ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 4 di 49 PrimaPrima 1234567814 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 31 a 40 su 485

L'angolo del fonico

  1. #31
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    non rompeteli che è meglio


  2. # ADS
     

  3. #32
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    parliamo di una cosa.. e vediamo di aggiungere un altra voce nell'elenco "cose da NON fare"
    dunque tempo fa un mio amico dovendo dare una festa in una casetta di campagna ha pensato bene di portare il suo impianto stereo di casa.. provato l ostereo, e non soddisfatto dal volume delle due casse ha pensato bene di prendere altre due casse di uno stereo simile e collegare le casse in modo da averne 2 su ogni canale d'uscita dello stereo (i classici 2 fili per uscita).. acceso lo stereo tutto sembrava funzionare se non che appena alzato un pochetto il volume qualcosa è andato storto e lo stereo, seppur leggendo i cd i nastri la radio e funzionando in tutto e per tutto non emetteva un sibilo.. che è successo?

    niente di più semplice, i casi sono 2:
    1)c'è un fusibile di protezione è saltato quello.. si va al negozio e con 2.50 € se ne comprano 5.. ma che serva di lezione
    2)il fusibile non c'è e potete dire addio al vostro finale.. come dite? cambiarlo? certo.. se calcolate che un finale nuovo costa una volta e mezzo il costo di uno stereo nuovo

    perchè accade? al prossimo post

  4. #33
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    dunque.. chi ha fatto un minimo di elettrotecnica, ma anche un minimo di fisica, ha già la risposta ma x quelli che nn lo sanno la spiegazione semplice semplice è questa

    ogni cassa ha un'impedenza (andrebbe fatto un discorso a parte per questo ma sinceramente è davvero palloso si parla di solenoidi flussi etc) in genere nelle comuni casse le impedenze sono 8 ohm, 6 ohm, 4 ohm.. ciò non toglie che esistono anche casse da 2 Ohm (alta fedeltà) e addirittura da 1 ohm (da sogno e basta, studi di registrazione e prototipi).

    la legge di Ohm dice che :
    V = R * I
    la tensione è uguale alla resistenza per la corrente..
    ergo.. I = V / R
    cioè la corrente è uguale al rapporto tra tensione e resistenza, a parità di tensione, quanto più bassa è la resistenza tanto più alta è la corrente..
    collegare quindi una cassa da 4 ohm su un amplificatore da 8 ohm significherebbe raddoppiare la corrente!! è per questo che il finale ci dice addio..
    ma nel caso le casse fossero più di una?dunque possimao pensare a delle casse come delle resistenze.. gli unici due modi per far funzionare insieme 2 resistenze sono il collegamento in serieo il collegamento in parallelo.
    in figura abbiamo entrambi i casi. nel primo caso abbiamo collegato 2 casse da 8 ohm su un finale da 8 ohm in SERIE. l'impedenza risultante delle due sarà 8 ohm + 8 ohm dunque 16 ohm.. quest'impedenza alta non crea problemi ai dispositivi ma guasta totalmente il segnale abbassandolo notevolmente di volume e arrichhendolo di disturbi.
    nel secondo caso (quello dell'esempio iniziale) abbiamo 2 casse da 8ohm collegate su un finale da 8 ohm in PARALLELO.. la risultante di queste due impedenze non sarà più 16 ohm bensì
    1/8 ohm + 1/8 ohm .. che fa 4 ohm! la corrente in questo modo aumenta in maniera spropositata danneggiando il finale o bruciando il fusibile..
    l'unico collegamento possibile di due casse su un canale di un finale è quindi in parallelo SE E SOLO SE il finale ha come uscita la metà dell'impedenza nominale della cassa!


  5. #34
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    sorry dimenticavo l'immagine

  6. #35
    Sedobren Gocce
    Ospite

    Predefinito

    ho aggiunto un breve e leggero capitolo su semiconduttori e doping nel mio angolo... visto che me l'avevi chiesto

    saluti

  7. #36
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    grazie sedo.. grande come sempre..

  8. #37
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    oggetto di frequenti errori:

    se vi serve un diffusore per riprodurre il classico segnale stereo NON dovete chiedere un woofer.. ma un MIDRANGE.. il woofer è atto a riprodurre le basse frequenze (il subwoofer le bassissime) il midrange le medie, le mediobasse e le medioalte (ciò che probabilmente vi serve)

  9. #38
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito Il Crossover

    CROSSOVER
    Ilcrossover è un dispositivo che consente la suddivisione della gamma audio in più sottogamme (comunemente chiamate “vie”) ognuna delle quali alimenterà l’altoparlante corrispondente. Per operare l’attenuazione delle frequenze “indesiderate” si sfrutta la proprietà reattiva di alcuni componenti elettrici, soprattutto delle induttanze e dei condensatori.
    In particolare l’induttanza mostra una bassa resistenza (tipicamente quella del filo che la costituisce) da 20 Hz fino alla frequenza di intervento, oltre questo valore la resistenza aumenterà con una progressione di 6 dB per ottava (si ricorda che una ottava è l’intervallo tra una qualsiasi frequenza e il suo doppio) fino a 20000 Hz. Il condensatore si comporta esattamente in modo opposto, la sua resistenza diminuirà con l’aumentare della frequenza con una progressione di – 6 dB per ottava Proviamo ad applicare questo concetto in pratica. Supponiamo di voler
    realizzare un sistema formato da un woofer e un tweeter, dovremo quindi dividere la gamma audio in due parti (sistema due vie) ed individuare, in base alle caratteristiche degli altoparlanti ed all’obiettivo del progetto, quale dovrà essere la frequenza di separazione tra le due zone (frequenza di incrocio), per il nostro esempio ipotiziamo una frequenza di 3000 Hz. Inseriremo quindi una induttanza in serie al woofer per attenuare le frequenze superiori a 3000 Hz (passa-basso) e un condensatore in serie al tweeter per attenuare le frequenze inferiori a 3000 Hz (passa-alto).


    Differenza tra crossover attivo e crossover passivo.
    Il crossover attivo o elettronico a differenza di quello passivo va posizionato prima dell’amplificatore finale ed agisce direttamente sul segnale preamplificato, se ne inserisce uno per ogni via ed uno per ogni amplificatore per cui se abbiamo un crossover a 3 vie (woofer medio e tweeter ) necessariamente dobbiamo avere 3 finali di potenza, è molto comodo perché tramite i potenziometri di cui generalmente è dotato possiamo regolare in continuità ed in tempo reale, il taglio e l’ampiezza di ogni singolo componente, il risultato ottenuto è un suono più pulito, dettagliato e di grande dinamica di contro il sistema risultante è molto costoso. Il crossover passivo invece agisce direttamente sugli altoparlanti e va posizionato dopo l’amplificatore per cui basta un solo finale di potenza per comandare un cross’over indipendentemente di quante vie esso abbia. Non si possono fare regolazioni continue per cui se vogliamo cambiare il taglio o l’attenuazione di un trasduttore dobbiamo agire fisicamente sui componenti che generalmente sono bobine e condensatori. Il sistema risulta essere molto più economico ma se viene bene progettato si raggiungono lo stesso ottimi risultati.
    Ultima modifica di Tyler Durden; 6/1/2009 alle 15:40


  10. #39
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito


  11. #40
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    girando sulla rete mi sono imbattuto in questo

    IL PIU' GRANDE SUBWOOFER DEL MONDO

    si parla del subwoofer più grande mai costruito.. ci sono scritte cose a tratti incomprensibili per chi non si interessa quindi nn vi chiedo di leggerlo.. ma solo di dare un'occhiata alle tantissime foto che ci sono.. poi mi direte..
    cmq quando si parla di "Laura" si parla di uno specifico tipo di cassa

Pagina 4 di 49 PrimaPrima 1234567814 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. L'angolo del fotografo
    Da Lantis nel forum Multimedia e tecnologia
    Risposte: 223
    Ultimo messaggio: 5/8/2016, 1:41
  2. L'angolo del motorista
    Da imok nel forum Motori
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 7/9/2014, 2:08
  3. L'angolo del matematico
    Da BlackHole nel forum Scienza e natura
    Risposte: 81
    Ultimo messaggio: 18/5/2009, 23:20
  4. L'angolo del fumettista
    Da Sedobren Gocce nel forum Fumetti e cartoni
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 9/9/2008, 15:49
  5. L'angolo biologico
    Da Killuminato nel forum Scienza e natura
    Risposte: 44
    Ultimo messaggio: 25/7/2008, 18:44

Tag per questa discussione