ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 4 di 13 PrimaPrima 12345678 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 31 a 40 su 122
Like Tree63Mi piace

"Voglio papà/uomo e mamma/donna" Sul muro del convento spunta volantino choc

  1. #31
    Caska
    Donna 27 anni
    Iscrizione: 7/7/2006
    Messaggi: 31,856
    Piaciuto: 2219 volte

    Predefinito

    Il fatto è che qui l'adozione gay non potrebbe funzionare.
    Un bambino, filglio di genitori gay, verrebbe schernito e isolato.
    Non vivrebbe bene per questo, non per i genitori dello stesso sesso.
    Quello sinceramente è il minimo.
    D'altronde da piccola venivo isolata perché non ero stata battezzata.


    Che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non possono essere cambiate, la forza di cambiare quelle che possono essere cambiate, ma soprattutto l'intelligenza per saper distinguere le une dalle altre.

  2. # ADS
     

  3. #32
    Assuefatto da FdT Lukinho92
    Uomo 27 anni
    Iscrizione: 18/9/2012
    Messaggi: 504
    Piaciuto: 20 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Vanille. Visualizza il messaggio
    Il fatto è che qui l'adozione gay non potrebbe funzionare.
    Un bambino, filglio di genitori gay, verrebbe schernito e isolato.
    Non vivrebbe bene per questo, non per i genitori dello stesso sesso.
    Quello sinceramente è il minimo.
    D'altronde da piccola venivo isolata perché non ero stata battezzata.
    Si ma se un bambino offende un'altra persona, perchè è poco educato e la colpa è soprattutto dei genitori. Io per fortuna, da piccolo non sono mai stato deriso n'è escluso e n'è tanto meno ho deriso o escluso ad altri. Perchè sono stato educato bene e nel massimo rispetto degli altri. I genitori, come la scuola devono educare, logicamente uscirà sempre un bambino fuori dalle righe. Ma se i genitori, quando vedono gli omosessuali, o cambiano canale o li deridono, è normale che il figlio si comporterà così di conseguenza davanti a degli omosessuali. Ma questo discorso, si può fare su ogni tipologia di persona che viene deriso per la sua natura.
    A Folletta piace questo intervento

  4. #33
    Spotless Echoes
    Donna 26 anni da Roma
    Iscrizione: 21/6/2009
    Messaggi: 9,072
    Piaciuto: 2972 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Annie Lennox Visualizza il messaggio


    Credo che ognuno sia libero di pensarla come crede finchè non si dicono puttanate. Io rispetto chi crede eh, ma non tollero che si dicano puttanate e che si inculchi alle masse un pensiero discriminatorio. Perchè qui si tratta, appunto, di rendere pubblico un pensiero che discrimina gli omosessuali e che li vuole far sembrare persone non adatte ad avere figli. Quanti omosessuali non dichiarati hanno avuto e hanno figli? Vaglielo a spiegare.
    La questione che il bambino cresciuto in una famiglia con due genitori dello stesso sesso prenda anche lui la via dell'omosessualità, non so chi l'ha accennato, ma per me è una grande puttanata. Gay si è, non ci si diventa. Quante persone gay sono cresciute in famiglie con due genitori etero? Direi tutti xD Eppure non tutti sono etero perchè hanno avuto due modelli etero.
    Cioè i genitori possono inculcargli tante cose, ma se una persona è omosessuale o etero non cambierà per il contesto familiare, sennò gli omosessuali non esisterebbero.

    .
    @Annie Lennox gay non ci si nasce, nè ci si diventa: è una via di mezzo.
    Ti parlo dal punto di vista scientifico. Caratteri come l'orientamento sessuale, o l'altezza o l'intelligenza o l'obesità o moltissimi altri, sono caratteri influenzati da piu geni, secondo meccanismi ignoti, e dall'ambiente.
    Un esempio: due persone possono essere geneticamente predisposte allo stesso modo all'obesità, ma in ambienti diversi svilupperanno in diverso modo il carattere.
    L'orientamento sessuale è sicuramente influenzato dall'ambiente. Ci sono moltissimi fattori che influenzano questo genere di caratteri (detti quantitativi).
    Che l'influenza ci sia è sicuro. Quello che non si sa è come funziona e quanto incide.
    Il punto del discorso non è SE vengono influenzati o meno, ma se è giusto che vengano influenzati, non so se mi spiego.
    Non è una cazzata,è genetica. E per me è l'unica motivazione valida di chi mi dice che farebbe adottare a famiglie gay soltanto ragazzini sessualmente maturi, che hanno già compiuto la loro scelta sessuale, ossia intorno ai 12, 13 anni.
    E' lecito chiedersi:è giusto mettere un bambino in un ambiente in cui avrà molte piu possibilità di sviluppare omosessualità di un altro?
    Se consideriamo l'omosessualità una condizione comunque non normale, è una domanda lecita eh.
    Io sinceramente dico che i pro superano i contro. Ossia siamo un alternativa ad un bambino che non ne avrebbe e diamo un diritto assoluto ad una famiglia che lo merita. Però non è una stronzata quella dell'influenza dell'ambiente, anzi, è proprio scienza.




    [..e l'aria delle cose diventava irreale]

  5. #34
    Ghajarya Annie Lennox
    Donna 142 anni
    Iscrizione: 20/9/2010
    Messaggi: 17,421
    Piaciuto: 7509 volte

    Predefinito

    Io sto leggendo vari articoli che dicono:

    La risposta definitiva non è ancora arrivata, ma la conoscenza scientifica in questo campo sta facendo passi da gigante grazie a uno studio quinquennale condotto negli Stati Uniti su cinquemila fratelli, eterosessuali e omosessuali, e a rivoluzionarie ricerche in Svezia, in Austria e in altri paesi europei. Mentre continua a perdere terreno la vecchia tesi freudiana dell'omosessualità causata dall'ambiente e dal modo in cui si viene allevati, nuove prove rafforzano l'importanza di fattori genetici e biologici nello sviluppo di una o dell'altra preferenza sessuale.
    Qui parla del caso di due gemelli, quindi nati e cresciuti nella stessa famiglia.
    Fonte: Repubblica.it » scienza_e_tecnologia » Omosessuali si nasce o si diventa? La scienza ora indaga sui gemelli

    Non ho le conoscenze scientifiche che hai tu, ma non credo che sia strano affermare che se due fratelli nascono nello stesso ambiente, secondo quello che dici tu, sono condizionati in egual modo a non diventare gay, perchè, almeno le persone gay che conosco io, almeno quelli che hanno fratelli o sorelle, sono gli unici ad essere gay in famiglia.

    Cioè, non so se mi spiego, se da una famiglia etero nascono due figli, uno gay e uno no, com'è possibile? O li hanno educati altri genitori, oppure gay si è già.


    Ripeto (io ragiono per logica eh, non per basi scientifiche, per quello mi affido a fonti trovate su internet cercando di fare una scrematura) trovo strano che se ci sia in qualche modo un'influenza dai parte dei genitori in quanto, sempre per logica, una famiglia etero dovrebbe influenzare il figlio ad essere etero, quindi il/la ragazzino/a nato/a nato in una famiglia etero dovrebbe essere sempre etero. Cioè, secondo me non vale la cosa: se nasci una famiglia etero puoi diventare omosessuale perchè sì, e se nasci un a famiglia gay diventi omosessuale perchè ti hanno insegnato ad esserlo.
    Cioè, io in questa cosa, anche sforzandomi, non trovo nessuna logica.
    A Folletta e illusione piace questo intervento
    Que me face isto amor, toda a vida a navigar, todas as velas a rasguear, todas as islas a descubrir a praia sud de todos os ventos, a praia sud de toto o mar, pra enfrentar todas as ondas e navigar multo mais a frente..

  6. #35
    Assuefatto da FdT Lukinho92
    Uomo 27 anni
    Iscrizione: 18/9/2012
    Messaggi: 504
    Piaciuto: 20 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Echoes Visualizza il messaggio

    @Annie Lennox gay non ci si nasce, nè ci si diventa: è una via di mezzo.
    Ti parlo dal punto di vista scientifico. Caratteri come l'orientamento sessuale, o l'altezza o l'intelligenza o l'obesità o moltissimi altri, sono caratteri influenzati da piu geni, secondo meccanismi ignoti, e dall'ambiente.
    Un esempio: due persone possono essere geneticamente predisposte allo stesso modo all'obesità, ma in ambienti diversi svilupperanno in diverso modo il carattere.
    L'orientamento sessuale è sicuramente influenzato dall'ambiente. Ci sono moltissimi fattori che influenzano questo genere di caratteri (detti quantitativi).
    Che l'influenza ci sia è sicuro. Quello che non si sa è come funziona e quanto incide.
    Il punto del discorso non è SE vengono influenzati o meno, ma se è giusto che vengano influenzati, non so se mi spiego.
    Non è una cazzata,è genetica. E per me è l'unica motivazione valida di chi mi dice che farebbe adottare a famiglie gay soltanto ragazzini sessualmente maturi, che hanno già compiuto la loro scelta sessuale, ossia intorno ai 12, 13 anni.
    E' lecito chiedersi:è giusto mettere un bambino in un ambiente in cui avrà molte piu possibilità di sviluppare omosessualità di un altro?
    Se consideriamo l'omosessualità una condizione comunque non normale, è una domanda lecita eh.
    Io sinceramente dico che i pro superano i contro. Ossia siamo un alternativa ad un bambino che non ne avrebbe e diamo un diritto assoluto ad una famiglia che lo merita. Però non è una stronzata quella dell'influenza dell'ambiente, anzi, è proprio scienza.
    Posta le fonti certe, perchè quello che hai scritto per me non è vero. Quindi stai dicendo anche, che eterosessuali non si nasce solo, ma lo si diventa?

  7. #36
    Mai più senza FdT RudeMood
    Donna 38 anni
    Iscrizione: 3/2/2009
    Messaggi: 10,246
    Piaciuto: 1043 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lukinho92 Visualizza il messaggio
    Dove sarebbe sgrammaticato il discorso? Poi non mettiamo in evidenza quando scrivi tu AHAHAHAH sono solo semplici dettagli...

    - - - Aggiornamento - - -



    Avevo letto male una parte, chiedo venia ^_^

    - - - Aggiornamento - - -



    Stanno tantissime coppie, che non hanno problemi a spiegare la realtà ai propri figli. Se i bambini, vengono abituati da piccoli, il problema non sorge, ma se non si inizia a dare diritti e dare alla società anche la possibilità di fare il suo cambiamento, la situazione non cambierà mai e ci sarà sempre gente che continuerà a ragionare così.

    - - - Aggiornamento - - -



    Beh evidentemente, sei poco informata in ciò, vedi i video, i documentari, interviste di bambini e ragazzi cresciuti in famiglie omosessuali e poi ne riparliamo ^_^.

    - - - Aggiornamento - - -



    E quindi qual'è il problema?

    - - - Aggiornamento - - -




    AHAHAH ma che centra, la figlia lo sà che una è la nonna e l'altra è la mamma, Rude ma che esempi stai facendo? Oddio, sono incredulo XD
    Tu rispondi sempre decontestualizzando.



    Quote Originariamente inviata da Folletta Visualizza il messaggio

    Ok, i casi estremi di genitori che non entrano nella famiglia tipo ci sono. Ma comunque sono una famiglia! Il bambino li vede come madre e padre, non nonna e mamma..
    Ripeto che comunque non reputo il discorso di Echoes logico, semplicemente l'esempio che hai proposto, a mio avviso, non dimostra nulla perchè ha delle lacune!
    Il mio ragionamento è questo (il mio e credo di altra gente):
    se per crescere con equilibrio bisogna avere come riferimento una figura maschile e una femminile, è giusto che valga sempre.O no?
    Quindi chi cresce con nonna e zia, o mamma e sorella, o con un solo genitore perché quell'altro è morto, non cresce con i giusti riferimenti.


    Per inciso, anche un nucleo composto da nonna, mamma, figlio, sono una famiglia !

    - - - Aggiornamento - - -

    Il quesito da porsi secondo me è un altro:

    visto che l'omosessualità non è una malattia, perché si teme che altre persone possano diventare omosessuali?
    Sarebbe più ovvio preoccuprsi di quelle che potrebbero sviluppare un cancro a causa dei geni malati ...
    La servitù, in molti casi, non è una violenza dei padroni, ma una tentazione dei servi.

    I cinici sono tutti moralisti, e spietati per giunta.





  8. #37
    Spotless Echoes
    Donna 26 anni da Roma
    Iscrizione: 21/6/2009
    Messaggi: 9,072
    Piaciuto: 2972 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lukinho92 Visualizza il messaggio
    Posta le fonti certe, perchè quello che hai scritto per me non è vero. Quindi stai dicendo anche, che eterosessuali non si nasce solo, ma lo si diventa?
    gay non ci si nasce, nè ci si diventa: è una via di mezzo.




    [..e l'aria delle cose diventava irreale]

  9. #38
    Mai più senza FdT RudeMood
    Donna 38 anni
    Iscrizione: 3/2/2009
    Messaggi: 10,246
    Piaciuto: 1043 volte

    Predefinito

    @Echoes, vuole la bibliografia u.u
    La servitù, in molti casi, non è una violenza dei padroni, ma una tentazione dei servi.

    I cinici sono tutti moralisti, e spietati per giunta.





  10. #39
    Spotless Echoes
    Donna 26 anni da Roma
    Iscrizione: 21/6/2009
    Messaggi: 9,072
    Piaciuto: 2972 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Annie Lennox Visualizza il messaggio
    Io sto leggendo vari articoli che dicono:



    Qui parla del caso di due gemelli, quindi nati e cresciuti nella stessa famiglia.
    Fonte: Repubblica.it » scienza_e_tecnologia » Omosessuali si nasce o si diventa? La scienza ora indaga sui gemelli

    Non ho le conoscenze scientifiche che hai tu, ma non credo che sia strano affermare che se due fratelli nascono nello stesso ambiente, secondo quello che dici tu, sono condizionati in egual modo a non diventare gay, perchè, almeno le persone gay che conosco io, almeno quelli che hanno fratelli o sorelle, sono gli unici ad essere gay in famiglia.

    Cioè, non so se mi spiego, se da una famiglia etero nascono due figli, uno gay e uno no, com'è possibile? O li hanno educati altri genitori, oppure gay si è già.


    Ripeto (io ragiono per logica eh, non per basi scientifiche, per quello mi affido a fonti trovate su internet cercando di fare una scrematura) trovo strano che se ci sia in qualche modo un'influenza dai parte dei genitori in quanto, sempre per logica, una famiglia etero dovrebbe influenzare il figlio ad essere etero, quindi il/la ragazzino/a nato/a nato in una famiglia etero dovrebbe essere sempre etero. Cioè, secondo me non vale la cosa: se nasci una famiglia etero puoi diventare omosessuale perchè sì, e se nasci un a famiglia gay diventi omosessuale perchè ti hanno insegnato ad esserlo.
    Cioè, io in questa cosa, anche sforzandomi, non trovo nessuna logica.
    Gli studi sui gemelli sono proprio una delle prove dell'esistenza di caratteri "complessi", ossia influenzati da geni e ambiente.
    Due gemelli hanno stesso patrimonio genetico, stesse predisposizioni genetiche...ma ognuno svilupperà un carattere diverso in base all'ambiente in cui vivrà.
    NON sto dicendo che una famiglia ti INSEGNA a vivere in un modo, non lo direi mai.
    Sto dicendo che in un ambiente le tue tue predisposizioni genetiche si esplicano in un modo, in un altro in altro modo.
    L'influenza ESISTE, è certa.
    Non si sa QUANTO influisca, COME lo fa, QUANTO vale la componente genica e quanto quella ambientale.
    E' un carattere influenzato sia da geni sia dall'ambiente.
    Che i tuoi amici siano gli unici ad essere gay in famiglia mi dice poco: con i loro familiari condividono ambiente, ma anche i geni. E allora? Allora non si sa, ci sono entrambe le componenti.
    Quello che è sicuro è che due bambini, con stesso patrimonio genetico, in un ambiente completamente diverso, svilupperanno il carattere in maniera diversa. Le modalità, i limiti, i numeri non si conoscono.
    Ma ripeto, PER ME, non è qui il punto.

    Comunque come fonti buh, googla "genetica quantitativa, caratteri multifattoriali" su internet @Lukinho92


    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da RudeMood Visualizza il messaggio
    visto che l'omosessualità non è una malattia, perché si teme che altre persone possano diventare omosessuali?
    Sarebbe più ovvio preoccuprsi di quelle che potrebbero sviluppare un cancro a causa dei geni malati ...
    E anche secondo me questo è il punto. PER ME non sarebbe un problema.
    Ma capisco chi si pone il problema. Perchè non è ovviamente una malattia, l'omosessualità, ma non è la condizione normale.
    E poi non è tanto la paura che si diffonda l'omosessualità. Per me sticàzzi insomma, tanto la specie umana non si estinguerà di certo per questo.
    Il problema secondo me di fondo è : puta caso una famiglia omosessuale cresca con piu probabilità bambini che diventeranno gay (ragioniamo per assurdo, se non tutti vogliono considerarlo vero),è giusto mettere un bambino nelle condizioni di avere piu possibilità di sviluppare omosessualità? Cioè è giusto che quel bambino sia in qualche modo meno libero di propendere verso la condizione normale ?
    Ripeto sempre, per me i pro superano i contro. E sono ovviamente a favore alle adozioni.
    Però non è un problema che sottovaluto ecco!
    A Jamila piace questo intervento




    [..e l'aria delle cose diventava irreale]

  11. #40
    Overdose da FdT Jamila
    Donna 29 anni da Padova
    Iscrizione: 27/7/2008
    Messaggi: 5,001
    Piaciuto: 2591 volte

    Predefinito

    Echoes, non avrei potuto spiegarlo meglio..
    A Echoes piace questo intervento
    "La chirurgia non è così facile come può apparire... Diamine! Fai l'incisione, tagli l'arteria sbagliata, ti fai prendere dal panico, crolli singhiozzante in un angolo... e dopo tutto questo ti lavi e controlli la lista per sapere chi devi ammazzare dopo pranzo. È massacrante."- Scrubs

Pagina 4 di 13 PrimaPrima 12345678 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Nudità: più bello l'uomo o la donna?
    Da twix ™ nel forum Curiosità e consigli sul sesso
    Risposte: 99
    Ultimo messaggio: 18/8/2008, 11:16
  2. Uomo focaccina cerca donna focaccina
    Da Winston Wolf nel forum Off Topic
    Risposte: 64
    Ultimo messaggio: 1/5/2008, 17:11
  3. un uomo e una donna
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 26/2/2007, 15:35
  4. un uomo e una donna in treno
    Da iniziaconF nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 6/12/2006, 14:24
  5. Un uomo e una donna
    Da giu nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 20/3/2006, 19:07