ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 5 di 14 PrimaPrima 123456789 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 41 a 50 su 137
Like Tree20Mi piace

Mi sento di difendere Erika

  1. #41
    ti confondo e ti piace Ligaro
    Uomo 35 anni da Torino
    Iscrizione: 29/12/2005
    Messaggi: 3,842
    Piaciuto: 144 volte

    Predefinito Re: Mi sento di difendere Erika

    Quote Originariamente inviata da maya
    Si, se ne è tanto parlato di lei (mia omonima ), e si continua tutt'ora, e ne ho sempre sentito parlare in modo negativo, io non mi sono mai espressa, ma seguo molto questo tipo di vicende perchè ho la passione per i serial killer e per gli omicidi così "particolari" e ho notato che la gente tenta sempre di isolarla invece di tentare di capire quale sia davvero la realtà: come facciamo NOI a dire "Merita il peggio" o "Non si è ancora pentita!" e la si addita...? come facciamo noi a dire ciò? Solo perchè in televisione le abbiamo visto fare un paio di risate tra "colleghe" di carcere? Noi non la conosciamo, non possiamo sapere quello che lei pensa, i problemi psicologici che ha, non possiamo provare quello che sta provando lei, e non possiamo nemmeno giudicarla male solo perchè ridacchia...sono passati anni dal fattaccio e ne passeranno altri...cosa deve fare? Tenere il muso per tutto il resto della vita? cucirsi la bocca in modo che non possa più sorridere?
    Tra l'altro la storia che le abbiano dato un permesso per uscire dal carcere e andare a giocare a pallavolo all'aperto è completamente fasulla, come molte cose che vogliono far credere alcuni giornalisti incompetenti: hanno fatto una partita di pallavolo tra carcerate, con le guardie sempre vigili, in una sede differente.
    Non mi trovo assolutamente d'accordo con quello che la maggior parte della gente pensa.
    Se una ragazza di 16 anni si spinge a commettere un gesto del genere non sta assolutamente bene psicologicamente, e credo sia giusto darle una mano in quel senso, aiutarla.
    Credo inoltre che con tutte le volte che ne parlano in tv, che ne fanno vedere immagini, che fanno speciale...non fanno altro che farla diventare quasi un personaggio e questo è sbagliato!

    volevo solo dire la mia. Fine.
    Concordo.
    Tutti, in particolare giornalisti di cui ignoriamo le qualità morali, si ergono a giudici supremi, pur non sapendo cosa passa per la testa di Erika, che tra l'altro prima di commettere i due omicidi leggeva avidamente libri di psicologia (particolare interessante, su cui ovviamente non si dice nulla, non si cerca di capire il perché).
    Non può nemmeno sorridere, giocare a pallavolo, fumare un sigaretta... ?!
    Evidentemente no, secondo taluni non può continuare la sua vita, dovrebbe crogiolarsi mattino e sera nel suo dolore... Cosa che potrebbe pure succedere, noi che ne sappiamo?
    E che ne sappiamo noi circa i moventi degli omicidi?

    Io, sarà per deformazione professionale, dapprima ricerco il perché delle cose, successivamente formulo giudizi.



    Ma c'è troppa gente invece che sentenzia e basta, che si basa esclusivamente sull'atto materiale ignorando cosa c'è dietro.

    E cercare di capire non significa giustificare, bensì acquisire l'oggetto su cui esercitare la propria facoltà di giudizio.

    Come già detto altrove, l'atteggiamento di chi condanna senza comprendere non è altro che mero praticismo, un artifizio per rimuovere il problema senza farsi troppe domande, e invece di domande dovremmo farcene parecchie.

  2. # ADS
     

  3. #42
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2785 volte

    Predefinito

    Guarda, preferisco non commentare neanche, perchè questo forum mi piace e nn voglio essere bannato...ma puoi intuire come la penso, Filosofo...

    Questo è davvero troppo...riuscire a trovare spunti di comprensione anche per una come Erika è proprio troppo...volerla ascoltare e reintegrare nella società è altrettanto troppo. Io dovrei farmi domande sul perchè una ragazza DI BUONA FAMIGLIA (chiariamo questo!) ha ucciso barbaramente e a sangue freddo madre e fratellino? Spiacente, ma nn me ne può fregare di meno del perchè! Al limite potrei esserne affascinato in modo simile a Maya, questo forse sì, e dico forse, ma giusto come studio di una maledetta pazza che nn merita niente nè ora nè mai.
    A Half shadow piace questo intervento

  4. #43
    Overdose da FdT dada
    Iscrizione: 12/1/2006
    Messaggi: 9,710
    Piaciuto: 21 volte

    Predefinito Re: Mi sento di difendere Erika

    non la conosciamo non possiamo sapere quello che lei pensa

    maya mi spiace venirti contro anke xkè sarebbe la prima volta, ma nn esiste...la legge nn funziona così...

    il giudizio va fatto senza vedere se la si conosce...e si sa ke tipo di ragazza è...

    lei all'età tot. ha ucciso madre e fratello...intenzionalmente...nn si pente...ecc...ecc...teniamola in cella e buttiamo via la chiave...e ki se ne frega di ciò ke pensa...al max ogni tanto la facciamo visitare da uno psicologo...

    e in ogni caso...come cogne penso ke ormai sia una cosa troppo mediatica x interessarmi...

  5. #44
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito Re: Mi sento di difendere Erika

    Quote Originariamente inviata da filosofo
    Quote Originariamente inviata da maya
    Si, se ne è tanto parlato di lei (mia omonima ), e si continua tutt'ora, e ne ho sempre sentito parlare in modo negativo, io non mi sono mai espressa, ma seguo molto questo tipo di vicende perchè ho la passione per i serial killer e per gli omicidi così "particolari" e ho notato che la gente tenta sempre di isolarla invece di tentare di capire quale sia davvero la realtà: come facciamo NOI a dire "Merita il peggio" o "Non si è ancora pentita!" e la si addita...? come facciamo noi a dire ciò? Solo perchè in televisione le abbiamo visto fare un paio di risate tra "colleghe" di carcere? Noi non la conosciamo, non possiamo sapere quello che lei pensa, i problemi psicologici che ha, non possiamo provare quello che sta provando lei, e non possiamo nemmeno giudicarla male solo perchè ridacchia...sono passati anni dal fattaccio e ne passeranno altri...cosa deve fare? Tenere il muso per tutto il resto della vita? cucirsi la bocca in modo che non possa più sorridere?
    Tra l'altro la storia che le abbiano dato un permesso per uscire dal carcere e andare a giocare a pallavolo all'aperto è completamente fasulla, come molte cose che vogliono far credere alcuni giornalisti incompetenti: hanno fatto una partita di pallavolo tra carcerate, con le guardie sempre vigili, in una sede differente.
    Non mi trovo assolutamente d'accordo con quello che la maggior parte della gente pensa.
    Se una ragazza di 16 anni si spinge a commettere un gesto del genere non sta assolutamente bene psicologicamente, e credo sia giusto darle una mano in quel senso, aiutarla.
    Credo inoltre che con tutte le volte che ne parlano in tv, che ne fanno vedere immagini, che fanno speciale...non fanno altro che farla diventare quasi un personaggio e questo è sbagliato!

    volevo solo dire la mia. Fine.
    Concordo.
    Tutti, in particolare giornalisti di cui ignoriamo le qualità morali, si ergono a giudici supremi, pur non sapendo cosa passa per la testa di Erika, che tra l'altro prima di commettere i due omicidi leggeva avidamente libri di psicologia (particolare interessante, su cui ovviamente non si dice nulla, non si cerca di capire il perché).
    Non può nemmeno sorridere, giocare a pallavolo, fumare un sigaretta... ?!
    Evidentemente no, secondo taluni non può continuare la sua vita, dovrebbe crogiolarsi mattino e sera nel suo dolore... Cosa che potrebbe pure succedere, noi che ne sappiamo?
    E che ne sappiamo noi circa i moventi degli omicidi?

    Io, sarà per deformazione professionale, dapprima ricerco il perché delle cose, successivamente formulo giudizi.

    Ma c'è troppa gente invece che sentenzia e basta, che si basa esclusivamente sull'atto materiale ignorando cosa c'è dietro.

    E cercare di capire non significa giustificare, bensì acquisire l'oggetto su cui esercitare la propria facoltà di giudizio.

    Come già detto altrove, l'atteggiamento di chi condanna senza comprendere non è altro che mero praticismo, un artifizio per rimuovere il problema senza farsi troppe domande, e invece di domande dovremmo farcene parecchie.
    Bravo Filosofo! (e brava Maya...)

  6. #45
    Vivo su FdT efaf
    Uomo 51 anni da Avellino
    Iscrizione: 17/1/2005
    Messaggi: 3,577
    Piaciuto: 15 volte

    Predefinito

    In altre situazioni potrei anche comprendere, voler capire, ricercare le cause del gesto....
    ma l'idea di 70 coltellate ad un bimbo...
    no, no, qui mi rifiuto di capire

  7. #46
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da efa
    In altre situazioni potrei anche comprendere, voler capire, ricercare le cause del gesto....
    ma l'idea di 70 coltellate ad un bimbo...
    no, no, qui mi rifiuto di capire
    A nessuno di noi è stato chiesto di capire, semmai di dare fiducia alle persone competenti che hanno il compito di farlo.

  8. #47
    FdT-dipendente
    Uomo da Messina
    Iscrizione: 20/10/2005
    Messaggi: 1,026
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    non c'è da capire niente...erika è una criminale...ha ucciso delle persone e deve pagare...non è che a 16 anni non si è troppo maturi per uccidere...non c'è un età prestabilità...a 16 si è abbastanza grandi per essere consapevoli di ciò che si sta facendo...deve pagare e basta

  9. #48
    Overdose da FdT dada
    Iscrizione: 12/1/2006
    Messaggi: 9,710
    Piaciuto: 21 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da djsoda
    non c'è da capire niente...erika è una criminale...ha ucciso delle persone e deve pagare...non è che a 16 anni non si è troppo maturi per uccidere...non c'è un età prestabilità...a 16 si è abbastanza grandi per essere consapevoli di ciò che si sta facendo...deve pagare e basta
    già...

  10. #49
    FdT-dipendente
    Uomo da Messina
    Iscrizione: 20/10/2005
    Messaggi: 1,026
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    quello che si sta facendo qui(anche involontariamente)è il discutere se sia giusto o no dare a erika una pena del genere...certo che è giusto...è giustissimo...per lo più si dovrà pensare, una volta uscita dal carcere e dunque una volta estinto il suo debito, se sarà riaccettata dalla società...quello è un altro discorso...ma ora deve pagare il suo debito...

  11. #50
    pietra miliare FDT.. maya
    Donna 37 anni da Piacenza
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 14,707
    Piaciuto: 420 volte

    Predefinito

    Premetto che ho aperto sto topic non per discutere ma solo per escpimere pensieri quindi nun ce diamo e nun ce scaldiamo ^____^

    Domanda:
    se voi foste il padre di Erika cosa fareste?
    tra l'altro è tutto ciò che vi rimane della vostra famiglia...!

Pagina 5 di 14 PrimaPrima 123456789 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. una reputazione da difendere
    Da giulietta65 nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 15/3/2007, 17:40
  2. erika - i don't know
    Da _deda_ nel forum Testi musicali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 30/8/2006, 19:05
  3. mi sento un.....................
    Da vinz47 nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 2/8/2005, 10:54
  4. mi sento una mer**
    Da Lilith nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 21
    Ultimo messaggio: 13/2/2005, 21:23