ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 21 a 30 su 33
Like Tree12Mi piace

Io "cattolico" e la mia fidanzata cristiana evangelica

  1. #21
    Sempre più FdT DolceChéri
    Donna 34 anni da Bari
    Iscrizione: 25/10/2008
    Messaggi: 2,752
    Piaciuto: 202 volte

    Predefinito

    Tu sei follemente innamorato ma considera che potrebbe stare con te per comodo dato che fai tutto tu; non sta con te perche' nutre un sentimento e questo potrebbe spiegare il suo tirarsi indietro al matrimonio.
    Il fatto che parla dei figli potrebbe essere per illuderti e restare per comodo.
    Forse devi iniziare a pensare a una vita senza di lei, non sara' facile e ci vorra' tempo.
    La tua famiglia cosa dice?


  2. # ADS
     

  3. #22
    Matricola FdT
    Uomo 29 anni da Estero
    Iscrizione: 12/6/2015
    Messaggi: 41
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    Buongiorno a tutti,

    Ultimi aggiornamenti: vuole tornare a vivere con me, ma non si sa né quando né come! Ditemi voi se é normale una cosa del genere, sto iniziando a pensare che la ragazza abbia seri problemi psicologici, inoltre mi ha confessato che a parte il lavoro tutto nella sua vita é stressante, anche il solo fatto di prendere la metro o andare al supermercado é una tortura per lei.

    Detto questo io penso sempre di piú che dovrebbe andare in terapia perché a quanto pare il problema non sono solo io, la relazione o il lavoro, bensí tutto il resto.

    @DolceChéri : la mia famiglia ancora non sa niente, non ho avuto il coraggio di raccontare quello che é successo, per il momento, ma so che presto o tardi dovró dirglielo, e un po' mi dispiace perché i miei genitori la conoscono e lei sempre ha fatto una buona impressione, sono forse piú contenti loro che io. E la motivazione per la quale sto aspettando é perché i miei sono un po' "particolari".
    Nel senso che quando sbagli con loro hai chiuso! Non danno una seconda opportunitá e d'altra parte sono due persone giá con 58 anni cada uno, la testa non gliela si puó cambiare. Quindi se io li vado ad aggiornare su una cosa del genere, la ragazza non sará piú la benvenuta quando scenderó in Italia. E so quanto per lei é importante tenere buone relazioni con i miei genitori e io con i suoi.
    Sto difendendo il suo onore con la mia famiglia e non valora neanche questo. Da parte mia é diverso, i suoi sanno tutto su ció che é stato e per dirti la veritá (mia sensazione, non so poi se é cosí veramente) non mi sento molto "accettato" dalla sua famiglia. In fin dei conti li ho sempre trattati con il massimo rispetto tutti quanti, non hanno nessun motivo di pensare che sia una brutta persona, peró a quanto pare per loro, non pensarla come loro ti fa automaticamente una brutta persona!
    E sinceramente anche di questo un po' mi sono stancato, sono un professionale, con due lauree, ho vissuto 8 mesi in Germania, 1 anno a Bruxelles, 2 anni negli Stati Uniti, (come lavoratore sempre, non in vacanza) e ora sono da 5 in Spagna...Con 4 lingue...Non me la sento di venire preso in giro dal primo che passa...

    E detto anche fra noi (speriamo non mi bannano ) mi sono un po' rotto li coglioni di sta cazzo d'Europa, o torno negli Stati Uniti dove stavo vivendo benissimo con tanto di visa permamente, o giá tengo il visa per l'Australia (questo provvisorio, ma con il mio CV sicuro riesco a prendere uno sponsor nel tempo come in USA) pronto per essere utilizzato.
    L'unica motivazione per la quale stavo rimanendo qui é che bene o male avevamo un equilibrio, perché vuoi o no, quando cambi paese, devi sempre iniziare da 0, anche se giá hai vissuto lí
    Quindi la sua indecisione sta mettendo un po' in crisi anche me...

  4. #23
    Sempre più FdT DolceChéri
    Donna 34 anni da Bari
    Iscrizione: 25/10/2008
    Messaggi: 2,752
    Piaciuto: 202 volte

    Predefinito

    Roberto non perdere altro tempo con questa ragazza. Avra' anche dei problemi ma trattarti cosi' come un giocattolo senza darti neanche una carezza e' troppo.
    Che Lavoro fa?

  5. #24
    Matricola FdT
    Uomo 29 anni da Estero
    Iscrizione: 12/6/2015
    Messaggi: 41
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    Ciao DolceChéri

    Fa l'avvocato, é dipendente di una impresa...E non avendo esperienza non sa lavorare bene, io le ho sempre detto di non preoccuparsi perché l'esperienza si fa poco a poco, non dal giorno alla notte. Continua lamentandosi diciendo che io sono un professionale, che appena mando un CV mi assumono subito, e le ho cercato di spiegare che dopo 9 anni di esperienza sul campo, é normale che succeda questo e che ci arriverá anche lei con un poco di impegno. Cerco di darle animo, coraggio e non sembra funzionare.


    Approfondisco un poco il mio punto di vista in tutto questo. Il punto non é tanto focalizzare quello che si ha o quello che non si ha. La posizione sociale/economica, lavorativa, che io sono meglio o no di lei.


    Il punto é che il tempo delle cazzate e dei giochi é finito, se una persona dice che vuole una famiglia, non si crea con la bacchetta magica, ma con duro lavoro, sforzo, stress, sacrificio e dolore (a volte)


    E io non sono un tipo che vive cosí! La ragazza é una persona disorientata peró non solo nel lavoro, ma nella vita. Vive di stress anche per le cose futili.


    Guarda giusto per farti un esempio conosco un amico che ora ha 42 anni. Questo ragazzone non riesce a tenere il suo fondoschiena fermo in un posto. Se ne va dall'Italia e va a vivere in Portogallo per un po' di anni, si lamenta di tutto, si lamenta del posto, si lamenta del cibo, si lamenta per ogni cosa...Dopo si trasferisce a Madrid, e continua a lamentarsi per il lavoro, il caos, il traffico, il problema di dover trovare una casa...si fa un paio di mesi e torna in Italia e continua a lamentarsi, che non c'è lavoro, che é dura, che la vita fa schifo etc...Ora vuole andarsene di nuovo
    Pensa a questo e vivilo X anni...A un certo punto dici: Basta cosí, il posto perfetto non esiste, scegli un posto dove stare e comincia a costruire qualcosa.


    Conclusione: ora sta in Italia e vuole tornare in Spagna e segue lamentandosi ovviamente. Un uomo di 42 anni che giá dovrebbe avere le idee chiare su chi vuole essere vive in questa maniera.


    Piú o meno cosí é anche lei! Solo che lui a differenza di lei, si muove, rischia, perde tempo? Perde soldi? Perde opportunitá?? Probabilmente si, peró per quanto non condivido il suo modo di fare per lo meno si muove, cerca soluzioni, cerca la stabilitá.


    Ecco! Lei solo si lamenta e non fa niente per risolvere! Tutti i giorni si lamenta di tutto, di dover salire sul metro, del lavoro che ha, del fatto che non ha tempo, del fatto che deve andare al supermercato a comprare da mangiare...Tutto nella sua vita é un lamento continuo e costante nonostante le cose le vadano bene.
    Io non sono fatto per vivere cosí, quando ho un problema penso a come posso risolverlo, non sto seduto sul divano a lamentarmi e a non fare niente.


    Ti faccio un altro esempio: non hai lavoro e rimani a casa lamentandoti che non hai lavoro...e passi cosí i tuoi giorni, e non fai nulla per cercarlo, non mandi un CV...
    Questo sta facendo lei, né piú né meno!


    Ultimo aggiornamento: é stata dal medico e appena l'ha vista l'ha mandata per direttissima dallo psichiatra per fare terapia!!!
    Direi che é chiaro che il problema qui non sono io visto cosa é successo! La persona é incapace di prendere decisioni, anche per comprare una saponetta chiama la madre per chiederle che tipo di saponetta deve comprare, passa tutto il giorno lamentandosi e di tutto il tempo che spreca (come dicono qui) cagandose en todo, sicuramente avrebbe giá sistemato le cose o avrebbe una idea di come fare. Che poi a mio avviso si lamenta per cose futili: andare a fare la spesa...A tutti non piace andare al supermercato, fare la coda...peró tutti lo facciamo. Si lamenta per fare una lavatrice, si lamenta per tutto, tutte cose che gli esseri umani normali fanno!
    Non so, o si sposa un milionario che tiene maggiordomo, cuoco personale e lei tutto il giorno sdraiata in giardino con la piscina. Non capisco questo modo di fare.


    E riguardo al mio sentimento: le stesse cose che le dico io, gliele dicono tutti, di cambiare atteggiamento, che l'innervosirsi per cose cosí non porta a niente, che é meglio investire il tempo in altro modo e pensare a come migliorare la qualitá della vita, e non solo lamentandosi tutto il giorno e non facendo niente. Non ascolta me, non ascolta le sorelle, non migliora. E credo che nemmeno la terapia funzionerá, perché alla fine della favola, dobbiamo cambiare noi con il lavoro day by day sopra noi stessi, lo psicologo/psichiatra solo ci da gli strumenti, ma poi siamo noi a dover cambiare.
    E ovviamente il mio sentimento si abbassa cosí, me lo ammazza, muore tutto, l'illusione si trasforma in dolore, le aspettative in delusioni...

  6. #25
    Sempre più FdT DolceChéri
    Donna 34 anni da Bari
    Iscrizione: 25/10/2008
    Messaggi: 2,752
    Piaciuto: 202 volte

    Predefinito

    Roberto e' chiaro che le sensazioni negative stanno prendendo il sopravvento.
    Per quello che scrivi sembri un ragazzo meraviglioso che nonostante le avversita' che la vita ci fa incontrare sei sempre pronto a non trascurare chi ami.
    Continuo a pensare che questa ragazza non sia la persona giusta per te; il problema non e' il suo problema ma il fatto che a livello caratteriale e comportamentale e' cosi', a questo si aggiunge il suo problema ..
    Toglimi alcune curiosita' : come vi siete conosciuti e cosa ti ha colpito di lei? Ha avuto storie in passato e perche' sono finite? Quanti anni ha e da quanto tempo state insieme?

  7. #26
    Matricola FdT
    Uomo 29 anni da Estero
    Iscrizione: 12/6/2015
    Messaggi: 41
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da DolceChéri Visualizza il messaggio
    Roberto e' chiaro che le sensazioni negative stanno prendendo il sopravvento.
    Per quello che scrivi sembri un ragazzo meraviglioso che nonostante le avversita' che la vita ci fa incontrare sei sempre pronto a non trascurare chi ami.
    Continuo a pensare che questa ragazza non sia la persona giusta per te; il problema non e' il suo problema ma il fatto che a livello caratteriale e comportamentale e' cosi', a questo si aggiunge il suo problema ..
    Toglimi alcune curiosita' : come vi siete conosciuti e cosa ti ha colpito di lei? Ha avuto storie in passato e perche' sono finite? Quanti anni ha e da quanto tempo state insieme?

    Buondí, scusami se ti rispondo solo adesso, con le vacanze di questo ultimo periodo ho sconnesso un poco il cervello, il portatile e tutto. Io sono sempre piú convinto che a parte problemi comportamentali la ragazza ha bisogno seriamente di una terapia con un professionista, ma purtroppo tutte le terapie sono inutili se la persona non si decide a migliorare. E la persona pare che non vuole migliorare.
    La ragazza l'ho conosciuta a lavoro in una vecchia impresa dove lavoravo, é stato quasi magico, io sono sceso in strada per un caffé e l'ho vista passare, e le sono corso dietro. Non so nemmeno io come sia successo, se Dio ha voluto questo! Peró ricordo molto bene, e ricordo anche il primo appuntamento che abbiamo avuto, siamo stati al parco nella notte di S. Lorenzo e io ho preparato gli arancini e glieli ho fatti provare, e la tipa é uscita di testa di quanto erano buoni! Siamo rimasti lí fino alle 7 del mattino, é stato da film di Hollywood. Ed é lí che abbiamo deciso di stare insieme.
    Era molto positiva prima, forse molto piú di me. O magari era una maschera che sotto nascondeva qualcosa di peggiore. Peró mi ha fatto sentire tanto sereno, mi ha dato pace e vorrei tanto che tornasse quella ragazza che ho conosciuto quella sera. Inoltre questa sua positivitá ha seguito per diversi mesi, io non potevo credere di aver incontrato qualcuno cosí. Ero molto felice davvero.

    Ha avuto due ragazzi prima di me e giusto per risponderti alla tua domanda DolceChéri in questi giorni sua zia le ha fatto notare questo: ( ti cito testuali parole )

    "Hai lasciato il primo per incomprensioni varie, mancanza di comunicazione e ora il ragazzo é felicemente sposato e con figli. Poi é stata con un altro ragazzo ed é successo lo stesso, dovevano sposarsi e infine non é piú successo, hanno chiuso e ora il ragazzo anche lui é felicemente sposato con 2 bambini e un 3 in arrivo..."

    In conclusione le ha detto: che stai facendo? La persona perfetta non esiste. Se la persona (io) é una buona persona, perché deve lasciare che passi lo stesso dei due anteriori??

    Piú o meno questo é quello su cui la sta facendo riflettere la zia...non sono sicuro che le entri in testa, non ascolta mai nessuno, né la madre, né la sorella e tantomeno la zia, e neanche me quando le do un consiglio...

    Siamo insieme da quasi 1 anno e mezzo e ancora siamo cosí, che non si sa niente. Sta rompendo il nostro legame giorno dopo giorno con il suo comportamento freddo, intransigente, ancora oggi quando ci sentiamo al telefono, sempre si lamenta per tutto, io cerco di darle positivitá ma non funziona, o meglio funziona per un po', al giorno seguente é uguale o peggio di prima.
    A volte mi "stupisce" dicendomi che andiamo a sistemare le cose, di avere fiducia e di stare tranquillo, e il giorno seguente torna ad essere la stessa di sempre. Non capisco veramente, mi sto "ammalando" con questa situazione. Perché le persone devono complicare sempre tutto? Anche quello che non lo é...giá viviamo in un mondo difficile...
    Ho 29 anni comunque, lei anche...
    Penso di avere risposto a tutto...

  8. #27
    Sempre più FdT DolceChéri
    Donna 34 anni da Bari
    Iscrizione: 25/10/2008
    Messaggi: 2,752
    Piaciuto: 202 volte

    Predefinito

    Io penso che sia presto parlare di matrimonio dopo solo un anno e mezzo con gli aspetti negativi che stanno venendo fuori. Forse e' un bene che il matrimonio sia saltato...

  9. #28
    Matricola FdT
    Uomo 29 anni da Estero
    Iscrizione: 12/6/2015
    Messaggi: 41
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    VARI AGGIORNAMENTI SULLA SITUAZIONE:

    1) Abbiamo passato un paio di mesi nuovamente insieme e super bene, tutto corretto, tutti e due felici, anche lei apparentemente. Abbiamo passato ultimamente due settimane di vacanze al mare, é stato tutto magico. Stavamo nuovamente tentando di far funzionare le cose e sembrava proprio cosí! All'improvviso la ragazza si é svegliata un giorno e mi ha detto di non voler piú continuare la relazione nel bel mezzo del "benessere" senza una motivazione valida, senza spiegazioni, semplicemente dicendomi che non si sente bene. Tra l'altro aveva preso un lavoro in una impresa e l'hanno licenziata dopo due settimane. Sembra incapace di separare le cose, avere problemi nella vita professionale non é motivo per lasciare il tuo compagno. Anzi forse al contrario é motivo per chiedere supporto al compagno o alla compagna.

    2) Mi ha messo definitivamente tutta la famiglia contro. Mi odiano tutti senza che abbia fatto niente per "guadagnarmi" questo diritto, anzi sono sempre stato molto educato con tutti, gentile con i suoi genitori e con le sorelle, anche con i mariti delle due sorelle...Uno dei due é un cafone, maleducato senza il minimo rispetto, si lamentano tutti di lui, peró lui sta lí bene o male "accettato" mentre io sono il terrorista di turno.

    3) Mi fa sentire sempre come un inferiore, in passato io ero una persona molto egocentrica, uscivo di casa e avevo questa linea di pensiero:
    "Io sono il migliore di tutti, io valgo tanto...io sono superiore per le mie conoscenze, esperienze di vita"
    Con il tempo ho modificato un po' questa linea di pensiero peró adesso mi sento un perdente, perché lei mi ha sempre fatto sentire cosí, a prescindere da quello che faccio, che offro o che compio, lei non si conforma mai, sempre c'è qualcosa su cui debba lamentarsi. Tutto ció che faccio non é abbastanza, sempre critica il mio operato per quanto mi sforzo. Non vede tutto il positivo che le trasmetto, solo mi evidenzia quando sbaglio e ovviamente quando sbaglia lei non vuole sentirsi dire niente. Se le "rimprovero" qualcosa io sono la brutta persona, l'insensibile, il maltrattatore, il mostro! Cosí mi dipinge...agli occhi suoi e degli altri (ora capisco perché la famiglia mi odia senza motivo)

    4) (Il piú importante)
    Sono stato dallo psicologo pensando di essere io il problema, ma con mia sorpresa mi ha detto che il mio comportamento é stato esemplare nella gestione di questa situazione e mi ha pregato di portare la ragazza in terapia. La ragazza é affetta da disturbo NAS, un disturbo della personalitá con manifestazioni di pensiero e di comportamento disadattivi che si manifestano in modo pervasivo, non limitato a uno o pochi contesti, inflessibile e apparentemente permanente. Mi ha spiegato tuttto quanto e mi ha detto che io non posso aiutarla e stare vicino a lei é debilitante per me e per lei stessa.
    Risultato: le ho suggerito alla ragazza di andare in terapia e di prendersi cura di lei per stare bene con sé stessa e con gli altri. La risposta é stata ricca di insulti, ricca di arroganza con tanto di minaccia di denuncia alla polizia...
    E queste fasi sono alternate da momenti di "pentimento" in cui mi chiama e mi chiede perdono in cui nella stessa chiamata c'è il momento del pentimento e il momento aggressivo. Insomma la persona tiene un disturbo psicologico.

    CONCLUSIONE: non so davvero come aiutarla perché lei non vuole andarci, si é resa conto anche sua mamma che ha bisogno di un aiuto professionale ma lei resta inflessibile. Anzi pensa che il problema siano gli altri, quando invece é lei stessa!
    Non é una cattiva persona, vorrei aiutarla ma non so come...non stiamo insieme, peró nemmeno stiamo separati, é una situazione in cui l'unica soluzione che vedo per marcare un po' di distanza, é andarmene da Madrid e trasferirmi a Valencia.

    Che ne pensate ragazzi/e?

  10. #29
    resetta urlo in silenzio
    Donna 63 anni
    Iscrizione: 11/7/2016
    Messaggi: 563
    Piaciuto: 647 volte

    Predefinito

    deve assolutamente farsi aiutare.SE sai chi è il suo medico parla con lui, spiegagli le cose, lui può convincerla ad andare in terapia.è logico che si sia arrabbiata lei non si rende conto di avere bisogno.Dovrebbe essere la famiglia a farsi carico della questione ma da come ho capito hanno bisogno di terapia tutti quanti.Sarà dura sai
    le persone sensibili abitano la terra in modo delicato

  11. #30
    Sempre più FdT DolceChéri
    Donna 34 anni da Bari
    Iscrizione: 25/10/2008
    Messaggi: 2,752
    Piaciuto: 202 volte

    Predefinito

    La situazione con alti e bassi resterà così quindi o decidi di andare avanti così oppure dai un taglio netto.

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. la mia fidanzata è stata con uno di colore
    Da ANDREA_000 nel forum Curiosità e consigli sul sesso
    Risposte: 33
    Ultimo messaggio: 18/9/2015, 1:29
  2. io e la mia migliore amica[topic vecchio]
    Da v@ly nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 17/5/2008, 21:09
  3. io la mia amica
    Da paoly nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 28/1/2006, 20:17
  4. Io e la mia ragazza..
    Da Jothun nel forum Problemi sessuali e di coppia
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 8/1/2006, 13:56