ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 4 di 12 PrimaPrima 12345678 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 31 a 40 su 111

La sfida trevigiana alle moschee

  1. #31
    twix ™
    Ospite

    Freccia

    IL RAMADAN NEGATO
    C'è Al Jazeera, si prega anche in italiano

    Gli islamici lanciano la festa del 12 settembre
    In duecento alla preghiera del ramadan, nel parcheggio di un centro grossisti a Villorba, il tutto ripreso dalle telecamere di Al Jazeera: è andato in scena il rito collettivo del ramadan a Treviso, dove il Comune gestito dalla Lega Nord sta vietando l'utilizzazione di ogni spazio al coperto. Sermone metà in arabo e metà in italiano. Una sfida pacifica. "La nostra volontà è il dialogo", ha detto l'Imam Youssef Tadil, che ha lanciato la "festa del 12 settembre" in segno di riconciliazione: "La faremo tutti gli anni", ha annunciato. Alla festa hanno partecipato anche consiglieri comunali e politici del centrosinistra trevigiano.

    Ma le tensioni non si placano. Un mediatore culturale, Abdellah Ajouguim, ha iniziato uno sciopero gandhiano della fame per chiedere a istituzioni e amministratori un luogo in cui gli islamici possano pregare. «Allungheremo il digiuno, il Ramadan non durerà solo un mese, sarà uno sciopero della fame e della sete davanti alle istituzioni». I musulmani sono pronti a lottare con la «non violenza», citando Gandhi e Pannella, dopo i giorni ad alta tensione con la Lega Nord.

    Giancarlo Gentilini, prosindaco di Treviso, non cede e attacca di nuovo gli islamici di Treviso: "Sono estremisti puri e semplici. Questo estremismo l'ho trovato solo in coloro che hanno distrutto le Torri Gemelle". Lo ha fatto con un intervista a "Il Giornale": "Quando si sbandiera la volonta' di infrangere le leggi, e si ha il coraggio di dire che se ne fregano del sindaco di Treviso e delle leggi italiane, e che nemmeno l'esercito potra' sloggiarli da la', allora siamo in presenza non di gente che prega, ma di gente che vuole forzare la mano".

    Ribadendola sua linea di "tolleranza a doppio zero" contro ogni tipo di assembramento, Gentilini parla anche di un "disegno diabolico delle frange islamiche estremiste" che hanno preso di mira Treviso "che non ha mai approvato questi insediamenti".


    Nel mirino di Gentilini c'è l'associazione "Seconda Generazione" dei giovani islamici di Treviso, fondata nei mesi scorsi da una studentessa universitaria marocchina di 21 anni, Meryem Fourdous. L'associazione, alla vigilia del Ramadan, aveva finalmente trovato uno spazio in affitto, un ex negozio nel quartiere popolare di san Liberale, per farne la propria sede.



    Una sede subito qualificata dalla Lega come "Moschea" e quindi vietata dai regolamenti urbanistici. In un solo giorno l'amministrazione ha inviato tre volte i vigili urbani per un'ispezione. Attorno alla nuova sede, subito tensione. Prima sono comparse sulle serrande scritte ingiuriose contro Allah e Maometto; poi ci sono stati atti di vandalismi. Infine la stessa Meryem ha ricevuto minacce di morte, su cui la Procura ha aperto un'inchiesta.

    A gettare acqua sul fuoco un consigliere leghista, Pierantonio Fanton, che nel corso di una "ispezione" ha avuto una rissa con alcuni islamici. Proprio in seguoto allo scontro, il Questore di Treviso ha chiesto all'associazione di sospendere temporaneamente ogni attività, cosa che i giovani islamici hanno fatto issando però una maglietta nera: "Treviso maglia nera dell'integrazione".

    Nel frattempo la tensione tra islamici a Lega è cresciuta anche in altri centri: a Villorba, alle porte di Treviso, dove i musulmani sono costretti a pregare in un parcheggio; a Nervesa della battaglia, dove il sindaco leghista ha firmato un'ordinanza di sgombero del locale centro islamico; a Colfosco, dove i musulmani pregano in un garage e dove la Lage ha chiesto l'immediata chiusura del locale. Ora le due ultime sfide: lo sciopero della fame e il reportage di Al Jazeera.(12 settembre 2008

  2. # ADS
     

  3. #32
    Lo_Zio
    Utente bannato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da lower Visualizza il messaggio
    oddio!
    Riprendo qui un argomento che ho letto qualche giorno fa su un giornale per non aprire un altro topic (in caso i mdo separeranno se sbaglio).
    Un guardiano di un museo ha bloccato una mussulmana che aveva un abito che le copriva pure il volto.
    Visto che questa non lo voleva togliere, non l'ha fatta entrare.
    Ora la persona che l'ha scritto si è lamentata dell'ignoranza di questo individuo, perchè non rispettava le usanze islamiche ecc.
    Io invece dico che ha fatto solo il suo dovere, dal momento che in Italia ci sono regole precise sulla sicurezza e vanno rispettate.
    Non è che questi prendono una barca o un aereo e vengono in Italia PRETENDONO che NOI nella NOSTRA PATRIA dobbiamo rispettare tutte le loro usanze, anche se vanno contro le nostre.
    E noi se ci permettiamo solo di usare il crocifisso da loro, ci incarcerano.
    Io sapevo che chi viene ospitato deve adeguarsi alle regole della casa di chi ospita.
    L'esempio che citi te non è completo:
    La donna musulmana si è lamentata del funzionario xkè in pratica, all'entrata le hanno fatto pagare il biglietto senza problemi, dopo dall'obliteratore le hanno impedito l'accesso per il velo, a questo punto vietaglielo subito, non le fai pagare il biglietto per niente.

    cmq, non tutte le musulmane hanno il velo che copre tutto il volto, a causa di una minoranza li puniamo tutti?(e poi, se questo è lunico motivo x vietare le moschee mi sembra usolo un discorso ridicolo)

  4. #33
    twix ™
    Ospite

    Predefinito

    altri casi trevigiani
    evviva la tolleranza


    Gli islamici chiedono aiuto ad Al Jazeera

    Caso moschea, una troupe dell’emittente araba sabato a Treviso e a Villorba

    TREVISO. Il caso della moschea di Treviso farà il giro del mondo. Una troupe dell'emittente satellitare araba «Al Jazeera» venerdì sera sarà Villorba nel piazzale del Centro Grossisti di Villorba, trasformato dall'inizio del Ramadan in luogo di preghiera per i musulmani guidati dall'Imam, Youssef Tadil. Nel frattempo, la comunità araba è ancora impegnata sulla ricerca di un luogo dove festeggiare la fine del Ramadan. Nei giorni scorsi avevano presentato la richiesta per l'utilizzo del Palaverde, dove già erano stati ospitati qualche anno fa, ma dopo una posizione possibilista, ieri alle 18 è arrivato il «no».
    Giorgio Buzzavo, presidente dell'associazione Verde Sport, che gestisce il Palaverde spiega la decisione: «In quel periodo iniziano i campionati di basket e volley e le squadre si devono allenare. Se fossero state disponibili le palestre della Ghirada, non avremmo avuto problemi ad affittare l'impianto alla comunità islamica. Si tratta di privati cittadini che pagano l'affitto».

    Tramontata anche l'ipotesi Palaverde, la questione della festa si complica. Ieri intanto l'annuncio che le telecamere di Al Jazeera emittente del Quatar saranno a Villorba alle 19.30 per riprendere la preghiera. «Faremo il possibile per dare di Treviso l'immagine di un territorio accogliente e civile», ha assicurato il presidente del Coordinamento delle associazioni marocchine Abdallah Kerzraji, promotore insieme a Tadil, dell'iniziativa. Ma non è escluso che Al Jazeera punterà i riflettori anche su San Liberale e le scritte anti-Islam. I primi ad annunciare la diffusione sui canali arabi delle scritte e della preghiera nel parcheggio di via Cisole, erano stati i soci di «Seconda Generazione». I politici locali avevano parlato di minaccia. Al Jazzera infatti conta 40 milioni di spettatori nel solo mondo arabo: il rischio è che la diffusione delle scritte e delle preghiere «nascoste» potrebbero trasformare il caso Treviso in un caso internazionale. E attirare l'attenzione di qualche «estremista». Spiega Tadil: «Le telecamere di Al Jazeera arriveranno per scongiurare la diffusione di Treviso come città razzista che non si merita». A Villorba sono stati invitati i trevigiani, compresa la famiglia Benetton, Paolini e Alex Del Piero. «Ho rifiutato per anni il contatto con il network - dice l'Imam - E' arrivata l'ora di rispondere alle loro richieste».

    (12 settembre 2008)

    LA GUERRA SUL RAMADAN
    La Curia bacchetta Gentilini


    Non si placa lo scontro tra Chiesa e amministrazione comunale. L'ultima bordata di Gentilini («boicottate la parrocchia di San Liberale») ha mandato su tutte le furie i vertici della Curia trevigiana. Durissimo il commento del massimo responsabile della Diocesi per i rapporti con i musulmani, don Giuliano Vallotto: «E' ora di finirla con questo Gentilini. La smetta di fare il vescovo e si limiti a fare l'amministratore». Nonostante una lunga telefonata chiarificatrice tra il vicesindaco e don Paolo Zago, le dichiarazioni di Genty continuano a far discutere.

    E se da una parte il vescovo, Andrea Bruno Mazzocato, invita al «massimo dialogo tra le parti sempre nel rispetto della legalità», dall'altra il responsabile della Diocesi per i rapporti con i musulmani attacca il vicesindaco senza tanti giri di parole: «E' stato lo stesso questore di Treviso, Carmine Damiano, ad affermare che la moschea di San Liberale non rappresenta un problema di ordine pubblico. Dunque è un problema tutto politico che spetta alla politica risolvere. Penso che sia giunto il momento di chiudere il sipario su questo teatrino leghista. Gentilini la smetta di comportarsi da vescovo e faccia l'amministratore».

    Parole queste che non possono non riaccendere la polemica con Ca' Sugana. La Lega, afferma Vallotto, ha deciso di prendersi il ruolo di baluardo contro l'Islam. «Confermo quindi - ha aggiunto - che i musulmani hanno diritto ad avere un luogo di culto. Per cui l'amministrazione comunale e tutte le parti interessate in questa vicenda si devono adoperare per risolvere questo problema». E a San Liberale tutti sono a sostegno di don Paolo Zago.

    Anche chi sul caso «moschea» arriccia il naso. Sono i parrocchiani di San Liberale a muoversi a difesa di don Paolo, che nei giorni scorsi aveva speso parole di sostegno ai musulmani di via Puglie. Posizione non gradita a Giancarlo Gentilini, tanto che il vice-sindaco aveva invitato i fedeli cattolici a «boicottare» la parrocchia. «Il mio sostegno va a don Paolo», dice Carla Sartori, maestra d'asilo e catechista della parrocchia. «Non credo che sia opportuno che ci sia un centro culturale islamico o una moschea lì in via Puglie, vicino a un asilo - dice - Ma non condivido gli attacchi di Gentilini al mio parroco». Sulla stessa linea d'onda Angela, un'altra parrocchiana di San Liberale. «Forse i musulmani hanno sbagliato posto - commenta - dovevano scegliere un locale più isolato per non creare scompiglio nel quartiere. Ma tutti abbiamo il diritto di pregare. Siamo o non siamo in un Paese libero? C'è chi condivide le posizioni di Gentilini in merito. A me personalmente non piacciono». Più drastico il commento di Tatiana Bassan. «Se continuiamo così torneremo indietro di 100 anni. Per fortuna abbiamo un parroco che prende le difese di questi cittadini che hanno il diritto di pregare, come tutti». «Tutti devono avere un posto in cui professare la loro religione», dice un parrocchiano, che preferisce rimanere nell'anonimato. E sull'uscita di Gentilini? «Vuole mettere zizzania fra i parrocchiani - commenta - Ma credo sia una delle sue solite battute. Domani avrà già cambiato idea».
    (09 settembre 2008)












  5. #34
    FdT-dipendente Pine
    Uomo 31 anni da Firenze
    Iscrizione: 16/9/2006
    Messaggi: 1,714
    Piaciuto: 12 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da lakeofire Visualizza il messaggio
    Ancora???? E che palle twix -.-"
    I leghisti ti stanno in culo lo hanno capito anche gli abitandi della nuova zelanda. Continui ad aprire topic per quale motivo??

    La gente ne ha 2 palle così delle moschee e di tutto quello che ci sta attorno.
    Magari da grande comincerai a capire perchè la Lega sta prendendo molti + voti del tuo partitino.
    lake ti amo

  6. #35
    FdT-dipendente
    Uomo
    Iscrizione: 4/7/2007
    Messaggi: 1,581
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Ma perchè quando un sindaco lavora SERIAMENTE per mettere a posto le cose, i metodi non vanno bene?
    Secondo me voi preferireste un pò di (mal)sana anarchia e tutti fanno quello che vogliono.
    PEACE AND LOVE!

  7. #36
    Lo_Zio
    Utente bannato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da lower Visualizza il messaggio
    Ma perchè quando un sindaco lavora SERIAMENTE per mettere a posto le cose, i metodi non vanno bene?
    Secondo me voi preferireste un pò di (mal)sana anarchia e tutti fanno quello che vogliono.
    PEACE AND LOVE!
    Seriamente aka ti tolgo la moschea?

    ahahahahah.

  8. #37
    Mai più senza FdT lakeofire
    Uomo 36 anni
    Iscrizione: 11/9/2007
    Messaggi: 13,626
    Piaciuto: 66 volte

    Predefinito

    Un'intolleranza al giorno della Lega toglie il medico di torno
    Grazie Twix

  9. #38
    FdT-dipendente Pine
    Uomo 31 anni da Firenze
    Iscrizione: 16/9/2006
    Messaggi: 1,714
    Piaciuto: 12 volte

    Predefinito

    twix segui la massa


  10. #39
    twix ™
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Pine Visualizza il messaggio
    twix segui la massa

    Piuttosto rinuncio ai miei sogni

  11. #40
    Lo_Zio
    Utente bannato

    Predefinito

    Come si fa a ridere della propria stupidità? proprio non lo capisco.
    Lakeofire, mi spieghi a rigor di logica xkè bisognerebbe vietare la costruzione di una moschea? mi dai dei buoni motivi per il quale bisognerebbe vietarla? Sono sicuro che dall'alto della tua intelligenza riuscirai a convincermi che le moschee sono un male, prego, procedi.

Pagina 4 di 12 PrimaPrima 12345678 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Un italiano su 3 dice no a moschee
    Da Usher nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 320
    Ultimo messaggio: 26/5/2008, 18:28
  2. Le moschee
    Da Matttte nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 108
    Ultimo messaggio: 24/8/2007, 13:00
  3. la sfida
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 22/2/2007, 15:41
  4. Il calcio nelle moschee
    Da AldoVincent nel forum Off Topic
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 19/10/2005, 8:34
  5. la sfida
    Da vinz47 nel forum Trash
    Risposte: 38
    Ultimo messaggio: 6/8/2005, 17:07