ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 10 di 12 PrimaPrima ... 6789101112 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 91 a 100 su 111

Pietro Taricone è morto

  1. #91
    Moderatrice Holly
    Donna 31 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10119 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da °_°Key_Out°_° Visualizza il messaggio
    No infatti, sottolineavo il fatto , nell'affermazione "per ogni padre che vengo sapere che è morto, per ogni orfano di cui vengo a conoscienza.." ma qui ho già risposto in un post precedente..
    Un pensiero non costa nulla non ci si deve per forza informare sul numero, mi chiedevo se quando vai a dormire e quando ti alzi la mattina pensi.. " Oh poveri i nuovi orfani di oggi.. " o se invece no..
    Tanto per quantificare il grado del dispiacere di cui si parlava..

    Scusa sto esagerando, ma non ritratto affatto.



    e sono di nuovo in Ot..XD

    Key
    ma cosa c'entra?

    è normale provare umano dispiacere per una notizia del genere. non capisco proprio dove vuoi arrivare, perché io ho semplicemente detto che è una notizia brutta a prescindere dal personaggio in sé, è una cosa brutta di suo una bambina rimasta orfana, e qui nasce il mio dispiacere.
    non concepisco il discorso del "ma tanto non lo conoscevi", perché esiste una percentuale di umanità che mi fa andare oltre questa minuzia senza farne necessariamente un caso di stato.

    Quote Originariamente inviata da Cimis Visualizza il messaggio
    si può scherzare anche portando rispetto, infatti l'ironia di cattivo gusto la condanno quanto te.
    è un tabù in quanto la gente pensa di dover mantenere quella sacralità di cui parli tu... nessuno ha idea di cosa sia la morte quindi nel dubbio perchè non riderci su?
    non ricordo dove e perche ma ci sono persone che ai funerali ridono, cantano e ballano...io morirei più sereno se sapessi che i miei cari non la prenderebbero come la fine del mondo!

    sì lo so, ma non sul singolo. non è bello ridacchiare sulla morte del singolo, come in questo caso, dove a me pare che qualche utente abbia scritto "mica lo conoscevate" perché il cinismo è una cosa che infighisce.

    quello è di cattivo gusto.
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  2. # ADS
     

  3. #92
    Marco™
    Uomo 31 anni da Padova
    Iscrizione: 20/3/2008
    Messaggi: 2,336
    Piaciuto: 53 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da DeA. Visualizza il messaggio
    L'unica persona uscita da un reality demenziale che stimavo perchè aveva fatto qualcosa di concreto nella sua vita..a differenza di tanti altri che dopo qualche mese scomparivano, lui era diventato un discreto attore di serie televisive..tanta stima.
    R.I.P. Pietro Taricone...
    Mi accodo.


  4. #93
    Jack Daniels
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da DeA. Visualizza il messaggio
    L'unica persona uscita da un reality demenziale che stimavo perchè aveva fatto qualcosa di concreto nella sua vita..a differenza di tanti altri che dopo qualche mese scomparivano, lui era diventato un discreto attore di serie televisive..tanta stima.
    R.I.P. Pietro Taricone...
    Quoto in parte, perchè ''stimare'' per me è eccessivo però insomma si era guadagnato la dignità a differenza di altra gente di merda che era uscita da lì

  5. #94
    MalaMente Tallulah
    Donna 30 anni
    Iscrizione: 27/12/2009
    Messaggi: 1,365
    Piaciuto: 590 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da yasha Visualizza il messaggio
    secondo me è inutile recriminare e accusarsi di "ah, tu piangi per la morte di Taricone e te ne freghi per la morte di un bambino..."

    Non si piange per Taricone e si ignora il bambino:
    semplicemente, si piange la persona famosa, perchè in quanto famosa è come se fosse "amica" o "parente", e si tende a mettere un "muro protettivo" emotivo nei confronti delle altre morti, per evitare di lasciarsi sopraffare....

    Non è insensibilità, nè cattiveria:
    semplicemente la televisione, la radio e il cinema fanno parte della nostra vita più intimamente di quanto pensiamo, ormai contribuiscono quasi in toto alla nostra formazione mentale e sociale, e quando un piccolo o grande ingranaggio di quel meccanismo viene a mancare, inconsciamente ci toglie certezze e ci fa più male di quello che pensiamo, perchè è come se ci venisse tolto un punto di riferimento...
    Io sono convinta del fatto che l'influenza che la televisione ha su molte persone è forte.
    1. Il mio discorso però era per far capire, che se fosse stato un uomo non famoso e gli fosse successa la stessa identica cosa, tutti avrebbero criticato il fatto che lui continuasse a fare uno sport estremo come il paracadutismo, dove 500 cadute vogliono dire 500 volte rischi sulla tua vita, quando aveva un figlio da crescere.
    2. Non posso accettare il fatto che se un tipo muore ed è famoso, allora ci inchiniamo, ma se un ragazzino si uccide perchè è nel momento di una fase adolescenziale, parecchio difficile per lui, possiamo spalargli mèrda addosso solo perchè i motivi per il suicidio sono ritenuti stupidi e lui un rincoglionito. Si parla tanto di rispetto per la morte? Benissimo allora usiamo metri di misura per tutti. Non solo per chi ha partecipato ad un reality ed era presente nella televisione.

    Ma forse sarà che a me della televisione frega poco e niente.
    Mi frega di più dell'umanità di una persona, non dell'essere famoso.

  6. #95
    Lyla
    Ospite

    Predefinito

    In questo topic si sta raggiungendo un livello di generalizzazione assurdo, a mio parere.

  7. #96
    Overdose da FdT
    Uomo 30 anni da Roma
    Iscrizione: 19/8/2005
    Messaggi: 7,253
    Piaciuto: 35 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Holly Visualizza il messaggio
    ma cosa c'entra?

    è normale provare umano dispiacere per una notizia del genere. non capisco proprio dove vuoi arrivare, perché io ho semplicemente detto che è una notizia brutta a prescindere dal personaggio in sé, è una cosa brutta di suo una bambina rimasta orfana, e qui nasce il mio dispiacere.
    non concepisco il discorso del "ma tanto non lo conoscevi", perché esiste una percentuale di umanità che mi fa andare oltre questa minuzia senza farne necessariamente un caso di stato.




    sì lo so, ma non sul singolo. non è bello ridacchiare sulla morte del singolo, come in questo caso, dove a me pare che qualche utente abbia scritto "mica lo conoscevate" perché il cinismo è una cosa che infighisce.

    quello è di cattivo gusto.
    devi farlo per forza sul singolo perchè altrimenti non "affronti" veramente la cosa
    comunque io sto facendo sto discorso per i fatti miei senza prendere parti. anche perchè in effetti qua dentro ci sono stati un paio di esempi di cattivo gusto

  8. #97
    anemy
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da anemy Visualizza il messaggio
    Te lo dico onestamente, non potevi scrivere niente di più stupido
    E mi fermo qui perchè non è il caso di andare avanti.
    Quote Originariamente inviata da Teknival Visualizza il messaggio
    la tua è un argomentazione così articolata e complessa che sono senza parole ...

    per me non c'è alcuna differenza se uno muore facendosi una pera, o schiantandosi con il paracadute. sono entrambe delle fatalità che possono capitare. o forse fa uomo figo con le palle buttarsi da 2000metri? quindi merita rispetto al confronto del drogato? il punto è che fanno entrambi due cose rischiose, e i fini per cui lo fanno sono circa gli stessi... se per te non è così amen.
    Cosa, esattamente, della mia frase liquidatoria ti ha fatto pensare che volessi 'argomentare'?

    Fino a prova contraria la droga non è uno sport, e di certo il suo fine ultimo è quello di creare tanti ma tanti problemi a chi ne fa uso. Quindi la differenza c'è eccome. Certo, se vogliamo fare i faciloni dicendo 'si buttano perchè fa figo' facciamo pure, ma ti ricordo che esistono paracadutisti militari dell'esercito che di certo non fanno i fighi con gli amici per il loro lavoro

    Ah ma naturalmente, dovesse morire uno di loro non ci si azzarderebbe mai a dire 'se l'è cercata', già

    Comunque, davvero, non mi importa granchè andare avanti con la discussione, tenevo solo a precisare che non è il caso di venire qui a far la morale, specialmente perchè non sapremo mai se ha volutamente ritardato la manovra o c'è stato un altro tipo di problema.
    E' praticamente inutile e patetico star qui a puntare il dito comodamente seduti alla scrivania

    Quote Originariamente inviata da Alchemy Visualizza il messaggio
    Io sono convinta del fatto che l'influenza che la televisione ha su molte persone è forte.
    1. Il mio discorso però era per far capire, che se fosse stato un uomo non famoso e gli fosse successa la stessa identica cosa, tutti avrebbero criticato il fatto che lui continuasse a fare uno sport estremo come il paracadutismo, dove 500 cadute vogliono dire 500 volte rischi sulla tua vita, quando aveva un figlio da crescere.
    Ma questo lo dici tu
    Quello sport per molti è un lavoro! Allora chi insegna paracadutismo non può avere una famiglia?
    Per me è molto più logico dire 'se ti droghi e ti nasce un figlio, smetti di drogarti' (sempre per stare al vostro paragone, che è quantomeno ridicolo, senza offesa)
    Si può morire facendo vela o facendo il pilota, ma chi siamo noi per limitare anche solo a parole le passioni altrui per delle pratiche non esattamente tranquille e che magari seguiamo anche in TV alla domenica?
    Certo, quando sei lo sportivo più in gamba del mondo ti portano ai cieli, quando sbagli e crepi 'te la sei cercata', ottimo ragionamento!

  9. #98
    Rum e Cocaina Sally
    Donna 36 anni da Carbonia-Iglesias
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 21,047
    Piaciuto: 91 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da anemy Visualizza il messaggio


    Ma questo lo dici tu
    Quello sport per molti è un lavoro! Allora chi insegna paracadutismo non può avere una famiglia?
    Per me è molto più logico dire 'se ti droghi e ti nasce un figlio, smetti di drogarti' (sempre per stare al vostro paragone, che è quantomeno ridicolo, senza offesa)
    Si può morire facendo vela o facendo il pilota, ma chi siamo noi per limitare anche solo a parole le passioni altrui per delle pratiche non esattamente tranquille e che magari seguiamo anche in TV alla domenica?
    Certo, quando sei lo sportivo più in gamba del mondo ti portano ai cieli, quando sbagli e crepi 'te la sei cercata', ottimo ragionamento!
    Non credo sia questione di 'cercarsela' ma di consapevolezza dei rischi che si corrono nel fare qualcosa di 'superfluo'.

    Non che si possa quantificare il dolore, ma per assurdo e per spiegare:

    -uomo di 50 anni che fa il muratore da tutta la vita per portarsi a casa 1500 euro per 12 ore al giorno cade dal ponteggio e muore per difetti fisici di alcune misure di sicurezza. E' una disgrazia, dispiace a tutti e dispiace tanto.

    -motociclista di professione che cade dalla moto e muore/uomo che muore perchè cade dal bungee jumping/soldato che muore in guerra E' una disgrazia e dispiace a tutti.

    Però insomma, c'è un tantino di differenza... Non nel fatto che la morte del primo debba per forza dispiacere di più, ma perchè la morte dei secondi è un qualcosa da 'mettere in conto' nel momento in cui per libera scelta ti accosti a certi tipi di sport/'lavori'.

  10. #99
    obo
    .
    32 anni
    Iscrizione: 23/9/2005
    Messaggi: 35,506
    Piaciuto: 122 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da mr stagger lee Visualizza il messaggio
    Empatia, si chiama empatia. Ci rende parte di un unico. E' vero ogni giorno muoiono padri di famiglia, ma non sei tenuta a saperlo. Ma se muore un padre di famiglia che abita affianco a te, è probabile che tu venga a saperlo. Quando muore un padre di famiglia famoso, lo sanno tutti. E dispiacersi è reazione naturale, perché fa scattare un meccanismo psicologico di identificazione che sta anche alla base della conservazione della specie. E' quello che ti fa dispiacere della sofferenza altrui.
    Ma oggi va di moda il menefreghismo spinto, tutto il resto è ipocrisia. Contenti voi. Basta che vi sentite cooooool!
    grazie mr per aver espresso così bene quel che penso anche io.

  11. #100
    Overdose da FdT Majiko
    Uomo 32 anni da Torino
    Iscrizione: 25/8/2006
    Messaggi: 7,752
    Piaciuto: 18 volte

    Predefinito

    sti***** ci son rimasto di merda.

    PS quoto con stagger.

Pagina 10 di 12 PrimaPrima ... 6789101112 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Di Pietro
    Da TheLord nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 115
    Ultimo messaggio: 10/1/2009, 13:53
  2. San Pietro e il gay
    Da Jack Daniels nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 6/11/2008, 20:55
  3. Di Pietro vs Governo
    Da Brain Damage nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 44
    Ultimo messaggio: 16/6/2008, 20:07
  4. Dio e Pietro
    Da Scottish nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 13/4/2007, 17:02
  5. Addio Pietro
    Da Pollo82 nel forum Improvvisazione
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 12/11/2004, 14:05