un certo disagio ed è una situazione in cui non mi ritroverei volentieri.
    Devo, anzi, dire che le situazioni migliori erano quelle di parità economica.
    Non ho capito molto bene il discorso. Mi hai risposto che "non ti interessa quanto lui guadagna... Ma se è quello che ho scritto anche io? Io sono più piccola del mio ragazzo di 5 anni e ripeto che non mi sono mai aspettata nulla da lui, né effettivamente ho avuto nulla (ovviamente in 7 anni ci sono stati sporadici casi in cui mi ha offerto una birra, o in cui mi ha fatto un regalo di 50€ quando il mio ne costava 30, ma sono stati appunto casi isolati).

    Non capisco però il discorso di "il suo stipendio è suo"... beh, può essere vero fin quando non si vive assieme, poi io mi aspetterei che tutto si faccia in proporzione. Ti faccio un esempio: io ora vivo in una casa carina, di prezzo medio (ce ne sono di più economiche e anche di più costose). Io vorrei continuare a vivere in questa casa anche se il mio ragazzo si trasferisse con me: se lui guadagnasse meno di me semplicemente pagherei un po' di più io.
    Oppure lui deve vivere in un tugurio e io in una bella casa, finchè non riesce in qualche modo a colmare la differenza di salario? E se non ci riesce perché uno dei due ha un lavoro in un settore che paga di più, e l'altro in un settore che ha generalmente paghe più basse?

    Il discorso in realtà vale (in misura minore) anche per cose più piccole: sono contenta che finalmente potrò andare a mangiare una pizza con il mio ragazzo un po' più spesso. Se desideriamo andarci, ma uno dei due ha meno soldi, perché dovremmo rinunciare? A me non darebbe veramente nessun problema pagare anche per lui, dopo anni di relazione so benissimo che non se lo aspetta né se ne approfitterebbe.

    Ovviamente spero che in futuro avremo un reddito simile in modo che non si creino scompensi significativi, ma se così dovesse essere cosa facciamo? Io (se guadagno di più) compro vestiti in una boutique, e lui lo scarico a Primark? Io vado in vacanza, e lui non viene perché non può permetterselo?


    Quote Originariamente inviata da Holly Visualizza il messaggio
    Del resto non sono molto d'accordo nemmeno sul discorso "accademico". Ho conosciuto così tanti idioti laureati con lode che ormai la cosa non mi tange. Preferisco una persona senza titolo di studio che conservi ancora una fresca genuinità e voglia nello scoprire e nell'imparare.
    Anche io, ma i cretini non li prendevo neanche in considerazione.
    Solo che nell'ambito "persone intelligenti ed aperte di mente" (nel quale cerco il mio partner) preferirei uno che abbia fatto l'università anziché uno che non l'abbia fatta. Ma non è un requisito.
    A Angol Mois piace questo intervento

  4. #33
    FdT-dipendente Mephist
    Uomo da Trento
    Iscrizione: 28/7/2009
    Messaggi: 1,512
    Piaciuto: 350 volte

    Predefinito

    La professione per me non conta ma io ho bisogno di una persona sveglia, curiosa ed ambiziosa qualcuno con cui fare discorsi anche di un certo tipo non solo frivoli. Di natura cerco sempre dibattiti quindi quando vedo che i discorsi sono sempre gli stessi a lungo andare mi stufo. Con questo mi collego alla seconda parte con l'altra domanda. Cercando persone con le caratteristiche citate prima mi sono resa conto che tendenzialmente cerco ragazzi più grandi ma solo per il semplice fatto che fin'ora quelli della mia età li trovo ancora acerbi e non escludo il fatto che domani magari trovo quello della mia età affine e ci perda la testa. Per me è solo un fatto di casualità non intenzionalità.
    Concludo dicendo che ora che ho 21 anni non mi preoccupo della professione del mio partner perché sono altre le priorità, ma l'uomo che vorrò a fianco dovrà avere sicurezza economica, non mi interessa che guadagni come me, mi basta che sia indipendente di testa e di fatto io non mantengo nessuno.
    A Lantis piace questo intervento

  5. #34
    Jack Daniels
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sousuke Visualizza il messaggio
    di coppie in cui c'è una forte intesa che va oltre l'aspetto materiale, ed entrambi (o uno dei due) sono benestanti, ce ne sono
    Non lo metto in dubbio, ma le coppie che non hanno una vita agiata hanno più probabilità di essere vere, rispetto ad esempio alla classica modella che fatalità non la vedi mai con un operaio come compagno
    A ReL Mayer piace questo intervento

  6. #35
    Moderatrice Holly
    Donna 32 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10124 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Layne S. Visualizza il messaggio
    Non ho capito molto bene il discorso. Mi hai risposto che "non ti interessa quanto lui guadagna... Ma se è quello che ho scritto anche io? Io sono più piccola del mio ragazzo di 5 anni e ripeto che non mi sono mai aspettata nulla da lui, né effettivamente ho avuto nulla (ovviamente in 7 anni ci sono stati sporadici casi in cui mi ha offerto una birra, o in cui mi ha fatto un regalo di 50€ quando il mio ne costava 30, ma sono stati appunto casi isolati).

    Non capisco però il discorso di "il suo stipendio è suo"... beh, può essere vero fin quando non si vive assieme, poi io mi aspetterei che tutto si faccia in proporzione. Ti faccio un esempio: io ora vivo in una casa carina, di prezzo medio (ce ne sono di più economiche e anche di più costose). Io vorrei continuare a vivere in questa casa anche se il mio ragazzo si trasferisse con me: se lui guadagnasse meno di me semplicemente pagherei un po' di più io.
    Oppure lui deve vivere in un tugurio e io in una bella casa, finchè non riesce in qualche modo a colmare la differenza di salario? E se non ci riesce perché uno dei due ha un lavoro in un settore che paga di più, e l'altro in un settore che ha generalmente paghe più basse?

    Il discorso in realtà vale (in misura minore) anche per cose più piccole: sono contenta che finalmente potrò andare a mangiare una pizza con il mio ragazzo un po' più spesso. Se desideriamo andarci, ma uno dei due ha meno soldi, perché dovremmo rinunciare? A me non darebbe veramente nessun problema pagare anche per lui, dopo anni di relazione so benissimo che non se lo aspetta né se ne approfitterebbe.

    Ovviamente spero che in futuro avremo un reddito simile in modo che non si creino scompensi significativi, ma se così dovesse essere cosa facciamo? Io (se guadagno di più) compro vestiti in una boutique, e lui lo scarico a Primark? Io vado in vacanza, e lui non viene perché non può permetterselo?



    Anche io, ma i cretini non li prendevo neanche in considerazione.
    Solo che nell'ambito "persone intelligenti ed aperte di mente" (nel quale cerco il mio partner) preferirei uno che abbia fatto l'università anziché uno che non l'abbia fatta. Ma non è un requisito.
    Ti do ragione sulla prima parte. Però non me la sentirei di dire: "vorrei che lui facesse un lavoro che paga bene". Magari ho estremizzato un po' io il discorso.
    Per allontanarci dalla questione specifica, ti porto un esempio. Qualche anno fa ci fu un bello scontro d'opinioni con una ragazza che conoscevo (laureata, fra l'altro) che sosteneva che se l'uomo lavora, la donna può benissimo farsi mantenere perché i suoi genitori vivevano così e quindi è normale che se i soldi sono sufficienti, la donna può fare la casalinga e badare alla famiglia e ai figli.
    A parte che quando le ho chiesto per quale motivo si fosse iscritta all'università se poi voleva stare chiusa a casa non mi ha risposto... ma poi troverei veramente brutto farmi mantenere così dal mio uomo. A parte le spese comuni, che dove si può devono essere quanto più equilibrate (più che uguali), ognuno deve avere i suoi soldi e gestire le sue spese. Anche da sposati. Motivo per cui io non rinuncerei mai ad avere un lavoro e uno stipendio. Se un domani vorrò entrare in un negozio e comprare un vestito, lo dovrò comprare io, non il mio uomo che guadagna più di me.
    Ma, ti ripeto, magari ho estremizzato io quella frase specifica. Però in una relazione per me l'indipendenza economica è una cosa da cui non si prescinde. A me non dà fastidio pagare per lui, ma, orgogliosa come sono, dopo un po' mi darebbe fastidio se lui pagasse per me.

    Sono sicuramente situazioni in cui trovarsi, ma boh, quando c'era molto scompenso economico io mi sentivo a disagio. A ritrovarmi ora nella stessa situazione, a distanza di anni, non saprei.

    Sull'ultima parte non concordo, dipende molto dalle persone.
    Conosco laureandi, laureati, dottorati e dottorandi che si sentono arrivati e "saputi", senza quel minimo di curiosità nello scoprire cose nuove. Quello per me è più importante del titolo di studio.
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  7. #36
    ReL Mayer
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Holly Visualizza il messaggio
    Per me puoi essere un medico, un ingegnere, un avvocato... se sei una persona di merda, con me non devi avere a che fare.
    Questo mio modo di vedere le cose non mi porta a preoccuparmi dell'età. Per me può essere anche un trentenne realizzato, se è immaturo o stupido io non voglio averci a che fare.
    Questo è ovvio e scontato, credo che tutte non vorrebbero una persona di merda o idiota, anche se facesse un ottimo lavoro. Il problema è, che alcune persone considerano il livello della professione come una condizione importante per intraprendere un rapporto di coppia.
    Sei muratore? Guardo altrove.
    Sei imbianchino? Guardo altrove.
    Sei magazziniere? Guardo altrove.
    Sei gioielliere? Conosciamoci.

    Io la trovo davvero una cosa ridicola. Come se ci si fidanzasse col lavoro del partner. Le persone così, baciassero il portafogli del partner invece di baciarlo in bocca.
    A Holly, Jack Daniels, Pinkman e altri 1 piace questo intervento

  8. #37
    Moderatrice Holly
    Donna 32 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10124 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ReL Mayer Visualizza il messaggio

    Questo è ovvio e scontato, credo che tutte non vorrebbero una persona di merda o idiota, anche se facesse un ottimo lavoro. Il problema è, che alcune persone considerano il livello della professione come una condizione importante per intraprendere un rapporto di coppia.
    Sei muratore? Guardo altrove.
    Sei imbianchino? Guardo altrove.
    Sei magazziniere? Guardo altrove.
    Sei gioielliere? Conosciamoci.

    Io la trovo davvero una cosa ridicola. Come se ci si fidanzasse col lavoro del partner. Le persone così, baciassero il portafogli del partner invece di baciarlo in bocca.
    Scontato fino a un certo punto... non sono poche le persone così superficiali e, purtroppo, mi è capitato di conoscerne a bizzeffe. "È uno stronzo, però è di famiglia ricca". Ah ah...
    A Pinkman e Blue Jeans piace questo intervento
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  9. #38
    ReL Mayer
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Holly Visualizza il messaggio
    Scontato fino a un certo punto... non sono poche le persone così superficiali e, purtroppo, mi è capitato di conoscerne a bizzeffe. "È uno stronzo, però è di famiglia ricca". Ah ah...
    Si, hai ragione. Mi correggo: credo che tutte le persone intelligenti non vorrebbero una persona di merda o idiota, anche se facesse un ottimo lavoro.
    A Holly, Yvette, Pinkman e altri 1 piace questo intervento

  10. #39
    British ninja Layne S.
    Donna 31 anni
    Iscrizione: 6/9/2010
    Messaggi: 1,722
    Piaciuto: 1518 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Holly Visualizza il messaggio
    Ti do ragione sulla prima parte. Però non me la sentirei di dire: "vorrei che lui facesse un lavoro che paga bene". Magari ho estremizzato un po' io il discorso.
    ...Ma non l'ho mai detto! Ho detto che mi farebbe piacere se avesse un lavoro che paga bene, a me sembra una cosa abbastanza scontata e naturalmente lo dico anche (e soprattutto) per lui.
    Poi non so se sono io che in realtà sono la più grande materialista della storia o se tutti gli altri vivono in un villaggio di capanne e pensano che i soldi non servano ad una beata mazza nella vita: purtroppo ogni tanto bisogna fare i conti con momenti di difficoltà... Io sto intraprendendo una strada che non garantisce molta sicurezza in termini di lavoro; come ad esempio non ce l'hanno neanche i liberi professionisti (io potrei trovarmi per diversi mesi senza un contratto prima di trovarne un altro; un commercialista potrebbe fare 2000€ un mese e 500 il mese dopo).
    E' una cosa superficiale dire che preferirei che il mio partner avesse una certa sicurezza, in modo da non dover essere ridotti a pane e acqua in un eventuale periodo no?

    Mi pare che addirittura la cosa sia diventata equivalente al voler deliberatamente fare la mantenuta nella vita, boh.
    A Temperance piace questo intervento

  11. #40
    Wowbagger Jo Constantine
    Uomo 33 anni da Roma
    Iscrizione: 29/1/2009
    Messaggi: 31,903
    Piaciuto: 9037 volte

    Predefinito

    Quindi a Layne interessano li sordi perché è accademica ed aspira al successo nella vita.
    Mentre a Holly sta bene un pezzente perché è meno accademica avendo scelto un percorso universitario un po' blando e quindi non è che può aspirare a così tante cose... figuriamoci il successo...

    E' chiaro?

Pagina 4 di 18 PrimaPrima 1234567814 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Il lato oscuro delle pellicce
    Da Silent Enigma nel forum Amici animali
    Risposte: 141
    Ultimo messaggio: 1/12/2009, 20:39
  2. il lato oscuro della costa nuovo singolo
    Da moder nel forum Musica
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 2/11/2008, 3:23
  3. Il Lato Oscuro della Costa - L'uomo comune
    Da Sedobren Gocce nel forum Video musicali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 24/9/2008, 9:49
  4. iL LaTo OsCuRo DeLLa CoStA
    Da Sedobren Gocce nel forum Musica
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 22/11/2007, 14:12
  5. il lato comico
    Da MisSPingui nel forum Improvvisazione
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 7/12/2004, 16:40