ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 17 di 20 PrimaPrima ... 71314151617181920 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 161 a 170 su 196

fidel castro in ospedale

  1. #161
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2785 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Spartaco!

    Anzitutto mi scuso se ti ho offeso, ma non era mia intenzione riferirmi a te, bensì alla tipologia generale di uomini che la pensano come te.
    Detto questo: ho già esposto la mia convinzione che l'URSS sia crollata per errori commessi nell'attuazione del Socialismo, e non perché il Socialismo in sé ha fallito. L'iniziativa individuale è sì il motore del mondo (perlomeno da quando l'homo sapiens sapiens ha raggiunto la fase cosiddetta "della civiltà") ma motore negativo, per i motivi che ho già detto. Inoltre gli uomini vogliono essere uguali, e molti se ne rendono conto (io per esempio). L'uomo nasce buono e altruista: sono i rapporti economici della società in cui vive e il microambiente in cui cresce a modificarlo in meglio o in peggio. L'uomo non è nato individualista: lo è divenuto (o meglio ha fatto divenire tale se stesso) con l'affermazione della proprietà privata (e ancor prima della proprietà speciale) e della società patriarcale.
    Prima di tutto, tranquillo, non mi sono offeso, era solo per chiarire

    Preferisco comunque una forma di governo dove hai la possibilità di esprimerti fino in fondo.....se non vuoi lavorare il giusto, non guadagni, se vuoi lavorare di puù per avere più soldi da mettere da parte, puoi farlo e ti verrà pagato quello che ti spetta...se vuoi aprire un negozio o una fabbrica, e tentare una piccola "scalata" puoi farlo, e così via. Se ti riesce, magari creerai un po' di ricchezza muovendo il mercato e dando lavoro a delle persone che prima non ce l'avevano e ora potranno contribuire ad aumentare la ricchezza media, perchè quei soldi li spenderanno...se li spendono, altri negozianti guadagneranno....a loro volta se vendono di più...ordineranno più roba ai loro fornitori....i quali guadagneranno di più eccetera eccetera.....


  2. # ADS
     

  3. #162
    Matricola FdT
    Uomo 31 anni da Firenze
    Iscrizione: 22/10/2005
    Messaggi: 96
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da darkness_creature

    Prima di tutto, tranquillo, non mi sono offeso, era solo per chiarire

    Preferisco comunque una forma di governo dove hai la possibilità di esprimerti fino in fondo.....se non vuoi lavorare il giusto, non guadagni, se vuoi lavorare di puù per avere più soldi da mettere da parte, puoi farlo e ti verrà pagato quello che ti spetta...se vuoi aprire un negozio o una fabbrica, e tentare una piccola "scalata" puoi farlo, e così via. Se ti riesce, magari creerai un po' di ricchezza muovendo il mercato e dando lavoro a delle persone che prima non ce l'avevano e ora potranno contribuire ad aumentare la ricchezza media, perchè quei soldi li spenderanno...se li spendono, altri negozianti guadagneranno....a loro volta se vendono di più...ordineranno più roba ai loro fornitori....i quali guadagneranno di più eccetera eccetera.....
    Beh, si ritorna sempre sul fatto che questo comporta una distribuzione ineguale della ricchezza, cosa che io non accetto.

  4. #163
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2785 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Spartaco!

    Beh, si ritorna sempre sul fatto che questo comporta una distribuzione ineguale della ricchezza, cosa che io non accetto.
    Comporta la distribuzione della ricchezza a chi fa qualcosa per averne....cosa che io accetto serenamente. Se lavori di più, guadagni di più. Se hai un'idea migliore, guadagni di più. Questo a me va più che bene. Comunque non ti sei mai arrabbiato nè hai preso in giro, questo te lo riconosco e mi fa molto piacere

  5. #164
    Vivo su FdT
    Uomo 32 anni
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 4,777
    Piaciuto: 6 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da darkness_creature

    Comporta la distribuzione della ricchezza a chi fa qualcosa per averne....cosa che io accetto serenamente. Se lavori di più, guadagni di più. Se hai un'idea migliore, guadagni di più. Questo a me va più che bene..
    Appuno anch'io son d'accordo, ma come siam finiti a parlare di rossi o neri partendo dal fatto che parlavamo di uno finito all'ospedale, e della situazione del suo paese?

  6. #165
    FdT quasi assuefatto
    Uomo da Cagliari
    Iscrizione: 8/8/2006
    Messaggi: 312
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    [b]Se vuoi un esempio concreto, ne è testimone l'alto livello tecnologico raggiunto dall'URSS

    Questa è buona.... che poi livello tecnologico nelle armi.... sicuramente non nei trattori.....
    Il principio di ugualianza che tu propini mi pare malato... non puoi proporre ugualianza a discapito della coscienza individuale, noi siamo uguali a prescindere da quello che possediamo, o meglio non è quello che possediamo a renderci simili agli altri. Ed è proprio la diversità di ogniuno di noi che ci fa diventare "animali sociali" rendendoci indispensabile la presenza e l'aiuto dell'altro.
    URSS non è crollata per gli errori nell'attuazione del socialismo di marx, ma perchè proprio questo tipo di socialismo è irrealizzabile mettendo come punto fermo l'uomo.
    L'uomo come dici tu nasce buono e idealista, ma ha anche la propensione al male (il peccato originale) non sono i rapporti sociali che lo fanno diventare cattivo... se tu studi società rurali di indigeni non contaminati dal così detto capitalismo lo capisci da te, l'uomo ha di suo la possibilità di fare del male...
    E' vero l'uomo vuole essere uguale, ma nel senso che vuole avere gli stessi diritti e le stesse possibilità degli altri.
    Parificazione forzata??!??!! le guerre ci sono sempre state e purtroppo sempre ci saranno, è duro da ammettere però è propri per mezzo delle guerre che siamo dove siamo, e sicuramente stiamo meglio di 50 anni fa, e qui nessuno lo puo' negare, e parlo a livello di qualità di vita...
    Io non voglio giustificare le guerre sia ben chiaro, sto solo facendo notare che nella storia del mondo le guerre sono come dire "fisiologiche", e hanno sempre rispecchiato un bisogno dell'uomo, vedi territori vedi risorse vedi spazi.....
    Quindi la tua idea di parificazione forzata non porta da nessuna parte, se non alla sopressione dell'interiorità dell'uomo, il che quando accade come ci insegna la storia porta a una guerra intestina, ad una guerra civile, perchè alla fine la gente si stanca di essere pianificata... ( guardatevi equilibrium non sara un grandissimo film ma solleva un interessante problema morale....)
    [/img]

  7. #166
    Matricola FdT
    Uomo 31 anni da Firenze
    Iscrizione: 22/10/2005
    Messaggi: 96
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da GePPo75
    [b]Se vuoi un esempio concreto, ne è testimone l'alto livello tecnologico raggiunto dall'URSS

    Questa è buona.... che poi livello tecnologico nelle armi.... sicuramente non nei trattori.....
    Il principio di ugualianza che tu propini mi pare malato... non puoi proporre ugualianza a discapito della coscienza individuale, noi siamo uguali a prescindere da quello che possediamo, o meglio non è quello che possediamo a renderci simili agli altri. Ed è proprio la diversità di ogniuno di noi che ci fa diventare "animali sociali" rendendoci indispensabile la presenza e l'aiuto dell'altro.
    URSS non è crollata per gli errori nell'attuazione del socialismo di marx, ma perchè proprio questo tipo di socialismo è irrealizzabile mettendo come punto fermo l'uomo.
    L'uomo come dici tu nasce buono e idealista, ma ha anche la propensione al male (il peccato originale) non sono i rapporti sociali che lo fanno diventare cattivo... se tu studi società rurali di indigeni non contaminati dal così detto capitalismo lo capisci da te, l'uomo ha di suo la possibilità di fare del male...
    E' vero l'uomo vuole essere uguale, ma nel senso che vuole avere gli stessi diritti e le stesse possibilità degli altri.
    Parificazione forzata??!??!! le guerre ci sono sempre state e purtroppo sempre ci saranno, è duro da ammettere però è propri per mezzo delle guerre che siamo dove siamo, e sicuramente stiamo meglio di 50 anni fa, e qui nessuno lo puo' negare, e parlo a livello di qualità di vita...
    Io non voglio giustificare le guerre sia ben chiaro, sto solo facendo notare che nella storia del mondo le guerre sono come dire "fisiologiche", e hanno sempre rispecchiato un bisogno dell'uomo, vedi territori vedi risorse vedi spazi.....
    Quindi la tua idea di parificazione forzata non porta da nessuna parte, se non alla sopressione dell'interiorità dell'uomo, il che quando accade come ci insegna la storia porta a una guerra intestina, ad una guerra civile, perchè alla fine la gente si stanca di essere pianificata... ( guardatevi equilibrium non sara un grandissimo film ma solleva un interessante problema morale....)
    [/img]
    L'URSS raggiunse un ottimo livello tecnologico non solo nel campo delle armi e dei trattori, ma anche e soprattutto nella conquista dello spazio. URSS che non è crollata per l'inattuabilità del marxismo, in quanto non ha mai attuato appieno le teorie di Marx. Si è avuta in questo senso una deviazione, più o meno positiva, nel periodo leninista e un arresto nel periodo stalinista. Non ho mai sostenuto che l'uguaglianza degli uomini significhi livellare qualsiasi coscienza ad uno stesso livello e sopprimere l'interiorità dell'uomo, cosa che tu giustamente rifiuti. Nel mio pensiero non rientra la "pianificazione" delle persone, ma semplicemente la loro uguaglianza nei modi che ho finora esposto. Con uguaglianza intendo un equo sistema di produzione e distribuzione del reddito. Poi mi poni l'esempio delle comunità indigene: certo, esse non conoscono il capitalismo. Ma conoscono la gerarchia, un sistema paleomilitarista, la società patriarcale e la proprietà speciale (non si può ancora parlare compiutamente di proprietà privata): per questo non si possono dire "incontaminate" in senso assoluto.

  8. #167
    Matricola FdT
    Uomo 31 anni da Firenze
    Iscrizione: 22/10/2005
    Messaggi: 96
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da darkness_creature

    Comporta la distribuzione della ricchezza a chi fa qualcosa per averne....cosa che io accetto serenamente. Se lavori di più, guadagni di più. Se hai un'idea migliore, guadagni di più. Questo a me va più che bene. Comunque non ti sei mai arrabbiato nè hai preso in giro, questo te lo riconosco e mi fa molto piacere
    La mia concezione resta questa: il lavoro manuale (o per meglio dire "diretto") è quello che va veramente retribuito: ma nelle imprese, come finora ho scritto, non è così. Il lavoro indiretto dell'imprenditore viene ricompensato in modo sproporzionato rispetto a quello dell'operaio: sia perché procura un maggior guadagno proporzionale rispetto al lavoro compiuto, sia perché è un lavoro meno impegnativo per la persona. Quindi nella società capitalistica il principio "se lavori di più, guadagni di più" è esattamente rovesciato. Inoltre...non sono abituato a disprezzare chi la pensa diversamente da me, perché il muro contro muro, nel dialogo fra due persone dello stesso rango sociale, non porta da nessuna parte: in questo caso la sola dialettica è produttiva.

  9. #168
    FdT quasi assuefatto
    Uomo da Cagliari
    Iscrizione: 8/8/2006
    Messaggi: 312
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Spartaco!

    L'URSS raggiunse un ottimo livello tecnologico non solo nel campo delle armi e dei trattori, ma anche e soprattutto nella conquista dello spazio. URSS che non è crollata per l'inattuabilità del marxismo, in quanto non ha mai attuato appieno le teorie di Marx. Si è avuta in questo senso una deviazione, più o meno positiva, nel periodo leninista e un arresto nel periodo stalinista. Non ho mai sostenuto che l'uguaglianza degli uomini significhi livellare qualsiasi coscienza ad uno stesso livello e sopprimere l'interiorità dell'uomo, cosa che tu giustamente rifiuti. Nel mio pensiero non rientra la "pianificazione" delle persone, ma semplicemente la loro uguaglianza nei modi che ho finora esposto. Con uguaglianza intendo un equo sistema di produzione e distribuzione del reddito. Poi mi poni l'esempio delle comunità indigene: certo, esse non conoscono il capitalismo. Ma conoscono la gerarchia, un sistema paleomilitarista, la società patriarcale e la proprietà speciale (non si può ancora parlare compiutamente di proprietà privata): per questo non si possono dire "incontaminate" in senso assoluto.
    Se ti piace pensarla cosi' purtroppo non posso certo obbligarti a cambiare idea...ma della gloriosa madre russia c'era ben poco di glorioso, forse a parte i kosakki. ma forse tu parlavi di goulash campi di concentramento e sopressione di regime....... la tanta decantata tecnologia militare ha fatto un vero pluff visto che cadeva a pezzi... certo sono arrivati sulla luna prima degli americani, ma si sono fermati li'...La Russia è collassata su se stessa e sul suo insuccesso ... e forse grazie a Gorbaciov che un po' si è risollevata... poi puoi girarci attorno quanto vuoi, nasconderti dietro il libro di Marx o dietro grandi paroloni, ma la realta' delle cose restano, l'URSS anzi il comunismo è crollato.

  10. #169
    Matricola FdT
    Uomo 31 anni da Firenze
    Iscrizione: 22/10/2005
    Messaggi: 96
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da GePPo75
    Se ti piace pensarla cosi' purtroppo non posso certo obbligarti a cambiare idea...ma della gloriosa madre russia c'era ben poco di glorioso, forse a parte i kosakki. ma forse tu parlavi di goulash campi di concentramento e sopressione di regime....... la tanta decantata tecnologia militare ha fatto un vero pluff visto che cadeva a pezzi... certo sono arrivati sulla luna prima degli americani, ma si sono fermati li'...La Russia è collassata su se stessa e sul suo insuccesso ... e forse grazie a Gorbaciov che un po' si è risollevata... poi puoi girarci attorno quanto vuoi, nasconderti dietro il libro di Marx o dietro grandi paroloni, ma la realta' delle cose restano, l'URSS anzi il comunismo è crollato.
    Vorrai dire gulag... Andiamo con ordine: riguardo ai gulag, giustifico la carcerazione per i controrivoluzionari ma non giustifico in alcun modo le inumane condizioni di vita a cui erano sottoposti i prigionieri. Quindi il mio giudizio è positivo per quanto riguarda l'apporto dato all'edificazione del comunismo, ma estremamente negativo per quanto riguarda i diritti umani. Gorbaciov è stato a parer mio colui che ha dato la spallata finale all'URSS, pur non volendolo: le sue riforme sono arrivate troppo tardi e le ha fatte troppo in fretta. Ora la Russia è in ginocchio: la tubercolosi e la difterite sono tornate endemiche, la speranza di vita è scesa a picco, la fame dilaga (ogni tanto si ha notizia di qualche senzatetto che uccide un uomo e se lo divora per la fame). L'URSS, non il comunismo, è crollata: il comunismo è ancora vivo a Cuba, in Vietnam, in Laos, in Corea del Nord; il socialismo ispira i governi di Angola, Mozambico, di gran parte degli Stati sudamericani. Come si può parlare di crollo generale del comunismo?

  11. #170
    Sempre più FdT
    Uomo 37 anni da Trento
    Iscrizione: 28/9/2005
    Messaggi: 2,214
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    L'imprenditore rischia un capitale ti ricordo.....se gli va bene guadagna, ma può anche perderci tutto, non mi sembra un rischietto da nulla, oltre al fatto che il lavoratore lavora le sue 8 ore e non ha pensieri, un imprenditore alla fin fine lavora sempre......diciamo che non è proprio un non fare un beata mazza fare l'imprenditore! perchè qui pare che si grattino dalla mattina alla sera secondo te spartaco....per quanto riguarda l'URSS...hanno raggiunto un alto livello in campo militare e aereospaziale, ma il resto è rimasto molto arretrato....non lo si può di certo negare!

Discussioni simili

  1. In ospedale (1)
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 12/11/2007, 17:54
  2. I crimini del regime comunista di Fidel
    Da Ligaro nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 4/8/2006, 14:02