ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 13

Incendi in Russia, Putin contestato

  1. #1
    Eurasia
    Ospite

    Predefinito Incendi in Russia, Putin contestato

    Opposizione chiede dimissioni del governo, sotto accusa per l'emergenza roghi. Intanto diminuiscono i focolai.
    MOSCA
    Opposizione russa in piazza nel tardo pomeriggio per chiedere le dimissioni del sindaco di Mosca Iuri Luzhkov, ma anche quelle del governo guidato dal premier Vladimir Putin, accusati di non aver saputo affrontare adeguatamente l’emergenza caldo e incendi che sta affliggendo da tempo la Russia europea.

    Lo ha annunciato l’organizzazione Solidarnost, che insieme ad altri movimenti di opposizione ha promosso una protesta davanti al municipio della capitale, a poche centinaia di metri dal Cremlino. L’iniziativa è stata vietata dal Comune con il pretesto che nella piazza di fronte al municipio c’è un monumento storico, quello a Iuri Dolgoruki, il leggendario principe fondatore di Mosca.

    «Un pretesto da aneddoto», ha commentato Lev Ponomariov, leader del Movimento per i diritti umani. Solidarnost punta il dito contro Putin, ricordando anche la sua controversa riforma del codice forestale nel 2007 che ha cancellato la guardia forestale e il sistema centralizzato di controllo anti-incendio delle foreste.

    Putin è già stato contestato, anche in modo aggressivo, in alcuni incontri avuti con le popolazione colpite dai roghi. L’opposizione, finora censurata dai media, in particolare dalle tv di Stato, chiede inoltre il ritorno all’elezione dei governatori, nominati direttamente dal Cremlino e quindi, sostiene, sottratti al principio della responsabilità di fronte alla popolazione.



    Intanto per la prima volta da molti giorni la Russia ha annunciato un leggero miglioramento della situazione provocata dai peggiori incendi forestali della sua storia. La cifra di roghi e di superficie incendiate si è ridotta, ha spiegato il direttore del centro nazionale di crisi, Vladimir Stepanov. In tutto il paese restano 560 focolai d’incendio, 60 dei quali di grande estensione, ma comunque un terzo in meno rispetto a ieri. Al momento sono colpiti 80.000 ettari, 10.000 in meno di ieri. Particolarmente tesa resta la situazione negli Urali, dove molte famiglie sono state evacuate.

    A circa 400 km a est di Mosca le fiamme hanno incendiato un paese, ma non si sono registrati feriti. Nella capitale, invece, la situazione sta migliorando, stando alle notizie diffuse dalle autorità locali. Le forze d’intervento hanno inoltre cominciato a inodare le torbiere, il cui incendio è il principale responsabile del fumo che ha appestato Mosca. In tutto il paese restano però elevate le temperature, che permangono al di sopra ai 30 gradi, nè sono previste piogge.


    Fonte: Incendi in Russia, Putin contestato - LASTAMPA.it

    ----------------------------------------------------------------------------------

    Avete avuto modo di sentire questa notizia alla televisione? Secondo voi poteva essere evitata se non fosse stata implementata la riforma sui sistemi forestali?

    Ad ogni modo, di tutta la notizia mi lascia peplessa la richiesta di dimissioni al governo soltanto a causa degli incendi divampati in questo ultimo periodo. Non è che forse un po sotto si nasconde altro?

  2. # ADS
     

  3. #2
    0 1 1 2 3 5 8 13 21 34 55 Killuminato
    Uomo 39 anni da Modena
    Iscrizione: 30/9/2004
    Messaggi: 12,665
    Piaciuto: 186 volte

    Predefinito

    questa notizia non l'avevo ancora sentita. Onestamente mi sembra eccessivo chiedere le dimissioni per questo singolo avvenimento ma se ciò fosse solo la punta in un iceberg (di cose sbagliate Putin & Co. ne hanno fatte veramente tante di questi tempi) allora trovo la protesta lecita e necessaria, ed a mio avviso anche tardiva.
    La riforma del sistema forestale russo non l'ho ben capita, praticamente hanno lasciato libertà di creare i corpi forestali alle città? (o regioni? o altro?)

  4. #3
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 35 anni
    Iscrizione: 2/4/2006
    Messaggi: 43,736
    Piaciuto: 2786 volte

    Predefinito

    Le dimissioni di uno come Putin sono giuste A PRESCINDERE dagli incendi

    Avevo sentito anch'io ovviamente dei roghi in Russia e della contestazione generalizzata sia al sindaco di Mosca sia al governo Medvedev-Putin, ma non sapevo dell'abolizione della guardia forestale e del sistema centralizzato di controllo.

    Sul secondo potrei anche essere indifferente purchè ci sia un sistema DE-centralizzato, a questo punto...la decentralizzazione è sempre una buona cosa perchè consente un controllo più capillare ed una maggiore rapidità di intervento, ma evidentemente trattandosi della Russia l'hanno fatto a *****.

    L'abolizione della guardia forestale è invece inspiegabile....ma del resto da un ex alto dirigente del KGB non è che ci si può aspettare un buon governo....altro che P2, P3 e vaneggiamenti vari.....qui parliamo di qualcosa di molto più tangibile.

  5. #4
    Eurasia
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Wu Ming Visualizza il messaggio
    questa notizia non l'avevo ancora sentita. Onestamente mi sembra eccessivo chiedere le dimissioni per questo singolo avvenimento ma se ciò fosse solo la punta in un iceberg (di cose sbagliate Putin & Co. ne hanno fatte veramente tante di questi tempi) allora trovo la protesta lecita e necessaria, ed a mio avviso anche tardiva.
    La riforma del sistema forestale russo non l'ho ben capita, praticamente hanno lasciato libertà di creare i corpi forestali alle città? (o regioni? o altro?)
    In sostanza il decentramento prevede l'assunzione di responsabilità degli enti locali (se così possono essere chiamati), ma suppongo che il vero problema sia di natura finanziaria. In pratica, in questo modo il governo centrale passa la palla da punto di vista finanziario e in teoria anche il controllo (ma trattandosi di Putin la considero pura demagogia).

  6. #5
    Mai più senza FdT RudeMood
    Donna 39 anni
    Iscrizione: 3/2/2009
    Messaggi: 10,246
    Piaciuto: 1043 volte

    Predefinito

    Premetto che di politica Russa, ed estera in generale, non ne so una cippa.

    Ma cmq chiedere le dimissioni per questa situazione mi sembra una stupidaggine.

    Anche perchè mi pare d'aver capito che la Russia non ha mai avuto problemi del genere... Visto che c'è la neve tutto l'anno. E' colpa anche del clima, no?


  7. #6
    Eurasia
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Wolverine Visualizza il messaggio
    Le dimissioni di uno come Putin sono giuste A PRESCINDERE dagli incendi .
    Ma infatti quello che mi sconvolge è proprio questo, i mezzi di informazione ufficiali se ne sono accorti adesso che esiste una opposizione e un diritto di contestazione del Governo russo?


    Sul secondo potrei anche essere indifferente purchè ci sia un sistema DE-centralizzato, a questo punto...la decentralizzazione è sempre una buona cosa perchè consente un controllo più capillare ed una maggiore rapidità di intervento, ma evidentemente trattandosi della Russia l'hanno fatto a *****.
    Secondo me non è sempre così, soprattutto in uno stato così grande e povero si crea una geografia diversa a seconda delle zone povere e di quelle ricche. In questo caso in Russia il divario è troppo grande per affidare piena responsabilità, ripeto solo "finanziaria", alle aree - soprattutto quando fai il bello e il cattivo tempo come governatore indiscusso.

  8. #7
    0 1 1 2 3 5 8 13 21 34 55 Killuminato
    Uomo 39 anni da Modena
    Iscrizione: 30/9/2004
    Messaggi: 12,665
    Piaciuto: 186 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Eurasia Visualizza il messaggio
    Secondo me non è sempre così, soprattutto in uno stato così grande e povero si crea una geografia diversa a seconda delle zone povere e di quelle ricche. In questo caso in Russia il divario è troppo grande per affidare piena responsabilità, ripeto solo "finanziaria", alle aree - soprattutto quando fai il bello e il cattivo tempo come governatore indiscusso.
    sono d'accordo. Il Decentramento, che può essere molto utile in alcune circostanze e paesi, lo vedo pericoloso in Russia per i motivi quotati.

  9. #8
    Peperin@
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Eurasia Visualizza il messaggio
    Ad ogni modo, di tutta la notizia mi lascia peplessa la richiesta di dimissioni al governo soltanto a causa degli incendi divampati in questo ultimo periodo. Non è che forse un po sotto si nasconde altro?
    Quote Originariamente inviata da Eurasia Visualizza il messaggio
    Ma infatti quello che mi sconvolge è proprio questo, i mezzi di informazione ufficiali se ne sono accorti adesso che esiste una opposizione e un diritto di contestazione del Governo russo?
    Diciamo che la Russia raramente trapela le informazioni e quindi sapere cosa c'è sotto veramente è difficile da scoprire.
    Fa tutto di nascosto...
    Quindi che sotto ci sia ben altro, lo credo vivamente.

  10. #9
    Eurasia
    Ospite

    Predefinito

    Adesso che le fiamme si stanno avvicinando in prossimità delle centrali nucleari, anche Obama si sveglia Russia: fiamme piu' vicine alla centrale nucleare - Mondo - ANSA.it

  11. #10
    Killing loneliness... learch
    Uomo 33 anni da Venezia
    Iscrizione: 26/9/2006
    Messaggi: 20,767
    Piaciuto: 363 volte

    Predefinito

    Putin contestato? Mica è colpa sua se fa cosi caldo e sta andando in fumo mezza Russia e 1/4 della produzione agricola mondiale

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. L'alcol crea anche incendi
    Da Marcy46 nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 31/5/2009, 10:54
  2. Russia contro Georgia
    Da xx_gossip_girl_xx nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 44
    Ultimo messaggio: 11/8/2008, 23:33
  3. rigore contestato Inter Parma
    Da marko OR nel forum Sport
    Risposte: 68
    Ultimo messaggio: 13/2/2008, 11:42
  4. Putin
    Da P S Y C H O nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 18/3/2007, 20:09