ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 21 a 30 su 31
Like Tree18Mi piace

Disagio psichico

  1. #21
    rebel86
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sousuke Visualizza il messaggio
    innanzitutto tiene presente che la psicologia è una scienza anche se sociale, cioè basata sul comportamento irrazionale umano, quindi ha un suo rigore basato su diagnosi, terapie e metodi, questo a prescindere che lo psicoterapeuta non sia un medico cioè uno psichiatra (utile per i casi più gravi)

    le teorie di freud non sono vaneggiamenti ma dimostrabili con l'esperienza sul campo se si verificano i presupposti, come lo sono diversi metodi di terapie per sbloccare alcune situazioni, anche rispetto agli effetti fisici sui muscoli di uno stato psichico

    uno psicoterapeuta capace, che ha una buona nomea nella zona, saprà rilevare degli schemi o caratteri ricorrenti anche nelle menti più sofisticate e complesse, non si basa solo sulla teoria ma anche sui risultati empirici delle sue terapie rispetto ai pazienti, quindi anche se non c'è la certezza matematica come per le scienze esatte (fisica) si può ragionevolmente pensare che se una situazione personale/stile di vita di un paziente è analoga a quella di un altro una stessa terapia può avere comunque buoni risultati



    un buon psicoterapeuta (specializzato nei disturbi specifici che interessano, come quello in psicologia cognitiva per le nevrosi) perfezionerà e farà modifiche di continuo alle terapie in base ai risultati, in modo da adeguarle sempre di più al paziente migliorando i già risultati soddisfacenti

    nessuna delle due, anche se in un certo senso potrei essere accumunato a chi fa volontariato, nel senso che da decenni io ho spesso avuto a che fare con persone con vari disturbi e patologie, quindi so di cosa si parla e per me è la normalità

    quanto al resto direi che l'istinto sessuale nasce spesso dal fattore fisico, quello mentale è integrativo e agisce spesso in subordine, quando il primo è insufficiente o mancante, altrimenti (come mi piace dire) in giro non ci sarebbero tante coppie con coglionazzi carini rispetto ai bruttini intelligenti

    è chiaro che questo discorso vale meno per le persone più sentimentali e meno superficiali, che non sono certo la maggioranza, tuttavia anche in questi casi capita spesso di vedere ragazze che finiscono a letto con persone non adatte a una relazione con loro sul piano mentale

    kovacic.... ora ho capito! (comunque forza Milan)

  2. # ADS
     

  3. #22
    Sousuke
    Utente bannato

    Predefinito

    infatti era solo una battuta, per qualsiasi questione personale bisogna rivolgersi a me e a nessun altro

  4. #23
    Musino
    Utente cancellato

    Predefinito

    Aahhh, quando si parla di psicologia/psichiatria/strizzacervellamenti vari sono decisamente nel mio.
    Mica per niente eh, ma sono in cura da 2 anni e passa.
    Hai mai avuto a che fare con psicologi e/o psicoterapeuti oltre che con medici psichiatri?
    A impiastro piace questo intervento

  5. #24
    vcp
    Pollon Style vcp
    Donna 33 anni
    Iscrizione: 25/6/2014
    Messaggi: 615
    Piaciuto: 231 volte

    Predefinito

    sinceramente se hai un problema e ne soffri l'unica cosa che puoi fare è prendere in mano la situazione e curarti. Purtroppo disturbi come questi devono essere associati a dei medicinali insieme a una terapia costruttiva.

    Dai su, che una pillolina al giorno non ti ammazza!
    "Trasparenti Muri di Cristallo..."

  6. #25
    Ravenclaw Jeggi
    Donna 27 anni
    Iscrizione: 1/11/2011
    Messaggi: 3,724
    Piaciuto: 3068 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da vcp Visualizza il messaggio
    sinceramente se hai un problema e ne soffri l'unica cosa che puoi fare è prendere in mano la situazione e curarti. Purtroppo disturbi come questi devono essere associati a dei medicinali insieme a una terapia costruttiva.

    Dai su, che una pillolina al giorno non ti ammazza!

    Una. SE è una.
    Una mia amica le prende, le pilloline, ma tutto ciò che fanno è rincretinirla, lei continua a restare com'è e nulla cambia.
    A lunantica piace questo intervento
    .
    'CAUSE I'M ONLY A CRACK IN THIS CASTLE OF GLASS.
    .

  7. #26
    Mind over matter Elefantino Blu
    Uomo 29 anni da Biella
    Iscrizione: 15/5/2007
    Messaggi: 2,173
    Piaciuto: 513 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Jeggi Visualizza il messaggio



    Una. SE è una.
    Una mia amica le prende, le pilloline, ma tutto ciò che fanno è rincretinirla, lei continua a restare com'è e nulla cambia.
    Mi sa che certi medicinali servono più a sedare la persona e neanche minimamente per curarla
    A Jeggi e impiastro piace questo intervento

  8. #27
    cheshire cat Artemisia
    Uomo 69 anni da Firenze
    Iscrizione: 11/7/2006
    Messaggi: 34,745
    Piaciuto: 5415 volte

    Predefinito

    I medicinali sono inutili, senza un adeguata terapia. Una mia amica grazie ai medicinali+un adeguato percorso ora sta bene. E sta anche smettendo di prendere le pillole.
    E comunque ci sono psicoterapeuti che riescono a migliorare determinate problematiche, senza far uso delle medicine, ma fornendo il giusto metodo alle persone, che va a interrompere il circolo vizioso delle loro ansie.
    The smallest feline is
    a masterpiece.
    Leonardo da Vinci



  9. #28
    Matricola FdT
    Donna 30 anni
    Iscrizione: 27/12/2014
    Messaggi: 39
    Piaciuto: 8 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da vcp Visualizza il messaggio
    Dai su, che una pillolina al giorno non ti ammazza!
    Ahahaha, questa cosa me la ripetevo a 21 anni distruggendomi il fegato e il cervello e non risolvendo un cazzo! Momento nostalgia... Mi dispiace ma stavolta non ci casco più!
    A rebel86 piace questo intervento

  10. #29
    Temperance
    Donna
    Iscrizione: 15/1/2006
    Messaggi: 28,774
    Piaciuto: 9508 volte

    Predefinito

    Vorrei farti un appunto: al mio "se non vuoi farti curare è inutile parlarne" hai risposto con un intervento che poco c'entrava con quanto detto, semmai l'hai usato come spunto per dire quello che dovevi dire, ovvero i soliti luoghi comuni sull'accettare la diversità e bla bla. Col mio "fatti curare" non intendevo solo fatti impasticcare e amen, nessuna persona intelligente pensa che la cura a un problema come il tuo sia solo imbottirsi di medicine come se si volesse far passare un raffreddore, è normale che era implicito anche un percorso di aiuto professionale, che al'inizio è fatto anche di medicine, ma non solo. Tengo a precisarlo perchè non mi piace non essere capita, e non mi piace che mi si risponda a cazzo. Tutto qui. Artemisia ha centrato il punto di ciò che pensavo, e che avrei anche spiegato se non te ne fossi uscita con quella risposta, facendomi passare la voglia di dialogare.
    La foto della scuola non mi assomiglia più
    Ma i miei difetti sono tutti intatti

  11. #30
    labirinto senza fine Red Viper
    Donna 27 anni
    Iscrizione: 10/4/2007
    Messaggi: 746
    Piaciuto: 2346 volte

    Predefinito

    Probabilmente l'hanno già detto altri (non ho avuto la pazienza di leggere tutti i commenti al tuo post), ma ciò che posso dirti io è questo: se il tuo disturbo non è invalidante per la tua vita sociale, lavorativa e affettiva, e tutto sommato tu non lo ritieni così fastidioso, allora puoi anche fare a meno di rivolgerti a uno specialista. Tutti in un modo o nell'altro ne abbiamo una, non esiste nessuno che non abbia o abbia avuto a che fare con qualche problema di tipo psichico. tuttavia, finché una persona non sente la necessità di chiedere aiuto a qualcuno per risolverlo, perché troppo pesante o perché non si sente in grado di risolverlo da sola, andare da un terapeuta è inutile (eccetto psicopatie con alterazione del contatto con la realtà). Se però il tuo disturbo ti sembra invalidante, allora la cosa migliora che puoi fare è chiedere aiuto a uno specialista. Trattandosi di una disfunzione psicologica la soluzione deve essere a sua volta psicologica (quindi, che segua una delle migliaia di scuole di psicoterapia, a seconda della tua personalità e del tipo di problema), MA talvolta, come nel caso delle psicopatie (mancanza di contatto con la realtà), dei disturbi di depressione maggiore e altri la psicoterapia dovrebbe essere affiancata, almeno per un periodo, dagli psicofarmaci. Uno schizofrenico con allucinazioni e deliri non può essere in grado di distinguerli dalla realtà finché continua a "percepirli"; lo psicofarmaco blocca la produzione di allucinazioni (nonostante non interrompa i deliri) e aiuta quindi il paziente ad avere un maggior contatto con la realtà, e il terapeuta ad avere un miglior scambio col paziente. Gli psicofarmaci non sono LA soluzione, ma talvolta possono essere un aiuto per arrivare alla soluzione.

    Il vero problema sta nel trovare un buon terapeuta, piuttosto.
    -Non può piovere per sempre-

    Al è dibant insegnà al mus, tu piardis timp e tu infastidissis la bestie

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Sentirsi a disagio
    Da Naty nel forum Il confessionale
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 28/9/2008, 12:26
  2. disagio
    Da Copilul Minune91 nel forum Viaggi e vacanze
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 4/8/2008, 15:05
  3. disagio
    Da Ranocchia nel forum Problemi sessuali e di coppia
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 24/5/2008, 23:00
  4. raga a disagio...
    Da fra...golina nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 27/2/2007, 19:53
  5. Periodo di disagio personale
    Da Bonnie Tyler nel forum Argomento libero
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 5/5/2005, 22:56