ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 7 su 7

In Francia entra in vigore la legge Hadopi

  1. #1
    Nerd Master
    Uomo 43 anni
    Iscrizione: 22/12/2008
    Messaggi: 2,317
    Piaciuto: 5 volte

    Predefinito In Francia entra in vigore la legge Hadopi

    La legge anti-pirateria nota come Hadopi o legge dei "tre schiaffi" è operativa. E si segnalano le prime denunce CLAUDIO LEONARDI In Francia fa il suo debutto la legge "Creation et Internet" contro la pirateria online, meglio nota come Hadopi, o, con espressione più colorita, dei tre schiaffi. Ci sono voluti tre anni perché, tra iter parlamentari e inciampi legali, il provvedimento fortemente voluto dal governo e dall'UMP, il parito del presidente Sarkozy, e contestato dall'opposizione, divenisse operativo.



    Ora che anche le obiezioni sollevate un anno fa dalla corte costituzionale sembrano superate, l'Hadopi (acronimo che sta per Alta Autorità per la Diffusione delle Opere e la Protezione dei Diritti su Internet) ha assunto tutte le sue competenze. Tra esse ci sono l'invio di due avvisi preliminari a chi sia colto a scaricare materiale protetto da copyright illegalmente e, nel caso il colpevole non desistesse, l'assegnazione delle sanzioni previste.

    Proprio in queste ore, numerosi siti segnalano che l'istituzione francese ha già cominciato a distribuire i primi "cartellini gialli". La legge, piuttosto complessa, distingue due gradi di reato: il "trafficante" occasionale, che fa scambio di qualche film o canzone, e chi, invece, ha messo in piedi una lucrosa industria criminale. Nel primo caso, è prevista la sospensione della connessione a Internet fino a un mese e una possibile multa di 1.500 euro. Nel secondo, si parla di una interruzione di un anno del collegamento, tre anni di prigione e sanzioni economiche fino a 300 mila euro.

    La domanda che in Francia si pongono, aldilà delle obiezioni ideologiche, riguarda l'efficacia della legge nell'arginare il fenomeno multiforme e sfuggente della pirateria. Intervistata dal quotidiano Le Monde, la consigliera di Stato Mireille Imbert-Quaretta, membro della commissione dell'Hadopi insieme ad altri due magistrati, non esita a definire arduo il compito suo e dei suoi colleghi. Ma l'Hadopi sarà solamente l'ultimo anello in una lunga catene di competenze che porta dall'individuazione del reato alla sanzione del colpevole. All'origine della catena ci sono, infatti, cinque società impegnate nella raccolta dei diritti d'autore, tra cui la Sacem, una sorta di Siae francese.

    Queste segnalano a una società delegata i dati delle opere che desiderano tutelare in rete, perché sia individuato chi le fa circolare illegalmente tramite eMule, BitTorrent o altri programmi per lo scambio di file p2p. Una volta ottenuto l'indirizzo IP del colpevole, questo deve essere trasmesso da Sacem e soci entro 48 ore ai magistrati dell'Hadopi, che, con l'aiuto degli agenti di polizia, ottengono dai provider i nomi delle persone a cui quell'IP è associato. A quel punto, le cifre anonime dell'indirizzo corrispondono finalmente a una persona, che in molti casi potrebbe non essere il diretto responsabile del reato. I più giovani, infatti, navigano e scaricano file solitamente sulla rete intestata a mamma e papà, ed è proprio sui genitori, tradizionalmente più responsabili, che l'Hadopi conta per ottenere il risultato desiderato senza passare per l'intera macchinosa trafila degli avvisi e, infine, per la sanzione.

    Su Internet, però, sono già sorti e insorti centinaia di siti che, non solo contestano la legge, ma spiegano come fare a ingannarla. E' Le Monde stessa a denunciare che, se si effettua una ricerca su Google usando come parola chiave "Hadopi", il primo risultato non sarà il sito ufficiale dell'autorità francese, ma una pagina di suggerimenti per eludere la legge. Sistemi di cifratura, proxy server, VPN: c'è tutto l'armamentario per riuscire a navigare in sicuro anonimato, nascondendo il proprio IP alle autorità.

    Il governo francese e i partiti che lo sostengono, tuttavia, sembrano intenzionati a proseguire la loro battaglia sul tema della proprietà intellettuale, e non solo in casa propria. Il Parlamento europeo si è pronunciato mercoledì scorso a favore di un rapporto redatto dalla parlamentare francese Marielle Gallo (dell'UMP), che promuove iniziative in difesa del diritto d'autore. Secondo la Gallo, l'obiettivo del rapporto era “mettere sul tavolo della discussione il dibattito attorno alla pirateria online, per una valutazione urgente, anche se attenta”.

    Il documento si pronunciava, in particolare, a sostegno degli accordi in materia riuniti sotto la sigla Acta, ancora in fase di discussione, a porte chiuse, tra USA, Giappone, Canada e 27 Paesi dell'Unione. Sul rapporto sono piovute critiche e polemiche, sollevate dal partito dei Pirati, che ha una piccola rappresentanza nel parlamento europeo, e dalle associazioni di difesa della libertà in rete. Polemiche che, sappiamo già, non mancheranno anche quando l'Hadopi dalle denunce passerà alle sanzioni per chi scarica illegalmente dal web.


    fonte: In Francia parte la legge anti P2p - LASTAMPA.it
    the frikki frakki man

  2. # ADS
     

  3. #2

    Uomo 30 anni da Milano
    Iscrizione: 13/7/2010
    Messaggi: 547
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Spero che non li imitino i nostri VIP (Very Important Politicians -.-)
    "Amico mio, c'è una virtù nella musica che fa sì che non esista più niente del mondo esteriore al di fuori di quei suoni che vengono a colpirvi nel profondo del vostro cuore."Gaston Leroux
    PS: Andrakon non è morto.... ha solo cambiato nick!!!

  4. #3
    Pesciolino nell'acquario. Half shadow
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 20/7/2008
    Messaggi: 11,175
    Piaciuto: 815 volte

    Predefinito

    Ma si limitano unicamente al p2p? ben venga, per lo meno si decideranno a togliere i file più rari da eMule e a spostarli finalmente sui siti di file hosting, di cui per ora quei ritardatari ignorano l'esistenza...
    Un forte desiderio può far vincere.

  5. #4
    0 1 1 2 3 5 8 13 21 34 55 Killuminato
    Uomo 37 anni da Modena
    Iscrizione: 30/9/2004
    Messaggi: 12,665
    Piaciuto: 186 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da andrakon Visualizza il messaggio
    Spero che non li imitino i nostri VIP (Very Important Politicians -.-)
    da quello che so pian piano vogliono renderla legge europea e sembrano tutti d'accordo quei vigliacchi
    Vorrei fare con te ciò che la primavera fa con i ciliegi
    A plague o' both your houses!
    ... a volte il sole batte anche sul culo di un cane!

  6. #5
    Pesciolino nell'acquario. Half shadow
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 20/7/2008
    Messaggi: 11,175
    Piaciuto: 815 volte

    Predefinito

    E noi da altrettanto vigliacchi annulleremo i contratti coi provider, così ci penseranno loro a richiedere di annullare quella legge...
    Un forte desiderio può far vincere.

  7. #6
    Sempre più FdT
    Uomo 51 anni da Firenze
    Iscrizione: 20/6/2008
    Messaggi: 2,501
    Piaciuto: 5 volte

    Predefinito

    finchè non ci libereremo di questi vecchiacci(mentalmente parlando, sia chiaro), l'europa non progredirà mai

  8. #7
    Vivo su FdT Rocknrolf
    Uomo 33 anni da Milano
    Iscrizione: 29/9/2010
    Messaggi: 3,828
    Piaciuto: 1357 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Half shadow Visualizza il messaggio
    Ma si limitano unicamente al p2p? ben venga, per lo meno si decideranno a togliere i file più rari da eMule e a spostarli finalmente sui siti di file hosting, di cui per ora quei ritardatari ignorano l'esistenza...
    filestube is the way

Discussioni simili

  1. Mattanza delle foche, entra in vigore il divieto di commercio Ue
    Da Maureen_ nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 22/8/2010, 16:15
  2. Non entra
    Da Dubhe nel forum Problemi sessuali e di coppia
    Risposte: 30
    Ultimo messaggio: 29/12/2009, 16:28
  3. Un entra in un bar....
    Da barbapapà nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 27/11/2009, 17:48
  4. Francia: bocciata la legge anti-pirateria su internet di Sarkozy
    Da *AllStar* nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 13/4/2009, 12:43
  5. Chi entra...
    Da UriGeller nel forum Sondaggi
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 3/8/2007, 20:00