ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 7 12345 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 67
Like Tree2Mi piace

Il vero problema della musica italiana

  1. #1
    Sempre più FdT
    Uomo 29 anni da Lucca
    Iscrizione: 7/6/2006
    Messaggi: 2,234
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito Il vero problema della musica italiana

    Andando oltre ai soliti discorsi fatti e rifatti, credo veramente che in Italia vi sia un vero e proprio cancro nella musica italiana: tutto ormai gira così tanto intorno ai soldi che i nuovi gruppi emergenti sono bloccati, se voliono suonare nei locali devono fare per forza cover di Vasco Rossi o Ligabue, se vogliono sfondare devono fare ciò il produttore ordina loro. E' allucinante, ormai vanno solo di moda i Finley, Tokio Hotel così come una volta Gemelli Diversi e Blue. Da sempre l'industria musicale sforna merda però siamo arrivati a punti in cui la vena artistica deve essere TROPPO regolata in base al guadagano uccidendo la vena creativa e purtroppo noto con mestizia che questo avviene soprattutto in Italia (all'estero vediamo numerose etichette discografiche di musica alternativa).



    E' normale che i Porno Riviste siano più famosi in Belgio ed Olanda che in Italia?
    E' normale che i Fire in cui milita un certo Oliviero Riva (Olly, ex Shandon) non riesc a trovare un contratto discografico in Italia?

    Dove diavolo stiamo finendo? Siamo al punto che si ascoltano solo bimbi****** che di musica non capiscono un *****, siamo arrivati al punto che nemmeno nella musica siamo liberi di esprimerci.
    Come possiamo liberarci da queste catene opprimenti?

  2. # ADS
     

  3. #2
    obo
    .
    32 anni
    Iscrizione: 23/9/2005
    Messaggi: 35,506
    Piaciuto: 122 volte

    Predefinito

    è un discorso politico
    è lo stesso motivo per cui la gente guarda il gf o vota berlus*****:
    menti lobotomizzate.

    l'unica per noi che ancora resistiamo a questa merda è andarcene dall'italia o restare qui sapendo di essere controcorrente, con tutte le difficoltà

    (è sera, quindi il discorso pesante e pedante ci sta )

  4. #3
    Overdose da FdT
    Uomo 29 anni da Lucca
    Iscrizione: 28/8/2007
    Messaggi: 8,109
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Il problema è che critichiamo i politici per qualsiasi cosa senza accorgerci che tutti in Italia, dal barbone di tutto, si svenderebbero e farebbero di tutto per pubblicità e soldi




    ed è questa la nostra vera rovina

  5. #4
    Wowbagger Jo Constantine
    Uomo 32 anni da Roma
    Iscrizione: 29/1/2009
    Messaggi: 31,903
    Piaciuto: 9037 volte

    Predefinito

    Non è un discorso politico e non è nemmeno un discorso solamente attuale.

    Quel cavallo di battaglia di quel comico napoletano che fa:

    "Negli anni 70/80 in Inghilterra nascevano i Genesis, i Pink Floyd, i Deep Purple...Contemporaneamente in italia..."

    è destabilizzante. Ma veramente.

    Più che discorso politico è un discorso di dogmi, di mentalità chiusa, di vaticano e di finto perbenismo.

    Gruppi che provavano a sperimentare nuove sonorità erano costretti alla fine a fare poi le solite canzonette..perchè? perchè il pubblico non era pronto.
    E stiamo parlando di gente come Alan Sorrenti...Non era solo Figli delle stelle...oppure i Goblin, un gruppo che i primi anni ha fatto cose pazzesche, poi costretta a seguire le esigenze del pubblico, ha fatto della vera merda.
    E di esempi ce ne sarebbero tanti, ma non sono una enciclopedia xD

    Io ringrazio Napoli per il rock 'n roll qui in italia, perchè se non fosse stato per soggetti come Edoardo Bennato, Tullio De Piscopo (sì, quello di Andamento Lento -.-) e altri soggetti del panorama partenopeo, il rock 'n roll italiano forse manco sapevamo cos'era a quest'ora.

    Questo per dire che noi non stiamo finendo da nessuna parte, siamo sempre rimasti a questo punto.

  6. #5
    FdT quasi assuefatto
    Donna 29 anni da Estero
    Iscrizione: 24/11/2006
    Messaggi: 415
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Jo Constantine Visualizza il messaggio
    "Negli anni 70/80 in Inghilterra nascevano i Genesis, i Pink Floyd, i Deep Purple...Contemporaneamente in italia..."

    Questo per dire che noi non stiamo finendo da nessuna parte, siamo sempre rimasti a questo punto.
    In parte sì. In parte però disapprovo.
    L'italia ha fatto la sua parte musicalmente parlando...
    Il beat italiano prima di tutto (Equipe84, The Rokes..)

    Poi basti pensare a grupponi come gli Area, ad esempio, oppure a tutta la scena Progerssive Rock Italiana: PFM, le Orme, Banco del Mutuo Soccorso, Balletto di Bronzo, Rovescio della Medaglia... o gli Osanna( .

    Oppure ai CCCP, i CSI... Battiato! Tutti i cantautori come De André e Guccini...come Rino Gaetano


    Forse, ora la nuova musica non va cercata in generi vecchi! Nuova musica? Originalità? Nuovi generi! Nuovi strumenti!
    Negli anni 70 era proprio per quello che questi gruppi si sono distinti, non facendo blues-vecchio-stampo o canzoncine popolari folkloristiche.
    (Poi io non mi aggiungo, ma è così!)
    Poi chiaro che l'ipercommercializazione e il rimbecillimento dei più ha fatto la sua parte.

  7. #6
    Nemico delle bufale OrsettoGommoso2
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 19/3/2009
    Messaggi: 3,520
    Piaciuto: 50 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Jo Constantine Visualizza il messaggio
    Più che discorso politico è un discorso di dogmi, di mentalità chiusa, di vaticano e di finto perbenismo.
    ke centra il Vaticano?

    mica ke Marco Masini o i Pooh facevano il canto gregoriano .... magari ...

  8. #7
    digital music maker X-MIND
    Uomo 41 anni da Reggio Emilia
    Iscrizione: 26/10/2008
    Messaggi: 1,538
    Piaciuto: 101 volte

    Predefinito

    quasi tutti i miei lavori sono pubblicati all' estero.

  9. #8
    Overdose da FdT
    Uomo 29 anni da Lucca
    Iscrizione: 28/8/2007
    Messaggi: 8,109
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da X-MIND Visualizza il messaggio
    quasi tutti i miei lavori sono pubblicati all' estero.
    che suoni?

  10. #9
    digital music maker X-MIND
    Uomo 41 anni da Reggio Emilia
    Iscrizione: 26/10/2008
    Messaggi: 1,538
    Piaciuto: 101 volte

    Predefinito

    tastiere , sintetizzatori e programmazione .

    X-Mind Discography at Discogs
    qui c'é qualcosina ma non tutto.

  11. #10
    Assuefatto da FdT
    30 anni
    Iscrizione: 8/9/2010
    Messaggi: 763
    Piaciuto: 18 volte

    Predefinito

    Trovare musica di buon livello in Italia è difficile ma non impossibile, come già detto ci sono troppi interessi politici. Il problema non è la qualità della musica italiana. Italiani che fanno buona musica ce ne sono, il problema è che rimangono nell'ombra e che non vengono pubblicizzati a sufficienza. Per me il vero problema della musica italiana è questo:
    Dove posso trovare musica italiana di alto livello?
    Perchè c'è, è solo diventato più difficile trovarla.
    A .elaisa piace questo intervento

Pagina 1 di 7 12345 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 8/1/2010, 20:03
  2. La brutalità della polizia italiana
    Da K1ll3r nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 28
    Ultimo messaggio: 26/12/2008, 13:38
  3. vi piace più la musica italiana o inglese?
    Da anto0192 nel forum Musica
    Risposte: 37
    Ultimo messaggio: 14/11/2008, 13:11
  4. w la musica italiana
    Da vacante nel forum Musica
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 6/7/2007, 11:46