ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Visualizzazione risultati da 11 a 18 su 18
Like Tree12Mi piace

Due vite opposte

  1. #11
    enehy
    31 anni
    Iscrizione: 12/6/2006
    Messaggi: 82
    Piaciuto: 13 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Vane.Smile93 Visualizza il messaggio
    Mentre la mia famiglia è completamente diversa, siamo abituati ad aiutarci l'un con l'altro, mia nonna guarda i miei zii invalidi e mio nonno che perde sempre più colpi, loro in compenso contribuiscono alla casa con le pensioni di invalidità, mio padre lavora e contribuisce in casa dando soldi mensilmente alla nonna che gestisce tutto in più svolge anche metà delle pulizie domestiche.. poi ci siamo noi i tre nipotini e figli di mio padre che aiutiamo in faccende o facendo commissioni per la nonna (andare in Farmacia, a fare la spesa o alla posta, sono i posti dove va di solito). Ma la cosa che distingue la mia casa dalla sua è l'ambiente accogliente e l'amore che si sente nell'aria.
    Quote Originariamente inviata da Vane.Smile93 Visualizza il messaggio
    Quello si, sicuramente.. e lui lo sà. Però.. sarò egoista ma non riuscirei mai a consigliargli di andare da suo padre. Finirei per non vederlo più.. chissà forse a quel punto non potremmo neanche più stare insieme. Perchè da qui a Napoli il biglietto costa abbastanza anche per me e non sò quante volte potrei andarlo a trovare.. e poi passare dal vederlo tutti i giorni a vederlo solo a natale e a pasqua.. non ce la farei. Sono un'egoista incallita lo sò, ma non posso rinunciare a lui.. è l'unica persona che mi sta vicina, l'unica a cui tengo veramente, l'unica in cui credo.. insomma non ce la faccio.
    Allo stesso tempo anche lui non è mai voluto andare da suo padre per lo stesso motivo. Ma se ci volesse andare a vivere, purtroppo per come sono fatta non gli direi niente, anzi probabilmente fingerei che vada tutto bene.. ma se la cosa deve partire da me, no, ho troppa paura.



  2. # ADS
     

  3. #12
    Matricola FdT toxic_0
    Uomo 43 anni
    Iscrizione: 23/10/2011
    Messaggi: 89
    Piaciuto: 19 volte

    Predefinito

    Ciao Vane, fai bene a chiedere ed a confrontarti, esistono drammi maggiori, tuttavia questa situazione è delicata perchè non può andare avanti all'infinito e senza fare nulla potrebbe peggiorare; dopo il tuo precedente post sulla sensibilità di tua suocera ( quella sensibilità di sentire presenze dopo il coma), pensavo riflettesse anche un carattere altrettanto sensibile e invece la situazione familiare del tuo ragazzo è delicata, immagino sia moltro frustrante per lui e ne soffra; nel nord europa è quasi una tradizione spedire fuori i figli dopo i 18 anni e cercare di renderli indipendenti abbastanza alla svelta (ma non mi pare il suo caso), non si fanno molti problemi, non so fra le due culture (la loro e la nostra) chi vive veramente meglio, perchè noi abbiamo uno saper vivere che trovo molto positivo ed umano nel senso della famiglia come grande valore, non importa quanto allargata, mi si aprono altri discorsi ma non è questo il post adatto; perchè invece tua suocera sembra avere in mente solo se stessa, perchè anche se non hai molti soldi rinunci ad ogni spesa non essenziale per la famiglia, si può fare qualche piccola deroga in merito, ma per esempio la palestra che la suocera frequenta penso non sia gratis, va via per due settimane e sparisce, lascia il figlio a casa da solo, non è più un bambino ma fargli pagare cibo, vestiti, non cucinare mai, lasciarlo senza gas ed acqua calda anche in inverno non è affatto un comportamento edificante da una madre, che non deve essere una schiavetta, ma nemmeno in questi altri estremi, ci vuole un punto di contatto, sono in due? Dovrebbero organizzarsi i compiti a metà, magari il tuo ragazzo se lavora mezza giornata ha più tempo di sua madre, ma questo lo dovrebbero discutere loro due per gestirsi; lo credo bene che il tuo ragazzo non si senta molto amato in famiglia; non so se i suoi genitori siano separati ma da come ne parli sembrerebbe di sì, tua suocera potrebbe anche essere fredda con il tuo ragazzo perchè ha avuto problemi nel matrimonio e una parte della colpa (in modo ingiusto) la potrebbe riversare anche sul figlio, visto che non rinuncia a nulla di ciò che le piace in una situazione economica non favorevole; è da egoisti visto che poi il tuo ragazzo sembra davvero molto bravo sia come carattere che come comportamento: sua madre non si è trovata in casa un delinquente drogato fannullone, non mi pare giustificabile il suo comportamento.

    Dopo aver provato questo il tuo ragazzo posso immaginare dover provare l'opposto nella tua famiglia, però oltre ad una questione di abitudine è anche di carattere, anche a me piacerebbe avere una famiglia così allargata, io mi sono sempre integrato benissimo frequentando i familiari di amici amiche o di chi ho amato, con quest'ultime in particolare mi sentivo ancora più felice di farne parte, di essere un onore, era altrettanto bello ricevere fiducia e rispetto, mi sentivo anche più a mio agio nell'essere me stesso, ma non divago oltre, era solo per dire che è bello quando accade e che se si non riesce a essere a suo agio è che oltre a come hai giustamente detto tu (una questione di orgoglio e di senso di impotenza nell'essere in difficoltà economiche e di sentirsi un approfittatore che riceve carità), potrebbe non essere abituato a tanta umanità così aperta e chiassosa ed amorevole oltre che magari si sente anche un pò sovrastato e invaso nella sua vita personale difficoltosa, si sente un peso e vorrebbe essere indipendente senza sentirsi di troppo, molto probabilmente con una sua vita più stabile si sentirebbe anche molto più a suo agio con la tua famiglia; però è davvero fortunato perchè ha trovato almeno in voi una bella famiglia e una gran brava ragazza.

    Per me sarebbe strano uscire tutti insieme a fare colazione e poi a fare shopping la domenica mattina, magari è bello, non l'ho mai provato, potrebbe essere anche molto piacevole, ma però se diventa un abitudine poi per me sembra sempre che perda il suo significato nel continuare a riperlo, diventa come un obbligo e un dovere, mentre preferisco improvvisare o variare per apprezzare ogni volta quello che si fa.

    I tuoi sono al corrente della sua situazione? Sembra di sì, ma perchè allora rubare il cibo in casa per darlo al tuo ragazzo? Credo non avrebbero nessun problema nel concederlo data la situazione, come si suol dire "se si mangia in 4 si mangia anche in 5".

    Il da farsi è da decidere fra voi due, se la madre persevera su questa strada deve considerare di andarsene perchè non mi pare molto diverso dal vivere da solo, aumentano ancora le spese ma anche stare in quella condizione è molto fastidioso; dovreste vedere quale futuro vorrete insieme, valutare qualche soluzione perchè se le vostre intenzioni sono serie sei tu il suo futuro e viceversa, la famiglia non sarà più la sua vecchia in queste condizioni isolate, ma dovrebbe tagliare i ponti e creare la vostra famiglia insieme, magari allargata alla tua famiglia allargata, ma il futuro è vostro nelle vostre mani; altro consiglio anche se non conosco le persone coinvolte direttamente (e non so quanto parlate tu ed il tuo ragazzo) è quello di parlare apertamente, con il tuo ragazzo, con la madre (questo lo dovrebbe fare lui) e magari anche con i tuoi genitori che vi conscono bene, il messaggio che hai scritto è molto aperto, sono tutte cose di cui riesci a parlare anche con lui? Lui fa lo stesso con te? Se dici di lui che è l'unica persona di cui ti fidi (all'altro utente enehy che fa una domanda al riguardo credo che il legame che unisce due persone che si amano arriva a superare ogni altro rapporto per qualità e quantità quindi diventa il "più" in punto di riferimento assoluto), in cui credi e che ti sta vicino non dovresti avere problemi a dire a lui le stesse cose che hai detto a noi; così come devi prendere in considerazione anche l'ipotesi peggiore se le cose non si sistemano e la situazione peggiora: ci soffre già molto e potrebbe dover andare da suo padre (sempre che lì vada meglio) per sistemare un pò la sua vita, anche se mi sembra difficile vedervi separati e felici; ma se lo ami veramente e se davvero quella fosse la soluzione migliore allora dovresti lasciarlo andare, come ultima soluzione possibile, ma prendi in considerazione tutto.

    Comunque siete in due, vi amate in due e lotterete in due; avete il doppio delle possibilità e della forza, non pensate al peggio, fatevi forza e coraggio e cercate di sistemare la situazione.
    A MartinaBacci765 piace questo intervento

  4. #13
    MartinaBacci765 (non attivo)
    FdT quasi assuefatto

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da enehy Visualizza il messaggio
    Capisco la contraddizione, hai perfettamente ragione, ma la famiglia non è la stessa cosa di un fidanzato o degli amici, io intendevo dire che è l'unico con cui posso sfogarmi e parlare di tutte quelle cose che con la mia famiglia magari non dico.. insomma non avendo veri amici o vere amiche, lui per me è l'unico che ho.. l'unico apparte la mia famiglia, ma loro non posso contarli sullo stesso livello, certo sono importantissimi per me, ma non penso che non c'entrino nnt con il ragazzo e l'amicizia. Insomma non sò se mi spiego xD

    - - - Aggiornamento - - -

    Toxic i tuoi messaggi devo dire che sono chilometrici xD Ma mi interessa il tuo parere.. sei sempre molto saggio.
    Cooomunque, riguardo alla suocera, si effettivamente nonostante la sua "dote" non è poi così brillante nella vita reale, ammetto che a volte sà essere anche premurosa sia con me che con suo figlio, ma lo è solo il 10% delle volte.
    Io a dire il vero penso che sia stato proprio a causa dei due anni di coma che il suo cervello funzioni un pò male, infatti prende sempre decisioni sbagliate su qualunque cosa (amore, acquisti, animali, amicizie, lavori..) mentre prima daniele mi racconta che non era così. Lui con sua madre ci ha provato diverse volte a dargli dei consigli e a parlarci, ma sembra quasi che gli dia fastidio sentirsi consigliare.. sbuffa, si incavola e si chiude in camera. Un comportamento proprio da ragazzina e non capisco come mai lo abbia a 40 anni passati.
    Io con lui ci parlo di tutto, pure di queste cose, infatti sò che a Napoli non ci vuole andare per nessun motivo.. dice che piuttosto dorme sotto un ponte (cosa che non permetterei mai), ma l'unica soluzione che abbiamo trovato è che lui finisca la scuola per avere almeno un diploma e poi trovare un lavoro decente, dato che come cameriere gli è andata male per due anni, lavoricchiava e lavoricchia tutt'ora, ma nessuno lo prende fisso.. Solo che ha 3 anni di scuola prima del diploma, in questi 3 anni potrebbe succedere di tutto, soprattutto con sua mamma che ogni anno cambia appartamento! Di solito rimane sempre nei dintorni, ma ultimamente sta parlando di andare a vivere a Livorno e se il suo "compagno" (Sposato con un'altra donna e con due o tre figli, che vive e dorme con la sua vera moglie) la convince.. siamo fritti davvero! (però livorno sarebbe cmq più vicino di napoli.. in ogni caso è un casino via)
    Il cibo lo "rubo" da casa invece che chiederlo ai miei perchè mi scoccia chiederglelo.. certo, non ci penserebbero due volte a darglelo, anche xkè qui avanza sempre un casino di cose, a mia nonna manca il senso della misura.. Ma, non lo sò, ho paura che per loro sia un peso.. cioè non sò fino a che punto sarebbero disposti a dare nei confronti di daniele, pranza sempre da noi, si fa la doccia da noi, pensano sempre anche a lui quando si tratta di regali o cose simili.. insomma perfino dargli la spesa, mi scoccia chiederglelo anche se dicessero di si. Invece se le prendo di nascosto neanche se ne accorgono perchè c'è tanta roba e poi mio zio e mia zia mangiano un casino, quindi se sparisce qualcosa non c'è niente di strano.. potrebbero averla mangiata loro o uno di noi insomma. Cioè devo dire che un pò mi dispiace farlo, ma perlomeno non scoccia a loro di questo sono sicura.
    Riguardo alla domenica, specifico che lui non viene spesso, anzi raramente, e.. lo sò che ogni domenica mattina più o meno è uguale anche se magari cambiamo centrocommerciale, o magari andiamo in centro città, però a me piace tanto la domenica mattina e ci sono affezionata a questa cosa.. e non mi stanco mai nonostante lo facciamo tutte le domeniche mattine da più di tre anni. xD Lo sò sono patetica, ma prima che io mi stanchi di qualcosa ci vuole moolto, anzi troppo.. eppure non mi annoio affatto.

  5. #14
    cheshire cat Artemisia
    Uomo 72 anni da Firenze
    Iscrizione: 11/7/2006
    Messaggi: 34,748
    Piaciuto: 5419 volte

    Predefinito

    Capisco perfettamente il tuo ragazzo, quando sto con famiglie numerose, che fanno caciara mi sento completamente in disparte, la mia famiglia l'adoro però non siamo mai stati molto uniti e comunque ci riuniamo una volta all'anno se tutto va bene, quindi sono abituata a un atmosfera più tranquilla e pacata, ritrovarmi in quella confusione (io odio la confusione) mi fa sentire enormente a disagio e l'unica cosa che desidero è che finisca il prima possibile.
    Tu non stai sbagliando nulla, stai facendo di tutto per garantirgli un certo benessere, che lui si senta un pezzente a dipendere da qualcun'altro purtroppo è una cosa normale, magari fagli capire che per voi aiutarlo e non è un peso.
    A MartinaBacci765 piace questo intervento
    The smallest feline is
    a masterpiece.
    Leonardo da Vinci



  6. #15
    British ninja Layne S.
    Donna 31 anni
    Iscrizione: 6/9/2010
    Messaggi: 1,722
    Piaciuto: 1518 volte

    Predefinito

    Lui non è orgoglioso perchè è uomo e dovrebbe darti di più, è orgoglioso perchè vive da "indigente" (non avere un pasto caldo o l'acqua calda in casa è una cosa veramente limitante) ed è costretto ad accettare queste piccole premure (povero ragazzo, sul serio).

    A me darebbe super-fastidio accettare un regalo la domenica mattina, come dici tu, se fossi nella situazione accetterei la prima volta (se insistessero) e poi non mi farei mai più vedere per evitare che si ripeta. Va bene essere riconoscenti, ma io non vorrei che fossero altre persone e non la mia famiglia a prendersi cura di me. Purtroppo sua madre "non c'è" e tu non puoi farci niente, l'unico consiglio che posso dargli è di tirare avanti (accettando magari i piccolo gesti quasi indispensabili come la doccia, ma non regali o cose del genere) fino al diploma e poi cercarsi un lavoro dignitoso che gli permetta di costruirsi una vita sua.

    Ah, un'altra cosa... Io credo che più che infastidito lui sia scottato e un po' geloso (non in senso cattivo) della tua famiglia, per cui si sente perso e non sa come comportarsi.
    A MartinaBacci765 piace questo intervento

  7. #16
    Too Many Humans Oregon
    Uomo 31 anni da Venezia
    Iscrizione: 17/10/2006
    Messaggi: 17,171
    Piaciuto: 4930 volte

    Predefinito

    Mamma mia che situazione! Tu non sbagli, cerchi di fare il possibile per farlo stare bene, però secondo me sarebbe giusto non portarlo in casa quando ci sono tutti i parenti, alntrimenti si sentirebbe, non dico a disagio perchè comunque credo che la tua famiglia lo metta a suo agio, però un po' fuori posto, un intruso. L'unica cosa per farlo sentire un pochino meglio è non regalargli troppe cose (soldi, cibo...), altrimenti si sente ancora più "inferiore" a te, un "poveretto".
    A MartinaBacci765 piace questo intervento

  8. #17
    nestuno
    Utente cancellato

    Predefinito

    E' un argomento delicato, sopratutto la parte economica e penso che tu debba tenerlo particolarmente in considerazione ed essere molto accorta e delicata sull'argomento. Se, per quanto riguarda l'affetto della famiglia, non dovrebbe che sentirsi felice, comunque, di farne parte anche se è una famiglia "adottiva" perchè lo ha accolto in casa, diversa è la questione monetaria... un po' per orgoglio e un po' per senso pratico lui avrà sicuramente le sue riserve. Giustamente tu ti senti di aiutarlo ed è giusto che tu lo faccia ma devi essere molto attenta, accorgerti di quando è troppo e quando gli da fastidio. Sarà sicuramente più infastidito di alcune cose che di altre dovresti essere tu a parlargliene e cercare di fargli capire che non è carità ma semplicemente condivisione .. perchè ciò che ritieni tuo è anche suo, indipendentemente da cosa tu abbia o meno e ciò che secondo te è suo è anche un po' tuo perchè un rapporto di coppia è anche un po' questo. Invitalo a cena, fagli regali.. ma magari cerca di concentrarli durante le ricorrenze (sono, almeno tradizionalmente, difficili da rifiutare) evita che i tuoi lo "vizino" troppo o anche in parte... ma la cosa fondamentale è parlarne.

  9. #18
    Matricola FdT toxic_0
    Uomo 43 anni
    Iscrizione: 23/10/2011
    Messaggi: 89
    Piaciuto: 19 volte

    Predefinito

    Sono un pò troppo lunghi i miei messaggi, non riesco a scrivere poco, ho sempre un sacco di cose da dire e di pensieri da esprimere che mi ritrovo a scrivere ed il risultato è che magari ci si stanca anche a leggermi... ma grazie per l'apprezzamento

    Resta davvero strana tua suocera, se non fosse per l'incidente che può giustificare certi comportamenti... ma sarà stato davvero per quello come dice il tuo ragazzo e davvero potrebbe non migliorare a causa di questo? Penso potrebbe cambiare se capisse meglio voi e il suo comportamento anche perchè visti i "pasticci" potrebbe causarsi ancora più guai; è brutto anche il suo comportamento da ragazzina che non accetta critiche (costruttive) o consigli, non avere un dialogo non è mai positivo, può anche sentirsi offesa sentodosi dare consigli visto che è più grande ed è la madre, ma invece dovrebbe vederlo come un confronto per il bene di tutti e due, ascoltare anche altri pareri e poi valutare, non fare sempre di testa propria visto che non vive da sola.

    Non ci metto il becco ma sembrerebbe essere l'amante del suo compagno più che la sua compagna; andare a vivere a Livorno per questa "avventura" sarebbe azzardato e controproducente visto che magari deve cambiare lavoro, casa per l'ennesima volta e spendere quindi soldi per un qualcosa che può finire anche il giorno dopo così come è iniziato...

    Credo che sia la soluzione migliore a lungo termine quella del tuo ragazzo di studiare e diplomarsi, le prospettive lavorative così sarebbero migliori e speriamo a quel punto pure di esser fuori dalla crisi ed in una fase di crescita economica così sarà anche più facile per lui trovare lavoro; però fino a quel momento dovete tenere duro e provare ad andare avanti come avete sempre fatto e come giustamente state anche programmando, ma per ora non fasciatevi la testa del se va a vivere a Livorno (se riuscite però ad intavolare un discorso serio con lei sarebbe positivo) e vivete giorno per giorno la vostra storia.

    Me li vedo tua nonna, tua zia e tuo zio a guardare la dispensa un pò più vuota del normale e a dire "Cavolo, ma quanto mangio?! Mangio per due! Meglio mettersi a dieta..." eh eh
    Io sarei sempre per la sincerità per una questione di principio e di onestà, per avere a tua volta sincerità e rispetto, ma visto che in fondo non fai niente di male e conosci di sicuro meglio tu la tua famiglia continua a portare cibo di nascosto al tuo ragazzo visto che ne ha bisogno con una madre così; ti avevo fatto quella domanda perchè mi sembravano tutti molto comprensivi e solidali, quindi pensavo che fosse solo un piccolo sforzo in più per loro sapendolo, ma se non vuoi pesare di più continua così anche se credo che sia dura farlo ancora per 3 anni e prima o poi bisognerà affrontare anche questo problema e magari per i tuoi sapere fra 3 anni che lo hai fatto per tutto quel tempo lasciandoli all'oscuro non farà loro piacere.

    Ma quale patetica! Ma niente affatto, lo dicevo per me che sarebbe stato strano andare tutti insieme a far colazione la domenica mattina e poi a far shopping, perchè sono abituato all'opposto, sicuramente lo vivi come un bel momento e mi fa piacere e anche io quando mi affezziono a qualcosa vorrei non cambiasse mai, anche perchè solitamente quando cambia qualcosa da me cambia in peggio quindi non mi stanco mai nemmeno io in situazioni positive.
    A MartinaBacci765 piace questo intervento

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Discussioni simili

  1. Raf - Due
    Da Sally nel forum Testi musicali
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 5/7/2007, 11:56
  2. due persone contemporaneamente
    Da *KELITHA* nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 61
    Ultimo messaggio: 19/6/2006, 16:01
  3. Due Donne Dal Ginecologo
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 4/4/2006, 19:37
  4. e due...
    Da anonimo1 nel forum Sport
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 20/12/2004, 18:30
  5. due fratelli
    Da Pegasus nel forum Cinema e televisione
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 7/11/2004, 18:56