ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 20

Nobel per la pace 2010 al dissidente Liu Xiaobo

  1. #1
    obo
    .
    32 anni
    Iscrizione: 23/9/2005
    Messaggi: 35,506
    Piaciuto: 122 volte

    Predefinito Nobel per la pace 2010 al dissidente Liu Xiaobo

    Al dissidente cinese il premio. E i poliziotti, dopo l’annuncio, si sono presentati a casa sua dopo l’annuncio secondo Twitter.

    Per la sua battaglia sui diritti umani e civili in Cina, diritti inalienabili e irrinunciabili in ogni parte del mondo”: questa la motivazione del premio Nobel per la pace Liu Xiaobo.Professore di letteratura, intellettuale e poeta, era in piazza a Tien An Men

    DISSIDENTE – Una vecchia tradizione del premio Nobel per la pace, quella di incamminarsi verso i soggetti più in prima linea nell’invocare riforme politichepacifiche: perchè è proprio questa la colpa di Liu. Colpa, ovviamente, secondo il governo cinese, che lo tiene agli arresti da ormai molto tempo, con una condanna persovversione sulle spalle. Ciò che ha consegnato a Liu una fedina penale così compromessa è stato un’appello, da lui scritto: il Charter 08. Nel documento, “firmato da oltre 200 cittadini cinesi”, si invoca un lento, ma progressivo e inesorabile, cammino verso lademocrazia e i diritti umani per il gigante asiatico. Foreign Policy racconta la storiadell’attivista di Changchun: partito da una piccola città del nordest, Liu ha studiato all’Università di Pechino, per poi finire anche come lecturer alla Columbia University di New York. Mentre nel 1989 i carri armati del regime cinese marciavano su Piazza Tiannanmen, Liu era fra i manifestanti: fu lui anegoziare con le forze dell’ordine, evitando a tanti ragazzi coinvolti denunce ed arresti. Fu in quell’occasione che Liu conobbe per la prima volta la galera: arrestato con l’accusa di “tentativo controrivoluzionario”.

    CHARTER 08 – Fu nuovamente arrestato dopo aver diffuso, come abbiamo detto, il suo Charter 08. Nel documento, si chiedeva “la fine del regime monopartitico comunista e l’istituzione di un sistema basato sui diritti umani, lo stato di diritto e la democrazia”, proprio come l’analogo Charter 77, scritto dall’altra parte delle steppe russe, in Cecoslovacchia, nel 1977: situazione analoga, epoche diverse.“Molti cinesi”, scrive il documento di Liu, “ritengono che i diritti umani siano dei valori universali, così come la libertà e l’uguaglianza, e che la democrazia ed un governo costituzionale siano i presupposti indispensabili per garantire questi valori”. Pochi momenti prima che l’appello fosse reso pubblico, Liu venne dunque arrestato; e fu lanciata immediatamente un’operazione di polizia su larga scala per“prevenirne la distribuzione e sradicare l’organizzazione”. Liu fu mandato a processo con l’accusa di“tentata sovversione”: la sentenza spiegherà poi che Liu avrebbe “superato i limiti della libertà d’espressione consentita,incitando consapevolmente altri soggetti a sovvertire il nostro ordine costituito”. A nulla valsero le argomentazioni delladifesa, che sottolineò come le intenzioni di Liu fossero assolutamente pacifiche, che le riforme da lui invocate fossero sempre da intendersi come “lente, pacifiche e graduali” e che in nessun caso egli riteneva di voler iniziare una rivolta.“Tali argomentazioni non sono convincenti, e vanno rigettate”, ha scritto il tribunale, con una curiosainversione dell’onere della prova: di solito è l’accusa che deve convincere il giudice, non il contrario.

    LASCIATO SOLO – Inizialmente il regime era preoccupato per l’eco internazionale che l’arresto di un dissidente avrebbe potuto avere, ma la mobilitazione dell’opinione pubblica mondiale, continua FP, è stata finora “scarsa”: persino Hillary Clinton, segretario di Stato americano, in una delle sue frequenti visite, ha affermato che “i problemi che la Cina ha con i diritti umani non dovranno minare i rapporti fra i due paesi”: e d’altronde il regime cinese ha fatto del suo meglio per far passare la situazione sottobanco, ad esempio rendendo nota la sentenza a carico di Liu solo il giorno diNatale, in modo da evitare una vasta copertura internazionale. Ma se Liu vincesse il premio Nobel,“sarebbe difficile evitare una larga diffusione del suo pensiero nel paese”: il Charter 08, continua FP, per ora è conosciuto solo da quegli attivisti che sono in grado di “forzare il blocco informatico che il regime ha alzato sul paese”. Con un riconoscimento internazionale, invece, la popolarità di Liu dilagherebbe: è per questo che da Pechino hanno già fatto sapere che “l’eventuale assegnazione se del Nobel per la pace al dissidente Liu Xiaobo pesera’ sulle relazioni fra Cina e Norvegia”.
    Liu Xiaobo è il Nobel per la pace 2010
    chissà cosa starà passando ora
    per un approfondimento su chi è Chi è Liu Xiaobo: il Nobel per la pace che la Cina non vuole

    sono contento (a differenza dell'anno scorso) di questo premio,
    mi chiedo come farà ora la cina a censurare la notizia


  2. # ADS
     

  3. #2
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2785 volte

    Predefinito

    Direi proprio che è un Nobel meritatissimo, QUESTO, sì

  4. #3
    Dovahkiin
    Utente cancellato

    Predefinito

    Grande uomo, Nobel meritato.

  5. #4
    obo
    .
    32 anni
    Iscrizione: 23/9/2005
    Messaggi: 35,506
    Piaciuto: 122 volte

    Predefinito

    che paese di merda la cina. altro che comunisti, quelli sono i veri capitalisti puri..

    NOBEL A LIU, PECHINO CONVOCA L'AMBASCIATORE NORVEGESE
    (AGI)- Oslo, 8 ott. - Il Nobel per la pace e' stato assegnato al dissidente cinese Liu Xiaobo, il dissidente cinese in prigione per aver diffuso il documento Carta 08, in cui si chiedono riforme politiche, compresa la liberta' di riunione, di stampa e di religione.
    Reazione sdegnata dalla Cina il cui governo ha definito l'assegnazione "un'oscenita'" che va contro i principi di questo premio e ha convocato l'ambasciatore norvegese.
    Nei giorni scorsi Pechino aveva ammonito il Comitato a non fare una scelta del genere, ne' per Liu ne' per altri dissidenti o fautori dell'ingresso della democrazia in Cina.

    Liu Xiaobo fu condannato a 11 anni di carcere il 25 dicembre scorso per "incitamento a sovvertire il potere dello stato". I suoi avvocati, afferma Amnesty, hanno avuto soltanto 20 minuti di tempo per presentare la loro arringa, in un processo che e' durato meno di tre ore.

    La signora Liu Xia e' "orgogliosa" dell'assegnazione del premio Nobel al marito.
    E' il commento ripostato da "Mingbao", autorevole quotidiano di Hong Kong. La condizione di totale isolamento in carcere ha impedito ai familiari di Liu di comunicargli il conferimento del prestigioso premio Nobel. La moglie domani stessa si incontrera' con il marito per comunicargli la notizia. "Questo premio e' un riconoscimento per il lavoro svolto da mio marito per l'affermazione dei diritti umani nel nostro Paese", ha detto la donna.
    E il social network si mette rapidamente in funzione dimostrando ancora una volta l'anima autarchica del web cinese.
    Da twitter arriva la notizia che poco dopo l'annuncio da parte della BBC del conferimento del premio al dissidente cinese, Liu Xia ha ricevuto una spiacevole visita nella sua abitazione di Pechino da parte della polizia municipale, che avrebbe animatamente discusso con signora per stabilire se Liu potra' rilasciare o meno dichiarazioni alla stampa. "La polizia e' a casa di Liu Xia e le impedisce di rilasciare interviste", ha riferito il fratello della donna secondo quanto riporta il Centro per i diritti umani e la democrazia che ha base a Hong Kong.
    Nel frattempo nel Paese e' black out mediatico: la trasmissione in diretta sulla BBC sulla cerimonia di conferimento del premio e' stata interrotta in Cina con straordinario tempismo.

    AGI News On - NOBEL A LIU, PECHINO CONVOCA L'AMBASCIATORE NORVEGESE

  6. #5
    Vivo su FdT Meox
    Donna 29 anni da Treviso
    Iscrizione: 21/11/2005
    Messaggi: 3,728
    Piaciuto: 352 volte

    Predefinito

    Io spero veramente che cambi qualcosa, ma persino mia madre, che è piuttosto aperta, vendendo V for Vendetta insieme mi ha detto che non dovrebbero farlo vedere ai più piccoli perché da "idee distorte".

  7. #6
    Wowbagger Jo Constantine
    Uomo 32 anni da Roma
    Iscrizione: 29/1/2009
    Messaggi: 31,903
    Piaciuto: 9037 volte

    Predefinito

    Scandaloso

  8. #7
    Yuki Kate
    Donna 27 anni da Caserta
    Iscrizione: 24/3/2006
    Messaggi: 1,974
    Piaciuto: 76 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Wolverine Visualizza il messaggio
    Direi proprio che è un Nobel meritatissimo, QUESTO, sì
    Condivido pienamente @Wolverine

  9. #8
    Gaucho in pensione Amerika
    Uomo 30 anni da Roma
    Iscrizione: 6/8/2007
    Messaggi: 534
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da obo Visualizza il messaggio
    che paese di merda la cina. altro che comunisti, quelli sono i veri capitalisti puri..

    purtroppo arriva sempre il momento in cui, un regime o un semplice politicante, logorato dai soldi e dal potere, viene meno ai propri ideali.
    comunque bravo obo, concordo. un premio nobel meritato. ogni tanto si accorgono anche che ci sono persone che effettivamente fanno qualcosa e non dicono in giro solo false promesse. soprattutto in un paese mentalmente chiuso come la cina.

  10. #9
    Eurasia
    Ospite

    Predefinito

    Meritato si, però lo hanno messo in una situazione difficile. Avrebbero dovuto aspettarsi una reazione del genere del governo cinese..e non mi è sembrato un passo saggio per mantenere buoni rapporti con l'oriente.

  11. #10
    Zeitgeist
    Utente cancellato

    Predefinito

    Nobel meritato e significativo. Un uomo che sta pagando con dieci anni di carcere la difesa della parola democrazia. L'Occidente ha fatto per una volta la scelta giusta, schierandosi contro la Cina, che per reazione ha fatto circondare e militarizzare la casa della moglie del premio Nobel, per evitare che questa rilasci interviste ai giornalisti europei ed americani.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Nobel 2010 per la Chimica
    Da Sedobren Gocce nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 8/10/2010, 20:36
  2. A Barack Obama il Nobel per la pace
    Da Zeitgeist nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 44
    Ultimo messaggio: 10/10/2009, 14:57
  3. Nobel per la pace a Berlusconi nel 2010?
    Da RudeMood nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 68
    Ultimo messaggio: 2/10/2009, 12:56