ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 5 su 5

Spiegazione art. 138 Costituzione

  1. #1
    Matricola FdT
    Donna 22 anni da Taranto
    Iscrizione: 20/1/2010
    Messaggi: 1
    Piaciuto: 0 volte

    Messaggio Spiegazione art. 138 Costituzione

    ciao a tutti vorrei qlc spiegazione chiara riguardo l'articolo 138 della costituzione di cui nn ho cpt nnt -.-" aiutatemi!


  2. # ADS
     

  3. #2
    Mai più senza FdT lakeofire
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 11/9/2007
    Messaggi: 13,616
    Piaciuto: 56 volte

    Predefinito

    Articolo 138

    Le leggi di revisione della costituzione e le altre leggi costituzionali sono adottate da ciascuna camera con due successive deliberazioni ad intervallo non minore di tre mesi, e sono approvate a maggioranza assoluta dei componenti di ciascuna camera nella seconda votazione [cfr. Art. 72 c.4].
    Questo vuol dire che le leggi che modificano la costituzione devono essere approvate 2 volte da ogni camera con un intervallo non minore di 3 mesi. In pratica

    Viene approvata dalla camera, passano almeno 3 mesi e viene riapprovata dalla camera.
    Quindi va al senato, deve essere approvata e poi, dopo 3 mesi riapprovata.
    Se non erro cmq prima passa dal Senato e poi dalla camera.

    Ogni votazione deve avvenire con la maggioranza assoluta, cioè la metà + 1 dei senatori e dei deputati.

    Le leggi stesse sono sottoposte a referendum popolare [cfr. Art. 87 c.6] quando, entro tre mesi dalla loro pubblicazione, ne facciano domanda un quinto dei membri di una camera o cinquecentomila elettori o cinque consigli regionali. La legge sottoposta a referendum non è promulgata [cfr. Artt. 73 c.1, 87 c.5], se non è approvata dalla maggioranza dei voti validi.
    Non si fa luogo a referendum se la legge è stata approvata nella seconda votazione da ciascuna delle camere a maggioranza di due terzi dei suoi componenti.


    Se entrambe le approvazioni vengono fatte con la maggioranza assoluta (quindi il 50%+1) entro tre mesi dalla loro pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale è possibile chiedere il referendum (quindi andare alle urne per dire sì o no, abrogare o no la legge). Per chiedere il referendum servono 500.000 persone oppure 5 consigli regionali o un quinto dei mebri di una camera.

    Se un approvazione è stata fatta con i 2/3 della camera (quindi si presuppone un coinvolgimento positivo dell'opposizione) il referendum non si può chiedere.

    Spero di essere stato chiaro
    Qui dice che

  4. #3
    Yuki Kate
    Donna 22 anni da Caserta
    Iscrizione: 24/3/2006
    Messaggi: 1,975
    Piaciuto: 76 volte

    Predefinito

    Mamma mia il diritto italiano T_T

    Molte volte rifletto e arrivo alla conclusione di non servire proprio a niente.

  5. #4
    FdT svezzato
    Uomo 31 anni da Estero
    Iscrizione: 2/2/2009
    Messaggi: 237
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Sono previste 2 deliberazioni per ogni camera, in totale 4.

    La prima deliberazione è a maggioranza relativa, cioè i SI superino i NO. In questa fase le due camere possono approvare degli emendamenti al testo, e in questo caso quest'ultimo viaggia fra le due camere finchè non si ottiene voto favorevole sullo stesso testo.

    La seconda delibera avviene dopo 3 mesi dalla prima. I regolamenti delle camere vietano, in questa fase, di apporre emendamenti.

    Duranta la seconda deliberano si profilano 2 ipotesi:

    1 - Se entrambe le camere si esprimono con maggioranza di 2/3 la legge è fatta e viene promulgata dal Pres. della Repubblica.

    2- La legge viene approvata con maggioranza assoluta (50+1). In questo caso la decisione non è definitiva; il testo viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale al fine di pubblicizzarlo all'elettorato. ENTRO 3 mesi può essere richiesto un referendum da parte del popolo (500.000 firme), 5 Consigli regionali, o le firme di 1/5 dei membri di una camera. Il referendum non richiede un quorum. Se i SI superano i NO la legge viene promulagata. In caso contrario risulta vanificata.
    "Sii tu il cambiamento che vorresti vedere nel mondo"

  6. #5
    MisterNO
    Ospite

    Predefinito

    le risposte di lakeofire e raskòlnikov sono esemplari per un esperto del settore ...
    Onore al merito !
    FANTASTICI !

Discussioni simili

  1. Spiegazione Costituzione italiana
    Da giulietta65 nel forum Scuola, università, lavoro
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 18/3/2008, 15:11
  2. ottima spiegazione...
    Da monty nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 30/11/2007, 21:19
  3. costituzione americana
    Da xx_gossip_girl_xx nel forum Scuola, università, lavoro
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 17/4/2007, 11:52