ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 2 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 11 a 20 su 46

filosofino

  1. #11
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2785 volte

    Predefinito Re: filosofino

    Quote Originariamente inviata da =DaDa=



    le ossicine tra le mandibole ti infiammano le gengive, compagno!


  2. # ADS
     

  3. #12
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da darkness_creature
    Premettendo il fatto che a me i bambini NON piacciono, probabilmente incentrerei cmq l'educazione di un EVENTUALE e REMOTO figlio sull'onore e sulla dignità, che sono due fra i valori in cui credo più fermamente
    Vorrei prendere spunto dal tuo intervento per porre un ulteriore quesito, se non sn OT:

    Ma vi sembra corretto che ogni bambino abbia un'educazione diversa dall'altro? Che il figlio mio venga tirato su senza alcuna regola, quello di darkness con il dictat dell'onore, Quello di DaDa a farsi le flebo prima di giocare a pallone come Cannavaro, etc. etc.?

    Non va ciò a cozzare contro il diritto di eguaglianza e pariteticità di condizioni?

    Ciaociao, vi leggo domani!!!!

  4. #13
    Overdose da FdT dada
    Iscrizione: 12/1/2006
    Messaggi: 9,710
    Piaciuto: 21 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da s@ve

    Vorrei prendere spunto dal tuo intervento per porre un ulteriore quesito, se non sn OT:

    Ma vi sembra corretto che ogni bambino abbia un'educazione diversa dall'altro? Che il figlio mio venga tirato su senza alcuna regola, quello di darkness con il dictat dell'onore, Quello di DaDa a farsi le flebo prima di giocare a pallone come Cannavaro, etc. etc.?

    Non va ciò a cozzare contro il diritto di eguaglianza e pariteticità di condizioni?

    Ciaociao, vi leggo domani!!!!
    Vorrei prendere spunto dal tuo intervento per porre un ulteriore quesito, se non sn OT

    ma vi sembra corretto ke s@ve si accanisca così tanto su di me oggi...e oltretutto sui miei futuri figli...ke possono anke bestemmiare e spaccare auto ma flebo no!

    ke c'è s@ve nervoso?? prendi del bromuro

  5. #14
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2785 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da s@ve

    Vorrei prendere spunto dal tuo intervento per porre un ulteriore quesito, se non sn OT:

    Ma vi sembra corretto che ogni bambino abbia un'educazione diversa dall'altro? Che il figlio mio venga tirato su senza alcuna regola, quello di darkness con il dictat dell'onore, Quello di DaDa a farsi le flebo prima di giocare a pallone come Cannavaro, etc. etc.?

    Non va ciò a cozzare contro il diritto di eguaglianza e pariteticità di condizioni?

    Ciaociao, vi leggo domani!!!!
    Se anche i bambini fossero allevati nelle comuni come dici tu, nn si risolverebbe il problema, perchè le comuni sono pur sempre gestite da uomini...e gli uomini nn sono tutti uguali, come ti dicevo...

  6. #15
    Riemersa dalle Ombre Frida89
    Donna 32 anni
    Iscrizione: 27/10/2004
    Messaggi: 858
    Piaciuto: 23 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da s@ve

    Vorrei prendere spunto dal tuo intervento per porre un ulteriore quesito, se non sn OT:

    Ma vi sembra corretto che ogni bambino abbia un'educazione diversa dall'altro? Che il figlio mio venga tirato su senza alcuna regola, quello di darkness con il dictat dell'onore, Quello di DaDa a farsi le flebo prima di giocare a pallone come Cannavaro, etc. etc.?

    Non va ciò a cozzare contro il diritto di eguaglianza e pariteticità di condizioni?

    Ciaociao, vi leggo domani!!!!
    Certo che mi sembra corretto...pensa se tutti fossemo allevati dallo stesso,grande nucleo...Tutti con le stesse idee,gli stessi valori...tutti con le stesse "radici"...mi sembra assurdo...non ci sarebbe più diversità,nulla da scambiare con gli altri...nulla su cui confrontarsi...Ti immagini che palle?Non ci sarebbero nemmeno i forum!!!!

  7. #16
    Overdose da FdT
    Donna
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 6,131
    Piaciuto: 2 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da s@ve

    Diciamo che così facendo gli trasmetteresti un sacco di insicurezze. Questo è uno dei punti critici della massa dei genitori italiani, che hanno generato noi che, ammettiamolo, al raffronto delle nuove generazioni di altri paesi, siamo mediamente piuttosto rimbambiti...
    lo so eh.. ti ho anche detto che per questo sarei una pessima genitrice

  8. #17
    ti confondo e ti piace Ligaro
    Uomo 35 anni da Torino
    Iscrizione: 29/12/2005
    Messaggi: 3,842
    Piaciuto: 144 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Frida89

    Certo che mi sembra corretto...pensa se tutti fossemo allevati dallo stesso,grande nucleo...Tutti con le stesse idee,gli stessi valori...tutti con le stesse "radici"...mi sembra assurdo...non ci sarebbe più diversità,nulla da scambiare con gli altri...nulla su cui confrontarsi...Ti immagini che palle?Non ci sarebbero nemmeno i forum!!!!
    s@ve parlava di uguaglianza e pariteticità di CONDIZIONI, non di esiti.
    Analogia con l'economia: non si tratta di garantire a tutti gli stessi risultati bensì le stesse condizioni di partenza, dopodiché, a parità di condizioni, certuni emergeranno e altri no... Nessun individuo dotato di buon senso intenderebbe premiare pigrizia o negligenza, però un figlio di un ex operaio disoccupato e un figlio di un amministratore delegato di una multinazionale non si trovano certo nelle medesime condizioni, ed è fisiologico che il secondo avrà maggiori possibilità di condurre la propria esistenza nello sfarzo... anche se questo non significa certo che sarà una persona migliore...


    Ora trasla questa riflessione sulla famiglia...


    Spero di aver interpretato bene il pensiero di s@ve

  9. #18
    ti confondo e ti piace Ligaro
    Uomo 35 anni da Torino
    Iscrizione: 29/12/2005
    Messaggi: 3,842
    Piaciuto: 144 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da darkness_creature

    Se anche i bambini fossero allevati nelle comuni come dici tu, nn si risolverebbe il problema, perchè le comuni sono pur sempre gestite da uomini...e gli uomini nn sono tutti uguali, come ti dicevo...
    E non esiste una forma di educazione perfetta, si possono stabilire dei gradi soggettivi di preferibilità, però credo sia piuttosto utopico e arbitrario stabilire di adottare una certa tipologia di educazione e poi universalizzarla.

    Se X sostiene la necessità di applicazione di un certo tipo di educazione adducendo validi argomenti, e idem per Y, il quale propone un modello educativo diverso o addirittura contrapposto, che fare?

    Si potrebbero interpellare i figli... E se i figli cresciuti col modello di X e con quello di Y si mostrassero entrambi soddisfatti e conducessero una vita mediamente felice e regolare?

    Si potrebbe decidere a maggioranza... Ma su quesiti così importanti - ovvero laddove si tratta di stabilire un modello migliore in assoluto - quanto può essere competente? Chi può essere competente? Tutti e nessuno.

    Il parere di un buon padre di famiglia privo di conoscenze teoriche sull'argomento e quello dell'esperto di pedagogia sarebbero suppergiù sullo stesso piano... e se fossero contrapposti questo rappresenterebbe un problema...

    Garantendo le stesse condizioni di educazione certe differenze che maturerebbero nei molteplici nuclei famigliari si annullerebbero... Però occorrerebbe prima tentare di risolvere il problema a monte...

    Su questo tema non ho risposte definitive, io educherei filosofino in un certo modo, che personalmente ritengo migliore, più adeguato, ecc. però ovviamente mantererrei delle riserve

  10. #19
    Riemersa dalle Ombre Frida89
    Donna 32 anni
    Iscrizione: 27/10/2004
    Messaggi: 858
    Piaciuto: 23 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da filosofo

    s@ve parlava di uguaglianza e pariteticità di CONDIZIONI, non di esiti.
    Analogia con l'economia: non si tratta di garantire a tutti gli stessi risultati bensì le stesse condizioni di partenza, dopodiché, a parità di condizioni, certuni emergeranno e altri no... Nessun individuo dotato di buon senso intenderebbe premiare pigrizia o negligenza, però un figlio di un ex operaio disoccupato e un figlio di un amministratore delegato di una multinazionale non si trovano certo nelle medesime condizioni, ed è fisiologico che il secondo avrà maggiori possibilità di condurre la propria esistenza nello sfarzo... anche se questo non significa certo che sarà una persona migliore...


    Ora trasla questa riflessione sulla famiglia...

    Spero di aver interpretato bene il pensiero di s@ve
    A dir la verità a me pareva parlasse di educazione....non di sitazione economica o sociale...ha fatto anche degli esempi da cui si poteva edurre che parlasse di insegnamenti e valori,non di soldi....almeno...io ho capito in questo modo...

    Non dirmi cosa devo fare...lo odio!!!

  11. #20
    ti confondo e ti piace Ligaro
    Uomo 35 anni da Torino
    Iscrizione: 29/12/2005
    Messaggi: 3,842
    Piaciuto: 144 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Frida89

    A dir la verità a me pareva parlasse di educazione....non di sitazione economica o sociale...ha fatto anche degli esempi da cui si poteva edurre che parlasse di insegnamenti e valori,non di soldi....almeno...io ho capito in questo modo...

    Non dirmi cosa devo fare...lo odio!!!
    a) mai sentito parlare di ragionamento per analogia? Ho cercato di chiarificare - spero abbastanza bene - il pensiero di s@ve attraverso un'analogia

    b) l'educazione non è una variabile indipendente

    c) se non vuoi che ti dica di operare in un certo modo non devi pormi nelle condizioni di farlo

Pagina 2 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima