ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Visualizzazione risultati da 11 a 19 su 19

inland empire

  1. #11
    Sempre più FdT
    22 anni
    Iscrizione: 3/12/2006
    Messaggi: 2,016
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    ma io non volevo dire che il cinema deve avede dei limiti..secondo me è triste fissarli. Insomma il cinema è arte, arte è l'espressione dell'artista.
    Secondo me questo film, passato apparentemente innoservato oggi, domani avrà molti seguiti..secondo è giusto aprire nuove strade ogni tanto, se no si rischia di soffocare nel tedio del manierismo.


  2. # ADS
     

  3. #12
    rhoda
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BRutto_Gay
    ma io non volevo dire che il cinema deve avede dei limiti..secondo me è triste fissarli. Insomma il cinema è arte, arte è l'espressione dell'artista.
    Secondo me questo film, passato apparentemente innoservato oggi, domani avrà molti seguiti..secondo è giusto aprire nuove strade ogni tanto, se no si rischia di soffocare nel tedio del manierismo.
    l'arte è arte in quanto ha una cornice. posso apparire reazionaria, ma questa mia idea deriva da anni di riflessione e di sbattimento di testa su chi di disfacimenti e di cornici se ne intendeva parecchio. voglio dire che eliminare la cornice è distruggere l'arte: liberissimi di farlo, ma dopo è meglio fermarsi perchè non ha più senso.

    cioè...non dico che uno non sia libero di fare quel che gli pare, ma se uno non parla ad una sorta di pubblico o qualcosa che perlomeno gli somigli, non è un artista ma un farneticatore...che poi ce ne sono indubbiamente di bravi, ma non sono artisti.
    perciò se proprio vuoi rompere la cornice, LO DEVI RENDERE CHIARO ai poveri deficienti che ti stanno guardando. (il fatto che tu la stia rompendo, come lui fa magistralmente in mullholland drive)

  4. #13
    Sempre più FdT
    22 anni
    Iscrizione: 3/12/2006
    Messaggi: 2,016
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rhoda81

    l'arte è arte in quanto ha una cornice. posso apparire reazionaria, ma questa mia idea deriva da anni di riflessione e di sbattimento di testa su chi di disfacimenti e di cornici se ne intendeva parecchio. voglio dire che eliminare la cornice è distruggere l'arte: liberissimi di farlo, ma dopo è meglio fermarsi perchè non ha più senso.

    cioè...non dico che uno non sia libero di fare quel che gli pare, ma se uno non parla ad una sorta di pubblico o qualcosa che perlomeno gli somigli, non è un artista ma un farneticatore...che poi ce ne sono indubbiamente di bravi, ma non sono artisti.
    perciò se proprio vuoi rompere la cornice, LO DEVI RENDERE CHIARO ai poveri deficienti che ti stanno guardando. (il fatto che tu la stia rompendo, come lui fa magistralmente in mullholland drive)
    Lynch ha raggiunto il limite del cinema (come lo si intende ora), forse superandolo, ma non si può dire che la sua non è un'opera d'arte. Inland Empire può essere collocato fra cinema e la video-arte...ma stiamo parlando ancora di arte! Negare questo è negare il 99% dell'arte moderna.
    Il fatto è che oggi questa cornice di cui parli si è dilatata parecchio, e i veri confini sono tanto lontani quanto soggettivi.
    E credo che ha reso chiaro le proprie intenzioni, se voleva stupire e mostrare qualcosa di veramente nuovo, beh, ce l'ha fatta.

  5. #14
    rhoda
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BRutto_Gay
    Inland Empire può essere collocato fra cinema e la video-arte...ma stiamo parlando ancora di arte! Negare questo è negare il 99% dell'arte moderna.
    Il fatto è che oggi questa cornice di cui parli si è dilatata parecchio, e i veri confini sono tanto lontani quanto soggettivi.
    uhm...allora non credi che l'arte sia universale! intendo dire che se la reazione è soggettiva i confini non lo sono affatto...
    io non rinnego tutta l'arte moderna, perchè vi sono splendidi esempi dell'operazione mirata, intelligente, geniale di cui ti parlavo. credo che l'arte, per definizione, debba avere una separazione dalla realtà (o, nel caso di lynch, dalla realtà del sogno) ed è questo che intendo per "quadro".
    non per forza il rigore formale, che pure aborro in quanto rischia di sfociare nel vuoto manierismo, ma una cosciente scissione dalla temporalità del vissuto! (esterno o della coscienza che sia)...

    ciò non toglie che se l'intento di lynch fosse quello di riprodurre "l'impero della mente" (cito la comealsolitotriste traduzione italiana), c'è riuscito benissimo; non ne vedo il motivo, forse nella mia limitatezza, ma sul fatto che il film sia affascinante ed azzardato non ci piove!

  6. #15
    Sempre più FdT
    22 anni
    Iscrizione: 3/12/2006
    Messaggi: 2,016
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Posso essere d'accordo con te, ma allora siamo d'accordo che Inland Empire è arte! Perchè insomma, può essere affascinate quanto vuoi, ma resta sempre un' imitazione dell'impero della mente e separato dalla realtà del sogno. Una rappresentazione è a priori un' imitazione. Quest'anno ho avuto in parte il piacere ed in parte la sfiga di andare alla Biennale, sembrava una gara fra chi stupiva di più, e se quello era arte allora l'arte non è universale, almeno oggi.

  7. #16
    rhoda
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BRutto_Gay
    Posso essere d'accordo con te, ma allora siamo d'accordo che Inland Empire è arte! Perchè insomma, può essere affascinate quanto vuoi, ma resta sempre un' imitazione dell'impero della mente e separato dalla realtà del sogno. Una rappresentazione è a priori un' imitazione. Quest'anno ho avuto in parte il piacere ed in parte la sfiga di andare alla Biennale, sembrava una gara fra chi stupiva di più, e se quello era arte allora l'arte non è universale, almeno oggi.
    sarò nostalgica, ma la piega che sta prendendo non è che mi faccia impazzire...

  8. #17
    Sempre più FdT
    22 anni
    Iscrizione: 3/12/2006
    Messaggi: 2,016
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rhoda81

    sarò nostalgica, ma la piega che sta prendendo non è che mi faccia impazzire...
    in generale nemmeno a me..ormai per paura di ripetersi gli artisti sono spinti a creare delle ere e proprie stronzate, giusto per stupire e provocare..In inland Empire vedo invece una certa sinceritá, proprio perché la fama e l´intoccabilita´del regista li permette di avere una certa indipendenza.

  9. #18
    rhoda
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da BRutto_Gay
    in generale nemmeno a me..ormai per paura di ripetersi gli artisti sono spinti a creare delle ere e proprie stronzate, giusto per stupire e provocare..In inland Empire vedo invece una certa sinceritá, proprio perché la fama e l´intoccabilita´del regista li permette di avere una certa indipendenza.
    si, su questo sono d'accordo. ma è anche quello che mi ha innervosita, perchè mi sono sentita un pò presa per il culo dal mio regista preferito, e non in modo "intelligente", ma solo...sprezzante!

  10. #19
    Assuefatto da FdT
    Donna 29 anni da Roma
    Iscrizione: 26/4/2007
    Messaggi: 716
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    inland empire è semplicemente magnifico. E' uno dei film più belli di Lynch!

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12