ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 8 di 10 PrimaPrima ... 45678910 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 71 a 80 su 93

Zingari...alcuni sono un problema..

  1. #71
    Pirobo Lucky Luciano
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 20/10/2005
    Messaggi: 4,021
    Piaciuto: 197 volte

    Predefinito

    gli zingari sono dei gran Fancazzisti e fanegot....(peggio di me...) una cosa ke nn ho mai kapito è km mai sti lordi se ne vanno in giro cn addosso sei quintali di oro(denti,bracciali collane....tra 1po ce l'hanno anke nel culo..) e poi mi suonano a casa e mi kiedono l'elemosina???Cosa Cosa Cosa Cosa Cosa??? nn avrete mai neanke 1 cent da me...brutti LORDI!!!!!!!se qst è la loro mentalità,o la cambiano o vanno fuori dal cazzo.....sn 2 le alternative....


  2. # ADS
     

  3. #72
    Overdose da FdT
    Uomo 31 anni da Roma
    Iscrizione: 19/8/2005
    Messaggi: 7,253
    Piaciuto: 35 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da cro89
    zingari... persone indegne d ogni rispetto. nullafacenti e x la maggior parte delinquenti.
    Lo dico xkè hanno derubato i miei nonni...di centinaia d euro fingendosi operai dell' enel... e vanno regolarmente a rubare galline e conigli...
    A questo punto...... IL FUCILE è PRONTO SUL DAVANZALE... venite pure ke v aspettiamo!

  4. #73
    Overdose da FdT
    Uomo 31 anni da Roma
    Iscrizione: 19/8/2005
    Messaggi: 7,253
    Piaciuto: 35 volte

    Predefinito

    Visto che se ne stava parlando...:

    DIRE 'SPORCO NEGRO' E' UN REATO, PERSEGUIBILE PENALMENTE

    ROMA - Dire 'sporco negro' indica senza alcun dubbio un atteggiamento finalizzato alla discriminazione, all'odio etnico o razziale, e per questo perseguibile penalmente. Lo ha ribadito la quinta sezione della Corte di Cassazione che ha respinto il ricorso di un uomo di 60 anni condannato dalla Corte di Appello di Trieste per aver detto''via di qua, sporca negra'' a una bambina nera di 6 anni, in un luogo pubblico e in presenza di altre persone.

    La sentenza segue di pochi giorni il pronunciamento della stessa sezione che, invece, ha confermato il proscioglimento di una donna che aveva replicato con 'negro di m..' a un collega di lavoro extracomunitario, rimproverato per essere arrivato tardi, che le aveva detto 'sei cattiva, ce l'hai con me' augurandole anche 'del male per la sua famiglia'.

    Il sessantenne ha presentato ricorso contro la condanna a 1.200 euro di multa e al pagamento di 3.500 euro per ingiuria aggravata, ritenendo ''erronea'' l'applicazione della legge (205/93) perche' la frase, a suo giudizio, non denotava alcuna discriminazione razziale, ''per il contesto in cui era stata detta, i precedenti e la stessa indole del ricorrente''.

    Ricostruendo l'accaduto, inoltre, l'imputato aveva detto di essere stato vittima di un'ingiustizia da parte degli abitanti del suo quartiere, tra i quali il genitore della bambina.

    Ricostruendo il valore semantico delle parole 'sporco negro', anche con esempi storici e linguistici, la Suprema Corte ha evidenziato che ''il riferimento, gratuito con questa parola al pigmento dell'offeso, assume significato intrinsecamente discriminatorio'' ricordando, per esempio, che nel corso degli incontri di calcio ''talune tifoserie apostrofano con la parola 'negro' alcun giocatore avversario, per non dire di cartelli esposti all'esterno di pubblici locali di talune citta'''.

    In ogni caso - spiega il relatore della sentenza 9381, Mario Rotella - ''non risulta adottata in Occidente alternativamente l'espressione 'sporco giallo', ne' in Africa o in Cina 'sporco bianco' ''. Non solo, gli 'ermellini' hanno rintracciato le aggravanti al reato di ingiuria perche' si trattava di uno ''spregio non occasionale dell'attributo, che si rapporta nell'accezione corrente ad un pregiudizio manifesto di inferiorita' di una sola 'razza', che inquina il costume fino al punto da radicare manifestazioni di gruppo''.

    Per questi motivi, quindi, secondo la Suprema Corte, la frase 'sporco negro' non puo' che avere finalita' discriminatorie o basate su odio etnico o razziale: resta valida per l'imputato la condanna.

    Il 10 marzo scorso la quinta sezione aveva prosciolto la donna dal ''reato di ingiuria aggravato dalla presenza di piu' persone e dalla finalita' di discriminazione razziale'' ritenendo che non fosse punibile 'essendovi stata reciprocita' di offese ed avendo ella agito in stato d'ira', contro 'l'anatema'.

    Recentemente, la Cassazione ha affrontato due volte l'argomento delle offese di stampo razzista. Lo scorso 5 dicembre i supremi giudici hanno stabilito che l'espressione 'sporco negro' - detta da un italiano che sta picchiando persone di colore - non denota, di per se', l'intento discriminatorio e razzista: potrebbe essere una meno grave manifestazione di generica antipatia per chi appartiene a una razza diversa. Il 21 dicembre la Cassazione aveva confermato la condanna a un barista di Verona che non serviva il caffe' agli extracomunitari.

  5. #74
    Overdose da FdT
    Donna
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 6,131
    Piaciuto: 2 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da s@ve
    Lo so che sono polemico, ma è più forte di me...:

    io mi chiedo come si possa censurare un "negro" e poi far passare certi interventi che sono su questo post!!!
    Negro è un'offesa ingiustificata, gli zingari son dei delinquenti, basta dire che la loro religione prevede di vivere di elemosina.. bei paraculi...

    Quindi la cosa è ben diversa...

  6. #75
    Overdose da FdT
    Donna
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 6,131
    Piaciuto: 2 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Fabio

    Secondo la mia opinione, con la libertà di stampa non si può arrivare a formulare gravi offese contro una o più persone. E' giusto che tutti possano esprimere le proprie opinioni, ma giustificare un'offesa con la libertà di stampa è ipocrisia bella e buona!
    Per quanto riguarda termini come negro o frocio, ritengo che la particolare sensibilità di qualcuno possa leggere offese in queste parole (anche se usate in tono scherzoso e con tutta la buona fede di questo mondo).
    Potremmo fare un lungo discorso linguistico e sociologico per spiegare i motivi per cui parole apparentemente innocue abbiano assunto nel tempo delle connotazioni che le rendono offensive e discriminanti. Tuttavia credo che chi legga (un forum, un articolo, o qualsiasi altra cosa) abbia il fondamentale diritto di non sentirsi offeso da ciò che ha sotto i suoi occhi.
    La situazione psicologica e culturale di certe persone che si trovano in una determinata condizione può essere molto diversa dalla nostra, e questo non ci porta a capire come una piccola parola apparentemente insignificante, possa ferire profondamente uno stato d'animo.
    Nessuno qui censura un pensiero, ma che questo venga espresso in modo rispettoso nei confronti di tutti!
    Fabio io son d'accordissimo con te, il mio appunto era riferito alla forma con cui era stata espressa ''l'imposizione''..

  7. #76
    FdT-dipendente
    Donna 30 anni da Brescia
    Iscrizione: 7/11/2005
    Messaggi: 1,085
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Non ho nulla contro di loro, purchè si comportino come normali cittadini

  8. #77
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,140
    Piaciuto: 1393 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Akemi
    Negro è un'offesa ingiustificata, gli zingari son dei delinquenti, basta dire che la loro religione prevede di vivere di elemosina.. bei paraculi...

    Quindi la cosa è ben diversa...
    Non sono d'accordo.

    1. Il fatto che negro sia considerato un termine dispregiativo e per questo sostituito da nero, mi sembra pura ipocrisia, quando poi si scrivono frasi del tipo:
    "io non capisco perchè non si siedono mai vicini sui mezzi ma tendono ad occupare + posti visto che nessuno poi si siede vicino a loro.."
    e passano indisturbate pur essendo in un contesto nel quale si esercita la formula della censura per le espressioni razziali.
    Io accetto senza dubbio che non si usi il termine negro, io per primo non lo uso mai se non provocatoriamente in questa sede, ma se si decide di censurare i "negro" occorrerebbe poi censurare interventi ben piu' gravi quali quello che ho su riportato (e non e' il solo su questo post).
    Anche la tua espressione "gli zingari sono dei delinquenti" secondo me e' un'espressione razziale che andrebbe censurata.
    Sono punti di vista, ovviamente. Per te son delinquenti gli zingari, per me lo e' stato l'ex papa GPII e quando l'ho dichiarato è nato un putiferio, nonostante io l'abbia ben certificata la mia affermazione.
    Son punti di vista, ripeto e proprio per questo credo che cimentarsi nel ruolo di censori sia un compito molto difficile e praticamente impossibile da svolgere con equita'. Per questo si farebbe bene a desistere...

  9. #78
    Sempre più FdT
    Uomo 47 anni
    Iscrizione: 5/8/2005
    Messaggi: 2,354
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da s@ve

    Non sono d'accordo.

    1. Il fatto che negro sia considerato un termine dispregiativo e per questo sostituito da nero, mi sembra pura ipocrisia, quando poi si scrivono frasi del tipo:
    "io non capisco perchè non si siedono mai vicini sui mezzi ma tendono ad occupare + posti visto che nessuno poi si siede vicino a loro.."
    e passano indisturbate pur essendo in un contesto nel quale si esercita la formula della censura per le espressioni razziali.
    Io accetto senza dubbio che non si usi il termine negro, io per primo non lo uso mai se non provocatoriamente in questa sede, ma se si decide di censurare i "negro" occorrerebbe poi censurare interventi ben piu' gravi quali quello che ho su riportato (e non e' il solo su questo post).
    Anche la tua espressione "gli zingari sono dei delinquenti" secondo me e' un'espressione razziale che andrebbe censurata.
    Sono punti di vista, ovviamente. Per te son delinquenti gli zingari, per me lo e' stato l'ex papa GPII e quando l'ho dichiarato è nato un putiferio, nonostante io l'abbia ben certificata la mia affermazione.
    Son punti di vista, ripeto e proprio per questo credo che cimentarsi nel ruolo di censori sia un compito molto difficile e praticamente impossibile da svolgere con equita'. Per questo si farebbe bene a desistere...
    Tranne l' ultima frase,
    questa volta concordo.



    Comunque siete O.T.

  10. #79
    Overdose da FdT
    Donna
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 6,131
    Piaciuto: 2 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da s@ve

    Non sono d'accordo.

    1. Il fatto che negro sia considerato un termine dispregiativo e per questo sostituito da nero, mi sembra pura ipocrisia, quando poi si scrivono frasi del tipo:
    "io non capisco perchè non si siedono mai vicini sui mezzi ma tendono ad occupare + posti visto che nessuno poi si siede vicino a loro.."
    e passano indisturbate pur essendo in un contesto nel quale si esercita la formula della censura per le espressioni razziali.
    Io accetto senza dubbio che non si usi il termine negro, io per primo non lo uso mai se non provocatoriamente in questa sede, ma se si decide di censurare i "negro" occorrerebbe poi censurare interventi ben piu' gravi quali quello che ho su riportato (e non e' il solo su questo post).
    Anche la tua espressione "gli zingari sono dei delinquenti" secondo me e' un'espressione razziale che andrebbe censurata.
    Sono punti di vista, ovviamente. Per te son delinquenti gli zingari, per me lo e' stato l'ex papa GPII e quando l'ho dichiarato è nato un putiferio, nonostante io l'abbia ben certificata la mia affermazione.
    Son punti di vista, ripeto e proprio per questo credo che cimentarsi nel ruolo di censori sia un compito molto difficile e praticamente impossibile da svolgere con equita'. Per questo si farebbe bene a desistere...
    Quote Originariamente inviata da Saiph

    Tranne l' ultima frase,
    questa volta concordo.
    Si ma a quale frase negativa in questo post ti riferisci da essere paragonata al termine negro con precisione?

    Perchè quando si dice ''zingari delinquenti'' si parla di quegli zingari che sono delinquenti, e qui c'è poco da offendere... è un dato di fatto(di una certa cerchia) negro invece è un offesa assoluta e gratuita derivata da un connotato fisico di una persona, rivolta a TUTTI coloro che hanno la pelle scura. Il che è particolarmente grave perchè si offende una persona per una sua caratteristica fisica, a prescindere da ogni sua predisopsizione morale, quando nel caso degli zingari ci si riferisce ad un dato modus vivendi.... non è proprio paragonbile guarda...

  11. #80
    Overdose da FdT
    Uomo 31 anni da Bergamo
    Iscrizione: 23/11/2005
    Messaggi: 5,062
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lady Alessia
    Non ho nulla contro di loro, purchè si comportino come normali cittadini
    Quello che non fanno

Pagina 8 di 10 PrimaPrima ... 45678910 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. zingari
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 9/11/2007, 16:41
  2. Alcuni dei miei disegni
    Da » L a l l a nel forum Improvvisazione
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 23/10/2007, 23:06
  3. Il colmo per alcuni animali.
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 26/8/2007, 11:56