ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 31

Il mondo automobilistico in Italia

  1. #1
    FdT-dipendente
    Uomo 36 anni da Milano
    Iscrizione: 11/1/2007
    Messaggi: 1,208
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Il mondo automobilistico in Italia

    Siccome siamo andati Ot nell'altropost propongo una discussione su quello che è il panorama automobilistico del nostro bel paese e come la gente si relaziona con le automobili..

    Secondo me è essere schiavi del sistema cambiare la macchina ogni 3 anni .. ( infatti è un pò il sintomo della disinformazione automobilistica italiana a mio parere) siamo gli unici che cambiano le auto quando sono nuove in Europa è ridicolo che poi siamo quelli che economicamente sono messi peggio ! in francia ed inghilterra quasi tutti avevano auto di 10 anni fa.. loro le cose le cambiano quando sono consumate noi le cambiamo perchè i mass media danno messaggi subliminari che avere la macchina nuova e cambiarla spesso significa essere ricchi e alla moda...
    Aggiungo inoltre che in Italia il mercato con pubblicità ingannevoli o con riviste che creano disinformazione spesso ( 4r , al volante,ecc ecc ) plagia molto il consumatore che si trova a considerare più ecologico ed economico il diesel ( su statistiche straniere il costo dell'auto diesel è identico a quello del benzina perchè si risparmia sul carburante ma costa di più la manutenzione e inquina di più ad esempio) .

    In Europa ho notato che vi è una maggiore autonomia nei consumatori che usano la macchina finchè è distrutta proprio si guarda meno che da noi all'auto come status simbol...

    In America è abbastanza simile che da noi per le auto infatti appena hanno un problema vengono cambiate ma da loro costano la metà e la benzina 1/4 se non di più e allora il discorso può avere senso visto che le poche officine che ci sono come manodopera costano abbastanza ..

    Voi che ne pensate ?

    Ultima modifica di Miatamania; 21/11/2007 alle 11:30

  2. # ADS
     

  3. #2
    0 1 1 2 3 5 8 13 21 34 55 Killuminato
    Uomo 39 anni da Modena
    Iscrizione: 30/9/2004
    Messaggi: 12,665
    Piaciuto: 186 volte

    Predefinito

    Penso che hai ragione. Spesso si comprano automobili (e non solo) e dopo poco tempo ne comprono altri...forse a causa delle mode o per ignoranza.
    Stati Uniti a parte, potrebbe anche essere importante fattore culturale legato al pragmatismo di alcuni paesi tipi inglese, francesi ecc... Noi siamo molto meno pragmatici a mio avviso di tutti gli altri paesi europei.

  4. #3
    FdT-dipendente
    Uomo 36 anni da Milano
    Iscrizione: 11/1/2007
    Messaggi: 1,208
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    stavo leggendo un pochino su come sia a livello europeo la legislazione delle auto..le tasse principali da pagare sono:
    · tassa da pagare al momento dell'acquisto o della prima messa in servizio di un'autovettura, definita tassa di immatricolazione (TI);
    · tassa periodica da pagare in relazione alla proprietà dell'autovettura, definita Bollo
    · tasse sul carburante

    ho notato che l'immatricolazione dei veicoli è la tassa più bassa nel nostro paese rispetto al resto dell'europa nel 1999 la Tassa di immatricolazione media era compresa tra
    15659 EUR in Danimarca e 267 EUR in Italia.

    Tutti gli Stati membri tranne la Francia applicano il bollo a livello nazionale
    Come base imponibile sono utilizzati fattori molto diversi (ad es. cm³, kW, CO2, peso), che spesso sono ulteriormente adattati a livello nazionale
    per definire parametri e categorie fiscali (ad es. cavalli fiscali basati sui cm³) o obiettivi ambientali (ad es. differenziazione in base alla conformità ai limiti di emissione (EURO II, III e IV)) specifici per il paese.
    Per quantoriguarda le aliquote effettive, sono stati constatati livelli medi elevati ad esempio in DK, NL e IRL.
    Nella maggior
    parte degli Stati membri sulle autovetture diesel grava un bollo più elevata che sulle autovetture a benzina delle stesse dimensioni, soprattutto per compensare il livello inferiore delle tasse applicate sul gasolio.


    Per le tasse sul carburante in genere, gli Stati membri
    non applicano una Tassa si immatricolazione , o ne applicano una non elevata, compensano la perdita di entrate applicando livelli di imposizione più elevati sul carburante.
    Tranne il Regno Unito, tutti applicano livelli più bassi sul gasolio, solitamente
    usato dai veicoli commerciali : in media inferiore di circa 140 EUR/1000 litri rispetto a quella sulla benzina senza piombo.
    La Commissione ha già sostenuto che
    l'accisa sul gasolio usato come carburante per le autovetture private dovrebbe essere gradualmente allineata all'accisa
    imposta sulla benzina senza piombo (v. Proposta di Direttiva del Consiglio COM (2002) 410 definitivo). In effetti tale
    ravvicinamento ridurrebbe le distorsioni fiscali e sarebbe coerente sul piano ambientale. Benché per quanto riguarda le
    emissioni di CO2 il gasolio presenti risultati più positivi della benzina, la sua combustione nei motori delle autovetture
    attuali provoca altri problemi ambientali (ad es. particelle, biossido di azoto). Tuttavia, si può prevedere che nei prossimi anni queste differenze di tassazione tra i motori diesel e i motori a benzina delle autovetture scompariranno .



    Quindi il succo che ne ho dedotto è che noi paghiamo poco il Bollo e la Tassa di Immatricolazione ( fin troppo poco) e lo stato recupera ( in modo incostituzionale a mio parere ) sulle tasse dei carburanti ... Tanta gente che compra le auto senza necessità e nn può usarle per il prezzo del carburante

    Ultima modifica di Miatamania; 21/11/2007 alle 12:03

  5. #4
    0 1 1 2 3 5 8 13 21 34 55 Killuminato
    Uomo 39 anni da Modena
    Iscrizione: 30/9/2004
    Messaggi: 12,665
    Piaciuto: 186 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Miatamania Visualizza il messaggio
    stavo leggendo un pochino su come sia a livello europeo la legislazione delle auto..le tasse principali da pagare sono:
    · tassa da pagare al momento dell'acquisto o della prima messa in servizio di un'autovettura, definita tassa di immatricolazione (TI);
    · tassa periodica da pagare in relazione alla proprietà dell'autovettura, definita Bollo
    · tasse sul carburante

    ho notato che l'immatricolazione dei veicoli è la tassa più bassa nel nostro paese rispetto al resto dell'europa nel 1999 la Tassa di immatricolazione media era compresa tra
    15659 EUR in Danimarca e 267 EUR in Italia.

    Tutti gli Stati membri tranne la Francia applicano il bollo a livello nazionale
    Come base imponibile sono utilizzati fattori molto diversi (ad es. cm³, kW, CO2, peso), che spesso sono ulteriormente adattati a livello nazionale
    per definire parametri e categorie fiscali (ad es. cavalli fiscali basati sui cm³) o obiettivi ambientali (ad es. differenziazione in base alla conformità ai limiti di emissione (EURO II, III e IV)) specifici per il paese.
    Per quantoriguarda le aliquote effettive, sono stati constatati livelli medi elevati ad esempio in DK, NL e IRL.
    Nella maggior
    parte degli Stati membri sulle autovetture diesel grava un bollo più elevata che sulle autovetture a benzina delle stesse dimensioni, soprattutto per compensare il livello inferiore delle tasse applicate sul gasolio.


    Per le tasse sul carburante in genere, gli Stati membri
    non applicano una Tassa si immatricolazione , o ne applicano una non elevata, compensano la perdita di entrate applicando livelli di imposizione più elevati sul carburante.
    Tranne il Regno Unito, tutti applicano livelli più bassi sul gasolio, solitamente
    usato dai veicoli commerciali : in media inferiore di circa 140 EUR/1000 litri rispetto a quella sulla benzina senza piombo.
    La Commissione ha già sostenuto che
    l'accisa sul gasolio usato come carburante per le autovetture private dovrebbe essere gradualmente allineata all'accisa
    imposta sulla benzina senza piombo (v. Proposta di Direttiva del Consiglio COM (2002) 410 definitivo). In effetti tale
    ravvicinamento ridurrebbe le distorsioni fiscali e sarebbe coerente sul piano ambientale. Benché per quanto riguarda le
    emissioni di CO2 il gasolio presenti risultati più positivi della benzina, la sua combustione nei motori delle autovetture
    attuali provoca altri problemi ambientali (ad es. particelle, biossido di azoto). Tuttavia, si può prevedere che nei prossimi anni queste differenze di tassazione tra i motori diesel e i motori a benzina delle autovetture scompariranno .



    Quindi il succo che ne ho dedotto è che noi paghiamo poco il Bollo e la Tassa di Immatricolazione ( fin troppo poco) e lo stato recupera ( in modo incostituzionale a mio parere ) sulle tasse dei carburanti ... Tanta gente che compra le auto senza necessità e nn può usarle per il prezzo del carburante
    Davvero interessante questa cosa! E' incredibile questo divario di prezzi per l'immatricolazione in Danimarca e in Italia!

  6. #5
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Secondo me è fondamentale il costo della manodopera.
    Quello di cambiare o meno l'automobile è un problema economico di scelta, la risposta è nella soluzione che costa meno.
    Effettivamente il costo della manodopera è altissimo.
    Però anche quello delle automobili nuove non scherza.
    C'è anche un'altro costo che grava tra le auto nuove rispetto a tenersi quella vecchia: l'assicurazione furto/incendio: essa costa 20-25 (a volte anche 30) euro ogni 1000, quindi acquistare per esempio un'auto da 30000 euro significa dover metterci sopra 700-800 euro l'anno in più di tale spesa, che per l'auto vecchia si può risparmiare. A volte i 700-800 euro in un anno bastano e avanzano per fare i maggiori lavori di manutenzione che l'auto vecchia richiede. Se ci aggiungi la quota di ammortamento dell'auto nuova vai fuori con l'accuso!!
    Il mio parere è comprare un'auto di sicura affidabilità e tenersela fino alla morte.
    Purtroppo l'automobile, oltre che uno status symbol, è anche il "giocattolo" dei grandi, i quali non avendo altri interessi su cui basarsi, cambiano spesso la macchina.
    Quoto miata che 300000 km con un'automobile si possono fare, e se uno vuole, per taluni modelli, anche di più...

  7. #6
    Overdose da FdT
    Uomo 36 anni
    Iscrizione: 26/4/2006
    Messaggi: 5,002
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Bisogna dire però che se uno fa tanta strada o comunque fa viaggi lunghi autostradali tipo lavora a 100-150 km da casa non può tenere un auto con 250000 km che può rompersi da un momento all'altro.. In questo caso non c'entra la manutenzione altrimenti bisognerebbe cambiare tutto il motore. Se uno va a prendere il pane in paese può tenersi la macchina e ripararla all'infinito che tanto non rischia niente e non spende niente a spingerla dal meccanico della domenica..

  8. #7
    Mai più senza FdT lakeofire
    Uomo 36 anni
    Iscrizione: 11/9/2007
    Messaggi: 13,626
    Piaciuto: 66 volte

    Predefinito

    Uhm... si può discutere all'infinito su questo post.

    Cerchero di effettuare qualche considerazione. Il fatto di cambiar auto ogni 3 anni secondo me non è sempre vero. Dipende da famiglia a famiglia o da persona a persona.
    L'auto per alcuni può essere più che un semplice mezzo di spostamento. Ad es. perchè gli piacciono, oppure può essere il mezzo di lavoro (c'è gente che passa la maggior parte della giornata in automobile). O ancora semplicemente uno la cambia per avere a disposizione le ultime tecnologie.

    Tutto questo comunque dipende dalla situazione economica dell'individuo. Un ragazzo ad es. che ha poco più di vent'anni appassionato di automobili, non ha famiglia, non ha spese, non ha nulla, perchè non può cambiarla?
    Un rappresentante è quasi obbligato a cambiarla dopo 3 anni (pensa ai finanziamenti: anticipo-rate per 36 mesi e riscatto o permuta con un nuovo modello).

    Per lo stesso ragionamento uno che non arriva alla fine del mese o che cmq non ha grosse disponibilitù di sicuro non cambia auto. E quindi non puoi dire che è vittima del sistema. Sono scelte + che individuali per me.

    E' anche vero che ci sono persone che la cambiano sempre solo per farsi vedere o che si comperano macchinone anche se in realtà non avrebbero i soldi: in questo caso queste persone si dicono stupide.

    Per quanto riguarda diesel o benzina secondo me è successo solamente il fatto che chiunque, al giorno d'oggi, si compera diesel anche se fa pochi chilometri. Altrimenti non puoi dire che consuma = al benzina, soprattutto con le cilindrate che ci sono al giorno d'oggi.

    Non so se ho scritto puttanate perchè ho scritto di getto.Eventualmete chiarisco.

  9. #8
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2786 volte

    Predefinito

    Concordo anche io sul fatto che per molti è uno status symbol e che questo concetto sia un'emerita stronzata (giusto per essere gentili ), e di conseguenza anch'io sostengo che una macchina finchè va bene ED E' TENUTA BENE, non è affatto da cambiare.

    E concordo anche su chi vuole sfatare il "mito" del diesel....in certe città la differenza è di 6 o 7 centesimi al litro, che "compensi" pagando di più all'acquisto, di più di manutenzione e di più di tassazione. Magari consuma leggermente di meno, ma se ad esempio si va a guastare la pompa di gasolio se ne vanno talmente tanti soldi che ti penti amaramente di non aver comprato una macchina a benzina o al limite a gpl....poi c'è la pulizia del filtro del gasolio e degli iniettori, operazioni ancora più importanti nel diesel dato che la combustione del gasolio nei motori si basa UNICAMENTE sull'enorme pressione a cui viene "sparato" nella camera di scoppio....ergo, un iniettore o un filtro leggermente sporchi causano quello splendido fumo nero che spesso esce copioso dalle auto diesel, tanto che ormai è un segno distintivo di molte di loro

  10. #9
    Utente Catafratto DueDiPicche
    Uomo 32 anni
    Iscrizione: 14/2/2007
    Messaggi: 6,262
    Piaciuto: 1063 volte

    Predefinito

    E' ridicolo cambiare auto ogni tre anni,anche perchè o uno è ricco e si può comprare ciò che vuole oppure si cambia solo per il gusto di avere un qualcosa di nuovo ma dopo poco non si è già più sodddisfatti.

    Esempio:signor X in dieci anni cambia tre vetture,passa da una golf a una 206 e successivamente a una focus(tre vetture a caso),non ha mai posseduto un macchinone ma in compenso ha speso tanti soldi quanti ne avrebbe speso per comprarsi una jaguar.

    Io sono dell'idea che è meglio possedere una bella macchina seppur vecchia piuttosto che un'auto mediocre ma nuova.

    p.s. mi sono spegato alla cazzo di cane ma ho troppo sonno,pardon

  11. #10
    Mai più senza FdT lakeofire
    Uomo 36 anni
    Iscrizione: 11/9/2007
    Messaggi: 13,626
    Piaciuto: 66 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da DueDiPicche Visualizza il messaggio
    E' ridicolo cambiare auto ogni tre anni,anche perchè o uno è ricco e si può comprare ciò che vuole oppure si cambia solo per il gusto di avere un qualcosa di nuovo ma dopo poco non si è già più sodddisfatti.

    Esempio:signor X in dieci anni cambia tre vetture,passa da una golf a una 206 e successivamente a una focus(tre vetture a caso),non ha mai posseduto un macchinone ma in compenso ha speso tanti soldi quanti ne avrebbe speso per comprarsi una jaguar.

    Io sono dell'idea che è meglio possedere una bella macchina seppur vecchia piuttosto che un'auto mediocre ma nuova.

    p.s. mi sono spegato alla cazzo di cane ma ho troppo sonno,pardon
    Tranquillo, il concetto l'ho capito (almeno io )

    Ti spieghi meglio tu quando hai sonno che io quando sono sveglissimo!

Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. ItAlIa CaMpIoNe DeL mOnDo!!! IL MIO VIDEO!!!
    Da MetalDuck nel forum Improvvisazione
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 11/10/2007, 19:00
  2. Far Oer-Italia
    Da Nomade nel forum Sport
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 14/6/2007, 10:28
  3. Italia -scozia
    Da CLEAR nel forum Sport
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 29/3/2007, 17:20
  4. L'uomo + grasso del mondo operato in Italia
    Da rose nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 49
    Ultimo messaggio: 19/11/2006, 10:47
  5. Italia - USA
    Da DKNY nel forum Sport
    Risposte: 48
    Ultimo messaggio: 22/6/2006, 8:39