ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 8 di 78 PrimaPrima ... 4567891011121858 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 71 a 80 su 777
Like Tree259Mi piace

Marijuana di Stato: il sì del governo

  1. #71
    Sousuke
    Utente bannato

    Predefinito

    sì vabbè, se si mette la questione sul piano politico non si finisce più, ognuno tira l'acqua al suo mulino

    anche se può produrre vantaggi economici rimango contrario per i motivi già detti



    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da Tyler Durden Visualizza il messaggio
    Ci sono persone che non smettono di salire il primo gradino col piede sinistro. Elenchiamo tutto quello che alcune persone fanno abitualmente ma che non crea dipendenza?
    quello non produce danno al cervello come quegli stupefacenti
    è tutto poco più su, è quello di cui mi preoccuperei se fossi in te, non di cercare l'ultima parola in una noiosa discussione con uno sconosciuto. Io se mi annoio vado via, tu resti con le tue convinzioni errate, e non errate perché lo dico io, errate per tutte le motivazioni, le fonti, i numeri, i link che ti ho riportato sopra ma che tu, uomo impegnato non hai voglia/tempo di leggere
    di numeri e link ce ne sarebbero a bizzeffe, non vedo perchè fare una guerra di link della rete

    per me ed altri è errata la tua posizione, con le motivazioni già spiegate

    tanto si sa che tutto questo polverone è spesso solo per soddisfare i capricci di giovani per farsi canne in libertà

  2. # ADS
     

  3. #72
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    La riscoperta della canapa degli anni Trenta e la proibizione del 1937

    Per quanto riguarda gli usi industriali, negli anni Trenta ci fu un rinnovato interesse per la canapa: vennero studiati nuovi materiali ad alto contenuto di fibra per l’industria, materie plastiche ricavate dalla cellulosa del legno, e venne anche studiata la possibilità di fabbricare la carta col legno della canapa. Infine con l’olio già si producevano in grande quantità vernici e carburante per auto.
    Proprio in quegli anni il magnate del petrolio Henry Ford costruì un prototipo di automobile in cui sia la carrozzeria che gli interni e persino i vetri dei finestrini erano fatti di canapa. Quest’auto pesava un terzo di meno, e anche il carburante che la faceva muovere era di canapa.
    Negli anni Trenta la canapa era diventata matura per servire come fonte abbondante di materie prime per numerosi settori dell’industria. Un’industria molto più sostenibile per l’ambiente rispetto a quella che conosciamo.
    Purtroppo queste promesse non furono mantenute. Si erano allora già costituiti dei grossi interessi che si contrapponevano alla canapa. Con il petrolio si incominciavano a produrre materiali plastici e vernici, e la carta di giornale della catena Hearst era fabbricata a partire dal legno degli alberi con un processo che richiedeva grandi quantità di solventi chimici, forniti dalla industria chimica Du Pont.
    La Du Pont e la catena di giornali Hearst quindi si coalizzarono. Con una martellante campagna di stampa durata anni la cannabis, chiamata da allora con il nome di "marijuana", venne accusata di essere responsabile di tutti i delitti più efferati riportati dalla cronaca del tempo.
    Il nome messicano "marijuana" era stato scelto con cura al fine di mettere la canapa in cattiva luce, dato che il Messico era allora un paese "nemico" contro il quale gli Stati Uniti avevano appena combattuto una guerra di confine. Inoltre era un termine sconosciuto in America, per cui l’opinione pubblica, sentendo parlare di una droga tanto pericolosa, non poteva certo immaginare che fosse l’innocuo e gentile farmaco chiamato cannabis dalle proprietà rilassanti, che come blando effetto collaterale poteva provocare solo una moderata allegria.
    Approfittando anche del fatto che l’America degli anni Trenta attraversava una profonda crisi economica, con milioni di disoccupati e un’opinione pubblica esasperata alla ricerca di qualcuno con cui prendersela, nel 1937 venne approvata una legge che proibiva la coltivazione di qualsiasi tipo di canapa. Da notare che non venne proibita solo la canapa ricca di resina, ma anche la normale canapa coltivata. Da notare inoltre che non di semplice proibizionismo si tratta, ma di iperproibizionismo, tanto più iper quanto più ingiustificato. In America ancora oggi vanno in galera ogni anno alcune centinaia di migliaia di persone solo perché trovati a fumare qualche sigaretta. Da notare che il proibizionismo è stato determinante nel diffondere l’uso consumistico della canapa, mentre prima esisteva solo quello medico. Da notare infine che, a conti fatti, l’unico proibizionismo che ha veramente funzionato, è stato quello nei confronti della canapa per uso industriale, il vero obiettivo della proibizione, oltre che della canapa medica.

    Dagli anni Trenta in poi l’industria chimica del petrolio e quella della carta fabbricata col legno degli alberi hanno provocato infinite distruzioni negli ecosistemi mondiali. Se oggi si vuole costruire una società dei consumi molto più sostenibile per l’ambiente è quindi necessario rovesciare quella decisione che nel 1937 ha trasformato uno dei più importanti e innocui farmaci in una pericolosa droga.
    Come già detto la cannabis può anche essere una vera droga, se non per i danni, almeno per gli effetti che può provocare. La resina allo stato puro (conosciuta come hashish) assunta a forti dosi provoca effetti allucinogeni, tanto più intensi quanto maggiore è la dose. Non è stata però questa la ragione della proibizione della canapa del 1937, perché allora l’uso allucinogeno era di fatto sconosciuto in America, non corrispondeva al nome messicano di marijuana, e in ogni caso non avrebbe potuto provocare i fatti di cronaca violenti che le venivano attribuiti.

    Una storiella interessante.

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da Sousuke Visualizza il messaggio

    quello non produce danno al cervello come quegli stupefacenti
    E non permette di imparare lo swahili. Ma entrambe le cose hanno lo stesso livello di attinenza alla questione.

    La marijuana non crea dipendenza, molti la usano comunque abitualmente.
    Salire le scale iniziando col piede sinistro non crea dipendenza, molti lo fanno comunque abitualmente.

    E ti dirò di più, torno a ripeterti, l'alcool crea molta dipendenza, molti danni al cervello, ammazza 3 milioni e mezzo di persone l'anno, è legale e NESSUNO combatte una campagna per la penalizzazione della sostanza! C'est magnifique!

  4. #73
    Assuefatto da FdT BonsaiWeed
    Uomo 25 anni da Roma
    Iscrizione: 3/5/2008
    Messaggi: 503
    Piaciuto: 171 volte

    Predefinito

    A forza di mi piace in questo thread mi si scasserebbe il mouse, perciò evito, ma sono contento che qualcuno sappia ragionare, che ne faccia uso o meno. Quoto uno dei tanti commenti perché semplice e diretto, racchiude tutto ciò che c'è da dire.

    Quote Originariamente inviata da ReL Mayer Visualizza il messaggio
    Io sarei a favore anche di legalizzarla a consumo personale (a scopo terapeutico era davvero il minimo che dovevano fare), d'altronde se le sigarette sono legali, la differenza è minima. Sarebbero soldi in più che farebbero comodo allo Stato. E' pur sempre droga, direbbero alcuni. Ma andiamo.....sono solo canne. Non mi sembrerebbe vergognoso.
    "Se ci coglie la crudele morte, dura vendetta verrà dal partigian, ormai sicura è già la dura sorte del fascista vile e traditor."

    -Benito mussolini

  5. #74
    Sousuke
    Utente bannato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Tyler Durden Visualizza il messaggio

    Una storiella interessante.

    - - - Aggiornamento - - -



    E non permette di imparare lo swahili. Ma entrambe le cose hanno lo stesso livello di attinenza alla questione.

    La marijuana non crea dipendenza, molti la usano comunque abitualmente.
    Salire le scale iniziando col piede sinistro non crea dipendenza, molti lo fanno comunque abitualmente.

    E ti dirò di più, torno a ripeterti, l'alcool crea molta dipendenza, molti danni al cervello, ammazza 3 milioni e mezzo di persone l'anno, è legale e NESSUNO combatte una campagna per la penalizzazione della sostanza! C'est magnifique!
    quei dati non sono rilevanti perchè risentono delle questioni di cui ho detto, inoltre non indurre alla morte non significa non possa creare anche più danni al cervello

    il fatto che non crei dipendenza come salire le scale è ininfluente, sono questioni diverse, gli stupefacenti creano danni alla psiche, dato che è una sostanza che si concentra su quello, non su altri organi

    di storielle interessanti se ne trovano tante

    in effetti poter imparare lo swahili è un valido motivo per farsi di canne, utile, concreto

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da BonsaiWeed Visualizza il messaggio
    A forza di mi piace in questo thread mi si scasserebbe il mouse, perciò evito, ma sono contento che qualcuno sappia ragionare, che ne faccia uso o meno. Quoto uno dei tanti commenti perché semplice e diretto, racchiude tutto ciò che c'è da dire.
    saper ragionare non significa condividere le proprie idee

    direi che l'effetto dell'uso regolari di canne sul cervello non è lo stesso delle sigarette, quelle agiscono su altri organi

    poi si sa che i giovani vogliono avere la libertà di farsi le canne liberamente

  6. #75
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sousuke Visualizza il messaggio
    quei dati non sono rilevanti perchè risentono delle questioni di cui ho detto, inoltre non indurre alla morte non significa non possa creare anche più danni al cervello
    quali dati? quelli numerici? la spiegazione dettagliata è poco dietro, sto aspettando.. quello forte in matematica sei tu.. Spiegami su cosa non ti trovi, t'ho spiegato GENEROSAMENTE ogni cosa

    il fatto che non crei dipendenza come salire le scale è ininfluente, crea danni alla psiche, dato che è una sostanza che si concentra su quello, non su altri organi
    Si, s'è incagliato il disco, sta cosa l'abbiamo capita è che hai taciuto sulle mie risposte.

    di storielle interessanti se ne trovano tante
    Già, ma questa in particolare è interessante perché è semplicemente storia. So che è difficile da accettare perché tu sei un austero uomo tutto d'un pezzo e bla bla bla, ma questi sono i fatti. Non dire che non hai voglia di cercare o di leggere, non mi interessa, risparmia tempo. Non avresti la mia attenzione.

    in effetti poter imparare lo swahili è un valido motivo per farsi di canne, utile, concreto


    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da Sousuke Visualizza il messaggio

    saper ragionare non significa condividere le proprie idee

    direi che l'effetto dell'uso regolari di canne sul cervello non è lo stesso delle sigarette, quelle agiscono su altri organi

    poi si sa che i giovani vogliono avere la libertà di farsi le canne liberamente
    I giovani hanno la libertà di bere liberamente. Hanno la libertà di morire alcolizzati. Le canne no però eh, non sia mai detto.
    Basta vedere i posti in cui è legale, che postacci.
    A Lantis piace questo intervento


  7. #76
    Assuefatto da FdT BonsaiWeed
    Uomo 25 anni da Roma
    Iscrizione: 3/5/2008
    Messaggi: 503
    Piaciuto: 171 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sousuke Visualizza il messaggio
    saper ragionare non significa condividere le proprie idee

    direi che l'effetto dell'uso regolari di canne sul cervello non è lo stesso delle sigarette, quelle agiscono su altri organi

    poi si sa che i giovani vogliono avere la libertà di farsi le canne liberamente
    Vorrei sapere se chi parla così sappia l'effetto che da. Pare che vediamo i draghi e gli unicorni .-.

    Comunque rispetto benissimo chi non è d'accordo, per carità, basta che non si è ipocriti.
    "Se ci coglie la crudele morte, dura vendetta verrà dal partigian, ormai sicura è già la dura sorte del fascista vile e traditor."

    -Benito mussolini

  8. #77
    Sousuke
    Utente bannato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Tyler Durden Visualizza il messaggio
    quali dati? quelli numerici? la spiegazione dettagliata è poco dietro, sto aspettando.. quello forte in matematica sei tu.. Spiegami su cosa non ti trovi, t'ho spiegato GENEROSAMENTE ogni cosa
    ho già risposto sulla questione dei numeri
    Si, s'è incagliato il disco, sta cosa l'abbiamo capita è che hai taciuto sulle mie risposte.
    ho replicato anche a quelle
    Già, ma questa in particolare è interessante perché è semplicemente storia. So che è difficile da accettare perché tu sei un austero uomo tutto d'un pezzo e bla bla bla, ma questi sono i fatti. Non dire che non hai voglia di cercare o di leggere, non mi interessa, risparmia tempo. Non avresti la mia attenzione.

    non vedo come quella storia possa contestare quello che avevo scritto

    sarà anche storia ma non mi aggrada l'idea di legalizzare le droghe per soddisfare i capricci di giovani, o permettere loro di imparare una lingua pressochè inutile qui

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da BonsaiWeed Visualizza il messaggio
    Vorrei sapere se chi parla così sappia l'effetto che da. Pare che vediamo i draghi e gli unicorni .-.

    Comunque rispetto benissimo chi non è d'accordo, per carità, basta che non si è ipocriti.
    conosco l'effetto concreto sulle persone che usa regolarmente la cannabis

  9. #78
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sousuke Visualizza il messaggio
    ho già risposto sulla questione dei numeri
    No.

    - - - Aggiornamento - - -

    #65, buon divertimento.

  10. #79
    Sousuke
    Utente bannato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Tyler Durden Visualizza il messaggio
    I giovani hanno la libertà di bere liberamente. Hanno la libertà di morire alcolizzati. Le canne no però eh, non sia mai detto.
    Basta vedere i posti in cui è legale, che postacci.
    il fatto che l'alcol induca a morire di più non significa che l'altro stupefacente non possa provocare più danni al cervello, inoltre quei dati non tengono conto di quello che avevo detto prima

  11. #80
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Tyler Durden Visualizza il messaggio
    #65, buon divertimento.

Pagina 8 di 78 PrimaPrima ... 4567891011121858 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 16/11/2010, 17:08
  2. A che età si diventa rimbambiti? questo è il titolo del prossimo pezzo
    Da gregnapola nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 12/5/2008, 12:23
  3. Il divieto di Stato al sesso fra adolescenti
    Da Usher nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 51
    Ultimo messaggio: 23/12/2007, 20:06
  4. Il discorso del papa di ognissanti
    Da P S Y C H O nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 3/11/2006, 15:24
  5. Il motore di ricerca più potente del mondo
    Da Ser Nwanko nel forum Off Topic
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 15/10/2005, 18:55