ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 5 di 11 PrimaPrima 123456789 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 41 a 50 su 103

Vaticano: No a proposta ue per depenalizzare omosessualita'

  1. #41
    Hypnotica
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ProdigalSon Visualizza il messaggio
    La tua visione della Chiesa è grezza e superficiale. La Dottrina morale della Chiesa non è un insieme di regole classificate in base alla gravità da seguire per non andare all'inferno. Questa è la visione distorta che avete voi del Cristianesimo (tra l'altro tu citi la Bibbia in senso vago senza considerare che esiste anche il Nuovo Testamento).
    Da nessuna parte la Chiesa ha detto che gli omosessuali (o altri) debbano essere "ammazzati" come dici tu.
    Comunque, se non conoscete il Cristianesimo (visto che non lo vivete) evitate di intervenire a sproposito attaccando sempre e comunque quello che dice la Chiesa.
    Ho studiato superficialmente dei passi della Bibbia per motivi universitari, non mi sto innalzando a conoscitrice esperta della Bibbia.



    Sto semplicemente scrivendo qui quello che dei professori universitari mi hanno spiegato.
    E quello che mi hanno spiegato è scritto nel post precendente.

    La chiesa non ha detto che devono essere ammazzati o almeno non l'ha detto chiaramente, ha appoggiato dei paesi che lo pensano, e ti sembra poco?

  2. # ADS
     

  3. #42
    Lo_Zio
    Utente bannato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    Lo_zio, non capisco le tue dissertazioni.
    La questione è la depenalizzazione o meno di quei reati dovuti al fatto di essere gay.
    La possibilità o meno di adottare un bambino da parte di una coppia omosessuale, oppure di contrarre o meno l'unione civile, son cose comunque avulse dal reato penale.
    Mi sembra che la Chiesa Cattolica sia mossa solo dalla paura che questa iniziativa possa in qualche modo avallare la causa omosessuale e - non potendo trovare motivazioni valide per non appoggiarla - si sia incartata su disquisizioni e giochi di parole arrivando addirittura a dire di voler tutelare il discriminante nel timore ch'egli diventi il discriminato...
    Sarebbero stati molto più coerenti ed eleganti se avessero fatto una dichiarazione del tipo: noi siamo contro l'omosessualità però riteniamo che un peccatore debba essere giudicato da Dio e non condannato a morte da un tribunale terreno...
    In questo caso non è il vaticano a aver pregiudizi contro gli omosessuali, sei te a aver pregiudizi contro il vaticano.
    Il vaticano ha affermato di essere contrario alle discriminazioni ingiuste nei confronti degli omosessuali, e se su questo ci possiamo ritenere d'accordo(e' scritto così, è ciò che ha affermato in pubblico, quindi adesso è il suo pensiero), di conseguenza, questo pensiero da parte del vaticano ammette che esistano discriminazioni giuste, come vietare ai gay di sposarsi o di avere figli(e su l'esistenza di queste discriminazioni chiamate giuste siamo d'accordo come sopra, dato che finora sull'argomento gay le posizioni ufficiali sono state "no matrimonio" e mai ho sentito "si impiccagione, cacciamoli dai posti di lavoro", al massimo sono stati condannati alla dannazione eterna dopo la morte, ma poi entriamo in un argomento diverso da quello del topik). Adesso, mi sembra ovvio(e lo dico da più topik) che se il vaticano ritiene che esistano discriminazioni giuste e ingiuste, sia consapevole che sottoscrivendo quel trattato non solo abolirà le discriminazioni da lui ritenute giuste, ma il trattato stesso potrebbe essere strumentalizzato per abolire quelle discriminazioni da lui ritenute giuste, dato che ad esempio l'arcigay, avrebbe un nuovo potente strumento tra le mani.
    Non penso che questa cosa sia tanto scandalosa, non compi un atto non per la sua conseguenza diretta, ma per paura delle conseguenze indirette, e questo mi sembra un comportamento normalissimo, sopratutto da parte di un entità come il vaticano, che non può prendere decisioni improvvisate.
    Tu sostieni che per l'appunto la chiesa abbia paura che questo poss aavvallare la causa omosessuale e quindi ha bocciato la proposta, ma infatti è così, e il vaticano lo ha affermato non con giri di parole, ma direttamente, spiegandone le ragioni, le quali per quanto a te possano sembrare bizzarre, sono le ragioni che da sempre esprime, presentando su esse una certa coerenza(su esse, non sulla totalità dei suoi principi).
    Qui, chi merita biasimo è l'arcigay, che a quanto pare non è in grado di comprendere un testo scritto, o più semplicemente finge di non comprendere, strumentalizzando il rifiuto del papa e dicendo che il vaticano vuole la pena di morte per i gay.

  4. #43
    Overdose da FdT dada
    Iscrizione: 12/1/2006
    Messaggi: 9,710
    Piaciuto: 21 volte

  5. #44
    Lo_Zio
    Utente bannato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Hypnotic Visualizza il messaggio
    Il Vaticano fa lo stesso gioco di quei paesi, non vedo dove sia la differenza.
    Non concordo assolutamente, detto questo, devo dire che secondo le regole del Vaticano, cioè secondo la Bibbia, l'omosessualità è ritenuta allo stesso piano della pedofilia, dell'incesto, quindi dal canto loro deve essere punita.
    Nello stesso passo della Bibbia, dove Dio dice le cose che non possono essere fatte (cioè quando la Bibbia si esprime sulla sfera sessuale), c'è anche una frase che vieta all'uomo di fare l'amore con una donna in periodo mestruale...e questa la dice tutta... Tutti gli uomini che fanno questo doverbbero essere ammazzati?
    La Bibbia mette tutte queste cose che ho scritto (e anche altre) sullo stesso piano di "gravità", quindi mettiamo a morte anche chi si scopa la sorella o la cognata/o, suocera/o (anche questo è scritto), mettiamo alla gogna anche chi ha fatto sesso in periodo non fertile...
    Se la Bibbia conferisce lo stesso peso a tutte queste cose, perchè il Vaticano non ti attiene al suo testo di riferimento?

    Perchè il Vaticano non si schiera con la stessa forza quando si parla di pedofilia?
    Che persona curiosa, quindi secondo te la chiesa ha appoggiato paesi che uccidono i gay, tramite quale sua azione lo avrebbe fatto scusa? rifiutandosi di sottoscrivere un atto le cui conseguenze dirette approva? (lo ha detto lei che le approva) e quindi, se così fosse, come puoi approvare il non discriminare ingiustamente gli omosessuali e poi approvare chi li discrimina ingiustamente? è un controsenso...puoi rispiegarmi cosa volevi dire?

  6. #45
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2785 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lo_Zio Visualizza il messaggio
    In questo caso non è il vaticano a aver pregiudizi contro gli omosessuali, sei te a aver pregiudizi contro il vaticano.
    Il vaticano ha affermato di essere contrario alle discriminazioni ingiuste nei confronti degli omosessuali, e se su questo ci possiamo ritenere d'accordo(e' scritto così, è ciò che ha affermato in pubblico, quindi adesso è il suo pensiero), di conseguenza, questo pensiero da parte del vaticano ammette che esistano discriminazioni giuste, come vietare ai gay di sposarsi o di avere figli(e su l'esistenza di queste discriminazioni chiamate giuste siamo d'accordo come sopra, dato che finora sull'argomento gay le posizioni ufficiali sono state "no matrimonio" e mai ho sentito "si impiccagione, cacciamoli dai posti di lavoro", al massimo sono stati condannati alla dannazione eterna dopo la morte, ma poi entriamo in un argomento diverso da quello del topik). Adesso, mi sembra ovvio(e lo dico da più topik) che se il vaticano ritiene che esistano discriminazioni giuste e ingiuste, sia consapevole che sottoscrivendo quel trattato non solo abolirà le discriminazioni da lui ritenute giuste, ma il trattato stesso potrebbe essere strumentalizzato per abolire quelle discriminazioni da lui ritenute giuste, dato che ad esempio l'arcigay, avrebbe un nuovo potente strumento tra le mani.
    Non penso che questa cosa sia tanto scandalosa, non compi un atto non per la sua conseguenza diretta, ma per paura delle conseguenze indirette, e questo mi sembra un comportamento normalissimo, sopratutto da parte di un entità come il vaticano, che non può prendere decisioni improvvisate.
    Tu sostieni che per l'appunto la chiesa abbia paura che questo poss aavvallare la causa omosessuale e quindi ha bocciato la proposta, ma infatti è così, e il vaticano lo ha affermato non con giri di parole, ma direttamente, spiegandone le ragioni, le quali per quanto a te possano sembrare bizzarre, sono le ragioni che da sempre esprime, presentando su esse una certa coerenza(su esse, non sulla totalità dei suoi principi).
    Qui, chi merita biasimo è l'arcigay, che a quanto pare non è in grado di comprendere un testo scritto, o più semplicemente finge di non comprendere, strumentalizzando il rifiuto del papa e dicendo che il vaticano vuole la pena di morte per i gay.
    Esattamente

  7. #46
    Lo_Zio
    Utente bannato

    Predefinito

    Io vado a prendere la paglia, facciamo un effige del papa e poi le diamo fuoco!

  8. #47
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lo_Zio Visualizza il messaggio
    In questo caso non è il vaticano a aver pregiudizi contro gli omosessuali, sei te a aver pregiudizi contro il vaticano.
    Il vaticano ha affermato di essere contrario alle discriminazioni ingiuste nei confronti degli omosessuali, e se su questo ci possiamo ritenere d'accordo(e' scritto così, è ciò che ha affermato in pubblico, quindi adesso è il suo pensiero), di conseguenza, questo pensiero da parte del vaticano ammette che esistano discriminazioni giuste, come vietare ai gay di sposarsi o di avere figli(e su l'esistenza di queste discriminazioni chiamate giuste siamo d'accordo come sopra, dato che finora sull'argomento gay le posizioni ufficiali sono state "no matrimonio" e mai ho sentito "si impiccagione, cacciamoli dai posti di lavoro", al massimo sono stati condannati alla dannazione eterna dopo la morte, ma poi entriamo in un argomento diverso da quello del topik). Adesso, mi sembra ovvio(e lo dico da più topik) che se il vaticano ritiene che esistano discriminazioni giuste e ingiuste, sia consapevole che sottoscrivendo quel trattato non solo abolirà le discriminazioni da lui ritenute giuste, ma il trattato stesso potrebbe essere strumentalizzato per abolire quelle discriminazioni da lui ritenute giuste, dato che ad esempio l'arcigay, avrebbe un nuovo potente strumento tra le mani.
    Non penso che questa cosa sia tanto scandalosa, non compi un atto non per la sua conseguenza diretta, ma per paura delle conseguenze indirette, e questo mi sembra un comportamento normalissimo, sopratutto da parte di un entità come il vaticano, che non può prendere decisioni improvvisate.
    Tu sostieni che per l'appunto la chiesa abbia paura che questo poss aavvallare la causa omosessuale e quindi ha bocciato la proposta, ma infatti è così, e il vaticano lo ha affermato non con giri di parole, ma direttamente, spiegandone le ragioni, le quali per quanto a te possano sembrare bizzarre, sono le ragioni che da sempre esprime, presentando su esse una certa coerenza(su esse, non sulla totalità dei suoi principi).
    Qui, chi merita biasimo è l'arcigay, che a quanto pare non è in grado di comprendere un testo scritto, o più semplicemente finge di non comprendere, strumentalizzando il rifiuto del papa e dicendo che il vaticano vuole la pena di morte per i gay.

    Hai perso di vista che il Vaticano ha detto NO alla proposta di depenalizzazione dell'omosessualità nel mondo; non alla proposta di dediscriminalizzazione dell'omosessualità nel mondo.
    Certo che le considerazioni vaticane hanno una logica, chi lo mette in dubbio; il problema è che, per dirla col linguaggio di FdT, sono completamente OT.
    Senza contare che per la chiesa rappresentante il cattolicesimo non dire "no all'impiccagione" equivale a dire "si all'impiccagione" in virtù del peccato per omissione, che è considerato alla stessa stregua di quello fatto con pensieri o con opere.

    Con questo, non nego di avere dei pregiudizi nei confronti del Vaticano, essi traggono origine da ripetute analisi dei loro comportamenti. Nonostante ciò riesco ancora a sforzarmi e a discernere quando un'azione di qualsiasi tipo di un organo ufficiale del Vaticano sia apprezzabile o meno.

  9. #48
    Lo_Zio
    Utente bannato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    Hai perso di vista che il Vaticano ha detto NO alla proposta di depenalizzazione dell'omosessualità nel mondo; non alla proposta di dediscriminalizzazione dell'omosessualità nel mondo.
    Certo che le considerazioni vaticane hanno una logica, chi lo mette in dubbio; il problema è che, per dirla col linguaggio di FdT, sono completamente OT.
    Senza contare che per la chiesa rappresentante il cattolicesimo non dire "no all'impiccagione" equivale a dire "si all'impiccagione" in virtù del peccato per omissione, che è considerato alla stessa stregua di quello fatto con pensieri o con opere.

    Con questo, non nego di avere dei pregiudizi nei confronti del Vaticano, essi traggono origine da ripetute analisi dei loro comportamenti. Nonostante ciò riesco ancora a sforzarmi e a discernere quando un'azione di qualsiasi tipo di un organo ufficiale del Vaticano sia apprezzabile o meno.
    Cosa intendi dire con la prima parte? che la depenalizzazione è diversa dalla dediscriminazione? o che le due cose sono separate tra loro?

  10. #49
    FdT-dipendente
    Uomo
    Iscrizione: 4/7/2007
    Messaggi: 1,581
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Coso Visualizza il messaggio
    Sottrarre a sanzione penale.
    Nello specifico, spingere perché in alcuni paesi in cui l'omosessualità è reato, non sia più così.

    La posizione del Vaticano è nient'altro che vergognosa. Non so davvero come si possa dar credito a gente del genere.

    Mi ricordo tra l'altro che il ministro Carfagna si era espressa in passato a favore di questa proposta. Vediamo se avrà il coraggio di portare avanti le sue convinzioni o se avrà paura della scomunica
    Grazie
    A me comunque paiono motivazioni deboli quelle adottate dalla chiesa <.<
    Forse sono rimasti ancora al libro del Levitico.

  11. #50
    Dovahkiin
    Utente cancellato

    Predefinito

    Bah... Mi sono scocciato di discutere con gli asini dogmatistci.

Pagina 5 di 11 PrimaPrima 123456789 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. In vaticano
    Da God's Regret nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 3/10/2008, 12:39
  2. Vaticano: no ai trapianti
    Da twix ™ nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 82
    Ultimo messaggio: 24/9/2008, 14:10
  3. Elio e le Storie Tese - Omosessualità
    Da Sedobren Gocce nel forum Video musicali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 7/4/2008, 18:38
  4. Vaticano in serie A???
    Da obo nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 38
    Ultimo messaggio: 8/3/2007, 9:17
  5. Omosessualità
    Da freestylegirl nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 138
    Ultimo messaggio: 21/3/2006, 13:19