ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 18

rendiamoci conto

  1. #1
    Assuefatto da FdT
    Uomo 34 anni da Udine
    Iscrizione: 3/8/2007
    Messaggi: 503
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito rendiamoci conto

    "Non c'è posto per la salma di Antonio R.". Ha dell'incredibile quello che è accaduto questa mattina al cimitero di Soccavo dopo i funerali della vittima del crollo della terrazza di Conca dei Marini. Grande la rabbia dei familiari, che tra le urla hanno chiesto l'intervento dei carabinieri. E la vedova, Anna Russo, che su tutto il corpo ha ancora i lividi della caduta, si è legata a un albero con un tubo di gomma. Alla fine, dopo lunghi momenti di tensione, i responsabili del cimitero hanno trovato un luogo per la sepoltura.



    La protesta è scoppiata all'arrivo del corteo funebre a Soccavo. Secondo il sostituto del responsabile del cimitero , da dieci giorni non ci sarebbe stato posto per l'interramento dei defunti e comunque, essendo agosto, ci sarebbe stata anche una carenza di personale. In ogni caso, ha dichiarato, la ditta che ha curato i funerali di R. era stata avvisata.

    La famiglia non ha però accettato ipotesi alternative, come quella di seppellire la salma in un altro cimitero o tumularla provvisoriamente in una cappella di famiglia. Mentre i parenti invocavano l'intervento dei carabinieri, la vedova si è legata a un albero. "Non mi vergogno", ha detto. "Starò qui fino a quando non si trova il posto per la bara di mio marito". I figli invece hanno accusato la gestione delle sepolture nei cimiteri: "Non accettiamo ricatti, sono cresciuta con l'idea dell'onestà e per quattro sporchi soldi ci ricattano", ha dichiarato Lucia Rocco. "Qui tutti sanno che cosa c'è dietro, però tutti accettano. Mio padre ha il diritto sacrosanto di essere sepolto".
    Alla fine il posto dove interrare la salma è stato trovato. E tutto si è risolto ma soltanto dopo momenti di forte tensione.

    SIGNORI IN ITALIA NEMMENO I MORTI STANNO IN PACE.............
    E li in mezzo a quel casino c'è anche una mia parente, quindi mi tocca ancora di più visto che al posto di quel Signore poteva esserci lei.

  2. # ADS
     

  3. #2
    hellion
    Ospite

    Predefinito

    beh si fatto grave di per se in quanto non c'è stato rispetto della famiglia e del defunto, però purtroppo anche i cimiteri hanno posti limitati... capisco che possa essere una brutta cosa, ma da cosa c'è scritto nell'articolo l'errore è stato delle pompe funebri che non hanno trovato rimedio e hanno ignorato l'avviso del cimitero...

  4. #3
    Assuefatto da FdT
    Uomo 34 anni da Udine
    Iscrizione: 3/8/2007
    Messaggi: 503
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da hellion
    beh si fatto grave di per se in quanto non c'è stato rispetto della famiglia e del defunto, però purtroppo anche i cimiteri hanno posti limitati... capisco che possa essere una brutta cosa, ma da cosa c'è scritto nell'articolo l'errore è stato delle pompe funebri che non hanno trovato rimedio e hanno ignorato l'avviso del cimitero...
    eh si però resta il fatto che nemmeno i morti hanno pace indipendentemente da chi abbia la responsabilità.

  5. #4
    Nuvolablu
    Donna 40 anni
    Iscrizione: 14/7/2007
    Messaggi: 27,505
    Piaciuto: 2274 volte

    Predefinito

    sono d'accordo con te cifacchio ( ciao Flavio )
    fatti del genere sono inammissibili anche se nn rari ahimè.....
    qui a palermo figurati che spesso al tg regionale parlano di casi simili.....di bare "posteggiate" per chissà quanto tempo.......vergognoso.

  6. #5
    Assuefatto da FdT
    Uomo 34 anni da Udine
    Iscrizione: 3/8/2007
    Messaggi: 503
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da nuvolablu
    sono d'accordo con te cifacchio ( ciao Flavio )
    fatti del genere sono inammissibili anche se nn rari ahimè.....
    qui a palermo figurati che spesso al tg regionale parlano di casi simili.....di bare "posteggiate" per chissà quanto tempo.......vergognoso.
    è proprio uno schifo purtroppo al centro sud è tutto più enfatizzato ma nn credere che al nord qst cs nn succedano anzi.............. il problema è ke vengono taciute. ripeto KE SCHIFO

  7. #6
    Sempre più FdT
    Uomo 35 anni da Roma
    Iscrizione: 27/7/2007
    Messaggi: 2,013
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da nuvolablu
    sono d'accordo con te cifacchio
    fatti del genere sono inammissibili anche se nn rari ahimè.....
    qui a palermo figurati che spesso al tg regionale parlano di casi simili.....di bare "posteggiate" per chissà quanto tempo.......vergognoso.

  8. #7
    Eurasia
    Ospite

    Predefinito

    Secondo me in questo caso la questione è più ampia e non ha niente a che vedere con la carenza di personale o la mancanza di posti. Di certo se la persona fosse stata un'altra il posto sarebbe già stato prenotato al momento della morte, ma siccome da quelle parti chi comanda non sono le istituzioni ,ognuno può sentirsi libero di fare ciò che vuole e trattare le persone come loro conviene.

  9. #8
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Il problema che nasconde questo fatto è molto più grande di quello che non si pensa. Lo "smaltimento" dei morti è un problema annoso, e mi duole dirlo, ma ancora una volta a creare il problema un bel contributo lo ha dato la nostra cultura cattolica.
    I morti devono essere inceneriti, è pazzesco e privo di ogni logica che per ogni salma si debba costruire una casetta: nelle città lo spazio dedicato ai morti va a finire che supererà quello dedicato ai vivi.
    Se poi si pensa che alla base di tutto c'è la superstizione cattolica che questi morti dovranno risorgere e che quindi non si possono incenerire (come se poi la cosa non avennisse comunque spontaneamente nel tempo!!) c'è veramente da vergognarsi di essere di questa estrazione religiosa. :smt078

    E' chiaro e scifoso poi come nasca una carenza di posti disponibili per le salme e che ci sia sempre qualcuno pronto ad approfittarne con traffici illeciti.
    L'industria delle tumulazioni è una delle più fruttuose. C'è un'autentica mafia in tutto, non puoi nemmeno sceglierti il marmista che vuoi tu per realizzare la lapide, perché se non vai da quelli predestinati dal clan mafioso, gli creano tante di quelle difficoltà che diventa inpossibile operare.

    Necessita una legge dove si OBBLIGA alla cremazione delle salme e si dia la possibilità di fare delle ceneri quel che si vuole.
    La cremazione inoltre dovrebbe poter avvenire in modo semplice e snello, negli ospedali stessi, evitando ai parenti il ricatto di quelle ingenti e inutili spese del funerale!

  10. #9
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2786 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo
    Il problema che nasconde questo fatto è molto più grande di quello che non si pensa. Lo "smaltimento" dei morti è un problema annoso, e mi duole dirlo, ma ancora una volta a creare il problema un bel contributo lo ha dato la nostra cultura cattolica.
    I morti devono essere inceneriti, è pazzesco e privo di ogni logica che per ogni salma si debba costruire una casetta: nelle città lo spazio dedicato ai morti va a finire che supererà quello dedicato ai vivi.
    Se poi si pensa che alla base di tutto c'è la superstizione cattolica che questi morti dovranno risorgere e che quindi non si possono incenerire (come se poi la cosa non avennisse comunque spontaneamente nel tempo!!) c'è veramente da vergognarsi di essere di questa estrazione religiosa. :smt078

    E' chiaro e scifoso poi come nasca una carenza di posti disponibili per le salme e che ci sia sempre qualcuno pronto ad approfittarne con traffici illeciti.
    L'industria delle tumulazioni è una delle più fruttuose. C'è un'autentica mafia in tutto, non puoi nemmeno sceglierti il marmista che vuoi tu per realizzare la lapide, perché se non vai da quelli predestinati dal clan mafioso, gli creano tante di quelle difficoltà che diventa inpossibile operare.

    Necessita una legge dove si OBBLIGA alla cremazione delle salme e si dia la possibilità di fare delle ceneri quel che si vuole.
    La cremazione inoltre dovrebbe poter avvenire in modo semplice e snello, negli ospedali stessi, evitando ai parenti il ricatto di quelle ingenti e inutili spese del funerale!
    Abel, quello che proponi tu è peggio di quell'"estrazione cattolica" che tanto disprezzi....almeno oggi puoi decidere tu se "credere" e tenerti la salma intera, o se farla cremare.

    Invece tu vuoi costringere l'intero popolo italiano a rinunciare alla sua fede.
    Tu non ti rendi manco conto che sei estremamente peggio della Chiesa, perchè sei a tuo modo molto più bigotto di loro

  11. #10
    Assuefatto da FdT
    Uomo 34 anni da Udine
    Iscrizione: 3/8/2007
    Messaggi: 503
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Nonostante io nutra una profondissima stima nei confronti di ABEL non posso condividire pienamente la sua idea.
    Pur nn condividendo la mentalità cattolica nella sua più stretta concezione nn credo che la giusta soluzione sia quella da lui prospettata. ognuno deve essere libero di scegliere tra la sepoltura e lìinceneritura, però fatto sta che il posto scarseggia!

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. il conto pls
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 10/8/2007, 22:27
  2. conto corrente
    Da Usher nel forum Immagini e foto divertenti
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 8/3/2006, 15:06
  3. vi rendete conto!
    Da Elisabeth nel forum Scuola, università, lavoro
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 14/10/2005, 11:20
  4. Mastercard di Berlusconi (estratto conto)
    Da Ser Nwanko nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 30/5/2005, 13:52