ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 1 su 1

Tiziano Ferro(BUHAHAHAHAHAHAHAAHAH)

  1. #1
    Matricola FdT
    Donna 33 anni da Lecce
    Iscrizione: 5/3/2007
    Messaggi: 40
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Tiziano Ferro(BUHAHAHAHAHAHAHAAHAH)

    QST L HO TROVATO SULLA MAGNIFICA NONCICLOPEDIA.....CREDO K MOLTI L ABBIANO SENTITA NOMINARE MA STA COSA M HA FATTO SBELLICARE DALLE RISATE....MA GIUSTO XK S PARLA D QUEL COGLIONE D TIZIANO RAME...PARDON...FERRO.........XD


    Tiziano Ferro nasce a Latina nel 21 febbraio 1980 Il padre è un geometra. In seguito cade in una depressione che gli durerà tutta la vita perchè il suo cane si era mangiato la merendina. Per risolvere il problema frequenta per un pò Kurt Cobain e diventa cantante dei Nirvana. Qui accade il fatto che cambia la sua vita: durante MTV Unplugged si mangia il violoncello della percussionista credendolo una torta, e da lì acquista la sua voce tremendamente grave e moscia e il suo nome d'arte, Tiziano Ferro, appunto, dalla tipica caratteristica del suo stomaco.
    Lasciati i Nirvana cerca di entrare negli Squallor prendendo il posto lasciato libero da Totò Savio, ma durante i provini Gigi Sabani gli fregò il posto.
    Ancora più in depressione scrive una cacata, XDono, e conquista le Hit Parade e le ragazzine sceme.
    In breve tempo si impone come il cantate più famoso d'Italia (e questo la dice lunga sui livelli del gusto musicale nel paese), e addirittura stringe alleanza con Federico Moccio facendo diventare la sua hit Ti Farò Un Filmato Amatoriale un successo planetario.
    Non so quando muore ma Kurt Cobain ha giurato che forse resucita apposta per spaccargli una chitarra elettrica sulle gengive, quindi spero presto. Tuttavia,c'è giunta la voce che il mitico, unico, incredibile Chuck Norris l'abbia ucciso con un calcio rotante dritto dritto ai coglioni.





    Filastrocche e rime
    Tra i grandissimi masterpieces di Tiziano Ferro ricordiamo le sue innumerevoli filastrocche, tanto per citarne alcune:

    Adesso passo col rosso. Non ho più addosso.
    Te che mi urli… TROPPI SBAGLI!
    Occhi prigionieri quelli miei di ieri.
    Cuore a calamita per chi non si fida.
    Si, si, si... no, no, no.
    Cuore battagliero per un uomo fiero.
    Sguardo un po’ pentito per chi l’ ha subito.
    Load up on guns, bring your friends.....




    Il rapporto con Kurt Cobain e i Nirvana
    Il Ferro era la checca del suddetto gruppo, e Dave Grollo in persona ha ammesso, in un intervista riguardo i Tenacious D che Tiziano durante le orge andava sempre sotto e che gli piaceva molto organizzare il Gioco della Bottiglia. Alcuni sostengono addirittura che Courtney Love in realtà si chiami Arturo Merda e sia il fratello di Tiziano, e che Cobain si sia suicidato dopo averlo scoperto.




    La fiera dei doppi sensi
    Il buon Tiziano farcisce ogni sua canzone di doppi sensi che, anche nelle canzoni appparentemente più melense e strappalacrime, richiamano continuamente il mondo dell'amore solitario.
    L'esempio più emblematico è senza dubbio Rosso Relativo, una canzone che, per dirla senza troppi fronzoli, narra le gesta autoerotiche d'una ragazza solitaria dinanzi al computer. Cosa ci fosse sullo schermo del computer, lo ignoriamo...
    Grazie all'esegesi di alcune parti del testo della suddetta canzone possiamo meglio capire il messaggio onanistico nascosto nella hit per ragazzine rintronate.

    La voglia scalpitava, strillava, tuonava, cantava
    Da notte fonda nel petto di Paola... oh... Paola...
    La noia quella sera era troppa e cercava, chiamava 200 principi
    E invece lei era la dama del castello
    La giovane fanciulla chiamata Paola desidera donarsi, anche al primo che passa, ma non c'è nessuno. Che fare, dunque?

    Il tuo è un rosso relativo senza macchia d'amore ma adesso
    Canterà dentro di te per la gran solitudine e...
    Forza amati per questa sera che domani torni in te
    Ma non ti diverte perché vuoi qualcosa di più facile.
    Paola dunque è costretta a ricorrere all'autoerotismo, anche se solo per una serata. In lei comunque resta il rimpianto di non possedere nulla che le renda il compito più semplice, come un cetriolo o un vibromax 3000.

    E non riposi più
    Solo lo schermo e tu (e provo pena)
    Tastiera e anima
    Posso dimostrarti adesso che ha ben altre forme il sesso.
    E qui, il nostro Tiziano si rivela: provando pietà, forse per la solitudine della fanciulla, forse perché è una cozza, gli propone una serata alternativa seduta stante.
    Non è ben chiaro se per "altre forme" venga intesa la contrapposizione tra rapporti standard ed autoerotismo o se il nostro beniamino voglia giungere dove pochi sono arrivati prima di lui.

    Essendo venuti a conoscenza di tutto ciò, resta incomprensibile questo scambio di battute tra mr. Ferro ed una sua fan casuale:
    Fan: "Ma 111 sono i modi di fare l'amore?"
    Tiziano: "Ma che stai a ddì? Ma che c'avete, solo quello in testa, eh?"
    Al che viene da rispondere: "Grazie al cazzo che pensano solo a quello, coi doppi sensi che infili in ogni canzone..."





    Analisi di un testo a caso
    "Ricorderò e comunque anche se non vorrai" --> Troppo complesso perchè menti non illuminate lo comprendano.

    "Ti sposerò perchè non te l'ho detto mai" --> Siamo solo al secondo verso, ma già traspare l'autobiografismo del Ferro, il quale sembra essere solito narcotizzare le donne che lo aggradano, sì da convolare a nozze insieme senza ch'esse se ne rendano conto.

    "Come fa male cercare, trovarti poco dopo" --> Il cantante soffre d'ulcera, è evidente.

    "E nell'ansia che ti perdo, ti scatterò una foto" --> Forte della propria licenza poetica, egli si permette di ignorare tutte le norme della consecutio temporum, informando l'attento pubblico della sua passione per le fotografie, così intensa da spingerlo perfino ad immortalare la busta della farmacia, in maniera tale da avere una prova certa di aver comprato le aspirine con le quali spera di curarsi. Ferro soffre, inoltre, di problemi di memoria.

    RIPETIZIONE DEL PRIMO VERSO --> Non mancanza di fantasia, ma fine anafora.

    "Ti chiamerò perchè tanto non risponderai" --> La leggenda narra che una giovin fanciulla, in un attacco d'ira, gli abbia sbattuto il telefono in faccia. Da allora, il suddetto Tiziano Ferro, passa le sue giornate telefonandole onde donare nuovo onore al proprio orgoglio vilipeso.

    "Come fa ridere adesso pensarti come a un gioco e capendo che ti ho perso ti scatto un'altra foto" --> Per lui il tempo e lo spazio non hanno significato e non sono altro che dilatazioni mentali, pertanto può regalare ai posteri l'istantanea della famosa confezione di aspirine, sebbene essa sia andata perduta.

    "Perchè piccola potresti andartene dalle mie mani" --> Si riferisce alla pillola che deve essere sciolta in acqua, o alla supposta che deve essere... Bhè, avete capito.

    "Ed i giorni da prima lontani saranno anni" --> Ancora una volta sono troppo poco lungimirante per comprendere il senso di tali parole.

    "E ti scorderai di me" --> Impossibile.

    "Quando piove i profili e le case ricordano te" --> Ricordo che egli ha problemi di memoria, non riesce dunque a ricordare le sembianze del bene perduto così che lo immagina in ogni dove. Tra l'altro il tempo è incerto - dotto riferimento ai cambiamenti climatici - sicchè gli risulta impossibile tornare in farmacia.

    "E sarà bellissimo perchè gioia e dolore han lo stesso sapore con te" --> L'ulcera eleva l'animo. Egli gioisce al pensiero della notte che trascorrerà insonne, poichè il dolore gli porterà la felicità data dalla nuova condizione spirituale.

    "Vorrei soltanto che la notte ora velocemente andasse" --> Per quanto benefico, il dolore è sempre dolore.

    "E tutto ciò che hai di me di colpo non tornasse" --> Sta godendo degli effetti della supposta: adesso spera che quel male non lo colpisca nuovamente.

    "E voglio amore e tutte le attenzioni che sai dare" --> Forse ha assunto un'infermiera privata.

    "E voglio indifferenza se mai mi vorrai ferire" --> La chiave di lettura risulta ostica. L'infermiera privata, per ferirlo, dovrebbe ignorare le sue urla di dolore? Mi scuso, nuovamente, per la mia incompetenza poetica.

    "E riconobbi il tuo sguardo in quello di un passante" --> È il delirio indotto dalla malattia mal curata.

    "E pur avendoti qui ti sentirei distante" --> Uso del condizionale ad indicare la remota eventualità che la suddetta infermiera degenere gli si avvicini: probabilmente lui, dopo giorni di sofferenze e notti insonni, puzza.

    "Cosa può significare sentirsi piccolo quando sei il più grande sogno il più grande incubo" --> Non lo so. Solo una mente piegata dalle sofferenze può comprendere l'autore. Di importante rilevanza poetica l'ossimoro tra "sogno" ed "incubo", associato al parallelismo tra le due espressioni anaforiche "il più grande".



    "Siamo figli di mondi diversi una sola memoria che cancella e disegna distratta la stessa storia" --> Qui sono espressi a pieno i problemi di memoria del Ferro, il quale, da animo superiore quale è, comunica con gli extraterresti e a loro racconta le sue giornate, prima che cadano tra le nebbie dell'oblio. Altresì, egli manifesta la sua passione per il fumetto, asserendo che la più volte menzionata memoria non è altro che una disegnatrice, peraltro poco attenta, di storie banali.

    IL RESTO NON E' ALTRO CHE LA GEMINATIO DI QUANTO ESPRESSO IN PRECEDENZA.


    Il VALORE INDISCUSSO della poetica di questo ex-ciccione non può certamente essere esplicato con l'analisi di un unico testo

  2. # ADS
     

Discussioni simili

  1. Tiziano ferro
    Da dada@ nel forum Musica
    Risposte: 65
    Ultimo messaggio: 23/6/2009, 9:55
  2. Tiziano Ferro - La Paura Che...
    Da Something Strange nel forum Testi musicali
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 28/8/2008, 13:24
  3. Tiziano Ferro - E Raffaella è mia
    Da Rum e Cocaina nel forum Testi musicali
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 9/7/2007, 8:55
  4. Tiziano Ferro - 13 anni
    Da sari nel forum Testi musicali
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 6/5/2006, 22:21