ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 4 di 7 PrimaPrima 1234567 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 31 a 40 su 69

La vita di un carcerato

  1. #31
    FdT-dipendente
    Uomo 39 anni
    Iscrizione: 30/5/2006
    Messaggi: 1,250
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    E sapete oltreutto che il carcere si paga???


  2. # ADS
     

  3. #32
    Lo_Zio
    Utente bannato

    Predefinito

    L'unica cosa che mi fa storcere il naso sono i carcerati "forti" che la fanno da padroni, dovrebbero dare piu potere ai carcerieri così da torpiare le ali a questi piccoli capi carcere. chesso, controllare che i carcerieri siano incorruttibili e inflessibili, ma probabilmente è un utopia...Per le condizioni di vita, bhe, ci pensavano prima di fare il crimine.

  4. #33
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2785 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lo_Zio
    L'unica cosa che mi fa storcere il naso sono i carcerati "forti" che la fanno da padroni, dovrebbero dare piu potere ai carcerieri così da torpiare le ali a questi piccoli capi carcere. chesso, controllare che i carcerieri siano incorruttibili e inflessibili, ma probabilmente è un utopia...Per le condizioni di vita, bhe, ci pensavano prima di fare il crimine.
    D'accordo con tutto quanto

  5. #34
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da X-fun

    ma s@ve certe regole le impone il fatto di vivere in una società Non c'è nessuno che ti vieta di rubare o di uccidere ma lo sai che è sbagliato e non servono leggi per fartelo capire.
    Su questo punto mi riprometto di risponderti con un intervento successivo a questo rivolto a tutti.


    Quote Originariamente inviata da X-fun

    . Perchè se io ti uccidessi ci potrebbe essere il dubbio che faccio una cosa giusta? Fammi capire
    Io credo che il dubbio dovrebbe essere una costante nella nostra vita.
    I sicuri di se' sono gli arroganti, quelli che pretendono di stabilire le regole di tutto per tutti: e' l'anticamera del despotismo.

    Certo che se tu mi uccidessi (e io fossi ancora in grado di elaborare un pensiero dopo morte) penserei che hai fatto una cosa sbagliata: però sarebbe un mio pensiero, sicuramente retaggio di una certa cultura storica che mi è stata impartita. Io dico che se c'è qualcuno che uccide, di sicuro egli pensa che il modo corretto di vivere sia quello: il più forte fisicamente che prevale sul debole.
    D'altra parte anche nella nostra società i forti prevalgono sui deboli, non si tratta di forza fisica, ma di forza d'altra natura... mentale, intellettuale, economica... fai un po' tu... e quindi mi chiedo se per analogia non possa intendersi lecito sopraffare il prossimo con forze che ora è proibito usare...

  6. #35
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    C'è una contraddizione di fondo in tutti quanti sostengono che l'attuale sistema carcerario è accetabile e che sia giusto che quanti non abbiano seguito le regole del viver comune attualmente vigenti debbano essere puniti in quella specie di inferno che, più è insopportabile e meglio è.

    La contraddizione sta nel fatto che l'esempio è catalizzatore di comportamenti. Se io entro in un bar dove non ci sono cestini per i tovaglioli sporchi, mentre invece c'è una coltre ti tali fazzolettini sul pavimento, sono naturalmente portato a gettare anch'io le carte in terra.
    Un bambino che quando sbaglia, anziché un sermone si becca una sberla sul viso, da grande sarà maggiormente portato a colpire un antagonista nel corso di un contenzioso anziché cercare con egli un dibattimento.

    Quindi ditemi che società è quella che porta l'esempio del più forte fisicamente che prevalga sui deboli all'interno di un carcere, quale debba essere il messaggio che il sistema carcerario può lasciare (messaggio rivolto prevalentemente a chi del carcere fa una costante della propria vita, che sono poi anche i meno capaci per mancanza di strumenti a fare un'analisi prorpia delle situazioni): è evidente che un tizio uscito dal carcere dopo una permanenza di qualche anno, magari per un furto o cose della medesima gravità, quando esce avrà ormai indelebilmente stampato in se' il concetto della sopraffazione fisica come unico mezzo di confronto con il prossimo.

    Io sono convinto che quelli che auspicano il carcere come una vendetta su coloro che si sono resi colpevoli della trasgressione di talune regole, fondamentalmente siano dei repressi e potenzialmente delle persone molto pericolose.

  7. #36
    Mai più senza FdT
    Iscrizione: 19/1/2005
    Messaggi: 14,996
    Piaciuto: 9 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lo_Zio
    L'unica cosa che mi fa storcere il naso sono i carcerati "forti" che la fanno da padroni, dovrebbero dare piu potere ai carcerieri così da torpiare le ali a questi piccoli capi carcere. chesso, controllare che i carcerieri siano incorruttibili e inflessibili, ma probabilmente è un utopia...Per le condizioni di vita, bhe, ci pensavano prima di fare il crimine.
    Quoto.

  8. #37
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Rum e Cocaina

    Quoto.

    In questo caso quoti, ma in passato ricordo che hai espresso soddisfazione del fatto che il pedofilo o lo stupratore di turno potesse subire in carcere un trattamento simile a quello ch'egli stesso aveva riservato alla sua vittima...

  9. #38
    colibrì
    Utente cancellato

    Predefinito

    il carcere deve essere un po' duro per me restando però nei limiti della dignità umana.

  10. #39
    Overdose da FdT
    Uomo 36 anni
    Iscrizione: 26/4/2006
    Messaggi: 5,002
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da s@ve

    Io credo che il dubbio dovrebbe essere una costante nella nostra vita.
    I sicuri di se' sono gli arroganti, quelli che pretendono di stabilire le regole di tutto per tutti: e' l'anticamera del despotismo.

    Certo che se tu mi uccidessi (e io fossi ancora in grado di elaborare un pensiero dopo morte) penserei che hai fatto una cosa sbagliata: però sarebbe un mio pensiero, sicuramente retaggio di una certa cultura storica che mi è stata impartita. Io dico che se c'è qualcuno che uccide, di sicuro egli pensa che il modo corretto di vivere sia quello: il più forte fisicamente che prevale sul debole.
    D'altra parte anche nella nostra società i forti prevalgono sui deboli, non si tratta di forza fisica, ma di forza d'altra natura... mentale, intellettuale, economica... fai un po' tu... e quindi mi chiedo se per analogia non possa intendersi lecito sopraffare il prossimo con forze che ora è proibito usare...
    Quindi con questo giustifichi l'omicidio, non solo, dato che quello che lo commette si ritiene nel giusto, deve restare impunito

  11. #40
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da X-fun

    Quindi con questo giustifichi l'omicidio, non solo, dato che quello che lo commette si ritiene nel giusto, deve restare impunito
    Se t'è arrivato il messaggio che lo gustifico, evidentemente mi sono spiegato male.

    Quello che volevo intendere, vedi anche il mio intervento fra questo e quello che hai quotato, è che ci vorrebbe una certa congruenza fra il modello di società adottato e la microsocietà del carcere, che dovrebbe essere del tutto somigliante a quella che la contiene.

    Non si può pensare a una società senza violenza, se i violenti vengono poi rinchiusi per un certo periodo di tempo in una scuola di violenza per poi essere reimmessi in essa. Mi sembra evidente che ne usciranno maggiormente violenti che prima.

Pagina 4 di 7 PrimaPrima 1234567 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Vita...
    Da .Mademoiselle Kyra. nel forum Improvvisazione
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 27/8/2007, 17:58
  2. Dalla vita, per la vita
    Da Ligaro nel forum Improvvisazione
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 17/12/2006, 18:59
  3. Tra vita reale e vita virtuale:i sentimenti
    Da RANGER nel forum Sondaggi
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 29/10/2006, 20:36
  4. vita della mia vita
    Da twix ™ nel forum Cultura, libri e arte
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 14/5/2006, 10:18
  5. Vita e Parkour... Uno Stile Di Vita...
    Da giorgione_tg nel forum Improvvisazione
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 3/11/2005, 15:45