ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 4 di 4 PrimaPrima 1234
Visualizzazione risultati da 31 a 40 su 40
Like Tree9Mi piace

Suocera che parla con gli angeli

  1. #31
    Vivo su FdT Prozac.
    Donna 32 anni da Perugia
    Iscrizione: 22/5/2009
    Messaggi: 4,172
    Piaciuto: 297 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Vane.Smile93 Visualizza il messaggio
    Si mia nonna paterna, raccontandomi il fatto mi disse che mio nonno materno aveva 34 anni quando è morto, ovvero il giorno stesso che sono nata io. Lo sò che penserai che è impossibile essere nonni a 34 anni, ma lui ha fatto mia mamma quando aveva sui 16 anni. E mia mamma ha fatto me quando lei ne aveva 18.. (più o meno eh, non vorrei sbagliarmi) ma quel che è sicuro è che si sono dati da fare tutti presto nella mia famiglia. (Io invece vado per le lunghe xD).
    Infatti ora mia mamma ha sui 36 anni circa..
    Ahhh ok ora ho capito!

    I've felt the hate rise up in me, kneel down and clear the stone of leaves, i wander out where you can't see, inside my shell, i wait and bleed

  2. # ADS
     

  3. #32
    Matricola FdT toxic_0
    Uomo 41 anni
    Iscrizione: 23/10/2011
    Messaggi: 89
    Piaciuto: 19 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Vane.Smile93 Visualizza il messaggio
    Ahahahaha xD Se, no.. figurati! Sono interessanti le tue domande, sinceramente non mi era mai venuto in mente di chiedermi certe cose.. tipo da dove si nutre l'anima o se uno può sparire nel nulla o meno.. i miei complimenti. A me non sarebbero mai venute in mente xD ahahaha..

    P.S. Via ora stacco altrimenti facciamo venire una crisi d'identità anche ai nostri rispettivi angeli custodi.. xD
    Ti faccio sapere in questi giorni per le domande, ciao!
    Ciao Vane, grazie, mi fa piacere di aver fatto domande che trovi interessanti, mi trattengo anche dal farne ancora e ancora (dopo aver avuto tutte le risposte potrei scrivere il "manuale perfetto del giovane angelo"); ma è come quando vedi un film e succede qualcosa per cui tu faresti diversamente, ti chiedi ma come è possibile che non fai questo o quello? E' un occasione unica.. io avrei fatto così... un paragone un pò forzato ma capita anche questo, oltre al fatto del voler farsi domande e cercare risposte su qualcosa di cui ancora ignoriamo tutto, è tutto così misterioso e fatichiamo a trovare risposte, vorremmo avere più certezze.

    Grazie per le domande che farai a tua suocera, non ho fretta, ma se e quando avrà voglia di rispondere mi farà piacere.

    P.S. Un saluto anche al tuo angelo custode, che magari è un fedele lettore del forum...

    P.P.S. Modifico il mio precedente post e aggiungo un "non" ad una frase che risulta sgrammaticata...

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da Atreiu Visualizza il messaggio
    proverò io a risponderti toxic, secondo le conoscenze che il Signore ci ha dato per mezzo della Parola e dei santi del dopo; questo desiderio di sparire per sempre senza una vita dopo è una tentazione grandissima dovuta al peso dei peccati che ci portiamo, per cui abbiamo perso la gloria di Dio; cosa sarà mai questa gloria di Dio? non lo sbrilluccichio di Dio ma il reale valore di quel che è Dio e del suo amore; un esempio facile è come se tu avendo 1milione di euro non ti rendi conto del valore di quella somma e la sperperi per una cosa che ne vale 20 di euro per dire; e la gloria di Dio ha un valore infinitamente piu grande di quella somma; per questo non credendo in Dio si perde completamente il valore di Dio, della sua gloria e si porta solo il fardello della carne e dei peccati, ossia dell'infelicità terrena e per questo ogni cosa apparendo vana, inutile, ecco che si desidera solo sparire, avendo anche dell'aldilà una visione di qualcosa di imposto, di pesante, o come dici per non incontrare chi ti ha fatto soffrire; ma anche qui il cuore si inganna perchè proprio la sofferenza terrena se accettata per amore di Cristo produce una gloria infinita, e con essa il perdono; in pratica saresti immensamente felice di incontrare anche chi ti ha fatto soffrire se anch'esso salvo; inoltre l'anima anela a Dio in modo misterioso perchè per Lui è stata creata; sotto il peso del peccato e della carne bisogna santificarsi per sentire una piccola parte di questo amore, di questo bisogno continuo di Dio; ma dopo morti l'anima anela disperatamente a Dio, per questo le anime dannate soffrono la pena piu orrenda tra le tante (comunque orrende anch'esse) ma la piu grande è la perdita di Dio in eterno; come un cane legato con una catena che non arriva al cibo e la tira disperatamente! noi non sentiamo tanto la presenza degli angeli ma il Signore si è dato per noi, cosi sentiamo la sua di presenza nella celebrazione Eucaristica; prendendo il Signore abbiamo tutto e di null'altro abbiamo bisogno. Il Signore da la possibilità ad alcune anime di confortare i viventi per la vita futura in cielo, ma oggi si sbaglia pensando che noi saremo solo anima perchè a detta di Nostro Signore risorgeremo anche in corpo, questo perchè il cielo è qualcosa di concreto cosi come qui la vita adesso sulla terra.
    Ciao Atreiu e grazie della risposta molto ben dettagliata, ma purtroppo rimaniamo agli antipodi come modo di pensarla, nessuno dei due ha la certezza o la verità assoluta, forse io di più ancora dubitando e tu magari stai meglio con la tua fede e la tua certezza, ma nessuno dei due è sicuro al 100% che sarà così.

    Discuterne qui ci fa andare off topic, ma ce ne sarebbe molto da dire, credo che comunque resteremmo nelle nostre rispettive posizioni, ma rispetto il tuo punto di vista e la tua visione positiva.

    Tu hai risposte alle tue domande dopo che millenni di teologia hanno formulato la risposta ad ogni domanda comune, ma la realtà e l'individualità di ogni persona sono difficili da spiegare, comprendere e inquadrare con queste diciamo "regole comuni religiose"; dici che si desidera sparire per i peccati che ci si porta dentro, tutti facciamo peccati più o meno gravi,quindi porteremmo tutti il peso, ma invece chi li subisce? Non è che è una prova, un modo per metter alla prova la fede, è un ingiustizia a cui non sempre c'è rimedio, è un peso che si accumula, la felicità non l'ho mai basata sul valore del denaro o dei beni, servono ma non sono tutto, non sono essenziali, l'uomo ha vissuto millenni senza si essi, ma hai centrato un punto focale: amore, è universale e non facilmente descrivibile; potrebbe non esistere Dio, ma non potrebbe mai non esistere amore, la felicità più grande che puoi provare è data da questa magica parolina e non esiste paradiso in grado di eguagliarla o superarla, sempre che Dio e paradiso non siano altro che una qualche forma di amore creata da noi stessi.

    Quello che non apprezzo è la non libertà, lo siamo mai veramente in questa vita liberi? Se fosse vero di questa presenza di angeli custodi sarebbe veramente bello, romantico e speranzoso per il futuro, ma allo stesso tempo sarebbe un ingerenza sulla vita personale, una non fiducia verso noi umani carnali che abbiamo bisogno di guide, regole, imposizioni; senza mai permettere una autodeterminazione che ci permette di crescere e vivere lo stesso semplicemente nell'essere onesti, leali, sinceri e rispettosi(possiamo sbagliare e sbagliamo ma non è libero arbitrio con queste interferenze); mentre invece abbiamo anche dopo una vita terrena l'onere di essere giudicati anche qui e di non poter essere liberi di scegliere se in fondo non abbiamo mai fatto nulla di irreparabile, criminosoo ecc. sarebbe un ingerenza continua, allora tanto vale essere automi se abbiamo sempre e solo dei binari da cui non possiamo mai uscire o decidere diversamente.
    A Sally.B piace questo intervento

  4. #33
    FdT svezzato
    Uomo 25 anni
    Iscrizione: 9/8/2012
    Messaggi: 156
    Piaciuto: 5 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da toxic_0 Visualizza il messaggio
    Ciao Atreiu e grazie della risposta molto ben dettagliata, ma purtroppo rimaniamo agli antipodi come modo di pensarla, nessuno dei due ha la certezza o la verità assoluta, forse io di più ancora dubitando e tu magari stai meglio con la tua fede e la tua certezza, ma nessuno dei due è sicuro al 100% che sarà così.

    Discuterne qui ci fa andare off topic, ma ce ne sarebbe molto da dire, credo che comunque resteremmo nelle nostre rispettive posizioni, ma rispetto il tuo punto di vista e la tua visione positiva.

    Tu hai risposte alle tue domande dopo che millenni di teologia hanno formulato la risposta ad ogni domanda comune, ma la realtà e l'individualità di ogni persona sono difficili da spiegare, comprendere e inquadrare con queste diciamo "regole comuni religiose"; dici che si desidera sparire per i peccati che ci si porta dentro, tutti facciamo peccati più o meno gravi,quindi porteremmo tutti il peso, ma invece chi li subisce? Non è che è una prova, un modo per metter alla prova la fede, è un ingiustizia a cui non sempre c'è rimedio, è un peso che si accumula, la felicità non l'ho mai basata sul valore del denaro o dei beni, servono ma non sono tutto, non sono essenziali, l'uomo ha vissuto millenni senza si essi, ma hai centrato un punto focale: amore, è universale e non facilmente descrivibile; potrebbe non esistere Dio, ma non potrebbe mai non esistere amore, la felicità più grande che puoi provare è data da questa magica parolina e non esiste paradiso in grado di eguagliarla o superarla, sempre che Dio e paradiso non siano altro che una qualche forma di amore creata da noi stessi.

    Quello che non apprezzo è la non libertà, lo siamo mai veramente in questa vita liberi? Se fosse vero di questa presenza di angeli custodi sarebbe veramente bello, romantico e speranzoso per il futuro, ma allo stesso tempo sarebbe un ingerenza sulla vita personale, una non fiducia verso noi umani carnali che abbiamo bisogno di guide, regole, imposizioni; senza mai permettere una autodeterminazione che ci permette di crescere e vivere lo stesso semplicemente nell'essere onesti, leali, sinceri e rispettosi(possiamo sbagliare e sbagliamo ma non è libero arbitrio con queste interferenze); mentre invece abbiamo anche dopo una vita terrena l'onere di essere giudicati anche qui e di non poter essere liberi di scegliere se in fondo non abbiamo mai fatto nulla di irreparabile, criminosoo ecc. sarebbe un ingerenza continua, allora tanto vale essere automi se abbiamo sempre e solo dei binari da cui non possiamo mai uscire o decidere diversamente.
    Si credo anch'io che rimaremmo nelle nostre rispettive posizioni toxic, ma le mie certezze non sono nella teologia ma nella parola di Dio che non può mentire e che si rivela nella potenza anche se questa mia frase ti è oscura; proprio perchè esiste Dio esiste l'amore, che è Dio stesso! quando mai l'uomo ha potuto creare un paradiso, o ancora di piu una parola cosi potente in amore da andare contro la natura stessa dell'uomo? vedi che un angelo custode non interviene al riguardo della nostra libertà ma ci è dato per grazia di Dio affinchè operiamo il bene anche se come dici possiamo sbagliare, e chi non sbaglia o non pecca contro Dio? ma è proprio il continuo perdono di Dio che ci rende liberi, non di fare come ci pare ma crescendo nel bene e nell'amore. Altrimenti sbagliare tanto per continuare a farlo che senso darebbe alla nostra esistenza? rimanere in una falsa libertà nello sbaglio. Se crescere nell'amore e dunque nel dono di sè è costrizione allora è vero, Dio è meglio che non esista ma faremo cosi a meno dell'amore; infatti com'è che si misura davvero l'amore se non nella tribolazione, nell'offesa, nel non essere ricambiati o persino odiati? è questo amore che va infinitamente oltre il rispetto, la lealtà e la sincerità ed è questo attraversare lo specchio che ci fa vedere il Volto del Signore, il quale è stato il primo ad attraversarlo perchè anche noi potessimo farlo; altrimenti il solo pensare di essere buoni perchè non causiamo del male ad altri rischia di farci credere senza peccato mentre in effetti lo siamo. Off topic ma sentivo di dirlo; il mondo spirituale è piu reale di quel che non si pensi e non occorre nemmeno la fede per potersene rendere conto; alcune persone hanno dei doni nel sentire e (nel caso di santi) anche vedere e parlare con le anime o col Signore stesso, ma noi tutti possiamo renderci conto di quel che accade davvero nella nostra vita e di chi la guida se nell'amore per mezzo della preghiera. ciao.

  5. #34
    Jack Daniels
    Ospite

    Predefinito

    Il mio angelo custode è interista sicuramente

  6. #35
    Vivo su FdT
    Donna 28 anni da Estero
    Iscrizione: 23/6/2006
    Messaggi: 4,829
    Piaciuto: 49 volte

    Predefinito

    Io non li chiamo angeli, le chiamo presenze. Non so se ognuno di noi ne abbia una, ma alcuni di noi le hanno ma non tutti lo sanno o forse non credendoci non riescono a scoprirlo e a dialogare con loro. Non sempre sono persone realmente esistite, ma la maggior parte si...ed erano persone che avevano un legame con noi(amicizia, parentela). Poi, ci sono persone come la madre del tuo ragazzo..che per un fatto o per un altro sono come degli intermediari...loro sanno ma diciamo che più di tanto non possono dire.
    Quindi si ci credo, e no non è pazza.
    ...il destino ha più fantasia di noi...

    Membro del C.A.F. di FdT n° 00000010

  7. #36
    Ammaccabanane Sally.B
    Donna 27 anni
    Iscrizione: 8/1/2009
    Messaggi: 1,264
    Piaciuto: 641 volte

    Predefinito

    Io anche alla fin fine ci credo, anche se lascio il beneficio del dubbio.
    Ma non mi piace "chiamarli" in alcun modo; né angeli, né fantasmi, né spiriti. Forse è giusto come dice @gigia, presenze.
    Anche perché secondo me questa parte di soprannaturale non si può racchiudere in concetti religiosi o filosofici.
    Ognuno può avere delle teorie, ma in quanto soprannaturale, non credo che potremmo davvero capire cosa sono davvero.
    E forse è anche meglio così.
    "Un uomo silenzioso è un uomo saggio. Una donna silenziosa è incazzata nera."
    [cit.]

  8. #37
    Matricola FdT toxic_0
    Uomo 41 anni
    Iscrizione: 23/10/2011
    Messaggi: 89
    Piaciuto: 19 volte

    Predefinito

    OFF TOPIC rispondendo ad Atreiu (chiedo scusa a Vane.Smile93 e a quanti vorrebbero leggere solo la discussione principale del topic) non ne farò altri e risponderò di nuovo a tema avendo esaurito qui la discussione iniziata sopra


    Sì rimarremo così sulle nostre posizioni, ma almeno c'è stato dialogo; dici che l'amore è Dio e viceversa, ma allora chi ha creato chi? E' l'amore che ha creato Dio o è Dio che ha creato l'amore? Io so che l'amore esiste, avendolo provato, dato e ricevuto, non posso spiegarlo in quanto è un concetto talmente ampio e meraviglioso che nemmeno riempendo il forum di parole potrei ancora spiegarlo, ma non posso dire altrettanto di Dio anche se la teoria che è esso stesso amore potrebbe spiegare però per me resta impalpabile.

    Dell'amore incredibilmente non ne avremmo assolutamente bisogno nella nostra vita, non siamo programmati per amare e le nostre funzioni vitali potrebbero ridursi a sopravvivere, nutrirsi, riprodursi, eppure abbiamo quel qualcosa in più che è tipico non solo di noi umani ma si manifesta in varie forme anche negli esseri dotati di una certa intelligenza, la maggior parte mammiferi tra gli animali, noi umani riusciamo a coglierne le sfumature più ampie ed esprimerlo nel modo più forte.

    Se Dio ci perdona continuamente e ci lascia sbagliare, chi nella vita ha commesso crimini inenarrabili come può ottenere perdono se esiste l'inferno? Altro esempio che vede soprattutto i più devoti o chi abusa del proprio potere accumulando ricchezze: spesso questi in punto di morte lasciano i loro beni sperando di farsi perdonare, non per generosità ma solo ed esclusivamente come ultimo e disperato tentativo di comprarsi il paradiso, cosa che la chiesa non garantisce, ma allo stesso tempo non ci sputa sopra, i soldi li prendono sempre e comunque.

    Se immagino tu ti riferissi al sacrificio di Gesù per tutti noi che ci ha mostrato la via, allora chi è nato e morto prima di lui è fregato? E se il Dio in cui dovremmo credere che è lo stesso per cristiani, ebrei e musulmani non esistesse ma esistesse un altro Dio? Cosa direbbe dopo la nostra morte? Mi spiace avete pregato tutta la vita la persona sbagliata, siete fregati perchè sono permaloso, mentre voi atei andrete in purgatorio insieme agli svizzeri che a furia di non prendere mai posizione ed essere neutrali han rotto le palle a tutti...

    Diciamo che l'aver sofferto aiuta ad apprezzare ancora di più poi ciò che di bello (ed in genere semplice, niente cose esagerate) la vita offre, non sono da sempre ateo, ma credo che non dovremmo lasciarci troppo influenzare da essa arrivando ad i fondamentalismi, credo che bastino le nostre leggi civili ed il buon senso insito in ognuno di noi, credo che si possa essere onorevoli persone anche così, facendo del bene senza essere di una particolare "squadra" e infine credo che se qualcuno voglia essere religioso non serve ostentarlo con enormi cerimonie, sfarzo o riti folcloristici, ma basti semplicemente farlo nella nostra intimità diventando noi stessi il nostro piccolo luogo di culto, diventando noi stessi tempio e luogo di preghiera e meditazione.

    E' il mio modo di vedere potrei sbagliare, ma ho cercato di ragionare senza farmi condizionare, tu hai una fede incrollabile e sicuramente ti aiuta; concludo qui il mio off topic e mi scuso ancora per aver divagato dal tema principale, quello che volevo dire l'ho detto non aggiungo altro, ciao Atreiu.

  9. #38
    FdT svezzato
    Uomo 25 anni
    Iscrizione: 9/8/2012
    Messaggi: 156
    Piaciuto: 5 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da toxic_0 Visualizza il messaggio
    OFF TOPIC rispondendo ad Atreiu (chiedo scusa a Vane.Smile93 e a quanti vorrebbero leggere solo la discussione principale del topic) non ne farò altri e risponderò di nuovo a tema avendo esaurito qui la discussione iniziata sopra


    Sì rimarremo così sulle nostre posizioni, ma almeno c'è stato dialogo; dici che l'amore è Dio e viceversa, ma allora chi ha creato chi? E' l'amore che ha creato Dio o è Dio che ha creato l'amore? Io so che l'amore esiste, avendolo provato, dato e ricevuto, non posso spiegarlo in quanto è un concetto talmente ampio e meraviglioso che nemmeno riempendo il forum di parole potrei ancora spiegarlo, ma non posso dire altrettanto di Dio anche se la teoria che è esso stesso amore potrebbe spiegare però per me resta impalpabile.

    Dell'amore incredibilmente non ne avremmo assolutamente bisogno nella nostra vita, non siamo programmati per amare e le nostre funzioni vitali potrebbero ridursi a sopravvivere, nutrirsi, riprodursi, eppure abbiamo quel qualcosa in più che è tipico non solo di noi umani ma si manifesta in varie forme anche negli esseri dotati di una certa intelligenza, la maggior parte mammiferi tra gli animali, noi umani riusciamo a coglierne le sfumature più ampie ed esprimerlo nel modo più forte.

    Se Dio ci perdona continuamente e ci lascia sbagliare, chi nella vita ha commesso crimini inenarrabili come può ottenere perdono se esiste l'inferno? Altro esempio che vede soprattutto i più devoti o chi abusa del proprio potere accumulando ricchezze: spesso questi in punto di morte lasciano i loro beni sperando di farsi perdonare, non per generosità ma solo ed esclusivamente come ultimo e disperato tentativo di comprarsi il paradiso, cosa che la chiesa non garantisce, ma allo stesso tempo non ci sputa sopra, i soldi li prendono sempre e comunque.

    Se immagino tu ti riferissi al sacrificio di Gesù per tutti noi che ci ha mostrato la via, allora chi è nato e morto prima di lui è fregato? E se il Dio in cui dovremmo credere che è lo stesso per cristiani, ebrei e musulmani non esistesse ma esistesse un altro Dio? Cosa direbbe dopo la nostra morte? Mi spiace avete pregato tutta la vita la persona sbagliata, siete fregati perchè sono permaloso, mentre voi atei andrete in purgatorio insieme agli svizzeri che a furia di non prendere mai posizione ed essere neutrali han rotto le palle a tutti...

    Diciamo che l'aver sofferto aiuta ad apprezzare ancora di più poi ciò che di bello (ed in genere semplice, niente cose esagerate) la vita offre, non sono da sempre ateo, ma credo che non dovremmo lasciarci troppo influenzare da essa arrivando ad i fondamentalismi, credo che bastino le nostre leggi civili ed il buon senso insito in ognuno di noi, credo che si possa essere onorevoli persone anche così, facendo del bene senza essere di una particolare "squadra" e infine credo che se qualcuno voglia essere religioso non serve ostentarlo con enormi cerimonie, sfarzo o riti folcloristici, ma basti semplicemente farlo nella nostra intimità diventando noi stessi il nostro piccolo luogo di culto, diventando noi stessi tempio e luogo di preghiera e meditazione.

    E' il mio modo di vedere potrei sbagliare, ma ho cercato di ragionare senza farmi condizionare, tu hai una fede incrollabile e sicuramente ti aiuta; concludo qui il mio off topic e mi scuso ancora per aver divagato dal tema principale, quello che volevo dire l'ho detto non aggiungo altro, ciao Atreiu.
    risponderò anch'io off topic chiedendo scusa ai gia citati da toxic; caro toxic le domande che ti poni sono legittime e sebbene sembrino lecite non riescono a mettere a fuoco il vero Signore che oltre che di infinita misericordia è anche giusto, e la sua giustizia non amette errori perchè è una giustizia che guarda nei piu profondi recessi del cuore umano; Dio è amore, ma non è affatto impalpabile perchè ce lo ha mostrato e lo possiamo sperimentare noi stessi quando rinneghiamo noi stessi per amor suo; bada bene che senza di Lui non potremo arrivare a tanto ma questo è un altro discorso che sarebbe inutile affrontare adesso e in questo topic; risponderò invece a due questioni fondamentali che ci si pone sovente o quantomeno il non credente; il perdono di Dio è per questa vita fino al nostro ultimo respiro, con questo non ho voluto dire che Dio perdona e basta, lo fa con il nostro pentimento; ove è chiaro che il criminale che non si sarà pentito avrà rifiutato da se la misericordia di Dio e andrà in giudizio; e il giudizio non sarà certo per la vita eterna con Dio. Cosi anche per chi ha vissuto nell'agio pensando solo a se (vedi il ricco epulone nel vangelo) ma se questi si pentisse negli ultimi istanti sarebbe certo perdonato (per la misericordia infinita di Dio) ma dovrà scontare il poco amore avuto in vita nel purgatorio; si arriva al cielo solo dopo aver forgiato l'anima nell'amore in questa vita! chi non si pente muore nei propri peccati e saranno quelli a mandare l'anima lontana da Dio che essendo senza peccato alcuno non può accostare a se un anima in stato di peccato; passiamo alla seconda questione che si pongono sovente i non credenti, ossia coloro che vissero prima di Cristo come possono essersi salvati se non lo conoscevano? cosi come coloro che ancora oggi di altre religioni o anche aborigeni che nemmeno sanno cosa c'è oltre la loro giungla? chi ha vissuto secondo volontà di Dio nell'amore e nel bene avrà il perdono di Dio per mezzo sempre del sangue di Cristo, infatti lo stesso vangelo lo dice o anche nell'apocalisse di Giovanni; Cristo libera dalla morte eterna l'uomo, qualsiasi uomo di qualsiasi epoca storica o appartenenza religiosa purchè l'uomo compia la volontà di Dio nel bene; Dio manifesta la sua salvezza in molteplici modi, Egli vuole la salvezza dell'uomo e la differenza di chi è cristiano è che il cristiano a maggior luce rispetto ad un islamico o buddista che sia, perchè conosce Cristo e la volontà del Padre, per cui dovrà rispondere di piu cose rispetto a chi Cristo non lo conosce perchè nato nel borneo ad esempio; ecco perchè chi non conosce il cristianesimo finisce poi per dire stupidaggini del tipo che noi pensiamo che il nostro Dio sia migliore mentre proprio perchè crediamo nel Dio verace abbiamo un fardello piu grande ma conosciamo il suo amore che ci da la forza di portarlo e di amare chiunque sopra noi stessi; dunque non fare del male ad un altro secondo Gesù non basta piu; la nuova legge del cuore è di fare del bene a chi ha bisogno, non di starsene con le braccia conserte nel non mettersi in discussione tanto non si fa male a nessuno! fare il male è non fare il bene, non essere attivi nel bene. Se so che c'è un povero, un bisognoso da qualche parte e mi interesso solo di me allora di che amore stiamo parlando? e quando incontrerò una persona che mi odia? o che vuole il mio male? per questo non ci possiamo sbagliare sul vero Volto di Dio e di star pregando un Dio che non esiste, perchè se non esistesse questo tipo di amore che ha cambiato il corso della storia umana ovvero i cuori di milioni di persone che hanno potuto vedere un orizzonte diverso e meraviglioso per la loro stessa vita cosi chiusa in un egoismo cieco, non sussisterebbe che la legge del piu forte come fu prima di Cristo; tutti a chiedersi se esiste questo o quello, con un pensiero che non va da nessuna parte cioè quello del "secondo me", quando poi non si fa nulla per chi reputiamo di non dover considerare; noi tutti amiamo ma fin dove? e solo verso chi ricambia il nostro amore? troppo semplice, troppo comodo; l'amore di Dio è all'opposto della comodità intellettuale e fisica umana, esso richiede dono di sè che è fatica, tribolazione , sopportazione ma tutto fatto nella gioia. per questo se non si sperimenta tale presenza fattiva di Dio nella storia umana si continuerà a rimanere nella sterilità spirituale perchè tanto ci fa comodo dire che non esiste, sebbene questo amore è visibile e opera ogni giorno; non servono i grandi miracoli che Dio compie, accertati o non accertati dalla medicina perchè il vero miracolo si compie proprio nei cuori di chi riconosce Colui che si è donato perchè anche noi potessimo farlo, e non perchè anche noi finissimo in croce ma per riuscire ad amare come Lui ci ha amati; è il mettersi in discussione, questo ci libera dalla sterilità e ci porta alla conoscenza di Dio; e la stessa parola sua è miracolosa, egli ci libera dai mali di questa vita mediante essa, da tutti i lacci che ci proibiscono di andare avanti, dalle paure che sono infinite e come ho gia scritto nella Bibbia per 365 volte vi è riportato il termine "NON TEMERE" che se andiamo a vedere è per ogni singola umana paura, e nel comandamento di onorare il padre e la madre ce lo da 3000 anni prima della nascita di Freud e della psicoanalisi; il soloo comandamento che non a caso ci dice che saremo felici gia in questa vita e che sta a significare di metterci in pace con la nostra storia passata perchè se non lo facciamo ci porteremo il peso dei mali dei nostri genitori per il resto della vita e sbaglieremo in continuazione, un po quel in cui si basa tutta la psicoanalisi di oggi, ma anche qui ci vorrebbe una giornata per spiegare una cosa del genere; amare per molti è solo una parola anche abusata, ma per tanti altri è la prova della presenza del Dio d'amore che non risparmia nulla di sè, per questo non è sceso dalla Croce come volevano chi non credeva in Lui anche se avrebbe potuto; non è il Dio degli effetti speciali, è il vero Dio d'amore e da quella Croce sappiamo con certezza che cosi è, non mente, non è fumo negli occhi, non è una vana promessa ma è la certezza piu vera e l'esperienza piu grande che l'uomo possa fare credendo; grazie a te per lo scambio di idee, ciao.

  10. #39
    Nuvolablu
    Donna 38 anni
    Iscrizione: 14/7/2007
    Messaggi: 27,506
    Piaciuto: 2274 volte

    Predefinito

    Io direi di farla vedere da uno mooolto bravo.
    Chi possiede coraggio e carattere è sempre molto inquietante per chi gli sta vicino.
    (Hermann Hesse)








  11. #40
    Asgallààà Cri_
    Donna 23 anni
    Iscrizione: 20/10/2012
    Messaggi: 31
    Piaciuto: 9 volte

    Predefinito

    E' una cosa bella *-* però molto inquietante .o.

Pagina 4 di 4 PrimaPrima 1234

Discussioni simili

  1. Che rapporto avete con gli ex?
    Da Vale!!! nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 29
    Ultimo messaggio: 9/10/2008, 2:52
  2. Vasco Rossi - Gli Angeli
    Da Trilly nel forum Testi musicali
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 10/5/2007, 20:40
  3. Sapete comunicare con gli occhi?
    Da Akemi nel forum Quiz e test
    Risposte: 38
    Ultimo messaggio: 3/7/2006, 21:03
  4. Mango - Gli angeli non volano
    Da efaf nel forum Testi musicali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 8/4/2005, 10:19
  5. Eros Ramazzotti - Con gli occhi di un bambino
    Da Kikka_86 nel forum Testi musicali
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 26/12/2004, 12:00

Tag per questa discussione