ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 5 di 8 PrimaPrima 12345678 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 41 a 50 su 71

Piu consumi?

  1. #41
    Sempre più FdT
    Uomo 53 anni da Firenze
    Iscrizione: 20/6/2008
    Messaggi: 2,501
    Piaciuto: 5 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da lower Visualizza il messaggio
    Scusa, ma... Qual è un economia non improntata sul consumo?
    Un conto è consumare secondo le proprie possibilità, un conto è dire che nn bisogna consumare affatto
    lo so che questo tipo di società non esiste, ma possiamo provare a crearlae comunque non dico di non consumare niente, sarebbe anche impossibile, non dobbiamo però basare l'economia sul consumo


  2. # ADS
     

  3. #42
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da lower Visualizza il messaggio
    Quindi la tua soluzione sarebbe?
    Come si fa a imprigionare il mercato?
    O impediamo alla gente di comprare (che mi pare impossibile), opure le persone conttinueranno a comprare secondo le loro disponibilità.

    "Imprigionare il mercato" l'ho detto in antitesi al "libero mercato" che ci ha portato a tanto...

    Ti faccio un esempietto pratico.
    Supponiamo che io sia un imprenditore che produce e commercia acqua minerale. Tra l'opportunità di commercializzare la mia acqua in bottiglie di plastica e in bottiglie di vetro, scelgo la prima, perché ho fatto i conti che PER ME comporta un guadagno maggiore. Non mi devo così sobbarcare i costi della raccolta dei vuoti, la loro disinfettazione, il maggior peso, etc... per contro avrò un piccolo costo in più per l'acquisto delle bottiglie di plastica, ma a conti fatti ci guadagno.
    'Ste bottiglie di plastica portano però una serie di inconvenienti notevoli alla comunità. Una grande spesa allo stato per il loro smaltimento, un aumento dell'inquinamento, etc.
    Ma a me, imprenditore del libero mercato, che me ne frega????
    Ecco quindi che in un mercato NON LIBERO si potrebbe imporre a tale imprenditore di utilizzare le bottiglie di vetro.

    Quindi non si tratta di non consumare o non produrre più, ma di farlo con dei criteri diversi da quello della maggior convenienza economica del produttore.

  4. #43
    and where are drinks
    Donna 33 anni
    Iscrizione: 10/11/2008
    Messaggi: 1,328
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    "Imprigionare il mercato" l'ho detto in antitesi al "libero mercato" che ci ha portato a tanto...

    Ti faccio un esempietto pratico.
    Supponiamo che io sia un imprenditore che produce e commercia acqua minerale. Tra l'opportunità di commercializzare la mia acqua in bottiglie di plastica e in bottiglie di vetro, scelgo la prima, perché ho fatto i conti che PER ME comporta un guadagno maggiore. Non mi devo così sobbarcare i costi della raccolta dei vuoti, la loro disinfettazione, il maggior peso, etc... per contro avrò un piccolo costo in più per l'acquisto delle bottiglie di plastica, ma a conti fatti ci guadagno.
    'Ste bottiglie di plastica portano però una serie di inconvenienti notevoli alla comunità. Una grande spesa allo stato per il loro smaltimento, un aumento dell'inquinamento, etc.
    Ma a me, imprenditore del libero mercato, che me ne frega????
    Ecco quindi che in un mercato NON LIBERO si potrebbe imporre a tale imprenditore di utilizzare le bottiglie di vetro.

    Quindi non si tratta di non consumare o non produrre più, ma di farlo con dei criteri diversi da quello della maggior convenienza economica del produttore.
    Ho quasi paura di rispondere ad Abel che ne sa a pacchi e probabilmente mi smonterà in 2 secondi, dato che le mie conoscenze economiche derivano da un corso di microeconomia in una facoltà di legge, ma sono anche i consumatori che fanno la scelta.

    Prima ancora dei produttori, sono i consumatori a fregarsene delle "menate" sull'impatto ambientale. Chiunque, seguendo l'esempio che hai fatto tu, se su uno scaffale vedesse una bottiglia d'acqua di plastica e una di vetro (immaginati se ne devi porate a casa 6 litri) sceglierebbe di sicuro quella di plastica.

    Se vietassimo le bottiglie di plastica non oso immaginare le proteste dei produttori, in primis, ma anche della vecchietta che va a fare la spesa e deve portarsi a casa 4 quintali di acqua e vetro.

    Se c'è crisi, è ovvio che il consumatore reagirà per tutelare il suo interesse personale, come anche il produttore. Nei mercati liberi c'è sempre stato questo sali e scendi, è patologico.

    Ma siceramente penso che l'intervento dello Stato in un sistema economico darebbe risultati ancora peggiori, è un sistema vecchio, superato che ha già dato i suoi bei problemi.

  5. #44
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da a kAtY-giRL Visualizza il messaggio
    Ho quasi paura di rispondere ad Abel che ne sa a pacchi e probabilmente mi smonterà in 2 secondi, dato che le mie conoscenze economiche derivano da un corso di microeconomia in una facoltà di legge, ma sono anche i consumatori che fanno la scelta.

    Prima ancora dei produttori, sono i consumatori a fregarsene delle "menate" sull'impatto ambientale. Chiunque, seguendo l'esempio che hai fatto tu, se su uno scaffale vedesse una bottiglia d'acqua di plastica e una di vetro (immaginati se ne devi porate a casa 6 litri) sceglierebbe di sicuro quella di plastica.

    Se vietassimo le bottiglie di plastica non oso immaginare le proteste dei produttori, in primis, ma anche della vecchietta che va a fare la spesa e deve portarsi a casa 4 quintali di acqua e vetro.

    Se c'è crisi, è ovvio che il consumatore reagirà per tutelare il suo interesse personale, come anche il produttore. Nei mercati liberi c'è sempre stato questo sali e scendi, è patologico.

    Ma siceramente penso che l'intervento dello Stato in un sistema economico darebbe risultati ancora peggiori, è un sistema vecchio, superato che ha già dato i suoi bei problemi.
    Ti rassicuro confessandoti che di economia ne so ben poco.

    Hai ragione, e anche il consumatore alla fine il più delle volte se ne frega e preferisce l'acqua più comoda da portarsi a casa (e probabilmente meno cara).

    Io dico che è l'intero sistema che va rivisto, consumatori compresi.

    Un tempo l'acuqa te la portava a casa il garzone del distributore: forse veniva a costare un po' di più (è da vedersi, ci sono delle acque oggi che rasentano il costo di un vino modesto... ), ma intanto c'era un posto di lavoro in più e tanta plastica di meno...

    Recessione mi auguro che significhi anche questo, darsi una regolata un po' tutti quanti!

  6. #45
    Sempre più FdT
    21 anni
    Iscrizione: 3/12/2006
    Messaggi: 2,016
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Produci consuma crepa
    sbattiti fatti crepa
    produci consuma crepa
    crepa
    crepa crepa crepa crepa

  7. #46
    Rum e Cocaina Sally
    Donna 36 anni da Carbonia-Iglesias
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 21,047
    Piaciuto: 91 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    Ti rassicuro confessandoti che di economia ne so ben poco.

    Hai ragione, e anche il consumatore alla fine il più delle volte se ne frega e preferisce l'acqua più comoda da portarsi a casa (e probabilmente meno cara).

    Io dico che è l'intero sistema che va rivisto, consumatori compresi.

    Un tempo l'acuqa te la portava a casa il garzone del distributore: forse veniva a costare un po' di più (è da vedersi, ci sono delle acque oggi che rasentano il costo di un vino modesto... ), ma intanto c'era un posto di lavoro in più e tanta plastica di meno...

    Recessione mi auguro che significhi anche questo, darsi una regolata un po' tutti quanti!
    da me le portano ancora in vetro, a casa.. ma abbiamo smesso di prenderle perchè 6 bottiglie costavano tipo 3 euro, in plastica le trovo a 20 cent tutte e 6.. c'era poca scelta, mi pare gaverina, ferrarelle e un'altra, magari anche per quello, boh.

  8. #47
    obo
    .
    32 anni
    Iscrizione: 23/9/2005
    Messaggi: 35,506
    Piaciuto: 122 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BRutto_Gay Visualizza il messaggio
    Produci consuma crepa
    sbattiti fatti crepa
    produci consuma crepa
    crepa
    crepa crepa crepa crepa
    cccp

  9. #48
    Sempre più FdT
    21 anni
    Iscrizione: 3/12/2006
    Messaggi: 2,016
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da obo Visualizza il messaggio
    cccp
    stai consumando?

    XD

  10. #49
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2785 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    "
    Ecco quindi che in un mercato NON LIBERO si potrebbe imporre a tale imprenditore di utilizzare le bottiglie di vetro.
    Perfetto, così guadagna molto meno ed è costretto a chiudere o a licenziare.

    Bellissima idea, guarda

    A te il crollo dell'Unione Sovietica e di tutti i Paesi ad economia dirigista non ti ha insegnato niente, eh?

  11. #50
    FdT-dipendente
    Uomo 33 anni da Bergamo
    Iscrizione: 14/7/2008
    Messaggi: 1,903
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    "Imprigionare il mercato" l'ho detto in antitesi al "libero mercato" che ci ha portato a tanto...

    Ti faccio un esempietto pratico.
    Supponiamo che io sia un imprenditore che produce e commercia acqua minerale. Tra l'opportunità di commercializzare la mia acqua in bottiglie di plastica e in bottiglie di vetro, scelgo la prima, perché ho fatto i conti che PER ME comporta un guadagno maggiore. Non mi devo così sobbarcare i costi della raccolta dei vuoti, la loro disinfettazione, il maggior peso, etc... per contro avrò un piccolo costo in più per l'acquisto delle bottiglie di plastica, ma a conti fatti ci guadagno.
    'Ste bottiglie di plastica portano però una serie di inconvenienti notevoli alla comunità. Una grande spesa allo stato per il loro smaltimento, un aumento dell'inquinamento, etc.
    Ma a me, imprenditore del libero mercato, che me ne frega????
    Ecco quindi che in un mercato NON LIBERO si potrebbe imporre a tale imprenditore di utilizzare le bottiglie di vetro.

    Quindi non si tratta di non consumare o non produrre più, ma di farlo con dei criteri diversi da quello della maggior convenienza economica del produttore.

    e quello che non è disposto a pagare il triplo una cassa d'acqua perchè è in vetro?
    Nessuno impone a un consumatore di acquistare bottiglie di plastica o di vetro.
    E' il costo che ci incide...
    E se magari imparassimo a riciclare, la plastica sarebbe una grossa fonte di ricchezza.

    ma siamo un po' OT

Discussioni simili

  1. crollo dei consumi
    Da Usher nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 17/7/2008, 6:06
  2. farmaci e consumi
    Da Usher nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 11/2/2008, 11:44
  3. ridurre i consumi
    Da salander nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 17/12/2007, 14:04
  4. Filtro e consumi
    Da Miatamania nel forum Motori
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 11/12/2007, 20:01