ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 4 di 4 PrimaPrima 1234
Visualizzazione risultati da 31 a 40 su 40

Trasferito dalla comunità al carcere

  1. #31
    Rum e Cocaina Sally
    Donna 36 anni da Carbonia-Iglesias
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 21,047
    Piaciuto: 91 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da John Galliano

    sì ma sono state uccise due persone, a prescindere da quanto abbia fatto la troietta la colpa dell'omicidio è imputabile solo al ragazzo, c'erano 1000 altri modi per risolvere la questione.
    esatto. Ma anke se un tipo sposato becca la moglie a letto con l amante, e uccide l amante, tu che fai, dai la colpa alla moglie per l omicidio?! Cioè boh.. ognuno è responsabile delle proprie azioni, punto e stop.


  2. # ADS
     

  3. #32
    Overdose da FdT
    Donna
    Iscrizione: 24/2/2005
    Messaggi: 7,041
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sally

    esatto. Ma anke se un tipo sposato becca la moglie a letto con l amante, e uccide l amante, tu che fai, dai la colpa alla moglie per l omicidio?! Cioè boh.. ognuno è responsabile delle proprie azioni, punto e stop.
    tu ci scherzi ma prima nel nostro codice penale (parlo di pochi decenni fa) uccidere la moglie o l'amante in quella situazione era considerato "omicidio d'onore" e sostanzialmente il marito si beccava dai 3 ai 7 anni per questo tipo di omicidio, il che significa ke da sei incensurato e hai 1 discreto avvocato la pena si sarebbe ridotta massimo a qualke mese.

    "Codice Penale, art. 587
    Chiunque cagiona la morte del coniuge, della figlia o della sorella, nell'atto in cui ne scopre la illegittima relazione carnale e nello stato d'ira determinato dall'offesa recata all'onor suo o della famiglia, è punito con la reclusione da tre a sette anni. Alla stessa pena soggiace chi, nelle dette circostanze, cagiona la morte della persona che sia in illegittima relazione carnale col coniuge, con la figlia o con la sorella.
    L'art. 587 del codice penale consentiva quindi che fosse ridotta la pena per chi uccidesse la moglie, la figlia o la sorella al fine di difendere "l'onor suo o della famiglia". La circostanza prevista richiedeva che vi fosse uno stato d'ira (che veniva in pratica sempre presunto). La ragione della diminuente doveva reperirsi in una "illegittima relazione carnale" che coinvolgesse una delle donne della famiglia; di questa si dava per acquisito, come si è letto, che costituisse offesa all'onore. Anche l'altro protagonista della illegittima relazione poteva dunque essere ucciso contro egual sanzione."


    ovviamente la norma è stata abolita, ma una trentina d'anni fa...

  4. #33
    Rum e Cocaina Sally
    Donna 36 anni da Carbonia-Iglesias
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 21,047
    Piaciuto: 91 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da John Galliano
    tu ci scherzi ma prima nel nostro codice penale (parlo di pochi decenni fa) uccidere la moglie o l'amante in quella situazione era considerato "omicidio d'onore" e sostanzialmente il marito si beccava dai 3 ai 7 anni per questo tipo di omicidio, il che significa ke da sei incensurato e hai 1 discreto avvocato la pena si sarebbe ridotta massimo a qualke mese.

    "Codice Penale, art. 587
    Chiunque cagiona la morte del coniuge, della figlia o della sorella, nell'atto in cui ne scopre la illegittima relazione carnale e nello stato d'ira determinato dall'offesa recata all'onor suo o della famiglia, è punito con la reclusione da tre a sette anni. Alla stessa pena soggiace chi, nelle dette circostanze, cagiona la morte della persona che sia in illegittima relazione carnale col coniuge, con la figlia o con la sorella.
    L'art. 587 del codice penale consentiva quindi che fosse ridotta la pena per chi uccidesse la moglie, la figlia o la sorella al fine di difendere "l'onor suo o della famiglia". La circostanza prevista richiedeva che vi fosse uno stato d'ira (che veniva in pratica sempre presunto). La ragione della diminuente doveva reperirsi in una "illegittima relazione carnale" che coinvolgesse una delle donne della famiglia; di questa si dava per acquisito, come si è letto, che costituisse offesa all'onore. Anche l'altro protagonista della illegittima relazione poteva dunque essere ucciso contro egual sanzione."


    ovviamente la norma è stata abolita, ma una trentina d'anni fa...

    si lo sapevo di sta legge assurda (e spulciando il codice penale ce ne sono mooolte altre ancora più assurde )

    ma il problema di save non è che non incolperebbe colui che uccide, ma andrebbe a incolpare la donna che ha causato il tutto, mettendo in galera lei.

  5. #34
    Overdose da FdT
    Donna
    Iscrizione: 24/2/2005
    Messaggi: 7,041
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    vabè ma s@ve non va preso sul serio

  6. #35
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da John Galliano
    vabè ma s@ve non va preso sul serio
    Sn contento che tu nn mi prenda sul serio: sei il mio sistema di NON riferimento!

    I'm not John Galliano oriented

  7. #36
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sally


    si lo sapevo di sta legge assurda (e spulciando il codice penale ce ne sono mooolte altre ancora più assurde )

    ma il problema di save non è che non incolperebbe colui che uccide, ma andrebbe a incolpare la donna che ha causato il tutto, mettendo in galera lei.
    Visto che due negazioni affermano deduco che hai capito che incolpo dell'omicidio colui che ha ucciso.

    Quello che in aggiunta ho affermato è che secondo me un omicida ha (anzi dovrebbe avere, perché x legge nn è così) sempre l'attenuante dell'infermità mentale.

    In aggiunta ho affermato che fra gli attori della scena dell'omicidio, a tutti è possibile attribuire qualche responsabilità.

    Sicuramente anche ai morti, solo che quelli è inutile starne a parlare tanto ormai sono giunti a miglior vita...

    Invece lei secondo me ha grandi responsabilità. Non si può iniziare una storia sentimentale se non si è prima conclusa la precedente. Chi lo fa è una troietta - questo è il mio parere - e dovrebbe risponderne.

  8. #37
    Rum e Cocaina Sally
    Donna 36 anni da Carbonia-Iglesias
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 21,047
    Piaciuto: 91 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da s@ve

    Visto che due negazioni affermano deduco che hai capito che incolpo dell'omicidio colui che ha ucciso.

    Quello che in aggiunta ho affermato è che secondo me un omicida ha (anzi dovrebbe avere, perché x legge nn è così) sempre l'attenuante dell'infermità mentale.

    In aggiunta ho affermato che fra gli attori della scena dell'omicidio, a tutti è possibile attribuire qualche responsabilità.

    Sicuramente anche ai morti, solo che quelli è inutile starne a parlare tanto ormai sono giunti a miglior vita...

    Invece lei secondo me ha grandi responsabilità. Non si può iniziare una storia sentimentale se non si è prima conclusa la precedente. Chi lo fa è una troietta - questo è il mio parere - e dovrebbe risponderne.
    dire che ha responsabilità è una cosa.

    Dire ke lei dovrebbe andare in carcere, una cazzata. Come una cazzata il fatto ke a 16 anni non molli uno e esci con un altro.. puoi chiamarla troia ma è libera di farlo.

    Altrimenti mettiamo in carcere tutti quelli ke fanno le corna alla ragazza/ragazzo? Altro che carceri sovraffollate.

  9. #38
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sally

    dire che ha responsabilità è una cosa.

    Dire ke lei dovrebbe andare in carcere, una cazzata. Come una cazzata il fatto ke a 16 anni non molli uno e esci con un altro.. puoi chiamarla tr**a ma è libera di farlo.

    Altrimenti mettiamo in carcere tutti quelli ke fanno le corna alla ragazza/ragazzo? Altro che carceri sovraffollate.
    Forse non hai capito bene il senso della carcerazione... era nell'ala maschile...

    Comunque a seconda delle proprie responsabilità bisognerebbe risponderne anche materialmente...

    Alla fine dei giochi, la mia conclusione è che l'omicidia è stato davvero un grandissimom cojone, a rovinarsi la vita per quella...

    Io in realtà sto cercando di non trarre eccessive conclusioni (anche se mi ci sento tirato per i capelli), le cose bisognerebbe saperle nel dettaglio:
    cioé quanto s'è comportata male lei; quanto si è comportato male la vittima; quanto non ci ha capito niente lui.

    Però quando uno se le cerca...

    e poi probabilmente non ci ha capito un cavolo, avrebbe dovuto accoltellare lei in primis e poi eventualmente gli altri...

  10. #39
    Sempre più FdT
    Donna 28 anni da Bari
    Iscrizione: 9/4/2005
    Messaggi: 3,192
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da s@ve

    Forse non hai capito bene il senso della carcerazione... era nell'ala maschile...

    Comunque a seconda delle proprie responsabilità bisognerebbe risponderne anche materialmente...

    Alla fine dei giochi, la mia conclusione è che l'omicidia è stato davvero un grandissimom cojone, a rovinarsi la vita per quella...

    Io in realtà sto cercando di non trarre eccessive conclusioni (anche se mi ci sento tirato per i capelli), le cose bisognerebbe saperle nel dettaglio:
    cioé quanto s'è comportata male lei; quanto si è comportato male la vittima; quanto non ci ha capito niente lui.

    Però quando uno se le cerca...

    e poi probabilmente non ci ha capito un cavolo, avrebbe dovuto accoltellare lei in primis e poi eventualmente gli altri...
    si vabbe.
    Guarda che quello insieme alla tipa poteva essere solo un amico....quindi SE NN SAI LE COSE nn chiamarla troia a aquella poveretta

  11. #40
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,138
    Piaciuto: 1392 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da CLEAR

    si vabbe.
    Guarda che quello insieme alla tipa poteva essere solo un amico....quindi SE NN SAI LE COSE nn chiamarla tr**a a aquella poveretta

    Infatti nn l'ho chiamata troia, l'ho chiamata troietta.

    (esempio di vezzeggiativo che volge al dispregiativo... )

Pagina 4 di 4 PrimaPrima 1234

Discussioni simili

  1. ..in comunità...
    Da pinky#lady nel forum Il confessionale
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 22/11/2007, 17:22
  2. 3 anni di carcere a due studenti
    Da franci89 nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 27/9/2007, 7:49
  3. Dirigente di comunità
    Da DueDiPicche nel forum Scuola, università, lavoro
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 21/3/2007, 21:24
  4. carcere
    Da Fruits nel forum Giochi online
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 19/11/2006, 11:45