ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 7 12345 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 66

Dimmi che segno sei e ti dirò come sei

  1. #1
    twix ™
    Ospite

    Predefinito Dimmi che segno sei e ti dirò come sei

    ARIETE
    Come ami
    Ogni ariete, donna o uomo che sia, è nel profondo del suo cuore, un cavaliere dalla scintillante armatura pronto a combattere per un ideale e a battersi in difesa dei più deboli. Anche in amore è così, più l’oggetto del suo amore è irraggiungibile, più il suo cuore s’infiamma e si strugge, e nella difficile impresa della conquista si consuma e realizza gran parte del suo amore, o meglio sogno d’amore. E’ infatti,nello spazio che c’è tra il quotidiano e l’ideale che vive l’ariete, in tale luogo non c’è posto per semplici e comuni mortali, ma solo per fragili e indifese fanciulle, e nobili e coraggiosi cavalieri. E così appena l’assediato cede all’ardente e appassionata conquista aretina e incautamente incomincia a scendere gli scalini del piedistallo sul quale forzosamente è stato messo e inavvertitamente mostra la sua semplice e prosaica natura umana, il grande eterno ed unico Amore si sgonfia e il cuore infiammato del nostro eroe si spegne. Infatti, se l’ariete con facilità rivolge il suo sguardo altrove, non è perché sia cronicamente infedele e sleale, che anzi è sincero e leale, ma perché non può accettare la banale routine della realtà che uccide i suoi sogni.

    Come sei sul lavoro
    Sei un buon lavoratore, famoso più per l’entusiasmo che per la costanza. L’importante, per te, è svolgere un’attività che ti sia congeniale. Carriera militare, attività sportive o imprenditoriali, tutte le attività cioè, che richiedono spirito di iniziativa e coraggio sono indicate per te. Sei un fenomeno di dinamicità, forza e coraggio, per cui, attività monotone, tipo impieghi statali, o lavori dove non puoi esprimere le tue capacità, possono fare di te una mina vagante. Puoi avere un altro tipo di problema se svolgi attività a stretto contatto con gli altri. La tua fiera natura, non ti consente sempre di condividere tempo e spazio con il prossimo, inoltre a causa della tua impazienza non tolleri chi non ha il tuo stesso dinamismo, chi non è della tua idea, chi sbaglia, insomma non sopporti quasi niente. Se sei un imprenditore, potresti perfino essere troppo brusco nel trattare i tuoi sottoposti, che, contaci, prima o poi si ribelleranno.

    Che figlio sei
    Se crescere vuol dire guardare in faccia la realtà, nuda e cruda , spogliata da “quel di più” che non puoi fare a meno di aggiungere ad ogni cosa trasformandola in una fantastica avventura, allora per crescere ti occorre tempo, perché questa per te, bimbo dell’ariete, è una lezione molto, molto difficile da imparare. Se invece crescere significa avere il coraggio delle proprie azioni e non nascondersi dietro il più forte, allora sei già nato “grande”. Hai bisogno di azione, di spazio, di sfide per esprimere la tua incredibile energia, che se non viene incanalata verso una qualche attività, si trasforma in nervosismo ed irritabilità. E le tue collere non sono collere da niente, ma le terribili ire di marte, il dio della guerra, che davanti al nemico può solo vincere, e spesso riesci davvero ad averla vinta tu. Con gli altri bambini hai spesso una funzione da leader, un po’ ti piace comandare, e un po’ ti viene spontaneamente riconosciuta dagli altri bambini.

    Che genitore sei
    Come al solito esageri, nel bene e nel male. D’accordo, tu sei l’impavido guerriero che prepara e fa strada ai suoi figli nella foresta della vita, ma ti prego… più moderazione. Se nel tuo tema natale non intervengono di peso pianeti che salvano ariete e cavoli, la tua prole dovrà stare sempre sull’attenti. Ammettilo, sei un piccolo dittatore in famiglia, e anche se sicuramente fai tutto per il loro bene, non è così sicuro che il loro bene coincida con il tuo “tutto”. Con i tuoi frequenti ed espansivi slanci di vitalità, generosità ed entusiasmo, tuttavia, trascini tutta la famiglia nell’avventura di una vita ricca di sfide e nobili battaglie, anche se spesso rovini tutto con i tuoi incontrollati ed esplosivi scoppi d’ira. Più equilibrio e pazienza sarebbero graditi. Parola dei tuoi figli.

    Che amico sei
    Puoi essere davvero un buon amico. Non ci metti né uno, né due a correre in difesa di chi ami. Non importa molto che abbia torto o ragione, è tuo amico e tu lo proteggi. Tutto questo ti fa davvero onore, e ti fa perdonare per tutte le volte che spari a raffica tutto quello che pensi di questo o di quel lato del carattere di chi ti sta vicino. Infatti, difendendoti dietro il tuo proclamato amore per la verità assoluta , ti senti in diritto di dire ogni cosa, e senza rendertene conto molto spesso ti capita di ferire od offendere il tuo prossimo. C’è un vecchio detto a questo proposito: «Non sai tenerti neanche una patata in bocca», e bisogna dire che sembra coniato per te. Le tue gaffe sono innumerevoli e ti avranno sicuramente procurato guai in seno alla cerchia amicale. A parte questo, sai essere un “vero” amico presente nei momenti del bisogno, e un compagno gioioso nei momenti del divertimento.




    TORO
    Come ami
    L’etichetta di passionale e gelosone che ti è stata appiccicata addosso dall’astrologia classica, non è del tutto sbagliata, ma appartiene comunque ad uno studio un po’ superficiale del tuo segno. Certo, sei anche quello, ma bisogna capire il perché. Tu sei fondamentalmente una persona tranquilla, stanziale, bisognosa di sicurezze e di benessere. Sei un segno «orale», quindi, quando ami, tu «assimili» anche il partner. Lo proteggi, provvedi ai suoi bisogni, lo coccoli, investi su di lui, ne sei geloso, tutto questo non perché lo consideri tuo, ma perché ormai fa parte di te, una sorta di prolungamento fisico della tua persona. Hai presente l’espressione «sarete un corpo ed un’anima sola»? Nel tuo caso è proprio così. Siete un corpo solo: il tuo. Se la persona che ami ti lascia, tu subisci l’abbandono come una vera e propria mutilazione fisica. Ecco perché tuteli in quel modo il partner, in fondo stai proteggendo anche te stesso.

    Come sei sul lavoro
    Certo non sei e non sarai mai un tipo tutto dinamismo e nervosismo. Tu non corri, passeggi, non ti muovi a scatti , ma pacatamente (davvero in armonia con Venere ed i ritmi della natura). Sei un lavoratore instancabile, nel vero senso della parola, perché non disperdi inutilmente la tua energia, ma sai come economizzarla in modo che duri nel tempo. Anche se devi fermarti in ufficio fino a mezzanotte per finire un lavoro, lo porterai a termine eseguendolo nel migliore dei modi, senza nessuno di quegli errori che così spesso la premura ed il nervosismo suggeriscono. Gli imprenditori dovrebbero assumere solo persone come te per avere la garanzia di ottenere un «lavoro eseguito a opera d’arte». Per il Toro non c’è lavoro che non valga la pena di essere affrontato, se questo significa benessere e garanzia di cibo in tavola per sè ed i suoi cari. Per questo motivo è facile che gli individui del toro (pur non essendo per il segno un obiettivo primario), spesso raggiungano posizioni di prestigio nell’ambito professionale, anche partendo dal nulla.

    Che figlio sei
    Sei stato un buon figliolo. Non credo che i tuoi genitori abbiano avuto grossi problemi nell’educarti. Forse eri un po’ goloso e tua madre doveva nascondere le merendine, ma difficilmente si sarà arrabbiata perché tardavi a rientrare. Anche in fatto di disciplina, nulla da dire, non sarai stato un perfetto soldatino, qualche marachella l’avrai fatta anche tu, ma senza grosse conseguenze. Il tuo buon carattere sarà stato apprezzato anche nelle aule scolastiche. Gli amici non ti sono sicuramente mancati nella giovane età, il tuo carattere gioviale con facilità ti avrà attirato le simpatie dei compagni. Unico vero problema: la gelosia nei confronti delle tue cose, dai giocattoli ai libri, alle amicizie. Difetto che forse non sei riuscito ad eliminare nemmeno in età adulta.

    Che genitore sei
    Tu sei (al di sopra di ogni smentita) un genitore chioccia. Ora, se ti rassegnassi all’idea che i tuoi figlioli non possono stare chiusi a chiave sotto una campana di vetro, sarebbe molto meglio. Anche la pretesa che si debbano mettere la maglietta di lana sotto il costume da bagno, mi pare eccessiva. E se poi la smettessi di chiedere in ogni occasione se hanno e come hanno mangiato, domanda che faresti anche se stessero scendendo in campo per giocare la finale dei mondiali di calcio, eviteresti finalmente di essere la barzelletta del quartiere. Quando poi stanno per lasciare il tuo nido, per costruirsi una loro vita indipendente, c’è bisogno dell’analista per farti ritrovare il senno. E’ vero che dal tuo punto di vista, poiché tu li hai fatti tu, sono di tua proprietà, ma, come scriveva Gibran, i figli sono come le frecce del tuo arco, l’importante è che li indirizzi nella giusta direzione, a volare ci pensano loro. Ed infine, non temere, per quanto lontani possano andare, il senso di stabilità, protezione e accudimento che hai donato loro nell’infanzia, te li riporterà spesso a casa.

    Che amico sei
    Ami circondarti di pochi e selezionati amici, e in verità, sei geloso anche di loro. Non sei particolarmente generoso, ed è meglio non interpellarti per eventuali prestiti, però sai dare gratis molti e saggi consigli. Praticamente, tu gradisci qualunque cosa non rechi disturbo al tuo quieto tran-tran esistenziale. Spesso conservi rapporti di amicizia che risalgono all’infanzia ed il tuo buon carattere ti fa essere amato ed apprezzato, nonostante i tuoi piccoli difettucci. L’importante è non chiederti di uscire di casa, o metterti in condizione di fare vacanze dispendiose o in posti lontani, e poi, permettimi di prenderti un po’ in giro, quando li inviti a pranzo, per carità non facciano fuori le tue riserve alimentari. Certo che apprezzi i piaceri della tavola, ma non è detto che debbano farlo anche gli altri (se la tavola è la tua). Da bravo Toro, potresti vedere «rosso» nel momento in cui ti rendi conto che qualcuno abusa della tua pazienza o della tua ospitalità.




    GEMELLI
    Come ami
    Cosa dire del tuo lato affettivo, amico Gemelli? Sei un piacevole compagno, sempre pieno di idee e di giocose iniziative. In amore poni il dialogo in cima alle tue richieste. Telefonate, lettere, messaggi sms sono per te pane quotidiano. Adori le novità e se il partner non vivacizza costantemente il rapporto, vai a cercare stimoli altrove. Non è corretto dire che sei infedele, la realtà è diversa: quello che ti fa paura in un rapporto stabile è la noia, l’abitudine, devi sempre essere incuriosito da qualcosa. Non ti innamori solo di un bel corpo, pretendi che l’oggetto del tuo interesse possieda un cervello brillante, che abbia un modo di porsi diverso ed interessante.

    Come sei sul lavoro
    Parliamo di lavoro. L’importante è avere un’attività diversificata, tutto il resto viene dopo. Preferisci lavori che siano in rapporto con la gente, con il sociale. E’ vero che non tutti i gemelli potranno essere P.R. o showmen, ma anche chi è commesso, negoziante, o comunque lavori a contatto con i clienti, può esprimere il suo lato gemellino al meglio. Sei un collega molto amato, perché sai rendere piacevoli le ore lavorative con l’allegria o le battute brillanti. Sai rendere leggeri anche i momenti di difficoltà o di grosso impegno. Come dipendente non sei l’ideale, troppo autonomo nelle iniziative, ma sai farti perdonare con facilità. Non sei certo un lavoratore indefesso, ma se trovi un lavoro che ti si adatta, gli dedichi attenzione, tempo, anima e corpo.

    Che figlio sei
    In seno alla famiglia d’origine sei stato sicuramente il Pierino della situazione. Irrequieto, curioso, sagace, precoce in tutto, avrai fatto venire i capelli bianchi ai tuoi genitori, ma avrai anche riempito la loro vita con la tua vivacità e con la tua simpatia. A scuola, puoi aver ottenuti buoni risultati con il minimo sforzo, anche se in condotta, probabilmente, non sei mai stato il primo della classe. Se hai avuto la fortuna di incontrare insegnanti in grado di comprendere le tue potenzialità, (senza condannare l’esuberanza del tuo carattere) e se le condizioni economiche te l’hanno consentito, avrai sicuramente continuato gli studi fino alla laurea.

    Che genitore sei
    Non sei certo il classico genitore autoritario e severo. Se il tema natale non lo smentisce, tu sei un amico per i tuoi figli. E’ più facile che litighiate per chi gioca per primo con la play station che non per questioni attinenti all’educazione ed alle regole da osservare. Li affascinerai con fiabe e racconti. La tua fantasia li condurrà verso luoghi di sogno. Saprai aiutarli nei momenti difficili con partecipazione e spirito leggero. L’importante è non chiederti di assumerti grandi responsabilità, o essere sempre presente.

    Che amico sei
    Sei un grande amico. La tua presenza è sicuramente richiesta in tutte le occasioni di incontro o di semplice divertimento. Pochi sanno dare colore ad una festa come sai fare tu, ma quando non sei tu a parlare e la conversazione non è stimolante, ti alzi e te ne vai come se nulla fosse o, nella migliore delle ipotesi, ti assenti mentalmente, lasciando in rappresentanza solo il tuo corpo. La verità è che bisogna prenderti quando ci sei, e non far caso ai tuoi ritardi, alle dimenticanze e alle piccole bugie. Un altro difetto è la tua tendenza al pettegolezzo. Rivelarti segreti non è sempre opportuno, perché, non per cattiveria, ma per distrazione, potresti raccontarli in giro, mettendo in imbarazzo chi si è fidato di te. Ogni tanto apprezza il valore del silenzio e della discrezione.





    CANCRO
    Come ami
    L’amore è la tua grande meta. Vivi di sogni romantici, non irrealizzabili come quelli del tuo amico Pesci, ma anche il tuo cuore è sempre fra le nuvole. Quando ami dai il massimo, nessuno come te sa proteggere, coccolare, incoraggiare, ingrassare… il partner. Sei l’amante chioccia per eccellenza. Il problema nasce quando si scopre cosa vuoi in cambio: l’anima, la dedizione assoluta, la fedeltà. Dai per avere: amore in cambio di protezione, tenerezze in cambio di garanzia di continuità, dolci parole in cambio di fatti concreti, deliziosi pranzetti in cambio di un anello al dito, dolci promesse in cambio di una casa più grande e confortevole. Amarti è bello, essere amati da te splendido, ma a volte è come accendere un mutuo…. bisogna pagare per tutta la vita.

    Come sei sul lavoro
    L’ideale per te è l’azienda a dimensione umana, quasi familiare. Preferisci le attività dove puoi esprimere al meglio la tua sensibilità e il tuo «fiuto». Sei responsabile e tenace, ma anche nel lavoro hai bisogno di sentirti a casa, e come a casa ti rendi utile in mille modi diversi. Se sei il titolare ti sforzi di far sentire a proprio agio i tuoi dipendenti, ascolti i loro problemi anche se non riguardano il lavoro, sei un po’ chioccia. Se sei in una posizione di dipendenza, aiuti i colleghi, hai mille attenzioni nei confronti di tutti, porti la torta di mele ai golosi, e l’aspirina a chi ha il raffreddore, insomma diventi un’affettuosa ed indispensabile presenza agli occhi di tutti. Conquisti con il buon cuore e con il sorriso. Di contro però bisogna stare molto attenti a non ferirti, perché sei permaloso, basta una frase sbagliata, anche se non diretta alla tua persona, perché tu metta il muso o faccia i capricci. Questo tuo lato infantile non è facilmente sradicabile, devi imparare a tenerlo sotto controllo.

    Che figlio sei
    I tuoi genitori, soprattutto la mamma, hanno senz’altro piacevoli ricordi della tua infanzia. Così tenero, così costantemente avvinghiato alle sue gonne, così insaziabile di coccole e baci con lo schiocco. Un dolce bambolotto che sta dove lo metti, purché vicino a lei. Ci sono stati sicuramente problemi il primo giorno di asilo o di scuola elementare. Per te infatti il taglio del cordone ombelicale è un impegno da procastinare il più possibile. Forse i tuoi genitori hanno dimenticato gli sforzi fatti per riuscire a trattarti sempre con i «guanti», per cercare di essere sempre delicati e comprensivi nell’indicarti la «strada», per non urtare la tua incredibile sensibilità, e soprattutto per sopportare il tuo umore tanto lunatico. Un bimbo Cancro sarà sempre legato ai ricordi della famiglia d’origine (anche se ai suoi occhi fossero pessimi) e se trovate qualcuno appartenente a questo segno, che è uscito presto di casa ,indagate a fondo sulla qualità della sua infanzia.

    Che genitore sei
    Sei un genitore straordinario. I tuoi figli saranno coperti (praticamente soffocati) di premure, attenzioni, tenerezze e apprensioni di ogni genere. Il mondo fuori è cattivo, ma ci sei tu a proteggerli da tutto e da tutti. Sai intrattenerli con splendide favole, giochi sempre nuovi, risate e coccole. Se potessi li metteresti sotto una campana di vetro… e getteresti via la chiave. E forse un giorno potrebbero rimproverarti di averli legati con la «catena» del cuore, negando loro nei fatti, se non con le parole, l’indipendenza e la libertà di lasciare il «nido». Per te i figli saranno sempre cuccioli da difendere. Quando avranno cinquant’anni farai loro ancora da balia con la tua emotiva e dolce invadenza. Frasi come: guida piano, copriti, stai attento, saranno per loro un eterno tormentone.

    Che amico sei
    Sei il tipo di persona che si trascina le amicizie fin dall’asilo…nido. Anche in questo campo brilli per la tua piacevole presenza. Pochi sanno stare vicino agli amici come fai tu. Ne individui al volo gli umori nascosti, gli stati d’animo, sei il buon samaritano della tua cerchia amicale. La tua sensibilità è gradita a tutti, ed il tuo buon cuore è conosciuto. Anche in questo settore però pecchi di gelosie e possessività. Gli amici sono tuoi e se dovessero preferire l’invito di qualcun altro al tuo, musi lunghi e lacrime a go-gò. Sei anche permaloso e con te, bisogna stare attenti alle parole. Inoltre guai se ti trascurano nel momento del bisogno, per un po’ porti rancore, ma poi, se all’offesa seguono una carezza e un po’ d’attenzione, lasci perdere e ti ritorna il sorriso.





    LEONE
    Come ami
    Affettivamente sei una persona straordinaria. Sai dare molto a chi ami. Certo lo fai con una certa teatralità: ti piace fare regali di prestigio, ami stupire con gesti o parole, sia nella fase di corteggiamento, sia a relazione avviata. Potremmo anche disquisire sul fatto che ti colpiscono solo persone di un certo prestigio, vuoi da un punto di vista sociale, vuoi da un punto di vista puramente estetico. Insomma, anche qui non ti accontenti del primo/a che passa per la strada, vuoi (più o meno consciamente) che gli altri ti invidino per la persona che hai al tuo fianco. Di sicuro, il partner che scegli si sentirà amato, coccolato, protetto e fortunato. Una sola cosa gli chiedi in cambio di tutto questo: una costante e inalterabile ammirazione.

    Come sei sul lavoro
    Sei un leader naturale anche nel lavoro. Potresti fare (è davvero un paradosso) lo spazzino, ma lo faresti comunque con stile regale. Sei portato al comando, che tu sia un imprenditore, un negoziante di frutta o che faccia l’operaio, riuscirai comunque a fare in modo che le cose vadano nel modo che tu desideri. Non sei ma tuttavia, anche quando le circostanze te lo consentono, un brutale dittatore; sono gli altri che ti chiedono consiglio, che vogliono la tua protezione, che istintivamente si fidano di te. E davvero non neghi niente a nessuno, come un buon re elargisci i tuoi favori senza chiedere in cambio quasi nulla, solo il riconoscimento del tuo essere così unico e speciale. Per te è essenziale avere sempre un progetto, una meta da raggiungere: allora non c’è ostacolo che possa fermarti, il tempo non ti basta mai, vorresti giorni fatti di 72 ore. Insomma, prima o poi, nel corso della tua vita lavorativa, sei destinato a farti onore.

    Che figlio sei
    Il piccolo principe è la definizione che più ti si addice. Non importa se hai 7 fratelli, nella tua mente sei figlio unico. Non vuoi essere coccolato, vuoi essere trattato con rispetto. Se ti viene a mancare l’attenzione da parte dei genitori fai capricci a volontà. Dall’asilo in poi cercherai sempre di dettare legge, e quasi sempre ci riuscirai, deciderai tu i giochi e sarai il leader della classe. Salvo gravi lesioni nel tema, sei un figliolo di cui i tuoi genitori possono andare fieri. Sei sveglio, dinamico, solare, intelligente, sempre in movimento. Se provieni da una famiglia di buon ceto sociale non mancherai certo di farlo notare agli altri. Se sarai riuscito ad evitare la frase: «Tu non sai chi sono io!» avrai guadagnato in stima presso gli amici. Negli studi te la caverai bene più per il tuo fascino personale che non per l’impegno costante.

    Che genitore sei
    Sei un meraviglioso genitore, i tuoi figli sono veramente parte di te, la tua migliore creazione. Ti occupi di loro con cura ed attenzione. A sentirti parlare di loro non ci sono ragazzi altrettanto belli, educati, intelligenti, etc. Sai giocare con loro e sei anche un buon insegnante di vita. Non neghi loro nulla che agevoli il loro ingresso nella società, vuoi che abbiano le migliori chances. Le scuole, i giochi, l’abbigliamento, le frequentazioni, devono essere (ovviamente nei limiti della possibilità economica), le migliori. Forse è l’unico caso in cui potresti accettare di stare in seconda linea, dietro di loro, ovviamente devono essere disposti ad ammettere che senza di te, non sarebbero arrivati da nessuna parte.

    Che amico sei
    Sei un capo carismatico in tutto e anche nella sfera amicale non ti smentisci. Sai essere uno splendido ospite, un ottimo compagno di avventure e non ti manca certo l’entusiasmo, l’allegria e la generosità. Hai la tendenza a scegliere amicizie di un certo livello, specialmente in età adulta, ma questo non ha mai fatto male a nessuno. Sai intrattenere gli altri con iniziative eclatanti e non sai trattenerti di fronte alla possibilità di un «beau gest».





    VERGINE
    Come ami
    Hai spesso pudore nel mostrare le tue emozioni e i tuoi sentimenti . Sei sempre troppo crititico e attento per permetterti di lasciarti andare con spontaneità, c’è una specie di filtro tra te e l’esterno che filtra, legge, quello che di te puoi far trasparire all’esterno, insomma hai bisogno di tempo, per te non c’è niente di scontato, niente è superficiale. In amore alle parole preferisci i fatti, la presenza, andare incontro ai bisogni dell’altro e rendergli più gradevole la vita d’ogni giorno, le parole servono quando c’è qualcosa che non va, per chiarire, per andare a fondo, per sviscerare in ogni dettaglio il problema. Anche nella vita sessuale sei una sorpresa, la tradizione astrologica ti definisce freddo ed insensibile, ma non è così: tu sei solo emotivamente troppo controllato, ma se riesci a smantellare questo muro diventi uno splendido amante, in caso contrario è facile che alla passione prevalga un certo tecnicismo che in ogni caso tiene conto dei bisogni del partner.

    Come sei sul lavoro
    Ti si potrebbe definire una «macchina da lavoro», e questo perché per te la vita non è mai stata solo un gioco o un semplice divertimento, ma il senso del dovere e il rispetto dell’altro fanno parte della tua natura. Tu senza costruire qualcosa, senza mettere insieme dati o cose, senza organizzare nulla, senza rendere concreta un’idea, sei un’anima persa. Nelle occupazioni che richiedono ordine, organizzazione, metodo ed analisi dai il meglio di te stesso, perché solo attraverso l’ordine e l’analisi puoi andare al fondo delle cose, alla loro vera essenza, e questo per te è fondamentale. Così anche nelle professioni artistiche che richiedono di lasciar correre libera l’immaginazione e la fantasia, qualora fossero la tua occupazione, tu ci metterai una logica, un senso, forse non immediatamente visibile agli altri, ma sicuramente a te. Averti vicino come collega di lavoro, è bello e brutto allo stesso tempo: è bello perché sei affidabile, preciso, non ti tiri indietro e non scompari dalla circolazione quando c’è qualche lavoro noioso da fare; è brutto perché il desiderio di far bene può facilmente sconfinare in pignoleria o perfezionismo che spesso si appunta su dettagli di poca importanza e suscita irritazione ed insofferenza nei compagni di lavoro.

    Che figlio sei
    Comunque tu sia stato, vivace e scavezzacollo oppure serio e diligente, in ogni caso l’inesauribile e insopportabile mondo dei “perché” avrà invaso la vita dei tuoi genitori, così tanti “perché”, proprio perché per te le “cose” non possono starsene sparse un po’ qui, un po’ là, senza alcun ordine e senso. E dopo il grande periodo dei “perché”, ci sarà stato il periodo delle risposte pertinenti e precise, e delle osservazioni e dei rilievi puntuali ad ogni agni affermazione affrettata e poco chiara. Insomma fin da piccolo, lasciar correre, non era per te. Il problema quindi per i tuoi genitori ed i tuoi insegnanti era soprattutto quello di non lasciarsi scappare niente che non fosse fondato perché sicuramente tu li avresti messi con le spalle al muro. Per il resto hai sempre saputo che la “torta” non era solo tua ed era giusto dividerla con gli altri, così come hai sempre saputo che i premi più che vincerli, si conquistano.

    Che genitore sei
    Il filtro che dosa le tue emozioni e la lente d’ingrandimento con la quale guardi te stesso e gli altri spesso ti ostacola nella tua funzione di genitore, raffredda i tuoi slanci e fa prevalere la voce della ragione sulla voce del cuore. Quando si parla d’amore, di qualunque amore si tratti, se non ti vuoi inceppare, devi sospendere il giudizio, anzi meglio ancora dimenticarlo, in questo universo la logica del perché non funziona. A parte questo, sei un padre o una madre sempre presente, disponibile, atttento, efficiente, capace di sacrifici, non invadente, ma rispettoso della personalità e degli spazi dei tuoi figli che sai ascoltare e consigliare senza prevaricare.



    Che amico sei
    Come amico è meglio trovarti che perderti. Non sei di quelli che diventano amici di tutti, baci e abbracci, e poi finito il divertimento, finita l’amicizia. Con te le cose vanno diversamente, sei servizievole con tutti, ma amico di pochi. Ci vuole tempo per conquistare la tua amicizia, non è merce in vendita, ma così deve essere perché una volta conquistata, se non accade qualcosa di veramente grave, accompagnerà chi l’ha conquistata per tutta la vita, nel bene e nel male. D’altra parte non può essere che così, non vivi niente con leggerezza, e quando diventi amico di qualcuno lo sei veramente, fino in fondo, nel senso che per quanto ti è possibile ti fai carico dei suoi problemi e concretamente cerchi di aiutarlo. Se è solo lo coinvolgi nella tua vita, se ha bisogno di lavorare lo presenti a chi pensi gli possa essere utile e così via.





    BILANCIA
    Come ami
    E’ difficile che ti lasci davvero andare in amore, hai sempre un che di rigido, di controllato. Sei molto disponibile, sai essere un compagno/a perfetto, litigare con te è quasi un’impresa. Sei sempre disposto al dialogo, perché hai la convinzione che tutto si possa risolvere parlandone. Detesti le scenate, gli scoppi d’ira, le pulsioni violente. Trovare e creare armonia è per te un’esigenza imprenscindibile, viene prima di tutto, in un certo senso anche di te stesso, preferisci infatti a volte rinunciare a un tuo bisogno anche importante piuttosto che rompere l’armonia che hai saputo creare con il tuo partner. Se qualcosa non va e non può essere risolta armoniosamente preferisci non vedere piuttosto che rompere l’equilibrio raggiunto. Purtroppo non sempre è possibile risolvere ogni contrasto in modo così “estetico” , e allora i conflitti ignorati e sommersi spesso si muovono silenziosi, pronti ad esplodere, al di sotto della levigata e perfetta armonia del tuo rapporto.

    Come sei sul lavoro
    Sei un grande lavoratore e, pur non raggiungendo i livelli dei segni di terra, hai un grande senso del dovere. Ti si addicono tutte quelle professioni dove puoi esprimere il tuo innato buon gusto e la tua esigenza di precisione e di giustizia. Alcuni esempi: il campo dell’arte, dell’estetica, dell’architettura, degli oggetti preziosi, dell’abbigliamento, dei rapporti con gli altri, dell’amministrazione, della tutela della legge. Un’altra tua bella caratteristica è la capacità di rapportarti sempre nel modo migliore con i colleghi, con i collaboratori, con i superiori. Sai davvero metterti nei panni degli altri, cerchi di aiutare con gesti o consigli intelligenti, per questo motivo difficilmente ti crei dei nemici. Sai collaborare con saggezza e diplomazia. Con le tue doti non passi certo inosservato, per questo nel corso della tua vita professionale riesci spesso a salire di grado, con la sola forza delle tue capacità.

    Che figlio sei
    Quando si è piccoli si è molto più vicini alla propria natura di quando si è adulti, il mondo intorno a noi non ci ha ancora assimilati, e la nostra vera natura fa spesso capolino in un incomprensibile capriccio, nei giochi o altro ancora. La tua natura in un certo senso è “scegliere” quanto puoi pretendere per te senza schiacciare gli altri e quanto puoi concedere agli altri senza rinunciare a te stesso. E’ facile perciò che su questo piano tu ti sia provato, abbia sperimentato l’una cosa e l’altra, la prevaricazione e la sottomissione, fino a trovare quello che per te è un giusto equilibrio. Per questo è difficile descrivere che bambino sei stato nei comportamenti manifesti, che possono essere stati i più diversi e contraddittori, e poiché quando si è piccoli gli “altri” sono i genitori, è facile che con loro tu sia inspiegabilmente passato dal braccio di ferro all’ubbidienza. Di certo il contatto, l’incontro, lo scambio d’esperienza con le persone che popolavano il tuo mondo è stata la cosa più importante per te.

    Che genitore sei
    Sei un buon genitore. Sei molto preso dalla tua «professione» di educatore, e non ti risparmi certo come dispensatore di saggi principi di vita e consigli grondanti di logica e di esperienza. Non fai mancare nulla ai tuoi figli, non solo sotto l’aspetto delle migliori scuole, ma anche sotto il profilo degli stimoli “giusti” al loro sviluppo culturale. Per loro vuoi il meglio, e se il lato economico te lo consente, lo avranno sicuramente, perché se c’è una cosa che sai fare bene è scegliere il “bello”, non in senso convezionale, ma estetico. La forma, l’armonia, che tanto insegui e cerchi di realizzare in ogni aspetto della tua vita, sono nel rapporto con i tuoi figli il tuo pregio e il tuo limite. Il tuo pregio perché un’educazione orientata a coltivare il “bello” in senso lato, apre loro le porte del mondo dell’arte, che probabilmente impareranno a conoscere e godere, il tuo limite perché questa esasperata ricerca della forma migliore spesso blocca i tuoi slanci e le tue manifestazioni d’affetto che inevitabilmente perdono in spontaneità.

    Che amico sei
    Sei un caro amico. Certo, inizialmente sei un po’ diffidente, ci metti un po’ di tempo a dare ed ad entrare in confidenza con gli altri, però, in caso di difficoltà, sai essere presente nel modo giusto. Sei una persona molto equilibrata, nel senso che di ogni situazione valuti sempre i “pro” e i “contro”, senza lasciarti trascinare e confondere dall’emotività, questo ti fa spesso assumere il ruolo del « Grillo parlante» nei confronti degli amici. Tuttavia il tuo innato senso della misura ti evita di trasformare i tuoi consigli in stupide intromissioni e barbosi sermoni. Il tuo motto potrebbe essere «rispettami e sarai rispettato» e chi dovesse esagerare nel prendersi troppa confidenza con te, si potrà stupire della tua saturnina capacità di rimetterlo al suo «posto». Sai essere molto tollerante nei confronti della fallibilità altrui, e i tuoi salomonici consigli ti fanno conquistare la stima degli amici che ti stanno vicino. Può anche darsi che tu non sia “l’anima della festa”, ma sei sicuramente il padrone di casa migliore che ci sia nello zodiaco. I tuoi inviti sono sempre graditi, come sai ricevere tu non lo sa fare nessuno. Ognuno a casa tua si sente a proprio agio, e le serate che proponi non sono mai banali.





    SCORPIONE
    Come ami
    Veniamo alle note dolenti. Il tuo segno è uno di quelli messi alla berlina per le faccende del cuore. Da una parte ti si accusa di freddezza, indifferenza, mancanza di sensibilità, dall’altra sei descritto come un fanatico del sesso fine a se stesso, egoista, magari anche un pizzico sado-masochista. Certo non è proprio così, però lo devi ammettere, una piccola parte di te corrisponde alla descrizione. Il problema nasce dal fatto che fai molta fatica a rendere visibili le tue emozioni. Il motto del tuo segno è: «Io nascondo» e lo fai anche in amore. Un’altra tua funesta abitudine è quella di sottoporre, forse senza rendertene conto, la persona che ti interessa a continui piccoli test per verificarne la qualità e l’attendibilità. Sei un conquistatore nato, ami lottare per ottenere quello che desideri, e anche se la fedeltà non è una delle tue migliori qualità, bisogna dire che quando trovi la persona giusta nessuno ti batte in dedizione, passione e amore.

    Come sei sul lavoro
    Sei particolare anche nel lavoro. Come per tutto il resto, se trovi il lavoro che fa per te, ci metti corpo cuore ed anima. Anzi, più difficoltà incontri e più ti senti stimolato ad andare avanti. Sei cocciuto come un mulo, inarrestabile come uno schiacciasassi, spietato come un killer. Guai a chi si mette sulla tua strada, ne fai polpette. Sei un grande stratega, sai vedere e sfruttare le debolezze altrui, sai guardare oltre l’apparenza delle persone e delle situazioni, sei pressoché infallibile nella valutazione. Della serie: «E’ meglio averti come amico», tu non guardi in faccia nessuno. Puoi svolgere qualsiasi attività; puoi essere manager o spazzino, medico o impiegato, quello che ti metti in testa di fare, riesci a farlo. Non è il tempo il tuo problema, pochi come te possono permettersi di aspettare, l’importante è la riuscita.

    Che figlio sei
    Hai presente il Pierino delle barzellette? Dispettoso, intelligente, sagace, disobbediente? Bon, questo sei tu come figlio. Non perché tu abbia riempito la vita dei genitori di parole, sostanzialmente tu riempi la vita di azioni, e nel tuo caso temo siano state in massima parte birichinate. Troppo intelligente per essere un bambino modello (caratteristica tipica dei poveri di spirito), probabilmente anche nell’ambiente scolastico non ti sei distinto per disciplina. Se non hai trovato insegnanti con una visione più profonda del solito, o materie che ti abbiano davvero affascinato, la scuola per te deve essere stata una prigione. In linea di massima sei stato un figlio un po’ «scomodo» e «controcorrente», ma le tue capacità, per chi sa vedere, erano evidenti anche quando eri piccolo.

    Che genitore sei
    Sei un genitore atipico. Puoi essere davvero un buon educatore, essendo tu un così profondo conoscitore dell’animo umano. Il difetto può essere nella pretesa che i tuoi figli possiedano la tua stessa dose di coraggio nell’affrontare le sfide della vita. Tu infatti non tolleri né debolezze, né indecisioni. Per il resto, non ti farai mai remore nel trasmettere loro la cruda verità, non ricorrerai certo a metafore o favole per fare loro capire che la vita è sì bella, ma è anche spesso una lotta senza quartiere.

    Che amico sei
    Sei uno dei pochi segni dello zodiaco, forse l’unico, che darebbe davvero la vita (non per modo di dire) per un amico. Come al solito, quando ci sei, ci sei fino in fondo. Sei capace di sacrifici incredibili per aiutare chi ti sta vicino. Non lo faresti certo per chiunque, ma solo se giudichi che ne sia meritevole. Ora, non è che si può regalare la propria vita al primo che passa, bisogna che abbia superato tutta una serie di prove. Sei un maestro nel sottoporre gli aspiranti amici a continui test, e il bello è che nemmeno si rendono conto di essere sotto esame. Alla fine, come dice la canzone: «Uno su mille ce la fa», ma quell’uno può avere la dimostrazione di che cos’è la vera amicizia





    SAGGITARIO
    Come ami
    L’amore è per te, come tutto il resto, una splendida avventura. Sarà perché hai preso da Giove, ma raramente ti fermi in un solo «porto». Non sei, per tua stessa natura, portato alla fedeltà. La conquista amorosa ti piace molto, salvo ripartire dopo aver vinto ogni resistenza della persona prescelta. Insomma, sei un po’….,decidi tu. Questo non significa necessariamente che non metterai mai su casa e famiglia, tutt’altro, però detesti avere il fiato sul collo e il tuo partner dovrà tenerne conto, come dovrà tenere in considerazione la tua esigenza di non avere limiti e confini. L’ideale per te è trovare un compagno che ti capisca davvero e che sappia seguirti e trasformarsi secondo le tue esigenze. So che non è facile, ma in caso contrario, diventa «Cronaca di un divorzio annunciato».

    Come sei sul lavoro
    Nel lavoro l’importante è che ti lascino libero di muoverti a piacere. L’ideale sarebbe una professione che preveda spostamenti, viaggi. Ma se non fosse possibile muoversi fisicamente di paese in paese, devi poter spaziare con la mente, insomma superare confini in un modo o nell’altro è ciò che ti stimola e coinvolge. Tu, chiuso in un ufficio, a fare conti, o in un qualsiasi lavoro di routine dai fuori di matto. Anche nelle professioni in cui l’uso della parola è prioritario, puoi dare il meglio di te. Sei un gran parlatore/oratore e sapresti davvero vendere ghiaccio agli eschimesi spacciandolo per l’ultima invenzione della scienza e della tecnica. L’ambiente del commercio, dell’insegnamento, del turismo, la carriera ecclesiastica (pur di predicare va bene tutto) sono fra i tuoi habitat professionali preferiti.

    Che figlio sei
    Sicuramente hai imparato a parlare e a camminare prima degli altri. Sei stato un ragazzino molto dinamico e vivace, ma soprattutto indipendente. Allegro, simpatico, e un po’ monello, avrai dato qualche grattacapo ai tuoi genitori. A scuola devi aver ottenuto dei buoni risultati, anche perché impari molto in fretta. Non che questo ti abbia fatto passare anni con la testa china sui libri, non ci credo neanche se lo vedo, è la straordinaria capacità di assorbire informazioni che ti deve aver salvato negli anni scolastici. L’unica eccezione può essere stato il voto in condotta. Tu non sei nato per seguire le regole, ma per dettarle agli altri. Credo proprio che la tua materia preferita fosse l’educazione fisica, visto che stare fermo per te è una vera tortura.

    Che genitore sei
    Non sei un genitore. Mi spiego meglio: tu puoi essere un ottimo educatore, uno splendido compagno di giochi ed avventure (come racconti le favole e le storie tu, non lo fa nessuno), sei un grande amico, un impareggiabile confidente, ma genitore mai. Ti immagino mentre fai a gara con i tuoi figli per chi gioca per primo al game boy. Tuttavia, c’è una parte di te davvero molto saggia che sa trasmettere nel migliore dei modi la tua filosofia di vita, i tuoi credo, il tuo spirito vivace ed impertinente, la tua lungimiranza. Sai dare spazio alle fantasie ed ai desideri dei tuoi figli e trasmetti loro la tua visione gioviale dell’esistenza. Della serie: la vita è bella comunque, e qualunque cosa accada vale la pena di essere vissuta. Da te possono apprendere che vivere è un viaggio nel corso del quale si possono imparare tante cose, e la meta, alla fine, diventa solo un pretesto. Sei un gran genitore, anche se davvero non secondo i canoni conosciuti.

    Che amico sei
    Cosa potresti essere se non un grande amico? Forse più a parole che non a fatti, ma questo dipende anche dalla tua costante mancanza di tempo (oltre che da Giove). Sei sempre di corsa, fra un impegno e l’altro, fra un viaggio e l’altro, ma chi riesce ad acchiapparti, può davvero riceve perle di saggezza. Sei un campione nel dare saggi consigli, (tu insegneresti a volare agli uccelli, pur di aiutarli ad andare più lontano), anzi, il difficile è non farseli dare. Se riuscissi ad evitare le tue coliche verbali, forse saresti più apprezzato, ma tutto sommato, sei amato da tutti. Sai rendere una serata allegra e vivace ed il tuo proverbiale ottimismo saprebbe infondere fiducia ad un condannato a morte. Tu sai far apparire migliore la vita e questo, davvero, non è da tutti.





    CAPRICORNO
    Come ami
    L’amore giocoso, divertente ed appagante è un lusso, l’amore per te, come ogni altra cosa, richiede fatica, doveri, responsabilità, se si vuole che funzioni bene e non si sciolga come neve al sole. E tu sicuramente vuoi, fortissimamente vuoi, che le cose funzionino bene, e per ottenere questo non devi mai perdere il controllo, come capita quando ci si abbandona alla frenesia della passione e del desiderio. Questa è la base di partenza, da dove cominci a costruire e a dare, dare perché per te è più facile dare che chiedere e ricevere, operazioni che rischierebbero di metteri in un’aborrita condizione di dipendenza. Le promesse per te non sono parole, sono pietre miliari, ed una volta fatte, vanno rispettate ad ogni costo, e allora anche in amore vai piano, vuoi essere sicuro del successo dell’impresa. In seguito, gettate le fondamenta della stima, del rispetto, dell’affetto, forse, potrai anche lasciarti andare e scoprire il lato “leggero” dell’amore.

    Come sei sul lavoro
    Il tuo segno è nato per lavorare. Anzi, per arrivare al successo tramite il lavoro. Nello zodiaco il Capricorno governa la 10^ casa, che rappresenta, fra le altre cose, l’autonomia, l’indipendenza, e la realizzazione di sé, conseguentemente parla anche di lavoro. Che tu lo ammetta o meno, sei nato per dominare e come riuscirci se non con il ruolo sociale dato dalla professione? E’ proprio per questo che sei capace di sacrifici incredibili, di orari impossibili, di dedizione totale ed assoluta. Puoi, anche fare l’operatore ecologico, ma, poco ma sicuro, prima o poi diventerai il capo degli spazzini della tua città. Un altro vantaggio che ti rende «invincibile» è che non ti fai problemi di tempo, tu non hai fretta; come dico spesso del tuo segno, tu sei lento ed inesorabile. Non c’è ostacolo che non riesca a superare, avversario che prima o poi non riesca a vincere. La tua forza è la costanza, tua amica la determinazione, tua amante l’ambizione. Non ti spaventa neppure la solitudine di chi è al comando: Saturno, tuo astro governatore, non è certo un pianeta che sta bene nei salotti mondani, lui preferisce una biblioteca dove meditare sulla pianificazione dei propri futuri obiettivi.

    Che figlio sei
    Caro amico, tu non sei mai stato piccolo. Di te si dice che sei un giovane-vecchio e poi, in età adulta un vecchio-giovane. Sei stato un bimbo serio, compreso di sé, fin troppo intelligente per la tua giovane età. Sei stato avido di conoscenza, e perseverante nel conseguirla. Non credo davvero che i tuoi genitori abbiano avuto problemi nell’educarti, anzi, la tua precoce saggezza potrebbe aver insegnato loro qualcosa. E’ evidente che tu abbia anche giocato al pallone nel cortile di casa o con le bambole nella tua cameretta, non sei un mostro, ma di sicuro con un occhio puntato sul conseguimento di qualche obiettivo pratico: un bel voto a scuola, essere il leader della classe, diventare la reginetta di bellezza.

    Che genitore sei
    Sei un genitore ambizioso. Vuoi essere orgoglioso dei tuoi figli e fai di tutto (compreso spianare le montagne) perché abbiano successo nella vita. Contrariamente a tutto il resto con loro puoi essere tenero e comprensivo, non dimentichiamo che rappresentano un investimento per il futuro. Ti comporti con la tua prole come con i tuoi progetti: li coltivi e li accarezzi, compiaciuto, premuroso e perseverante. Il problema è che non sempre i figli posso essere all’altezza dei tuoi disegni. Nel momento in cui ti dovessi accorgere che tuo figlio non ha la benché minima intenzione di raggiungere gli obiettivi che hai stabilito per lui, la tua delusione diventa terribile. Lo potresti prendere come un affronto personale. Questo nasce dal fatto che non riesci ad accettare che gli altri, soprattutto i tuoi figli, possano avere idee o attitudini diverse dalle tue.

    Che amico sei
    Facciamo subito una precisazione: puoi avere sia un vasto giro di conoscenze che frequenti perché danno prestigio, sia un vasto giro di conoscenti che ti ruotano intorno per trarne qualche vantaggio, in un caso come nell’altro non lasciano tracce dentro di te. Nella scelta degli amici,invece, sei molto difficile, c’è da parte tua una diffidenza di base che ha bisogno di tempo per essere accantonata. Non ami gli spacconi, le persone superficiali, gli esibizionisti. Insomma, astenersi perditempo. Però è anche vero che se stimi davvero qualcuno, se, a tuo parere, vale la pena di frequentarlo, diventi un amico speciale. Certo, non sarai molto espansivo, ma sicuramente sarai concretamente presente nel momento del bisogno.





    ACQUARIO
    Come ami
    Con il mondo delle emozioni e dei sentimenti hai poca dimestichezza, non che non li provi o vivi, anzi ne puoi essere con tua somma sorpresa addirittura travolto e sommerso, quello che proprio non sai fare è trattarli, parlarne, esprimerli, manifestarli. E quando ci sei proprio costretto diventi impacciato e goffo come un’adolescente alla prima esperienza, insomma meglio evitare, ma se il tuo compagno/a ha un po’ di spirito certamente sorriderà a tanto imbarazzato ed infantile goffaggine nelle questioni di cuore. Generalmente però tratti tali questioni come problemi universali, quasi metafisici, che un’approfondita disamina può sicuramente risolvere; in questo modo, ridotte ad astratte ed adamantine idee, non c’è emozione o sentimento che ti possa far male. A parte questo puoi essere un compagno davvero piacevole, un vero amico del tuo partner, tollerante e rispettoso delle sue idee e della sua libertà.

    Come sei sul lavoro
    Quello che non sai fare con i sentimenti lo fai da maestro con le idee e gli ideali, idee che producano progressi nella tecnica e nella scienza ed ideali che promuovano il benessere dell’umanità. Eccoti aperte dunque le porte di tutte quelle professioni che guardano al futuro, sia che riguardino il sociale, sia il settore tecologico e scientifico. Hai la capacità di cogliere al volo ogni opportunità, sai rendere concreta ogni idea, ogni progetto. Parola d’ordine: scoprire qualcosa di nuovo, inventare qualche nuovo strumento, sfruttare in modo originale le risorse, sia umane che non, rivoluzionare un’azienda o un sistema. Un’altra condizione indispensabile perché tu possa sfruttare al meglio le tue potenzialità nel lavoro è sentirti libero. Libero di esprimere le tue idee e di uscire dai tracciati tradizionali quando se ne presenta l’occasione, non libero di fare da solo, perché collaborare o partecipare insieme ad altri ad un progetto o altro è per te naturale ed appagante.

    Che figlio sei
    Sei stato molto probabilmente un figlio difficile da gestire. Forse perché non sei mai stato davvero un bambino. Già il tuo è il segno più antisolare dello zodiaco (Sole-padre), poi dobbiamo tenere conto del tuo bisogno di essere indipendente. Ora, questa necessità si può capire in un adulto, ma in un bimbo diventa assai problematico. Troppo cerebrale ed intelligente, fin dalla tenera età avrai messo più di una volta in difficoltà i tuoi genitori. Una natura rivoluzionaria non può obbedire molto volentieri. Anche a scuola, pur essendo potenzialmente il migliore, non eri certo ben visto da tutti gli insegnanti. Gli innumerevoli «no» che necessariamente saranno stati pronunciati da chi ti educava, sono stati sicuramente presi molto male da te. Ti immagino a pregare intensamente qualche santo per diventare grande e libero prima del previsto.

    Che genitore sei
    Diverso, nel bene e nel male. Nel bene perché i tuoi figli non saranno soffocati dalla tua prevaricante presenza ed autorità, ma naturalmente e senza guerre potranno conquistare i propri spazi e liberamente cercare se stessi. Nel male perché tutto questo avverrà senza aiuto da parte tua, tu infatti non sei la roccia che li difende contro il mondo, un mondo che tu vedi pieno di tanti altri bambini con gli stessi identici diritti dei loro, insomma difficilmente li farai sentire speciali ed unici. Per il resto ti preoccuperai di creare intorno a loro un ambiente intellettualmente stimolante, ma andrai totalmente in panne di fronte alle loro angoscie, ansie e turbamenti che o cercherai di minimizzare e svuotare di contenuto con la logica della ragione, o che invece ti getteranno letteralmente nel panico.

    Che amico sei
    L’amicizia è forse l’unico sentimento che l’acquario conosce bene, e difatti puoi essere un amico meraviglioso. Finalmente ti è concesso di conciliare l’ideale con la realtà, infatti l’amicizia non richiede né il coinvolgimento emotivo, né le limitatazioni alla propria libertà che invece impone qualunque altro rapporto d’amore. E così sei un amico leale, capace di ascoltare e consigliare, comprensivo e tollerante, stimolante e presente. La tua è quasi sempre una compagnia piacevole sia che si passi il tempo a parlare dei massimi sistemi, sia a cercare di rallegrare un amico in pena. Insomma non ti tiri indietro, anzi a volte è difficile capire che differenza c’è, per te, tra la tua ragazza/o e i tuoi amici.





    PESCI

    Come ami
    Come può amare un segno iperfemminile? Con totalità, trasporto, entusiasmo, romanticismo, lacrime, drammaticità, poesia, minacce di suicidio, e chi più ne ha, più ne metta. Tu non vivi l’amore, tu sei l’amore. Come in tutti gli altri aspetti della vita, esageri, non hai limiti. Ad ogni partner tu ricami addosso la veste di uomo/donna ideale, idealizzando il rapporto. E’ inevitabile che prima o poi la realtà prenda il posto della fantasia infrangendo le tue illusioni. Non c’è Principe azzurro né Principessa rosa che non possieda difetti, ma questo aspetto tu non lo accetti volentieri, perché tu vivi l’amore in una dimensione irreale. In verità, caro amico, il vissuto quotidiano di ogni storia d’amore, non è tanto romantico, perché ci possono essere problemi, bollette da pagare, giornate storte, capi-ufficio che fanno girare le scatole e l’umore, figli che fanno capricci. La vita, non è mai come nelle favole, dove tutti vissero felici e contenti. Qui, nel mondo reale, spesso gli amori finiscono e le coppie scoppiano.

    Come sei sul lavoro
    L’ideale per te è svolgere un’attività dove fantasia e creatività la facciano da padrone. I campi artistico, creativo, letterario (possibilmente di genere fantasy), umanistico-assistenziale ti vedono protagonista. Qualunque cosa tu faccia sai dare un’impronta estremamente personale al tuo lavoro. Ci sai fare con il prossimo, e purché ti astenga dall’autocommiserarti ad ogni ostacolo che incontri, riuscirai in modo brillante a superare qualsiasi prova. Nell’ambiente lavorativo sai farti voler bene come pochi, hai sempre una parola buona ed un gesto d’altruismo per tutti. L’importante è non sottovalutarti, perché in questo caso il Pesci che vive in te, da pesciolino rosso si trasforma in barracuda.

    Che figlio sei
    Sei stato un bambino da favola. Dolce, romantico, assetato di favole, attaccato alle gonne della mamma e, in sua mancanza, alla prima gonna che ti arrivava a tiro (cosa che, se sei maschio, hai continuato a fare anche in età adulta). Se hai dato qualche preoccupazione ai tuoi genitori, è stato perché sembravi così timido e schivo, tutto perso nelle tue fantasie. Il problema può esserci stato se i tuoi genitori sono stati parchi di tenerezze ed abbracci protettivi. In questo caso, puoi portarti «dentro» un forte bisogno di conferme affettive. A scuola devi aver avuto buoni risultati, l’unico ostacolo può essere nato dalla difficoltà, tipicamente pescina, di concentrare l’attenzione per molto tempo sullo stesso argomento. La tua mente, specialmente in giovane età, ha sempre avuto la tendenza a spaziare, ad andare oltre, e se non hai avuto insegnanti con un certo carisma, i risultati ne possono aver risentito.

    Che genitore sei
    Genitore affettuosissimo e fantastico narratore di favole, i tuoi figli non possono certo lamentarsi di te. Forse un po’ esagerato anche in questo ruolo, troppo amore, troppa protezione, troppo di tutto. Forse sarebbe meglio tu li facessi un po’ scontrare con il mondo reale. Sei paragonabile al padre di Siddartha, che per non inquinare la mente del figlio con brutti pensieri o tristi immagini, lo tenne chiuso in una gabbia dorata. Non gli raccontò che c’era la povertà, la sofferenza, le malattie, la morte, ed il poveraccio dovette, da solo, accorgersi della triste verità. Tu sei un po’ così.

    Che amico sei
    Sei l’amico... dei sogni. Cosa di meglio si può trovare di una persona come te? Tu sei sempre pronto, disponibile, generoso, comprensivo. Hai una sensibilità incredibile per i problemi degli altri, capisci anche a «naso» quando c’è qualcosa che non va per il verso giusto. Spesso ti può capitare di anticipare i desideri degli amici e ti fai in mille per aiutare a realizzarli. Sei un po’ l’infermiere dello zodiaco (per i mali del corpo e dell’anima) e uno splendido consolatore degli afflitti. Viene il sospetto tu sia così disponibile, perché guardando i guai altrui, ti possa consolare dei tuoi, ma sta di fatto che chi trova un amico Pesci... trova un tesoro.

  2. # ADS
     

  3. #2
    twix ™
    Ospite

    Predefinito Re: DIMMI CHE SEGNO SEI E TI DIRO' COME SEI

    [quote="pikkolaSILVIA"]ARIETE
    Come ami
    Ogni ariete, donna o uomo che sia, è nel profondo del suo cuore, un cavaliere dalla scintillante armatura pronto a combattere per un ideale e a battersi in difesa dei più deboli. Anche in amore è così, più l’oggetto del suo amore è irraggiungibile, più il suo cuore s’infiamma e si strugge, e nella difficile impresa della conquista si consuma e realizza gran parte del suo amore, o meglio sogno d’amore. E’ infatti,nello spazio che c’è tra il quotidiano e l’ideale che vive l’ariete, in tale luogo non c’è posto per semplici e comuni mortali, ma solo per fragili e indifese fanciulle, e nobili e coraggiosi cavalieri. E così appena l’assediato cede all’ardente e appassionata conquista aretina e incautamente incomincia a scendere gli scalini del piedistallo sul quale forzosamente è stato messo e inavvertitamente mostra la sua semplice e prosaica natura umana, il grande eterno ed unico Amore si sgonfia e il cuore infiammato del nostro eroe si spegne. Infatti, se l’ariete con facilità rivolge il suo sguardo altrove, non è perché sia cronicamente infedele e sleale, che anzi è sincero e leale, ma perché non può accettare la banale routine della realtà che uccide i suoi sogni.

    Come sei sul lavoro
    Sei un buon lavoratore, famoso più per l’entusiasmo che per la costanza. L’importante, per te, è svolgere un’attività che ti sia congeniale. Carriera militare, attività sportive o imprenditoriali, tutte le attività cioè, che richiedono spirito di iniziativa e coraggio sono indicate per te. Sei un fenomeno di dinamicità, forza e coraggio, per cui, attività monotone, tipo impieghi statali, o lavori dove non puoi esprimere le tue capacità, possono fare di te una mina vagante. Puoi avere un altro tipo di problema se svolgi attività a stretto contatto con gli altri. La tua fiera natura, non ti consente sempre di condividere tempo e spazio con il prossimo, inoltre a causa della tua impazienza non tolleri chi non ha il tuo stesso dinamismo, chi non è della tua idea, chi sbaglia, insomma non sopporti quasi niente. Se sei un imprenditore, potresti perfino essere troppo brusco nel trattare i tuoi sottoposti, che, contaci, prima o poi si ribelleranno.

    Che figlio sei
    Se crescere vuol dire guardare in faccia la realtà, nuda e cruda , spogliata da “quel di più” che non puoi fare a meno di aggiungere ad ogni cosa trasformandola in una fantastica avventura, allora per crescere ti occorre tempo, perché questa per te, bimbo dell’ariete, è una lezione molto, molto difficile da imparare. Se invece crescere significa avere il coraggio delle proprie azioni e non nascondersi dietro il più forte, allora sei già nato “grande”. Hai bisogno di azione, di spazio, di sfide per esprimere la tua incredibile energia, che se non viene incanalata verso una qualche attività, si trasforma in nervosismo ed irritabilità. E le tue collere non sono collere da niente, ma le terribili ire di marte, il dio della guerra, che davanti al nemico può solo vincere, e spesso riesci davvero ad averla vinta tu. Con gli altri bambini hai spesso una funzione da leader, un po’ ti piace comandare, e un po’ ti viene spontaneamente riconosciuta dagli altri bambini.

    Che genitore sei
    Come al solito esageri, nel bene e nel male. D’accordo, tu sei l’impavido guerriero che prepara e fa strada ai suoi figli nella foresta della vita, ma ti prego… più moderazione. Se nel tuo tema natale non intervengono di peso pianeti che salvano ariete e cavoli, la tua prole dovrà stare sempre sull’attenti. Ammettilo, sei un piccolo dittatore in famiglia, e anche se sicuramente fai tutto per il loro bene, non è così sicuro che il loro bene coincida con il tuo “tutto”. Con i tuoi frequenti ed espansivi slanci di vitalità, generosità ed entusiasmo, tuttavia, trascini tutta la famiglia nell’avventura di una vita ricca di sfide e nobili battaglie, anche se spesso rovini tutto con i tuoi incontrollati ed esplosivi scoppi d’ira. Più equilibrio e pazienza sarebbero graditi. Parola dei tuoi figli.

    Che amico sei
    Puoi essere davvero un buon amico. Non ci metti né uno, né due a correre in difesa di chi ami. Non importa molto che abbia torto o ragione, è tuo amico e tu lo proteggi. Tutto questo ti fa davvero onore, e ti fa perdonare per tutte le volte che spari a raffica tutto quello che pensi di questo o di quel lato del carattere di chi ti sta vicino. Infatti, difendendoti dietro il tuo proclamato amore per la verità assoluta , ti senti in diritto di dire ogni cosa, e senza rendertene conto molto spesso ti capita di ferire od offendere il tuo prossimo. C’è un vecchio detto a questo proposito: «Non sai tenerti neanche una patata in bocca», e bisogna dire che sembra coniato per te. Le tue gaffe sono innumerevoli e ti avranno sicuramente procurato guai in seno alla cerchia amicale. A parte questo, sai essere un “vero” amico presente nei momenti del bisogno, e un compagno gioioso nei momenti del divertimento.


  4. #3
    Alias Joy Turner Bonnie Tyler
    Donna 33 anni
    Iscrizione: 22/2/2005
    Messaggi: 11,586
    Piaciuto: 3845 volte

    Predefinito

    ARIETE
    Come ami
    Ogni ariete, donna o uomo che sia, è nel profondo del suo cuore, un cavaliere dalla scintillante armatura pronto a combattere per un ideale e a battersi in difesa dei più deboli. Anche in amore è così, più l’oggetto del suo amore è irraggiungibile, più il suo cuore s’infiamma e si strugge, e nella difficile impresa della conquista si consuma e realizza gran parte del suo amore, o meglio sogno d’amore. E’ infatti,nello spazio che c’è tra il quotidiano e l’ideale che vive l’ariete, in tale luogo non c’è posto per semplici e comuni mortali, ma solo per fragili e indifese fanciulle, e nobili e coraggiosi cavalieri. E così appena l’assediato cede all’ardente e appassionata conquista aretina e incautamente incomincia a scendere gli scalini del piedistallo sul quale forzosamente è stato messo e inavvertitamente mostra la sua semplice e prosaica natura umana, il grande eterno ed unico Amore si sgonfia e il cuore infiammato del nostro eroe si spegne. Infatti, se l’ariete con facilità rivolge il suo sguardo altrove, non è perché sia cronicamente infedele e sleale, che anzi è sincero e leale, ma perché non può accettare la banale routine della realtà che uccide i suoi sogni.

    Come sei sul lavoro
    Sei un buon lavoratore, famoso più per l’entusiasmo che per la costanza. L’importante, per te, è svolgere un’attività che ti sia congeniale. Carriera militare, attività sportive o imprenditoriali, tutte le attività cioè, che richiedono spirito di iniziativa e coraggio sono indicate per te. Sei un fenomeno di dinamicità, forza e coraggio, per cui, attività monotone, tipo impieghi statali, o lavori dove non puoi esprimere le tue capacità, possono fare di te una mina vagante. Puoi avere un altro tipo di problema se svolgi attività a stretto contatto con gli altri. La tua fiera natura, non ti consente sempre di condividere tempo e spazio con il prossimo, inoltre a causa della tua impazienza non tolleri chi non ha il tuo stesso dinamismo, chi non è della tua idea, chi sbaglia, insomma non sopporti quasi niente. Se sei un imprenditore, potresti perfino essere troppo brusco nel trattare i tuoi sottoposti, che, contaci, prima o poi si ribelleranno.

    Che figlio sei
    Se crescere vuol dire guardare in faccia la realtà, nuda e cruda , spogliata da “quel di più” che non puoi fare a meno di aggiungere ad ogni cosa trasformandola in una fantastica avventura, allora per crescere ti occorre tempo, perché questa per te, bimbo dell’ariete, è una lezione molto, molto difficile da imparare. Se invece crescere significa avere il coraggio delle proprie azioni e non nascondersi dietro il più forte, allora sei già nato “grande”. Hai bisogno di azione, di spazio, di sfide per esprimere la tua incredibile energia, che se non viene incanalata verso una qualche attività, si trasforma in nervosismo ed irritabilità. E le tue collere non sono collere da niente, ma le terribili ire di marte, il dio della guerra, che davanti al nemico può solo vincere, e spesso riesci davvero ad averla vinta tu. Con gli altri bambini hai spesso una funzione da leader, un po’ ti piace comandare, e un po’ ti viene spontaneamente riconosciuta dagli altri bambini.

    Che genitore sei
    Come al solito esageri, nel bene e nel male. D’accordo, tu sei l’impavido guerriero che prepara e fa strada ai suoi figli nella foresta della vita, ma ti prego… più moderazione. Se nel tuo tema natale non intervengono di peso pianeti che salvano ariete e cavoli, la tua prole dovrà stare sempre sull’attenti. Ammettilo, sei un piccolo dittatore in famiglia, e anche se sicuramente fai tutto per il loro bene, non è così sicuro che il loro bene coincida con il tuo “tutto”. Con i tuoi frequenti ed espansivi slanci di vitalità, generosità ed entusiasmo, tuttavia, trascini tutta la famiglia nell’avventura di una vita ricca di sfide e nobili battaglie, anche se spesso rovini tutto con i tuoi incontrollati ed esplosivi scoppi d’ira. Più equilibrio e pazienza sarebbero graditi. Parola dei tuoi figli.

    Che amico sei
    Puoi essere davvero un buon amico. Non ci metti né uno, né due a correre in difesa di chi ami. Non importa molto che abbia torto o ragione, è tuo amico e tu lo proteggi. Tutto questo ti fa davvero onore, e ti fa perdonare per tutte le volte che spari a raffica tutto quello che pensi di questo o di quel lato del carattere di chi ti sta vicino. Infatti, difendendoti dietro il tuo proclamato amore per la verità assoluta , ti senti in diritto di dire ogni cosa, e senza rendertene conto molto spesso ti capita di ferire od offendere il tuo prossimo. C’è un vecchio detto a questo proposito: «Non sai tenerti neanche una patata in bocca», e bisogna dire che sembra coniato per te. Le tue gaffe sono innumerevoli e ti avranno sicuramente procurato guai in seno alla cerchia amicale. A parte questo, sai essere un “vero” amico presente nei momenti del bisogno, e un compagno gioioso nei momenti del divertimento.



  5. #4
    Trafficante di Sogni RANGER
    Uomo 36 anni
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 4,094
    Piaciuto: 8 volte

    Predefinito

    BILANCIA
    Come ami
    E’ difficile che ti lasci davvero andare in amore, hai sempre un che di rigido, di controllato. Sei molto disponibile, sai essere un compagno/a perfetto, litigare con te è quasi un’impresa. Sei sempre disposto al dialogo, perché hai la convinzione che tutto si possa risolvere parlandone. Detesti le scenate, gli scoppi d’ira, le pulsioni violente. Trovare e creare armonia è per te un’esigenza imprenscindibile, viene prima di tutto, in un certo senso anche di te stesso, preferisci infatti a volte rinunciare a un tuo bisogno anche importante piuttosto che rompere l’armonia che hai saputo creare con il tuo partner. Se qualcosa non va e non può essere risolta armoniosamente preferisci non vedere piuttosto che rompere l’equilibrio raggiunto. Purtroppo non sempre è possibile risolvere ogni contrasto in modo così “estetico” , e allora i conflitti ignorati e sommersi spesso si muovono silenziosi, pronti ad esplodere, al di sotto della levigata e perfetta armonia del tuo rapporto.

    Come sei sul lavoro
    Sei un grande lavoratore e, pur non raggiungendo i livelli dei segni di terra, hai un grande senso del dovere. Ti si addicono tutte quelle professioni dove puoi esprimere il tuo innato buon gusto e la tua esigenza di precisione e di giustizia. Alcuni esempi: il campo dell’arte, dell’estetica, dell’architettura, degli oggetti preziosi, dell’abbigliamento, dei rapporti con gli altri, dell’amministrazione, della tutela della legge. Un’altra tua bella caratteristica è la capacità di rapportarti sempre nel modo migliore con i colleghi, con i collaboratori, con i superiori. Sai davvero metterti nei panni degli altri, cerchi di aiutare con gesti o consigli intelligenti, per questo motivo difficilmente ti crei dei nemici. Sai collaborare con saggezza e diplomazia. Con le tue doti non passi certo inosservato, per questo nel corso della tua vita professionale riesci spesso a salire di grado, con la sola forza delle tue capacità.

    Che figlio sei
    Quando si è piccoli si è molto più vicini alla propria natura di quando si è adulti, il mondo intorno a noi non ci ha ancora assimilati, e la nostra vera natura fa spesso capolino in un incomprensibile capriccio, nei giochi o altro ancora. La tua natura in un certo senso è “scegliere” quanto puoi pretendere per te senza schiacciare gli altri e quanto puoi concedere agli altri senza rinunciare a te stesso. E’ facile perciò che su questo piano tu ti sia provato, abbia sperimentato l’una cosa e l’altra, la prevaricazione e la sottomissione, fino a trovare quello che per te è un giusto equilibrio. Per questo è difficile descrivere che bambino sei stato nei comportamenti manifesti, che possono essere stati i più diversi e contraddittori, e poiché quando si è piccoli gli “altri” sono i genitori, è facile che con loro tu sia inspiegabilmente passato dal braccio di ferro all’ubbidienza. Di certo il contatto, l’incontro, lo scambio d’esperienza con le persone che popolavano il tuo mondo è stata la cosa più importante per te.

    Che genitore sei
    Sei un buon genitore. Sei molto preso dalla tua «professione» di educatore, e non ti risparmi certo come dispensatore di saggi principi di vita e consigli grondanti di logica e di esperienza. Non fai mancare nulla ai tuoi figli, non solo sotto l’aspetto delle migliori scuole, ma anche sotto il profilo degli stimoli “giusti” al loro sviluppo culturale. Per loro vuoi il meglio, e se il lato economico te lo consente, lo avranno sicuramente, perché se c’è una cosa che sai fare bene è scegliere il “bello”, non in senso convezionale, ma estetico. La forma, l’armonia, che tanto insegui e cerchi di realizzare in ogni aspetto della tua vita, sono nel rapporto con i tuoi figli il tuo pregio e il tuo limite. Il tuo pregio perché un’educazione orientata a coltivare il “bello” in senso lato, apre loro le porte del mondo dell’arte, che probabilmente impareranno a conoscere e godere, il tuo limite perché questa esasperata ricerca della forma migliore spesso blocca i tuoi slanci e le tue manifestazioni d’affetto che inevitabilmente perdono in spontaneità.

    Che amico sei
    Sei un caro amico. Certo, inizialmente sei un po’ diffidente, ci metti un po’ di tempo a dare ed ad entrare in confidenza con gli altri, però, in caso di difficoltà, sai essere presente nel modo giusto. Sei una persona molto equilibrata, nel senso che di ogni situazione valuti sempre i “pro” e i “contro”, senza lasciarti trascinare e confondere dall’emotività, questo ti fa spesso assumere il ruolo del « Grillo parlante» nei confronti degli amici. Tuttavia il tuo innato senso della misura ti evita di trasformare i tuoi consigli in stupide intromissioni e barbosi sermoni. Il tuo motto potrebbe essere «rispettami e sarai rispettato» e chi dovesse esagerare nel prendersi troppa confidenza con te, si potrà stupire della tua saturnina capacità di rimetterlo al suo «posto». Sai essere molto tollerante nei confronti della fallibilità altrui, e i tuoi salomonici consigli ti fanno conquistare la stima degli amici che ti stanno vicino. Può anche darsi che tu non sia “l’anima della festa”, ma sei sicuramente il padrone di casa migliore che ci sia nello zodiaco. I tuoi inviti sono sempre graditi, come sai ricevere tu non lo sa fare nessuno. Ognuno a casa tua si sente a proprio agio, e le serate che proponi non sono mai banali.

  6. #5
    Mai più senza FdT
    Iscrizione: 19/1/2005
    Messaggi: 14,996
    Piaciuto: 9 volte

    Predefinito

    Niente di più vero... e mi limito solo ad evidenziare il fattore "amicizia"

    VERGINE

    Che amico sei
    Come amico è meglio trovarti che perderti. Non sei di quelli che diventano amici di tutti, baci e abbracci, e poi finito il divertimento, finita l’amicizia. Con te le cose vanno diversamente, sei servizievole con tutti, ma amico di pochi. Ci vuole tempo per conquistare la tua amicizia, non è merce in vendita, ma così deve essere perché una volta conquistata, se non accade qualcosa di veramente grave, accompagnerà chi l’ha conquistata per tutta la vita, nel bene e nel male. D’altra parte non può essere che così, non vivi niente con leggerezza, e quando diventi amico di qualcuno lo sei veramente, fino in fondo, nel senso che per quanto ti è possibile ti fai carico dei suoi problemi e concretamente cerchi di aiutarlo. Se è solo lo coinvolgi nella tua vita, se ha bisogno di lavorare lo presenti a chi pensi gli possa essere utile e così via.


    Parole Sante.

  7. #6
    BelaLugosa
    Ospite

    Predefinito

    LEONE
    Come ami
    Affettivamente sei una persona straordinaria. Sai dare molto a chi ami. Certo lo fai con una certa teatralità: ti piace fare regali di prestigio, ami stupire con gesti o parole, sia nella fase di corteggiamento, sia a relazione avviata. Potremmo anche disquisire sul fatto che ti colpiscono solo persone di un certo prestigio, vuoi da un punto di vista sociale, vuoi da un punto di vista puramente estetico. Insomma, anche qui non ti accontenti del primo/a che passa per la strada, vuoi (più o meno consciamente) che gli altri ti invidino per la persona che hai al tuo fianco. Di sicuro, il partner che scegli si sentirà amato, coccolato, protetto e fortunato. Una sola cosa gli chiedi in cambio di tutto questo: una costante e inalterabile ammirazione.
    non è assolutamente vero..

    Come sei sul lavoro
    Sei un leader naturale anche nel lavoro. Potresti fare (è davvero un paradosso) lo spazzino, ma lo faresti comunque con stile regale. Sei portato al comando, che tu sia un imprenditore, un negoziante di frutta o che faccia l’operaio, riuscirai comunque a fare in modo che le cose vadano nel modo che tu desideri. Non sei ma tuttavia, anche quando le circostanze te lo consentono, un brutale dittatore; sono gli altri che ti chiedono consiglio, che vogliono la tua protezione, che istintivamente si fidano di te. E davvero non neghi niente a nessuno, come un buon re elargisci i tuoi favori senza chiedere in cambio quasi nulla, solo il riconoscimento del tuo essere così unico e speciale. Per te è essenziale avere sempre un progetto, una meta da raggiungere: allora non c’è ostacolo che possa fermarti, il tempo non ti basta mai, vorresti giorni fatti di 72 ore. Insomma, prima o poi, nel corso della tua vita lavorativa, sei destinato a farti onore.
    si,si
    Che figlio sei
    Il piccolo principe è la definizione che più ti si addice. Non importa se hai 7 fratelli, nella tua mente sei figlio unico. Non vuoi essere coccolato, vuoi essere trattato con rispetto. Se ti viene a mancare l’attenzione da parte dei genitori fai capricci a volontà. Dall’asilo in poi cercherai sempre di dettare legge, e quasi sempre ci riuscirai, deciderai tu i giochi e sarai il leader della classe. Salvo gravi lesioni nel tema, sei un figliolo di cui i tuoi genitori possono andare fieri. Sei sveglio, dinamico, solare, intelligente, sempre in movimento. Se provieni da una famiglia di buon ceto sociale non mancherai certo di farlo notare agli altri. Se sarai riuscito ad evitare la frase: «Tu non sai chi sono io!» avrai guadagnato in stima presso gli amici. Negli studi te la caverai bene più per il tuo fascino personale che non per l’impegno costante.
    per nulla vero..

    Che genitore sei
    Sei un meraviglioso genitore, i tuoi figli sono veramente parte di te, la tua migliore creazione. Ti occupi di loro con cura ed attenzione. A sentirti parlare di loro non ci sono ragazzi altrettanto belli, educati, intelligenti, etc. Sai giocare con loro e sei anche un buon insegnante di vita. Non neghi loro nulla che agevoli il loro ingresso nella società, vuoi che abbiano le migliori chances. Le scuole, i giochi, l’abbigliamento, le frequentazioni, devono essere (ovviamente nei limiti della possibilità economica), le migliori. Forse è l’unico caso in cui potresti accettare di stare in seconda linea, dietro di loro, ovviamente devono essere disposti ad ammettere che senza di te, non sarebbero arrivati da nessuna parte.

    Che amico sei
    Sei un capo carismatico in tutto e anche nella sfera amicale non ti smentisci. Sai essere uno splendido ospite, un ottimo compagno di avventure e non ti manca certo l’entusiasmo, l’allegria e la generosità. Hai la tendenza a scegliere amicizie di un certo livello, specialmente in età adulta, ma questo non ha mai fatto male a nessuno. Sai intrattenere gli altri con iniziative eclatanti e non sai trattenerti di fronte alla possibilità di un «beau gest».
    poco vero

  8. #7
    Overdose da FdT
    Donna
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 6,131
    Piaciuto: 2 volte

    Predefinito

    ARIETE
    Come ami
    Ogni ariete, donna o uomo che sia, è nel profondo del suo cuore, un cavaliere dalla scintillante armatura pronto a combattere per un ideale e a battersi in difesa dei più deboli. Anche in amore è così, più l’oggetto del suo amore è irraggiungibile, più il suo cuore s’infiamma e si strugge, e nella difficile impresa della conquista si consuma e realizza gran parte del suo amore, o meglio sogno d’amore. E’ infatti,nello spazio che c’è tra il quotidiano e l’ideale che vive l’ariete, in tale luogo non c’è posto per semplici e comuni mortali, ma solo per fragili e indifese fanciulle, e nobili e coraggiosi cavalieri. E così appena l’assediato cede all’ardente e appassionata conquista aretina e incautamente incomincia a scendere gli scalini del piedistallo sul quale forzosamente è stato messo e inavvertitamente mostra la sua semplice e prosaica natura umana, il grande eterno ed unico Amore si sgonfia e il cuore infiammato del nostro eroe si spegne. Infatti, se l’ariete con facilità rivolge il suo sguardo altrove, non è perché sia cronicamente infedele e sleale, che anzi è sincero e leale, ma perché non può accettare la banale routine della realtà che uccide i suoi sogni.

    Come sei sul lavoro
    Sei un buon lavoratore, famoso più per l’entusiasmo che per la costanza. L’importante, per te, è svolgere un’attività che ti sia congeniale. Carriera militare, attività sportive o imprenditoriali, tutte le attività cioè, che richiedono spirito di iniziativa e coraggio sono indicate per te. Sei un fenomeno di dinamicità, forza e coraggio, per cui, attività monotone, tipo impieghi statali, o lavori dove non puoi esprimere le tue capacità, possono fare di te una mina vagante. Puoi avere un altro tipo di problema se svolgi attività a stretto contatto con gli altri. La tua fiera natura, non ti consente sempre di condividere tempo e spazio con il prossimo, inoltre a causa della tua impazienza non tolleri chi non ha il tuo stesso dinamismo, chi non è della tua idea, chi sbaglia, insomma non sopporti quasi niente. Se sei un imprenditore, potresti perfino essere troppo brusco nel trattare i tuoi sottoposti, che, contaci, prima o poi si ribelleranno.

    Che figlio sei
    Se crescere vuol dire guardare in faccia la realtà, nuda e cruda , spogliata da “quel di più” che non puoi fare a meno di aggiungere ad ogni cosa trasformandola in una fantastica avventura, allora per crescere ti occorre tempo, perché questa per te, bimbo dell’ariete, è una lezione molto, molto difficile da imparare. Se invece crescere significa avere il coraggio delle proprie azioni e non nascondersi dietro il più forte, allora sei già nato “grande”. Hai bisogno di azione, di spazio, di sfide per esprimere la tua incredibile energia, che se non viene incanalata verso una qualche attività, si trasforma in nervosismo ed irritabilità. E le tue collere non sono collere da niente, ma le terribili ire di marte, il dio della guerra, che davanti al nemico può solo vincere, e spesso riesci davvero ad averla vinta tu. Con gli altri bambini hai spesso una funzione da leader, un po’ ti piace comandare, e un po’ ti viene spontaneamente riconosciuta dagli altri bambini.

    Che genitore sei
    Come al solito esageri, nel bene e nel male. D’accordo, tu sei l’impavido guerriero che prepara e fa strada ai suoi figli nella foresta della vita, ma ti prego… più moderazione. Se nel tuo tema natale non intervengono di peso pianeti che salvano ariete e cavoli, la tua prole dovrà stare sempre sull’attenti. Ammettilo, sei un piccolo dittatore in famiglia, e anche se sicuramente fai tutto per il loro bene, non è così sicuro che il loro bene coincida con il tuo “tutto”. Con i tuoi frequenti ed espansivi slanci di vitalità, generosità ed entusiasmo, tuttavia, trascini tutta la famiglia nell’avventura di una vita ricca di sfide e nobili battaglie, anche se spesso rovini tutto con i tuoi incontrollati ed esplosivi scoppi d’ira. Più equilibrio e pazienza sarebbero graditi. Parola dei tuoi figli.

    Che amico sei
    Puoi essere davvero un buon amico. Non ci metti né uno, né due a correre in difesa di chi ami. Non importa molto che abbia torto o ragione, è tuo amico e tu lo proteggi. Tutto questo ti fa davvero onore, e ti fa perdonare per tutte le volte che spari a raffica tutto quello che pensi di questo o di quel lato del carattere di chi ti sta vicino. Infatti, difendendoti dietro il tuo proclamato amore per la verità assoluta , ti senti in diritto di dire ogni cosa, e senza rendertene conto molto spesso ti capita di ferire od offendere il tuo prossimo. C’è un vecchio detto a questo proposito: «Non sai tenerti neanche una patata in bocca», e bisogna dire che sembra coniato per te. Le tue gaffe sono innumerevoli e ti avranno sicuramente procurato guai in seno alla cerchia amicale. A parte questo, sai essere un “vero” amico presente nei momenti del bisogno, e un compagno gioioso nei momenti del divertimento.

  9. #8
    Overdose da FdT
    33 anni
    Iscrizione: 21/12/2004
    Messaggi: 5,610
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    VERGINE
    Come ami
    Hai spesso pudore nel mostrare le tue emozioni e i tuoi sentimenti . Sei sempre troppo crititico e attento per permetterti di lasciarti andare con spontaneità, c’è una specie di filtro tra te e l’esterno che filtra, legge, quello che di te puoi far trasparire all’esterno, insomma hai bisogno di tempo, per te non c’è niente di scontato, niente è superficiale. In amore alle parole preferisci i fatti, la presenza, andare incontro ai bisogni dell’altro e rendergli più gradevole la vita d’ogni giorno, le parole servono quando c’è qualcosa che non va, per chiarire, per andare a fondo, per sviscerare in ogni dettaglio il problema. Anche nella vita sessuale sei una sorpresa, la tradizione astrologica ti definisce freddo ed insensibile, ma non è così: tu sei solo emotivamente troppo controllato, ma se riesci a smantellare questo muro diventi uno splendido amante, in caso contrario è facile che alla passione prevalga un certo tecnicismo che in ogni caso tiene conto dei bisogni del partner.

    Come sei sul lavoro
    Ti si potrebbe definire una «macchina da lavoro», e questo perché per te la vita non è mai stata solo un gioco o un semplice divertimento, ma il senso del dovere e il rispetto dell’altro fanno parte della tua natura. Tu senza costruire qualcosa, senza mettere insieme dati o cose, senza organizzare nulla, senza rendere concreta un’idea, sei un’anima persa. Nelle occupazioni che richiedono ordine, organizzazione, metodo ed analisi dai il meglio di te stesso, perché solo attraverso l’ordine e l’analisi puoi andare al fondo delle cose, alla loro vera essenza, e questo per te è fondamentale. Così anche nelle professioni artistiche che richiedono di lasciar correre libera l’immaginazione e la fantasia, qualora fossero la tua occupazione, tu ci metterai una logica, un senso, forse non immediatamente visibile agli altri, ma sicuramente a te. Averti vicino come collega di lavoro, è bello e brutto allo stesso tempo: è bello perché sei affidabile, preciso, non ti tiri indietro e non scompari dalla circolazione quando c’è qualche lavoro noioso da fare; è brutto perché il desiderio di far bene può facilmente sconfinare in pignoleria o perfezionismo che spesso si appunta su dettagli di poca importanza e suscita irritazione ed insofferenza nei compagni di lavoro.

    Che figlio sei
    Comunque tu sia stato, vivace e scavezzacollo oppure serio e diligente, in ogni caso l’inesauribile e insopportabile mondo dei “perché” avrà invaso la vita dei tuoi genitori, così tanti “perché”, proprio perché per te le “cose” non possono starsene sparse un po’ qui, un po’ là, senza alcun ordine e senso. E dopo il grande periodo dei “perché”, ci sarà stato il periodo delle risposte pertinenti e precise, e delle osservazioni e dei rilievi puntuali ad ogni agni affermazione affrettata e poco chiara. Insomma fin da piccolo, lasciar correre, non era per te. Il problema quindi per i tuoi genitori ed i tuoi insegnanti era soprattutto quello di non lasciarsi scappare niente che non fosse fondato perché sicuramente tu li avresti messi con le spalle al muro. Per il resto hai sempre saputo che la “torta” non era solo tua ed era giusto dividerla con gli altri, così come hai sempre saputo che i premi più che vincerli, si conquistano.

    Che genitore sei
    Il filtro che dosa le tue emozioni e la lente d’ingrandimento con la quale guardi te stesso e gli altri spesso ti ostacola nella tua funzione di genitore, raffredda i tuoi slanci e fa prevalere la voce della ragione sulla voce del cuore. Quando si parla d’amore, di qualunque amore si tratti, se non ti vuoi inceppare, devi sospendere il giudizio, anzi meglio ancora dimenticarlo, in questo universo la logica del perché non funziona. A parte questo, sei un padre o una madre sempre presente, disponibile, attento, efficiente, capace di sacrifici, non invadente, ma rispettoso della personalità e degli spazi dei tuoi figli che sai ascoltare e consigliare senza prevaricare.

    Che amico sei
    Come amico è meglio trovarti che perderti. Non sei di quelli che diventano amici di tutti, baci e abbracci, e poi finito il divertimento, finita l’amicizia. Con te le cose vanno diversamente, sei servizievole con tutti, ma amico di pochi. Ci vuole tempo per conquistare la tua amicizia, non è merce in vendita, ma così deve essere perché una volta conquistata, se non accade qualcosa di veramente grave, accompagnerà chi l’ha conquistata per tutta la vita, nel bene e nel male. D’altra parte non può essere che così, non vivi niente con leggerezza, e quando diventi amico di qualcuno lo sei veramente, fino in fondo, nel senso che per quanto ti è possibile ti fai carico dei suoi problemi e concretamente cerchi di aiutarlo. Se è solo lo coinvolgi nella tua vita, se ha bisogno di lavorare lo presenti a chi pensi gli possa essere utile e così via.


    todos vero

  10. #9
    Matricola FdT
    Uomo 38 anni da Pesaro-Urbino
    Iscrizione: 30/9/2004
    Messaggi: 74
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    BILANCIA

    Come ami
    E’ difficile che ti lasci davvero andare in amore, hai sempre un che di rigido, di controllato. Sei molto disponibile, sai essere un compagno/a perfetto, litigare con te è quasi un’impresa. Sei sempre disposto al dialogo, perché hai la convinzione che tutto si possa risolvere parlandone. Detesti le scenate, gli scoppi d’ira, le pulsioni violente. Trovare e creare armonia è per te un’esigenza imprenscindibile, viene prima di tutto, in un certo senso anche di te stesso, preferisci infatti a volte rinunciare a un tuo bisogno anche importante piuttosto che rompere l’armonia che hai saputo creare con il tuo partner. Se qualcosa non va e non può essere risolta armoniosamente preferisci non vedere piuttosto che rompere l’equilibrio raggiunto. Purtroppo non sempre è possibile risolvere ogni contrasto in modo così “estetico” , e allora i conflitti ignorati e sommersi spesso si muovono silenziosi, pronti ad esplodere, al di sotto della levigata e perfetta armonia del tuo rapporto.


    Come sei sul lavoro
    Sei un grande lavoratore e, pur non raggiungendo i livelli dei segni di terra, hai un grande senso del dovere. Ti si addicono tutte quelle professioni dove puoi esprimere il tuo innato buon gusto e la tua esigenza di precisione e di giustizia. Alcuni esempi: il campo dell’arte, dell’estetica, dell’architettura, degli oggetti preziosi, dell’abbigliamento, dei rapporti con gli altri, dell’amministrazione, della tutela della legge. Un’altra tua bella caratteristica è la capacità di rapportarti sempre nel modo migliore con i colleghi, con i collaboratori, con i superiori. Sai davvero metterti nei panni degli altri, cerchi di aiutare con gesti o consigli intelligenti, per questo motivo difficilmente ti crei dei nemici. Sai collaborare con saggezza e diplomazia. Con le tue doti non passi certo inosservato, per questo nel corso della tua vita professionale riesci spesso a salire di grado, con la sola forza delle tue capacità.


    Che figlio sei
    Quando si è piccoli si è molto più vicini alla propria natura di quando si è adulti, il mondo intorno a noi non ci ha ancora assimilati, e la nostra vera natura fa spesso capolino in un incomprensibile capriccio, nei giochi o altro ancora. La tua natura in un certo senso è “scegliere” quanto puoi pretendere per te senza schiacciare gli altri e quanto puoi concedere agli altri senza rinunciare a te stesso. E’ facile perciò che su questo piano tu ti sia provato, abbia sperimentato l’una cosa e l’altra, la prevaricazione e la sottomissione, fino a trovare quello che per te è un giusto equilibrio. Per questo è difficile descrivere che bambino sei stato nei comportamenti manifesti, che possono essere stati i più diversi e contraddittori, e poiché quando si è piccoli gli “altri” sono i genitori, è facile che con loro tu sia inspiegabilmente passato dal braccio di ferro all’ubbidienza. Di certo il contatto, l’incontro, lo scambio d’esperienza con le persone che popolavano il tuo mondo è stata la cosa più importante per te.


    Che genitore sei
    Sei un buon genitore. Sei molto preso dalla tua «professione» di educatore, e non ti risparmi certo come dispensatore di saggi principi di vita e consigli grondanti di logica e di esperienza. Non fai mancare nulla ai tuoi figli, non solo sotto l’aspetto delle migliori scuole, ma anche sotto il profilo degli stimoli “giusti” al loro sviluppo culturale. Per loro vuoi il meglio, e se il lato economico te lo consente, lo avranno sicuramente, perché se c’è una cosa che sai fare bene è scegliere il “bello”, non in senso convezionale, ma estetico. La forma, l’armonia, che tanto insegui e cerchi di realizzare in ogni aspetto della tua vita, sono nel rapporto con i tuoi figli il tuo pregio e il tuo limite. Il tuo pregio perché un’educazione orientata a coltivare il “bello” in senso lato, apre loro le porte del mondo dell’arte, che probabilmente impareranno a conoscere e godere, il tuo limite perché questa esasperata ricerca della forma migliore spesso blocca i tuoi slanci e le tue manifestazioni d’affetto che inevitabilmente perdono in spontaneità.


    Che amico sei
    Sei un caro amico. Certo, inizialmente sei un po’ diffidente, ci metti un po’ di tempo a dare ed ad entrare in confidenza con gli altri, però, in caso di difficoltà, sai essere presente nel modo giusto. Sei una persona molto equilibrata, nel senso che di ogni situazione valuti sempre i “pro” e i “contro”, senza lasciarti trascinare e confondere dall’emotività, questo ti fa spesso assumere il ruolo del « Grillo parlante» nei confronti degli amici. Tuttavia il tuo innato senso della misura ti evita di trasformare i tuoi consigli in stupide intromissioni e barbosi sermoni. Il tuo motto potrebbe essere «rispettami e sarai rispettato» e chi dovesse esagerare nel prendersi troppa confidenza con te, si potrà stupire della tua saturnina capacità di rimetterlo al suo «posto». Sai essere molto tollerante nei confronti della fallibilità altrui, e i tuoi salomonici consigli ti fanno conquistare la stima degli amici che ti stanno vicino. Può anche darsi che tu non sia “l’anima della festa”, ma sei sicuramente il padrone di casa migliore che ci sia nello zodiaco. I tuoi inviti sono sempre graditi, come sai ricevere tu non lo sa fare nessuno. Ognuno a casa tua si sente a proprio agio, e le serate che proponi non sono mai banali.

    Ci ha proprio preso very good

  11. #10
    Mai più senza FdT
    Donna 31 anni
    Iscrizione: 22/10/2004
    Messaggi: 15,052
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    CAPRICORNO
    Come ami
    L’amore giocoso, divertente ed appagante è un lusso, l’amore per te, come ogni altra cosa, richiede fatica, doveri, responsabilità, se si vuole che funzioni bene e non si sciolga come neve al sole. E tu sicuramente vuoi, fortissimamente vuoi, che le cose funzionino bene, e per ottenere questo non devi mai perdere il controllo, come capita quando ci si abbandona alla frenesia della passione e del desiderio. Questa è la base di partenza, da dove cominci a costruire e a dare, dare perché per te è più facile dare che chiedere e ricevere, operazioni che rischierebbero di metteri in un’aborrita condizione di dipendenza. Le promesse per te non sono parole, sono pietre miliari, ed una volta fatte, vanno rispettate ad ogni costo, e allora anche in amore vai piano, vuoi essere sicuro del successo dell’impresa. In seguito, gettate le fondamenta della stima, del rispetto, dell’affetto, forse, potrai anche lasciarti andare e scoprire il lato “leggero” dell’amore.

    Come sei sul lavoro
    Il tuo segno è nato per lavorare. Anzi, per arrivare al successo tramite il lavoro. Nello zodiaco il Capricorno governa la 10^ casa, che rappresenta, fra le altre cose, l’autonomia, l’indipendenza, e la realizzazione di sé, conseguentemente parla anche di lavoro. Che tu lo ammetta o meno, sei nato per dominare e come riuscirci se non con il ruolo sociale dato dalla professione? E’ proprio per questo che sei capace di sacrifici incredibili, di orari impossibili, di dedizione totale ed assoluta. Puoi, anche fare l’operatore ecologico, ma, poco ma sicuro, prima o poi diventerai il capo degli spazzini della tua città. Un altro vantaggio che ti rende «invincibile» è che non ti fai problemi di tempo, tu non hai fretta; come dico spesso del tuo segno, tu sei lento ed inesorabile. Non c’è ostacolo che non riesca a superare, avversario che prima o poi non riesca a vincere. La tua forza è la costanza, tua amica la determinazione, tua amante l’ambizione. Non ti spaventa neppure la solitudine di chi è al comando: Saturno, tuo astro governatore, non è certo un pianeta che sta bene nei salotti mondani, lui preferisce una biblioteca dove meditare sulla pianificazione dei propri futuri obiettivi.

    Che figlio sei
    Caro amico, tu non sei mai stato piccolo. Di te si dice che sei un giovane-vecchio e poi, in età adulta un vecchio-giovane. Sei stato un bimbo serio, compreso di sé, fin troppo intelligente per la tua giovane età. Sei stato avido di conoscenza, e perseverante nel conseguirla. Non credo davvero che i tuoi genitori abbiano avuto problemi nell’educarti, anzi, la tua precoce saggezza potrebbe aver insegnato loro qualcosa. E’ evidente che tu abbia anche giocato al pallone nel cortile di casa o con le bambole nella tua cameretta, non sei un mostro, ma di sicuro con un occhio puntato sul conseguimento di qualche obiettivo pratico: un bel voto a scuola, essere il leader della classe, diventare la reginetta di bellezza.

    Che genitore sei
    Sei un genitore ambizioso. Vuoi essere orgoglioso dei tuoi figli e fai di tutto (compreso spianare le montagne) perché abbiano successo nella vita. Contrariamente a tutto il resto con loro puoi essere tenero e comprensivo, non dimentichiamo che rappresentano un investimento per il futuro. Ti comporti con la tua prole come con i tuoi progetti: li coltivi e li accarezzi, compiaciuto, premuroso e perseverante. Il problema è che non sempre i figli posso essere all’altezza dei tuoi disegni. Nel momento in cui ti dovessi accorgere che tuo figlio non ha la benché minima intenzione di raggiungere gli obiettivi che hai stabilito per lui, la tua delusione diventa terribile. Lo potresti prendere come un affronto personale. Questo nasce dal fatto che non riesci ad accettare che gli altri, soprattutto i tuoi figli, possano avere idee o attitudini diverse dalle tue.

    Che amico sei
    Facciamo subito una precisazione: puoi avere sia un vasto giro di conoscenze che frequenti perché danno prestigio, sia un vasto giro di conoscenti che ti ruotano intorno per trarne qualche vantaggio, in un caso come nell’altro non lasciano tracce dentro di te. Nella scelta degli amici,invece, sei molto difficile, c’è da parte tua una diffidenza di base che ha bisogno di tempo per essere accantonata. Non ami gli spacconi, le persone superficiali, gli esibizionisti. Insomma, astenersi perditempo. Però è anche vero che se stimi davvero qualcuno, se, a tuo parere, vale la pena di frequentarlo, diventi un amico speciale. Certo, non sarai molto espansivo, ma sicuramente sarai concretamente presente nel momento del bisogno.

Pagina 1 di 7 12345 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Dimmi come baci e ti dirò chi sei...
    Da mysweetdreams... nel forum Quiz e test
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 30/11/2008, 21:04
  2. Dimmi che fumi ti dirò chi sei...
    Da SkySamu nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 27/4/2008, 19:23
  3. dimmi come ti chiami, ti dirò che amante sei =P
    Da |.Jolly.Jester.| nel forum Off Topic
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 8/4/2008, 14:21
  4. Dimmi che cane ti piace e ti dirò chi sei
    Da Akemi nel forum Quiz e test
    Risposte: 49
    Ultimo messaggio: 22/8/2006, 17:32
  5. dimmi di che lampadina sei e ti diro.......
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 23/5/2005, 13:28