ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 5 12345 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 47

La mia Odissea nei forum...

  1. #1
    Andbeat
    Ospite

    Predefinito La mia Odissea nei forum...

    Salve sono un nuovo iscritto e mi trovo qui non per caso...



    Da 3 anni (e circa 1000 giorni) ho intrapreso uno studio sulle dinamiche inter-relazionali (anche se avrei preferito quelle milan-relazionali ) e i profili psicologici di coloro i quali sono frequentatori abituali di un forum.

    Per alcune ragioni.

    1) Sono rimasto molto incuriosito dal fatto che dietro un nick ed un avatar si celino spesso personalità ben diverse da quello che si mostra.

    2) Ho riscontrato sempre più spesso dei meccanismi che si ripetono in modo molto simile da forum a forum

    3) Sto studiando quello che è il precursore di tutta una nuova serie di forme di comunicazione nate e sviluppate nel terzo millennio: il forum ed i suoi figli minori: la chat, l'sms (che, ahimé, vedo diffondersi pericolosamente nelle due precedenti forme e temo finisca per "contagiare" anche il linguaggio parlato) non tralasciando le forme ormai classiche di comunicazione come l'email (che dovrebbe essere la vecchia lettera solo in versione elettronica) e l'mp che sostituisce magnificamente il post-it...

    4) Ho raccolto impressioni, deduzioni, e quant'altro e ho cercato di metterlo a disposizione sia di iscritti che di webmaster, ma spesso il mio scrivere curato e la ricerca della parola appropriata è stata vista come saccenteria o una forma molto irritante di ironia...

    5) Ho finito per impattare con realtà ostili e chiuse a qualsiasi riflessione e/o ripensamento su quelli che erano diventati cattivi costumi da parte di alcune componenti che io ho individuato come deleterie per un forum.

    Mi spiego. In molti casi, un webmaster crea un forum per realizzare un suo sogno ed un suo progetto ma spesso accomuna a queste belle cose anche uno scopo "utilitaristico": si crea un forum anche come forma di guadagno legato al contributo spese banner (o come si chiama) e se questo scopo finisce per essere prevalente, si ignorano comportamenti che, invce, andrebbero tenuti sotto controllo...

    Quando l'indirizzo del forum è quello di diventare grande (ovvero con tanti iscritti) ma soprattutto grosso (ovvero con tanti post = tanti click o accessi = tanti soldini) le cose cominciano a prendere una bruttissima piega...

    Il solo fatto di aver evidenziato l'eccessivo spam di piccoli gruppi di utenti (con evidenti problemi ossessivo-compulsivi) e la difesa incodizionata che i webmaster fanno proprio di questo tipo utenza (incuranti del basso tasso qualitativo che viene poi dato al loro sito) ha sempre creato problemi al sottoscritto al punto che in 7 casi si è arrivati allo scontro frontale con conseguente fuori-uscita dal forum da parte mia (si badi non vengo bannato ma sono io stesso che consiglio la cosa).

    A questo punto, mi piacerebbe sapere l'onesta opinione di Fabio, il webmaster, giust'appunto....

  2. # ADS
     

  3. #2
    Assuefatto da FdT
    Uomo 34 anni
    Iscrizione: 1/10/2004
    Messaggi: 566
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    lui ti dirà che questo forum lo ama e che ci rimette

  4. #3
    "Etiamsi omnes, ego non" imok
    Uomo 34 anni
    Iscrizione: 1/5/2005
    Messaggi: 16,404
    Piaciuto: 3492 volte

    Predefinito

    credo che il tuo lavoro sia molto utile...
    cmq io frequento 3 forum, e questo è senza dubbio il migliore sotto tutti i punti di vista!
    "Se gommo tiene io vince gara, se gommo non tiene io come bomba dentro montagna..." (Markku Alèn)

  5. #4
    Overdose da FdT
    Donna
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 5,147
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    se ci fosse sotto così tanto scopo di lucro il ricavato del calendario che verrà pubblicato a breve tempo se lo sarebbe tenuto invece di lasciare a noi la possibilità di proporre a chi devolverlo.

  6. #5
    Webmaster Fabio
    Uomo da Catania
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 2,060
    Piaciuto: 605 volte

    Predefinito

    Allora, obiettivamente hai ragione su molti punti ma ti sbagli su altri. Prima di tutto ogni discorso è relativo, dunque è sbagliato generalizzare facendo di tutti i forum un fascio perchè ogni sito e dunque ogni forum costruisce una propria personalità e si rivolge ad un certo target (anche in siti e community generaliste, come può essere considerata quella di Fuoriditesta, si cerca di rivolgersi ad un target più ampio ma comunque specifico).
    Ti dirò poi che se un sito nasce con l'intenzione di fare un mucchio di soldi necessiterà di idee davvero originali (trovarne nel web è davvero difficile oggi) e soprattutto di investimenti pubblicitari immensi. Pochi siti (solitamente a carico di grosse società con grandi disponibilità finanziarie) nascono con la sola intenzione di far soldi, molti seguono un lento sviluppo che li porta ad essere conosciuti e, se meritevoli, anche famosi. Ovviamente farsi strada oggi è molto più difficile di ieri, in quanto ogni giorno nascono centinaia di nuovi siti e la concorrenza si fa quindi sempre più spietata.
    Nel lento sviluppo che segue un sito, lo sviluppo di una comunità fidelizzata è uno dei passi più difficili. Il numero di visite di un sito non è mai direttamente proporzionale alla grandezza della comunità o di un forum, ci sono siti con numeri invidabili ma con forum vuoti e scarni. Questo perchè bisogna sempre dare un motivo all'utente di tornare nel tuo sito e pian piano renderlo partecipe della sua evoluzione facendolo sentire parte integrante della sua crescita.
    Tuttavia posso dirti che, se da un lato una comunità ben sviluppata contribuisce a far tornare molte volte un utente nel tuo sito, dall'altro questo è un investimento non indifferente poichè con la comunità crescono in modo esponenziale anche le spese cui far fronte (gestione di server dedicati, costo della banda, license software, ecc.).
    Raramente un forum serve a far soldi in quanto renderebbe molto meno di un sito monotematico senza community che avrebbe bassisimi costi di gestione ed altissime entrate, se ben targettizzato. Allora perchè un webmaster desidera far crescere la propria community? Credo che la risposta sia semplice ed intuitiva, l'utenza di un forum contribuisce a dare continuità ad un sito sia in termini numerici che in termini sociali: un forum frequentato attirerà sempre più persone ma ciò non sarà mai sinonimo di sempre più guadagni ma di sempre maggior fama per il sito che poi, se vogliamo, diventerà sinonimo anche di guadagni nel lungo termine (ovviamente è tutto un terno al lotto, il valore dei guadagni dipende da innumerevoli fattori e sono sicuramente molto più importanti, da questo punto di vista, aggiornamenti stabili e nuove iniziative atte coinvolgere l'utenza).
    Dunque abbiamo chiarito che il primo passo, nello sviluppo di un sito, è sicuramente quello di potersi ripagare le varie spese di gestione che, seppur inizialmente siano esigue (un servizio di hosting costa ormai poco più di 15 euro l'anno), con il passare del tempo e soprattutto vagliata una certa popolarità, come ho già detto, crescono in modo esponenziale.
    Successivamente i guadagni in più possono benissimo essere messi in tasca dal webmaster, ma personalmente trovo sia una cosa molto venale e poco costruttiva nei confronti del sito stesso. La cosa migliore è sicuramente ripagare il proprio lavoro in modo decoroso ma investire una buona parte di questi guadagni in investimenti per il sito stesso e per il suo sviluppo. Far questo non è da tutti e un webmaster che pensa di poter avere una rendita fissa senza far nulla per innovare il proprio sito, non è un buon webmaster.
    Purtroppo c'è anche il rovescio della medaglia, è dimostrato che più una community diventa ampia, più il suo livello tenderà verso il basso. Questo accade nella rete così come nella vita reale: in un qualsiasi tipo di comunità (anche una comunità di grossi scienziati), l'aggregazione porterà all'abbassamento del livello generale, questo perchè la genialità di uno può essere abbassata dalla mediocrità dell'altro e così via, portando il tutto ad un livello medio che tende quasi sempre ad abbassarsi con la crescita della comunità stessa. Per arginare tutto ciò, si può decidere di modificare il target mirando più verso quello che può garantirci un innalzamento del livello generale, compatibilmente con la comunità stessa (ovviamente se in una comunità di teppistelli si aggregasse un geniale uomo d'affari il livello della comunità stessa crescerebbe ma gli interessi sarebbero tutt'altro che comuni). A quel punto il lavoro del webmaster, oltre che tecnico, diventa anche sociologico, atto ad indagare la tendenza della propria comunità e prevenendo decadimenti clamorosi modificando il carattere e la personalità del proprio sito. Si instaura così un processo lento e faticoso molto importante per il rinnovamento e la lunga vita di un sito.
    Nessun webmaster accetterebbe di buon grado il decadimento sociale della propria comunità, soprattutto perchè questo, a differenza di ciò che si pensa, non corrisponde mai ad un aumento dell'utenza (o almeno non dell'utenza interessata), tantomeno ad un aumento dei guadagni, aumentano anzi le spese di gestione non ripagate poi da un'utenza disinteressata al sito in quanto tale.
    Non esistono regole scritte che dicono ad un webmaster come agire, semplicemente ciascuno agisce facendo ciò che egli crede sia meglio per lo sviluppo del proprio sito. Sarà poi il tempo a dare ragione o meno alle sue scelte.
    Concludo dicendo solo che, chi gestisce un sito per anni, impara a conoscerlo e a lavorare per esso e per la sua comunità con una grande passione. Si assiste alla sua crescita come un figlio ed ogni passo avanti è una soddisfazione impagabile, più di tanti soldi. Questi webmaster contribuiscono a rendere internet un posto migliore, chi invece pensa al mero lato economico creerà siti freddi e per quanta ricchezza potranno portargli non gli daranno sicuramente le soddisfazioni di chi tutto ciò lo fa con passione.

  7. #6
    Andbeat
    Ospite

    Predefinito

    Innanzi tutto ringrazio il webmaster per aver affrontato la "provocazione" (sperando si sia intesa la sua bonarietà) con uno spirito di analisi e di autocritica ammirevoli.
    Indiscutibilmente sei il primo tra i webmaster incontrati che abbia ammesso alcune cose e non si sia nascosto dietro "voi non potete sapere quello che ci vuole per fare un forum".

    Il primo che abbia affrontato lo spinosissimo dilemma "quantità o qualità" con un presupposto di passione e spirito di sacrificio: altri avrebbero solo detto che nel loro forum tutto va benissimo e nessuno avrebbe potuto intereferire sull'andamento e sul principio ispiratore dei primi giorni del forum...

    Un forum cresce si sviluppa e, non di rado, muore precocemente (io ne ho addirittura "ereditato" uno che è ormai uno spazio web inutilizzabile) ma considerarlo "arrivato" è sempre e comunque un errore...
    Quello che ho constatato spesso che i webmaster e la loro corte di moderatori non sono assolutamente disposti a scendere a compromessi con l'utenza, specie quella meno controllabile, ovvero "i nuovi arrivati"....sto ovviamente parlando di altre esperienze, dato che frequento questo forum da troppo poco tempo per farmene un'idea precisa....

    Si beano del "successo" di alcune loro iniziative, ma non si rendono conto della fragilità di certi presupposti...

    Ho conosciuto forum che sopravvivono a se stessi con discussioni del tipo "che fai stasera" o "come sei vestito oggi" durare per 400-500 pagine

    Altri che devono la loro sopravvivenza a poco più di 10-12 iscritti spammer che collezionano fino a 30-40 post giornalieri, fatti spesso di faccine ed interezioni del tipo "beh", "mah", "e vai"...
    Potrei dare un elenco ma non voglio mettere a disagio il corregionale Fabio (sono siciliano anch'io) che si vedrebbe costretto a difendere colleghi e categoria con argomentazioni poco probabili pure per lui...

    E' vero che un forum nasce e cresce per volere del suo "costruttore" ma è anche vero che i contenuti sono tutti opera degli iscritti che dovrebbero meritare più rispetto ma anche essere richiamati ad un maggior impegno, dato che si è tutti opinionisti di uno dei più grandi e potenti mezzi di Comunicazione di Massa, al pari di Tv, Editoria e arti espressive in genere....

    Quando ho detto e gridato queste cose, mi sono sentito il più delle volte ribattere: il forum è mio e a me va bene così...

    E la mia risposta sconsolata è stata di conseguenza: "cancellami dal numero dei tuoi iscritti..."

  8. #7
    Overdose da FdT
    Donna
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 5,147
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Andbeat
    Quando ho detto e gridato queste cose, mi sono sentito il più delle volte ribattere: il forum è mio e a me va bene così...

    E la mia risposta sconsolata è stata di conseguenza: "cancellami dal numero dei tuoi iscritti..."
    Da un certo punto di vista hanno anche ragione...
    non puoi andare per tutti i forum e mettere zizzania...

    Se a loro il forum piace così è giusto che lo mantengano tale.

    Non so, spero di aver capito male questa frase ma mi sembra che hai voluto fare un pò il paladino della giustizia... E' normale che chi viene attaccato si difenda... Chi lo sa fare come Fabio con la massima tranquillità e chi invece no...

  9. #8
    Vivo su FdT DKNY
    Donna 36 anni da Estero
    Iscrizione: 14/10/2004
    Messaggi: 3,630
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito Re: La mia Odissea nei forum...

    Quote Originariamente inviata da Andbeat
    4) Ho raccolto impressioni, deduzioni, e quant'altro e ho cercato di metterlo a disposizione sia di iscritti che di webmaster, ma spesso il mio scrivere curato e la ricerca della parola appropriata è stata vista come saccenteria o una forma molto irritante di ironia...
    Mi piacerebbe poter leggere queste tue impressioni.

  10. #9
    Andbeat
    Ospite

    Predefinito Re: La mia Odissea nei forum...

    Quote Originariamente inviata da DKNY

    Mi piacerebbe poter leggere queste tue impressioni.
    Se leggi per esteso tutti e due i post che ho messo, alcune di queste "deduzioni" sono già accennate.

    Cmq, sintetizzo.
    Tipologia dei forum e dei webmaster "decadenti" (ovvero quelli da cui sono scappato)

    1) Forum a gestione centripeta= il webmaster non si fida neanche dei suoi mod e accentra a sé tutti i poteri. Il sito regge .... ma aleggia una costante cappa persecutoria su iscritti e sugli stessi moderatori, i quali sono esecutori materiali del "sacro libro" delle regole... e le discussioni non possono superare il livello minimo di tensione....

    2) Forum a gestione centrifuga = il webmaster è quasi assente ed il "potere" viene demandato a moderatori anziani, i quali creano le loro piccole mafie, con simpatizzanti (leggasi lecchini) ai quali concedono spam e cazzatine varie ma diventano oscurantisti nei confronti di non-allineati...

    3) Forum a dispersione costante = sono solo degli immensi spam, senza contenuti (e quando ce ne sono, i thread rimangono praticamente deserti) che farebbero meglio ad essere chat visto l'intreccio fulmineo dei post e la vacuità delle frasi degli scambi...

    4) Forum tecnici = popolati da smanettoni e/o guru informatici. Chiunque non abbia almeno un diploma da perito elettronico e/o elettrotecnico viene guardato come se fosse un marziano (nel migliore dei casi) come immondizia (nei peggiori dei casi).
    4a) Forum tecnici only for men (or queer?) = le donne sono praticamente bandite e vengono solo citate nelle discussioni più spinte o come protagoniste di film porno.... :smt102
    4b) Forum only for women (caterinette online) = ricordano i gruppi di donne dei bei tempi andati che tra un ricamo e l'altro chiaccheravano di cucina, fiori etc etc... Vi chiederete come faccio a conoscerli? Semplice un'amica webmaster mi ha chiesto qualche parere e mi ha passato pure il link....

    5) Forum in cerca di definizione = formati da webmaster appena "diplomati" che hanno trascorso anni in altri forum ed ora che si cimentano a farne uno vorrebbero che il loro superasse in stile, contenuti e quant'altro quello in cui sono "cresciuti".... Degli autentici aborti....

    6) Forum mono-tematici (o monomaniacali) = nati sull'onda di un film o di un gioco di ruolo, hanno una struttura tutta imperniata sui personaggi e/o linguaggi del leitmotiv (esistono forum su Matrix, Doom 3, Pulp Fiction, Nightmare etc etc). Se non hai visto una dozzina di volte il film in questione o non sei arrivato all'ultimo livello di gioco-cult, ti auto-escludi da solo :smt107

  11. #10
    Vivo su FdT DKNY
    Donna 36 anni da Estero
    Iscrizione: 14/10/2004
    Messaggi: 3,630
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Avevo già letto tutto ancor prima del tuo consiglio, ho riletto tutto x controllare che non mi fosse sfuggito qualcosa e ti ringrazio x il riassunto (che poi non è il riassunto di ciò che hai scritto in precedenza, ma di qualcos'altro, forse proprio quel qualcosa che mi piacerbbe leggere).
    Tu parli di avatar che celano personalità diverse da ciò che traspare dallo stesso, di utenza e meccanismi "tipici", ... insomma, mi lasci intendere che hai fatto un analsi della sociologia on-line ben + profonda e dotata di maggiori criteri di osservazione rispetto a ciò che hai scritto qua. Leggo che son 3 anni che lavori a questo scopo e ti domando in modo + esplicito: non hai scritto da nessuna parte il risultato delle tue osservazioni? Un sito, un blog, qualche pagina di word,...? Perchè mi piacerebbe molto leggere i tuoi pensieri.

Pagina 1 di 5 12345 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Odissea Milan
    Da Zood nel forum Sport
    Risposte: 78
    Ultimo messaggio: 13/1/2008, 10:27
  2. L’odissea di uno stronzo
    Da gregnapola nel forum Trash
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 31/8/2007, 10:03