ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 3 su 3

concorso del piu bel tema iltema:gli alpini

  1. #1
    Matricola FdT
    Uomo 26 anni
    Iscrizione: 18/6/2008
    Messaggi: 47
    Piaciuto: 0 volte

    Messaggio concorso del piu bel tema iltema:gli alpini

    salve a tutti ragazzi io sono stato scelto con altri miei compagni di classe per rappresentare la nostra scuola in un concorso per il te ma piu bello(il vincitore disporra di un premio di 300 euro)il tema deve riguardare gli alpini!!!
    adesso vi scrvero il moi tema secondo voi ce la posso fare???(contate che sono in 3 media)



    °*°*°*°*ALPINI IERI OGGI E DOMANI°*°*°*°**

    Vorrei cominciare a parlare della storia degli alpini partendo proprio dall'inizio,cioè parecchi anni fa:infatti gli alpini si sono sempre dimostrati soldati fieri e forti, strenui difensori della loro terra...
    La nascita del corpo avviene nel 1872 quando l' Italia si trovava ad affrontare il problema della difesa dei propri confini terrestri,che erano quasi sempre attaccati o per l'omeno vicini interamente all'arco alpino.
    Il capitano Giuseppe Perrucchetti, chiamato anche"padre degli Alpini" ebbe e propose l'idea di affidare la difesa della'rco alpino a gente specializzata del luogo permettendo cosi una sicura e efficiente difesa.
    La proposta fu accolta il 15 ottobre 1872.
    A Napoli vengono create le prime 15 difese di alpini proveninti tutti dalle vallate dell'arco!(N.B alpino da alpi).
    in poco tempo le dimensioni dei luoghi di reclutamento degli alpini aumentarono molto velocemente tanto che nel 1873 le Compagnie furono portate a 24 ripartite in 7 Reparti Alpini.
    2 anni dopo cioè nel 1875 vennero costituiti 10 Battaglioni per un totale di 36 Compagnie.
    Nel 1887 nascono le prime 5 batterie dell'Artiglieria da Montagna,Il 13 novembre 1902, dopo un periodo di sperimentazione nel 3º reggimento, gli alpini vennero dotati degli sci.
    Nel 1910 i Gruppi alpini prendono il nome di Brigate.
    fra la fine del 1917 ed il marzo del 1918 i gruppi alpini cominciano ad essere costituiti da tre battaglioni alpini due compagnie mitraglieri, un gruppo d'artiglieria da montagna, un reparto cannoncini.
    Nel 1991-1993 lo scopo era quella di elevarela forza e l'efficienza operatica dell'esercito ifatti tornano a prendere vita i reggimenti.
    -.-.-.-.-.-.-.--.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-
    ora vi vorrei parlare di un'altra cosa che per glia lpini è molto importante il loro cappello!
    ma che per loro non è un semplice cappello.
    il cappello è l'elemento più rappresentativo degli alpini. È composto da molti elementi atti a rappresentare il grado, il battaglione, il reggimento e la specialità di appartenenza. il cappello per l'alpino è simbolo sacro.
    una cosa posizionata sul cappello è la piuma, la piuma sta al grado dell'alpino èmolto importante per il riconoscimento dei superiori Lunga circa 25-30 cm, è portata sul lato sinistro del cappello, leggermente inclinata all'indietro. È di corvo, nera, per la truppa. Di aquila, marrone, per i sottufficiali e gli ufficiali inferiori. Di oca, bianca, per gli ufficiali superiori e generali.
    ha la funzione di tenere questo particolare importante che è la piuma un battuffolo di lana che anch'esso cambia di colore rispettivamente al grado dell'alpino questo battuffolo si chiama nappina per approfondire un po la nappina vi spiego che essa
    È il dischetto in lana sul quale viene infilata la penna. In origine il colore della nappina distingueva i battaglioni all'interno di ciascun reggimento, per cui il I battaglione di ciascun reggimento aveva nappina bianca, il II rossa, il III verde e, qualora vi fosse un IV battaglione, azzurra. I colori erano quelli della bandiera italiana, più l'azzurro di casa savoia. In seguito si aggiunsero altre nappine con colori, numeri e sigle specifiche per le diverse specialità e reparti delle truppe alpine.
    I marescialli, gli ufficiali inferiori e superiori portano la nappina in metallo dorato. Gli ufficiali generali portano la nappina in metallo argentato.
    La parte piu importante in assoluto del cappello è Il fregio
    è uno stemma che viene portato nella parte davanti al centro del cappello anche questa parte sta a specificare il grado dell'alpino.
    ufficiali generali: aquila con serto di alloro e scudetto con la sigla RI al centro
    alpini: aquila, cornetta, fucili incrociati
    artiglieria da montagna: aquila, cornetta, cannoni incrociati
    genio pionieri: aquila, cornetta, ascie incrociate
    genio guastatori: aquila, cornetta, gladio, granata infuocata e ascie incrociate
    trasmissioni: aquila, cornetta, antenna, saette e ascie incrociate
    trasporti e materiali: aquila e ingranaggio alato
    sanità (ufficiali medici): aquila, stella a cinque punte con croce rossa, bastoni di esculapio incrociati
    sanità (sottufficiali e truppa): aquila, stella a cinque punte con croce rossa
    amministrazione e commissariato: aquila, corona turrita, tondino viola e serto di alloro
    La fattura del fregio cambia in base al grado
    filo metallico dorato o plastica dorata per ufficiali, sottufficiali, e militari di truppa in servizio permanente.
    plastica nera per la truppa a ferma prefissata
    come notate bene la parte che viene riptuta sempre e cpmunque in un cappello alpino e l'aquila che infatti è da sempre il simbolo del corpo la parte sotto all'aquila è sempre la specialita come per esempio la croce per i medici o il fucile ecc
    l'ecuipaggiamento di un alpino consiste nella seguenta lista:
    scarpe da sci
    scarpe da roccia
    cappello
    divisa(indumenti molto pesanti)
    asta antivalanga
    slitta(prima)motoslitta(adesso)
    i ramponi
    comunque alla fine si puo dire che Ogni uniforme riflette lo spirito di un esercito in un determinato momento storico.
    anche i mezzo di trasporto si sono man mano adattatti al momento storico....il principale mezzo di trasporto è sempre statp il mulo,proprio il mulo che è, un incrocio tra un'asino e una cavalla, è diventato durante la prima guerra mondiale un partner perfetto con l'alpino, il mulo era utilizzato come unico mezzo per il trasporto di mitragliatrici,e materiale vario. Assieme agli alpini, i muli patirono la fame e il freddo durante la grande guerra.
    questi muli erano si forti e robusti quindi adatti a elevati pesi e faticosi tragitti ma avevano anche i loro bastanza pesanti lati negativi:
    tra questiil nutrimento questi animali avevano bisogno di parecchio nutrimentoe questo costituiva una gran perdita di denaro altro denaro veniva utilizzato per la cotruzione di stalleLe salmerie portavano ai reparti avanzati, e in cima alle postazioni, con qualsiasi condizione metereologica, viveri, munizioni e la posta.
    Il mulo fu usato dagli alpini dal 1872 e fino al 1991. poi co l'andare del tempo si preferi usare il motocarrello MTC 80 ma Il mulo rimane sempre e cpomunque il migliore amico dell'alpino.
    .-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-..-.-.-.-.-.--.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-
    parliamo della prima guerra mondiale,la prima guerra mondiale fu un momento molto duro della storia degli alpini.
    dal 1915 al 1918 cioè il periodo della 1' guerra le truppe alpine raggiungono il top dello svilluppo arrivando ad avere ben 88 battaglioni in tutto l'arco alpino!per un totale dei 274 Compagnie e 67 Gruppi di Artiglieria da Montagna per totali 175 Batterie.
    Il 24 maggio 1915 gli alpini occupano i più importanti ed impervi punti dal passo dello Stelvio, alle Alpi Giulie che si combatté quasi interamente sulle Alpi, e su tutti i fronti, dai ghiacciai dell'Adamello alle crode dolomitiche, dal Carso al Monte Grappa, dagli Altipiani al Piave, dimostrarono il loro valore, come testimoniano gli oltre 35.000 caduti e 85.000 feriti.
    Negli anni '30 la difesa dei confini fu attribuita al nuovo corpo della Guardia alla Frontiera.
    Nel 1934 viene avviataa la Scuola Militare Centrale di Alpinismo, in modo che all'addestramento sci-alpinistico dei quadri delle Truppe Alpine. migliorasse drasticamante. La Scuola diviene ben presto eccellente in campo sportivo e sci-alpinistico, tanto che viene considerata"università della montagna".
    Gli anni 1935-36 videro gli Alpini ancora impegnati in Africa
    .-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.--.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-
    ben presto dopo la fine della prima guerra mondiale si avvicinava la secondo che si prevedeva molto piu aggressiva e violenta...
    bisognava intervenire!
    La seconda Guerra Mondiale vide gli Alpini molto impeganti.
    parteciparono alla difesa del don, il Corpo d'Armata Alpino, viene circondato dall'Armata Rossa, percio viene costretto a ripiegare con una lunghissima marcia tra le gelide pianure russe ed aprirsi la strada con cruenti combattimenti per sfuggire alla sconfitta. Dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943 troviamo unità alpine su entrambi gli schieramenti contrapposti.Dopo un po finalmente la guerra era finita!si sperava per sempre e cosiancora adesso è!
    .-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-
    Nel dopoguerra l'adesione dell'Italia alla NATO diede il via alla ricostituzione dell'Esercito. Nel 1948 bisognava ricostruire la scuola militare alpina e cosi fu fatto. La Guardia alla Frontiera viene assorbita dalle Truppe Alpine, cosi biene data finalmente vita alle specialità degli Alpini d'Arresto. Negli anni '50 nacquero gli Alpini Paracadutisti, (Il reggimento alpini paracadutisti è una delle unità d'elite della Forza Armata. Il reparto opera con le tecniche della fanteria leggera ed il suo personale ha la qualifica di "ranger"Il reggimento è alimentato con Volontari in Ferma Breve ed in Servizio Permanente.)e altre specialita che ancora oggi vengono usate.
    Il 7 settembre 1993 presso la caserma D'Angelo di Belluno, vennero venduti all'asta per ordine del Ministero della Difesa, gli ultimi 24 muli in forza agli alpini.
    ci tengo a enunciare il motto degli alpini che a mio avviso puo essere spiegato e capito in molti modi il loro motto era “Di qui non si passa” »
    Questo motto fu largamente utilizzato, soprattutto durante la prima guerra mondiale, nei combattimenti in alta montagna, e poi durante la difesa lungo le rive del Piave.
    ci furono parecchi alpini divenuti molto ma molto famosi durante il loro servizio miitare tra cui Giulio Bedeschi,Antonio Cantore,Ardito Desio,Carlo Gnocchie e il nostro indimenticabile papa voitiwa.
    mentre ci furono anche alpini divenuti famosi dopo il loro servizio tra cui alcine ersone dello spettacolo comunque queste perosne sono Giorgio Bocca,IvanoeBonomi,Sergio Chiamparino,Mauro Corona,Giancarlo Gentilini,FrancoMarini,Luigi Meneghello e molti altri ma anche il mitico cantante
    Luciano Ligabue.
    comunque la situazione di oggi riguardante gli alpini è in parte diversa e in parte uguale a ieri perche I reparti da montagna italiani sono oggi raggruppati nel Comando Truppe Alpine, erede del 4° Corpo d'Armata alpino, custode della frontiera montana del nostro Paese negli anni della guerra fredda.
    Nei pochi anni della sua esistenza il nuovo comando ha vissuto numerose contrazioni, con la perdita dei supporti tattici e logistici, oggi accentrati nelle brigate di supporto, quindi scioglimento della Brigata Tridentina, ormai ridotta al solo reparto comando.
    secondo me gli alpini di eri di oggi e di domani hanno e avranno sempre dei loro fndamentali ideali di compatteza e uniione qusti ideali sono la solidarietà,l'amicizia, unione, e l'amore per la patria gli alpini sono molto orgolgiosi e fieri del loro compito nella società i due ideali piu fondamentali sono l'unine e l'amicizia motivo per cui ancora oggi vengono effettutati raduni e incontri tra vari alpini di diversi luoghi dalla calabria al trentino per passare giornate insieme a messa nella cena e nel pranzo nella prghira e nei loro canti tradizionali io presonalmente in prima persona trovo tutto questo molto ma motlto educativo nei confronti delle nuove generazioni che dovrebbero prendere esempio anche se pultroppo questi loro ideali stanno man mano nelle nuove generazioni svanendo anche se alcuni giovani ancora oggi fanno la libera scelta di unirsi a questi corpi di alpini che comunque ieri oggi e domani non cambieranno e continueranno a dare il loro aiuto e contributo ala nostra società.
    ancora oggi gli alpini in caso di guerra verrebbero chiamati e il loro ideale dell'amore della patri anche se non costretti io sono sicuro che per loro libera scelta andrebbero per protteggere le loro terre!continuano comunque anche adesso ad prestare servizio portando medicinali e cbi ai paesi che ne hanno bisogno come peru,afganistan,pacckistan e altri pesi con grossi problemi io li ammiro!
    .-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.--.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-
    Ma molti si chiederanno leggendo questo temara sappiamo molto del passato e del presente ma del foturo????
    purtroppo del futuro non ho trovato molto infomandomi in questi ardui giorni di ricerca ho solo trovato molti pareri però che dicevano che gli alpini ci saranno sempre e cose varie ma volete sapere il mio commento?bene ve lo dico<<gli alpini sono un punto di riferimento per noi che abbiamo vissuto per voi che state vivendo e per chi vivrà ma anche se un giorno questa ''razza''di gente cosi onesta,devota a suo compito e cosi solidale dovesse svanire rimarra sempre e comunque un ricordo e il loro esempio e i loro ideali continueranno a divullgarsi per sempre di generazione in generaiozne>>
    cmq devo dire ce informandomi ho scoperto cose davvero favolose ma non tanto della storia ma piu che altro dello stile di vita...
    io onestamente li definirei semplicemente modelli da imitare...nient'altro....
    .-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-

  2. # ADS
     

  3. #2
    Sedobren Gocce
    Ospite

    Predefinito

    evita errori e simili e sei a posto...

  4. #3
    Moderatrice Holly
    Donna 31 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10119 volte

    Predefinito

    questa è una relazione, non un tema
    scritta benino per le medie, per un livello un po' più avanzato... oddio...
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

Discussioni simili

  1. Tema sul capitalismo
    Da leon nel forum Scuola, università, lavoro
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 20/6/2012, 19:34
  2. tema!!
    Da fra990 nel forum Internet e computer
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 8/7/2008, 18:07
  3. tema
    Da CucciolaDispettosa nel forum Scuola, università, lavoro
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 11/3/2007, 13:45
  4. tema
    Da Po!SoN nel forum Scuola, università, lavoro
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 23/5/2006, 7:45