ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 13
Like Tree2Mi piace

Il comportamento di un mio collega mi sta facendo soffrire...

  1. #1
    Matricola FdT
    Donna 39 anni
    Iscrizione: 15/9/2012
    Messaggi: 5
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Il comportamento di un mio collega mi sta facendo soffrire...

    Ciao a tutti,
    vi scrivo qui per un problema per il quale sto male non poco.
    Da qualche mese al lavoro da me e' arrivato un collega con il quale ho stretto un lavoro particolare. Premetto precisando che questo ragazzo e' felicemente sposato e io invece fidanzata da tanti anni.
    Io e il mio collega, che d'ora in poi chiamerò Marco (nome di fantasia), abbiamo subito stretto un rapporto particolare, complici anche il fatto che lavoriamo insieme tutti i giorni : ridiamo sempre insieme, anche per le stupidaggini, molti gesti affettuosi da parte sua (andarmi a prendere delle caramelle o delle cose da mangiare ogni volta che si alzava, mi sorride ogni volta che lo guardavo, e si preoccupa per me ogni volta che parlo con il capo, e quando è capitato che per qualche motivo fossi assente in uff mi scriveva sempre una email per salutarmi, e per dirmi addirittura che gli mancavo, e molte altri episodi simili).
    Io ho pero' paura che lui non provi per me affetto incondizionato, ma che mi stia vicino solo perché ha bisogno di aiuto nel lavoro, essendo alle prime armi, io da un certo punto di vista gli faccio da "tutor", spesso gli ho spiegato delle cose per lui fondamentali o l'ho aiutato a svolgere delle mansioni che non sarebbe riuscito a concludere autonomamente. Ho questo sospetto perché spesso e volentieri, quando ci capita di pranzare tutti insieme, in quei momenti lui non mi calcola di striscio, nemmeno per un sorriso o per una parola gentile. E questo avviene soprattutto quando mi capita di essere l'unica donna in un gruppo di soli uomini.A me questo comportamento da parecchio fastidio, e gliel'ho fatto notare una volta, qualche mese fa. Lui mi ha chiesto scusa, ammettendo di aver sbagliato, e per qualche tempo si e' comportato "bene", avendo attenzioni per me anche in pausa pranzo. Dopo un po' di tempo, ha pero' ripreso a comportarsi come prima. Io gli ho fatto notare ancora che mi ha dato fastidio, e la seconda volta che gliel'ho detto l'ho visto un po' infastidito. Poi sono arrivate le vacanze estive, e non ci siamo visti per 3 settimane. Da dopo le vacanze mi sono un pochino raffreddata con lui, per vedere come si comporta.
    Anche a lui danno molto fastidio certe cose che a una persona comune non farebbero ne' caldo ne' freddo, ma io lo rispetto per quello che e'. Per esempio, lui odia il fumo, e una volta mi ha detto che se per caso iniziassi a fumare lui non mi rivolgerebbe piu' la parola. Nemmeno io fumo e anche a me da fastidio l'odore, ma non mi sognerei mai di giudicare male una persona a me amica perche' ha questo vizio.
    Non pensate che mi sono innamorata di lui, ci sto male perche' e' un ragazzo al quale mi sono molto affezionata, come amico, e questo suo cambiamento nei miei confronti mi fa star male, anche se lui magari non se ne rende conto, e lo considera un atteggiamento normale.Io spero che lui non abbia frainteso e che non abbia capito che io gli faccio il filo, ho paura che si sia infastidito per questo motivo quando gli ho fatto notare che dovrebbe prendermi in considerazione anche all'ora di pranzo. In fin dei conti io non gli ho mai fatto dichiarazioni esplicite, ne' chiesto numeri di telefono, ne' tantomeno chiesto di uscire, tanto piu' che so che e' felicemente sposato e lui sa che io sono fidanzata da anni.
    Faccio bene a sospettare che mi "usi" solo perche' aveva bisogno di me lavorativamente parlando, oppure sto esagerando nei giudizi e nei comportamenti?
    Ho bisogno di consigli sinceri e spassionati, non so come comportarmi con lui... Ho anche paura a fargli notare per l'ennesima volta questa sua mancanza, perche' oltre a temere di infastidirlo maggiormente, ho paura anche di come reagirebbero i miei colleghi se venissero a sapere una cosa simile , sicuramente si creerebbero dei pettegolezzi nei miei confronti in ufficio, ed e' l'ultima cosa che vorrei che capiti.. . Pero' davvero mi da troppa rabbia questo suo cambiamento rispetto a quando siamo in ufficio, dove e' tanto carino e premuroso, e quando usciamo per pranzo, dove si dimentica della mia esistenza.
    Grazie in anticipo a chi mi rispondera', non fatevi problemi ad essere sinceri e schietti nei miei confronti



  2. # ADS
     

  3. #2
    Assuefatto da FdT
    Uomo 41 anni
    Iscrizione: 11/9/2012
    Messaggi: 796
    Piaciuto: 225 volte

    Predefinito

    Posso essere schietto, visto che lo chiedi?
    Siete fottuti.
    Vi state lanciando nudi in un ginepraio e ne uscirete, in un modo o nell'altro, pesti e sanguinanti.

    Per quello che leggo e/o immagino io, lui non prova per te "affetto" condizionato dal lavoro, questo puoi togliertelo dalla testa.
    Sembra interessato attivamente a te, poi resta da vedere (ma questo è il solito grande interrogativo delle relazioni uomo ---> donna) se è interessato a te in quanto distrazione dal suo matrimonio o se c'è qualcosa di più profondo e, a tendere, duraturo.
    Diciamo che se io fossi in te non starei a preoccuparmi di cosa lui può provare o meno per te, se fossi nei tuoi panni mi chiederei se il fidanzamento con il tuo ragazzo attuale è quello che ti rende felice.
    Se stai con una persona con cui stai bene, ma BENE, non provi qualcosa di strano per qualcun altro... non ci sono cazzi. Ok i dubbi, ok tutto, ma se stai qui a scervellarti per quello che senti verso un'altra persona (che vedi spesso, quindi non è un passaggio e via)... beh, risolvi prima i *tuoi* problemi di coppia (che può tranquillamente voler dire, lasciatevi) e poi pensa ad altro.
    E, bada bene, non lo dico per motivi etici o di correttezza. Lo dico per te. Perchè fino a quando non farai chiarezza nella tua mente e nel tuo cuore, non sarai mai in grado di analizzare quello che vivi.

  4. #3
    nestuno
    Utente cancellato

    Predefinito

    Cioè lui con te è amichevole, carino, si preoccupa per te ti porta le caramelle, non ti chiede niente in cambio e solo perchè ogni tanto quando è con altri colleghi parla con loro tu ti senti risentita? Tanto da farglielo notare non una ma ben due volte? Se è vero che siete entrambi occupati e che tu non pretendi nessun altro tipo di rapporto con lui che non sia una amichevole collaborazione lavorativa non vedo proprio perchè chiederci aiuto... e per cosa poi? Per fare in modo che parli un po' più con te in pausa pranzo? Bah

  5. #4
    Ravenclaw Jeggi
    Donna 29 anni
    Iscrizione: 1/11/2011
    Messaggi: 3,735
    Piaciuto: 3093 volte

    Predefinito

    In effetti scrivere tanto per quello che è un "problema" simile mi sembra strano.
    Maraiah, siete comunque sul posto di lavoro, in più tu non sei la sua unica collega, se vuole fare amicizia con altre persone è più che giusto. Anche per evitare di far prendere (ulteriori) strane pieghe al vostro rapporto.

  6. #5
    Sower Eurasia
    Donna
    Iscrizione: 16/4/2012
    Messaggi: 1,809
    Piaciuto: 1495 volte

    Predefinito

    Penso che dovresti più lavorare che pensare a queste sciocchezze. Sei paranoica e troppo interessata, alla balla del soffrirci da amica non ci crede nessuno. Già presi dalle proprie cose non si riesce a pensare ai propri partner, figurarsi ai colleghi.
    A Diabolicus23 piace questo intervento

  7. #6
    alias Annie Lennox Elaine Marley
    Uomo 33 anni
    Iscrizione: 22/4/2010
    Messaggi: 8,528
    Piaciuto: 6430 volte

    Predefinito

    Non sei la sua fidanzata, se non ti vuole cagare non ti caga.

  8. #7
    Ammaccabanane Sally.B
    Donna 29 anni
    Iscrizione: 8/1/2009
    Messaggi: 1,264
    Piaciuto: 641 volte

    Predefinito

    Io credo che tu stia prendendo troppo seriamente questa situazione.
    Non ti giudico perché non ti conosco, ma credo che devi un attimo metterti a riflettere sul perché di queste tue "paranoie": sei insicura? sei possessiva? hai bisogno di attenzioni? ti sei presa una cotta?
    Una volta capìta la radice di tutto questo, allora credo che puoi tranquillamente arrivare ad una conclusione, anche da sola.
    Sei insicura? Forse hai paura che ti sfrutti e basta. Ma nel mondo del lavoro è più che probabile, credo che tu lo sappia più di me; quindi se così fosse, lo capiresti.
    Sei possessiva? Fatti passare le paranoie perché sono inutili.
    Hai bisogno di attenzioni? Pensa a capire da dove di manca.
    Ti sei presa una cotta? Rifletti sul rapporto con il tuo ragazzo.

    Insomma, comincia con l'essere sincera con te stessa, il resto verrà da sé.

  9. #8
    Temperance
    Donna
    Iscrizione: 15/1/2006
    Messaggi: 28,775
    Piaciuto: 9512 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Elaine Marley Visualizza il messaggio
    Non sei la sua fidanzata, se non ti vuole cagare non ti caga.
    Esatto. Lui probabilmente evita di fare l'amicone davanti agli altri proprio per evitare che si facciano idee strane su di voi. Quindi lascialo perdere. Semmai evita tu, quando lui ti sta sempre attorno al lavoro, di dargli corda.

  10. #9
    Matricola FdT Rukia
    Donna 38 anni
    Iscrizione: 11/6/2012
    Messaggi: 61
    Piaciuto: 34 volte

    Predefinito

    ahiaiaiiiii....io direi semplicemente un: pussa via!!!!!!
    valuta tu..ma amore e lavoro insieme portano guai...
    in bocca la lupo per quando ti sarai chiarita le idee!

  11. #10
    Amazzone Doc Juliet Miller
    Donna 27 anni da Venezia
    Iscrizione: 13/1/2008
    Messaggi: 3,582
    Piaciuto: 744 volte

    Predefinito

    Non farti troppi problemi, d'altronde al lavoro gli serve un aiuto, un tutor come dici tu, e con te si trova bene. E credo che il fatto che ti porta le caramelle, il mangiare... sia per ricambiare l'aiuto che gli dai, per lui probabilmente è fondamentale.
    A pranzo assume un altro comportamento? E' più che giusto, lui è sposato e tu fidanzata da molti anni. Non puoi pretendere niente da lui.
    Pensa al tuo ragazzo e non a "Marco".
    A maraiah83 piace questo intervento

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Come decodificare il comportamento di un ragazzo?
    Da herm nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 20/12/2011, 22:07
  2. Non ricordo il titolo di un film... mi potete aiutare???
    Da Pinguto nel forum Cinema e televisione
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 23/3/2009, 19:02
  3. Il mio ragazzo mi sta facendo rincoglionireXD
    Da *SwEetDeViL* nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 28
    Ultimo messaggio: 4/2/2009, 8:28
  4. Jacques Prévert - Fare il ritratto di un uccello
    Da Kikka_86 nel forum Improvvisazione
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 31/5/2005, 14:16