ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 1 su 1

Qui si ride alla grande (parte I)

  1. #1
    Vivo su FdT
    Uomo 32 anni
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 4,777
    Piaciuto: 6 volte

    Predefinito Qui si ride alla grande (parte I)

    Il signore dell’intorto



    Introduzione

    Negli annali dei templari che proteggono le lande di Bazzano, viene spesso menzionato il periodo più oscuro della nostra storia, in cui tutta la popolazione femminile era stata rapita da un facoltoso proprietario terriero che abitava i nostri territori. Tutti temevano la potenza di questo essere malvagio, e la popolazione delle lande, tutta al maschile, temeva di estinguersi in poco tempo.
    Solo un gruppo di giovani e nobili eroi si oppose alla tirannide, un gruppetto di eroi che con il loro coraggio liberò le lande dalla grande minaccia del Signore Dell’Intorto.

    Capitolo 1 - E la storia comincia...

    I due soli che illuminavano le lande di Bazzano si alzarono dall’orizzonte, emanando una luce sinistra sulle macerie della Rocca che dominavano le strette viuzze della città. Un araldo di Lord Gibbo l’Oscuro, successore di Lord Socio l’ancora più oscuro, con una voce molto effeminata svegliò gli abitanti con un’annuncio:
    “UDITE TUTTE!”
    Subito gli uomini tornarono a dormire.
    “Lord Gibbo l’Oscuro, rispettato e stimato dominatore di Bazzano Town, invita con obbligo di presenza tutte le fanciulle delle Lande al suo castello, al fine di festeggiare il termine delle guerre per la conquista della roccaforte della Muffa! Siete tutte invitate, dalla più bella alla più brutta, dalla più ricca alla più povera! Verranno distribuiti sesterzi e cibarie a chi verrà ! L’ingresso è severamente vietato agli uomini, i trasgressori verranno puniti con la condanna a morte! Questo è tutto, ho detto.”
    Un crescente fermento crebbe tra gli animi delle fanciulle. Dopo tutti quegli anni di guerra, finalmente un po’ di svago, finalmente un po’ di divertimento. Certo, l’ingresso agli uomini era vietato e Lord Gibbo l’oscuro non era quel granché. Però per una sera, mentre i loro mariti si sarebbero recati alla casa d’appuntamenti più vicina, anche le donne anziché marcire davanti ai fornelli, si sarebbero divertite.

    Il grande giorno arrivò. Tutte le ragazze del regno, imbruttite dagli stenti della guerra, si erano truccate alla bene e peggio per sembrare più attraenti, anche se in realtà lo facevano solo per suscitare invidia nelle altre invitate, perché l’unico uomo presente era, come ho già detto, Lord Gibbo l’Oscuro e, come ho già detto, non interessava a nessuna.
    La marea di ragazze si trovò davanti al portone del castello, e vennero accolte dal chierico cerimoniere Sergay di Stalingrado, fedele servitore di Lord Gibbo. “Per di là” disse “si va nella sala da ballo”. Una volta che tutte le fanciulle si furono ammassate all’interno della sala, Sergay chiuse ermeticamente le porte. Le luci all’interno della sala si abbassarono, e Lord Gibbo fece il suo ingresso.
    “Salve a tutte” disse “Vedo che l’atmosfera non è ancora calda. Va bene se vi racconto una barzelletta? No? Beh prima di dire qualcosa sentite questa : Sapete come è nato il fucile? Quando un carabiniere chiese a un altro carabiniere : «mi allunghi la pistola!» Har har har!!! Mi allunghi la pistola !!! beh? Non l’avete capita? Ve la spiego? No? Beh allora sapete che mio cuggino una volta ruttando gli è uscito lo stomaco dalla bocca? Non vi interessa? Guardate che c’ero anche io, l’ho visto! Dovevate vederle, tutte le budella che uscivano... cioè o eh ? Bene... vedo che l’atmosfera ora si è riscaldata... sarà stato che ho scorreggiato, har har har! No? Beh, in ogni caso...”
    Ora il tono della sua voce si fece serio.
    “...Vi chiedereste perché io vi avrei convocato qui.” Lord Gibbo è uno che sa usare i congiuntivi. “Semplice, perché voglio spupazzarvi tutte quante! Sono stanco di essere stato circondato da valletti castrati e da ricchioni per tutti questi anni! Ora verrete con me, e ci divertiremo un bel po'! Har har har!”

    Così dicendo, Lord Gibbo fece un passo e mezzo avanti, una pausa di 7,4 secondi, e un passo indietro, un giro su sé stesso di 230° in senso antiorario, una pausa di 3,5 secondi, 5,32 passi avanti, 2,1 passi di lato come faceva Michael Jackson in "Moonwalker", 1/4 di passo avanti, puntò l'indice della mano destra verso le attonite fanciulle ed in un lampo sparì, con tutte loro.
    Intanto, fuori dalla stanza da ballo, Sergay sentendo strani rumori sfondò la porta ed entrò nella sala. Figurarsi il suo stupore quando vide che non c’era nessuno. “E ora?” pensò “Ora che ho perso il datore di lavoro come me lo pago il Trivial Pursuit™ ? E come avrà fatto a sparire con tutte quelle femmine? E a quale scopo lo avrà fatto? E soprattutto, chi ca**o è Michael Jackson?”

  2. # ADS
     

Discussioni simili

  1. Mi hai delusa alla GRANDE.
    Da +++ Black Rose +++ nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 8/11/2007, 21:56
  2. Green Day - Hitchin' a ride
    Da MomynAvril nel forum Testi musicali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 31/5/2007, 18:01
  3. From First To Last - Ride The Wings Of Pestilence
    Da Something Strange nel forum Testi musicali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 1/1/2007, 17:06
  4. Qui si ride alla grande capitolo 2
    Da Guru's Way nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 7/12/2004, 16:16
  5. Qui si RIDE alla GRANDE
    Da Guru's Way nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 3/12/2004, 11:45