ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 18 di 21 PrimaPrima ... 81415161718192021 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 171 a 180 su 209
Like Tree90Mi piace

Spot "gli animali sono tutti uguali"

  1. #171
    Ghajarya Annie Lennox
    Donna 143 anni
    Iscrizione: 20/9/2010
    Messaggi: 17,421
    Piaciuto: 7509 volte

    Predefinito

    Che sono minchiate lo dici tu.
    Ma quello che dici tu da una parte è giusto. Noi siamo uomini, abbiamo avuto un'evoluzione che ci ha permesso di progredire in tanti settori, abbiamo più capacità di un animale a livello pratico, a livello di intelligenza, a livello di tante cose, siamo superiori.
    Poi abbiamo la parola. Se un pesce avesse la parola, tu lo mangeresti? Se un pesce avesse una possibilità concreta di ribellarsi in un modo che tu possa comprendere, lo mangeresti? Credo di no. Allora qual'è la linea sottile che stabilisce che quell'animale può essere mangiato?
    Il fatto che non può difendersi. Ma il fatto che non possa difendersi non esclude che l'animale non abbia un anima, non provi lo stesso dolore che proviamo noi se venissimo macellati. Non esclude il fatto che a suo modo si ribella, nello stesso modo in cui si ribellerebbe un uomo davanti ad una morte dolorosa certa.
    Se solo gli animali avessero la parola..


    Que me face isto amor, toda a vida a navigar, todas as velas a rasguear, todas as islas a descubrir a praia sud de todos os ventos, a praia sud de toto o mar, pra enfrentar todas as ondas e navigar multo mais a frente..

  2. # ADS
     

  3. #172
    Randagio
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Loller156 Visualizza il messaggio
    EDIT: mi piacerebbe anche che la scienza ci facesse sentire i pensieri di un animale mentre uccide un uomo.. chissà se pensa "ma no, non dovrei ucciderlo perchè abbiamo gli stessi diritti"
    Morte tua vita mia penserà... un pò quello che pensa il ciccione davanti al banco frigo no? Quindi dai, siamo uguali.. ecco la prova!


    Poi ripeto tu parli sempre di "uccisione" ma quella è la cosa minore... è lo SFRUTTAMENTIO che caratterizza l'uomo.. nessun animale in natura "sfrutta" un altro animale come facciamo noi... se lo fanno lo fanno per simbiosi...


    ripeto: non ho nulla da dire alla persona affamata che uccide, ho molto da dire a chi delega e non sà e non vuole sapere!


  4. #173
    Sei colori in cerca di autore Randy Mellons
    Uomo 120 anni
    Iscrizione: 6/2/2011
    Messaggi: 6,943
    Piaciuto: 5295 volte

    Predefinito

    E non sfruttano altri animali perché?
    1. Non ne sono capaci
    2. Non ne trarrebbero un'utilità
    3. Perché sanno che gli animali sono tutti uguali e quindi non si abbasserebbero mai a compiere un azione così eticamente scorretta.

  5. #174
    Vivo su FdT Loller156
    Uomo 30 anni da Lecco
    Iscrizione: 13/8/2007
    Messaggi: 4,943
    Piaciuto: 1612 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Annie Lennox Visualizza il messaggio
    Che sono minchiate lo dici tu.
    Ma quello che dici tu da una parte è giusto. Noi siamo uomini, abbiamo avuto un'evoluzione che ci ha permesso di progredire in tanti settori, abbiamo più capacità di un animale a livello pratico, a livello di intelligenza, a livello di tante cose, siamo superiori.
    Poi abbiamo la parola. Se un pesce avesse la parola, tu lo mangeresti? Se un pesce avesse una possibilità concreta di ribellarsi in un modo che tu possa comprendere, lo mangeresti? Credo di no. Allora qual'è la linea sottile che stabilisce che quell'animale può essere mangiato?
    Il fatto che non può difendersi. Ma il fatto che non possa difendersi non esclude che l'animale non abbia un anima, non provi lo stesso dolore che proviamo noi se venissimo macellati. Non esclude il fatto che a suo modo si ribella, nello stesso modo in cui si ribellerebbe un uomo davanti ad una morte dolorosa certa.
    Se solo gli animali avessero la parola..
    No beh, che sono minchiate lo dice gente autorevole.. io mi limito ad appoggiare delle tesi, non di certo a proporne di mie.. sarebbe alquanto arrogante XD

    Se un pesce avesse la parola significherebbe avere uno sviluppo nervoso simile al nostro, il che andrebbe a modificare tutta la base. Gli animali, quando usano i versi, non parlano. Gli etologi (quelli che ho letto io, non conosco tutto il mondo) sostengono che i versi degli animali siano riflessi ed innati, e non voluti. Praticamente i versi servono a tanti scopi, ma non sono controllabili volontariamente.

    Se invece potessero parlare, con cognizione di causa, li considererei miei pari e non li mangerei. Aspetto il giorno che evolvano a tal punto..

    No, la linea è l'evoluzione. La mia linea, perlomeno. Non mangerei mai un essere con un'intelligenza simile o superiore alla mia, mentre ne mangerei altri.. Il mio concetto di superiorità passa da questo punto, e mi sembrava chiaro..

    Se il discorso fosse la difesa mangerei solo piante, quelle manco scappano quando provi a prenderle. Meglio di così..

    Comunque, per pignoleria, non provano il nostro stesso dolore. Ne provano meno.. sia a livello fisico che psicologico (vale per la maggior parte degli altri animali, non ho l'assoluta certezza che sia così per tutti)

    Quote Originariamente inviata da Randagio Visualizza il messaggio
    Morte tua vita mia penserà... un pò quello che pensa il ciccione davanti al banco frigo no? Quindi dai, siamo uguali.. ecco la prova!


    Poi ripeto tu parli sempre di "uccisione" ma quella è la cosa minore... è lo SFRUTTAMENTIO che caratterizza l'uomo.. nessun animale in natura "sfrutta" un altro animale come facciamo noi... se lo fanno lo fanno per simbiosi...


    ripeto: non ho nulla da dire alla persona affamata che uccide, ho molto da dire a chi delega e non sà e non vuole sapere!

    Gli altri animali non lo fanno solo perchè non hanno l'intelligenza necessaria per trarne un vantaggio significativo.

    Io delego la morte degli animali, ma so come vengono trattati e so come muoiono.. con tutti i video che girano (nonostante alcuni siano di 15 anni fa, data la grafica in 40x60) ormai ho una cultura sugli allevamenti.. XD


    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da Randy Mellons Visualizza il messaggio
    E non sfruttano altri animali perché?
    1. Non ne sono capaci
    2. Non ne trarrebbero un'utilità
    3. Perché sanno che gli animali sono tutti uguali e quindi non si abbasserebbero mai a compiere un azione così eticamente scorretta.
    Oddio, non credo che gli animali abbiano sta grande etica.. Tra animali dello stesso tipo si mangiano i cuccioli.. e poi si parla di etica? XD

  6. #175
    Overdose da FdT
    Uomo
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 6,184
    Piaciuto: 122 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Loller156 Visualizza il messaggio


    No beh, che sono minchiate lo dice gente autorevole.. io mi limito ad appoggiare delle tesi, non di certo a proporne di mie.. sarebbe alquanto arrogante XD

    Se un pesce avesse la parola significherebbe avere uno sviluppo nervoso simile al nostro, il che andrebbe a modificare tutta la base. Gli animali, quando usano i versi, non parlano. Gli etologi (quelli che ho letto io, non conosco tutto il mondo) sostengono che i versi degli animali siano riflessi ed innati, e non voluti. Praticamente i versi servono a tanti scopi, ma non sono controllabili volontariamente.

    Se invece potessero parlare, con cognizione di causa, li considererei miei pari e non li mangerei. Aspetto il giorno che evolvano a tal punto..

    No, la linea è l'evoluzione. La mia linea, perlomeno. Non mangerei mai un essere con un'intelligenza simile o superiore alla mia, mentre ne mangerei altri.. Il mio concetto di superiorità passa da questo punto, e mi sembrava chiaro..

    Se il discorso fosse la difesa mangerei solo piante, quelle manco scappano quando provi a prenderle. Meglio di così..

    Comunque, per pignoleria, non provano il nostro stesso dolore. Ne provano meno.. sia a livello fisico che psicologico (vale per la maggior parte degli altri animali, non ho l'assoluta certezza che sia così per tutti)



    Gli altri animali non lo fanno solo perchè non hanno l'intelligenza necessaria per trarne un vantaggio significativo.

    Io delego la morte degli animali, ma so come vengono trattati e so come muoiono.. con tutti i video che girano (nonostante alcuni siano di 15 anni fa, data la grafica in 40x60) ormai ho una cultura sugli allevamenti.. XD


    - - - Aggiornamento - - -



    Oddio, non credo che gli animali abbiano sta grande etica.. Tra animali dello stesso tipo si mangiano i cuccioli.. e poi si parla di etica? XD
    Il problema è che vediamo la vita degli animali e la loro esistenza e tutto cio che li riguarda con i nostri parametri ma se loro dovessere vedere noi con i loro parametri come ci giudicherebbero? E se gli animali dovessere rappresentati da un etica come dovrebbe essere o in alternativa cosa potremmo usare al posto dell'etica ?

  7. #176
    alias Annie Lennox Elaine Marley
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 22/4/2010
    Messaggi: 8,528
    Piaciuto: 6430 volte

    Predefinito

    Cioè non mangeresti animali meno intelligenti di te @Loller156?
    Questo è il tuo parametro?
    Allora dovresti mangiare cani e gatti, perchè non lo fai?
    (In teoria potresti mangiare anche un sacco di persone già che ci sei )
    "look like the innocent flower, but be the serpent under it"

  8. #177
    Vivo su FdT Loller156
    Uomo 30 anni da Lecco
    Iscrizione: 13/8/2007
    Messaggi: 4,943
    Piaciuto: 1612 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Usher Visualizza il messaggio
    Il problema è che vediamo la vita degli animali e la loro esistenza e tutto cio che li riguarda con i nostri parametri ma se loro dovessere vedere noi con i loro parametri come ci giudicherebbero? E se gli animali dovessere rappresentati da un etica come dovrebbe essere o in alternativa cosa potremmo usare al posto dell'etica ?
    Non è una domanda che mi pongo, sinceramente. Non credo di aver capito dove vuoi arrivare

    Quote Originariamente inviata da Elaine Marley Visualizza il messaggio
    Cioè non mangeresti animali meno intelligenti di te @Loller156?
    Questo è il tuo parametro?
    Allora dovresti mangiare cani e gatti, perchè non lo fai?
    (In teoria potresti mangiare anche un sacco di persone già che ci sei )
    Non mangerei animali più intelligenti, non meno. Quelli meno intelligenti già li mangio.

    Il parametro è dettato dall'evoluzione, come ho già detto.. Se esistesse un animale, morfologicamente diverso, ma in grado di dimostrare un'intelligenza superiore.. beh.. NON lo mangerei mai.

    I cani e i gatti non li mangio per una questione culturale.. se fossi nato in cina probabilmente li mangerei

  9. #178
    Ghajarya Annie Lennox
    Donna 143 anni
    Iscrizione: 20/9/2010
    Messaggi: 17,421
    Piaciuto: 7509 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Loller156 Visualizza il messaggio


    No beh, che sono minchiate lo dice gente autorevole.. io mi limito ad appoggiare delle tesi, non di certo a proporne di mie.. sarebbe alquanto arrogante XD

    Se un pesce avesse la parola significherebbe avere uno sviluppo nervoso simile al nostro, il che andrebbe a modificare tutta la base. Gli animali, quando usano i versi, non parlano. Gli etologi (quelli che ho letto io, non conosco tutto il mondo) sostengono che i versi degli animali siano riflessi ed innati, e non voluti. Praticamente i versi servono a tanti scopi, ma non sono controllabili volontariamente.

    Se invece potessero parlare, con cognizione di causa, li considererei miei pari e non li mangerei. Aspetto il giorno che evolvano a tal punto..

    No, la linea è l'evoluzione. La mia linea, perlomeno. Non mangerei mai un essere con un'intelligenza simile o superiore alla mia, mentre ne mangerei altri.. Il mio concetto di superiorità passa da questo punto, e mi sembrava chiaro..

    Se il discorso fosse la difesa mangerei solo piante, quelle manco scappano quando provi a prenderle. Meglio di così..

    Comunque, per pignoleria, non provano il nostro stesso dolore. Ne provano meno.. sia a livello fisico che psicologico (vale per la maggior parte degli altri animali, non ho l'assoluta certezza che sia così per tutti)

    Gli animali provano lo stesso dolore degli uomini

    https://centri.unipg.it/cesda/doc/fi...li_animali.pdf

    ADUC - Articolo - Gli animali: esseri sensibili, soggetti di diritto

    Televideo - Gli animali provano lo stesso dolore degli uomini

    Bastano questi link per rispondere al tuo post.
    Gli animali provano lo stesso dolore dell'uomo e lo manifestano sia a livello fisico che psicologico, infatti articoli medici dicono che sono sempre più gli animali che soffrono di depressione.
    Que me face isto amor, toda a vida a navigar, todas as velas a rasguear, todas as islas a descubrir a praia sud de todos os ventos, a praia sud de toto o mar, pra enfrentar todas as ondas e navigar multo mais a frente..

  10. #179
    alias Annie Lennox Elaine Marley
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 22/4/2010
    Messaggi: 8,528
    Piaciuto: 6430 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Loller156 Visualizza il messaggio


    Non è una domanda che mi pongo, sinceramente. Non credo di aver capito dove vuoi arrivare



    Non mangerei animali più intelligenti, non meno. Quelli meno intelligenti già li mangio.

    Il parametro è dettato dall'evoluzione, come ho già detto.. Se esistesse un animale, morfologicamente diverso, ma in grado di dimostrare un'intelligenza superiore.. beh.. NON lo mangerei mai.

    I cani e i gatti non li mangio per una questione culturale.. se fossi nato in cina probabilmente li mangerei
    Sì volevo dire mangeresti (scusa è la mattina che ha un brutto effetto su di me )

    Sono comunque animali intelligenti, tutti, hanno un cervello, lo usano per vivere come natura li ha fatti.
    Il fatto che si esprimano diversamente non vuol dire che non sia intelligenti. Cioè mangiare un coniglio perchè non è intelligente come me è un ragionamento strano. Ho avuto un coniglio che quando lo chiamavo arrivava, quando voleva delle coccole me lo dimostrava.
    Non saprà parlare e risolvere equazioni matematiche, ma una testa la usava.

    Avere rispetto o meno per un essere vivente solo secondo l'intelligenza non so, non sono d'accordo..
    "look like the innocent flower, but be the serpent under it"

  11. #180
    Vivo su FdT Loller156
    Uomo 30 anni da Lecco
    Iscrizione: 13/8/2007
    Messaggi: 4,943
    Piaciuto: 1612 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Annie Lennox Visualizza il messaggio


    Gli animali provano lo stesso dolore degli uomini

    https://centri.unipg.it/cesda/doc/fi...li_animali.pdf

    ADUC - Articolo - Gli animali: esseri sensibili, soggetti di diritto

    Televideo - Gli animali provano lo stesso dolore degli uomini

    Bastano questi link per rispondere al tuo post.
    Gli animali provano lo stesso dolore dell'uomo e lo manifestano sia a livello fisico che psicologico, infatti articoli medici dicono che sono sempre più gli animali che soffrono di depressione.
    Allora, sto leggendo gli articoli:

    1. il primo afferma che ci sono delle analogie, non delle uguaglianze, ma non spiega nulla.. sono parole al vento, come si suol dire
    2. questo, finalmente, sembra proprio un articolo di buon livello. è scritto come se fosse un articolo peer-reviewed, nonostante non riesca a trovare il link che me lo conferma. Se fosse un articolo riconosciuto sarebbe interessante. L'unica pecca è che non sono segnati i dati sperimentali, per cui è impossibile valutare se i risultati sono "circoscritti" oppure validi su larga scala.. Sarebbe interessante trovare l'articolo completo pubblicato..
    3. Questo è interessante..

    E' una sensibilita' che fa riferimento a meccanismi nervosi su basi nocicettive (ndr. nocicezione:la capacita' di reagire con riflessi ad agenti esterni che minacciano l'integrita' dell'organismo), e che non ha la medesima intensita' secondo il livello di evoluzione delle specie”, ricorda il biologo e filosofo Georges Chapouthier, ricercatore del CNRS. In seguito si distingue la nocicezione, il dolore (quando alla nocicezione si aggiunge un emozione, un sentire) e infine la sofferenza, quando a questo dolore si aggiunge la capacita' di esserne consapevoli.
    Ed e' soprattutto sui mammiferi -in primo luogo sull'uomo- che le conoscenze hanno fatto progressi.“Tutti i vertebrati possiedono le strutture nervose primarie che intervengono nel trattamento delle informazioni nocicettive, cioe' specificamente legate alla percezione del dolore” ricorda Frank Péron, veterinario ed ecologo all'Universita' britannica di Lincoln. “Presso i mammiferi, lo sviluppo delle cortecce cerebrali fanno si' che fattori cognitivi ed emozionali modulino il sentire di questo dolore”

    Praticamente conferma le differenze di "sentire" il dolore che nominavo io prima, a riguardo della corteccia. I mammiferi più sviluppati hanno un potenziale maggiore di sentire il dolore a livello cosciente, mentre per gli altri rimane un istinto riflesso.
    Infatti nella conclusione dell'articolo divide il regno animale in 3 gruppi.. Evidentemente nemmeno loro pensano che tutti gli animali sentano il dolore allo stessso modo..

    4. è lo stesso autore del primo, quindi non è un'altra fonte.. è solo riscritta da un altro giornale.

    Quote Originariamente inviata da Elaine Marley Visualizza il messaggio
    Sì volevo dire mangeresti (scusa è la mattina che ha un brutto effetto su di me )

    Sono comunque animali intelligenti, tutti, hanno un cervello, lo usano per vivere come natura li ha fatti.
    Il fatto che si esprimano diversamente non vuol dire che non sia intelligenti. Cioè mangiare un coniglio perchè non è intelligente come me è un ragionamento strano. Ho avuto un coniglio che quando lo chiamavo arrivava, quando voleva delle coccole me lo dimostrava.
    Non saprà parlare e risolvere equazioni matematiche, ma una testa la usava.

    Avere rispetto o meno per un essere vivente solo secondo l'intelligenza non so, non sono d'accordo..
    Hanno un cervello, peccato che sia la corteccia cerebrale a compiere la maggior parte delle operazioni "superiori". Il cervello ce l'avranno anche, ma non hanno lo stesso sviluppo della corteccia.

    Non vi chiedo di essere d'accordo.. ci mancherebbe.. il fatto è che sono gli animalisti a voler imporre il loro metro di giudizio sugli altri, per esempio ponendo fine alla ricerca scientifica, o diventando tutti vegetariani, etc etc.. Io mi limito ad esporre il mio punto di vista, ma non vado in giro a proporre alla gente un assaggino di bistecca per convincerli a diventare carnivori.

Discussioni simili

  1. I figli sono sul serio tutti uguali!?
    Da Revy nel forum Il confessionale
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 7/3/2011, 12:07
  2. Inizio a pensare che gli uomini siano tutti uguali...
    Da Kalea nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 30
    Ultimo messaggio: 28/1/2011, 23:46
  3. Perchè i ragazzi sono tutti uguali
    Da piccola_lelle nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 89
    Ultimo messaggio: 14/9/2008, 15:00
  4. file video in .avi:non sono tutti uguali??
    Da markoo nel forum Internet e computer
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 26/6/2008, 19:35
  5. i morti sono tutti uguali?
    Da Usher nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 5/4/2008, 19:19