ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 11 a 20 su 27
Like Tree11Mi piace

Io "cattolico" e la mia fidanzata cristiana evangelica

  1. #11
    Sempre più FdT DolceChéri
    Donna 34 anni da Bari
    Iscrizione: 25/10/2008
    Messaggi: 2,737
    Piaciuto: 196 volte

    Predefinito

    Non avevate prenotato il matrimonio per Aprile2019? Lo avete rinviato?


  2. # ADS
     

  3. #12
    Matricola FdT
    Uomo 29 anni da Estero
    Iscrizione: 12/6/2015
    Messaggi: 38
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    Buongiorno a tutti ragazzi,

    Intanto vi ringrazio veramente a tutti quanti per il vostro tempo e per avermi dato consigli. Ho degli aggiornamenti ma prima rispondo a ognuno di voi

    @dolceCherí: alla fine ha lasciato passare la data fissata e non si é presentata all'appuntamento nel tribunale per rilasciare i documenti

    @Temperance: Alla fine la situazione é andata esattamente cosí come mi hai consigliato, e ora qui in basso spiegheró il perché!

    Signori miei la ragazza sabato mattina ha chiamato la madre e la sorella per farsi aiutare e ha levato le tende, tornando a vivere con la sorella, in una zona di Madrid super lontana dal suo posto di lavoro e peggiorando ancora di piú la sua situazione e il suo stress. Per quello che ho capito é una persona che non sopporta lo stress. La motivazione che mi ha dato di fronte alla madre e alla sorella, alla domanda "che stai facendo?" é stata: NON LO SO! NON SO GESTIRE IL FATTO DI TENERE UN LAVORO COSI IMPEGNATIVO E LA VITA FAMILIARE.

    Quindi quando avrá dei figli cosa fará ? Si butta dalla finestra ? Assurdo! Tutti lavoriamo, tutti ci sacrifichiamo, tutti abbiamo una famiglia, e tutti dobbiamo lottare con il quotidiano.
    Inoltre stava in casa senza pagare niente con il suo stipendio pulito, io mi incarico di tutto dato che guadagno molto di piú di lei, io mi occupo di gestire luce, acqua, spesa! Ho una macchina quindi mi incarico anche dei costi e di tutto quello che ne consegue, ho un lavoro da manager in una multinazionale, e collaboro anche con IBM Spain. Mi dovrei suicidare allora per il forte stress e la forte pressione mentale di gestire tutte queste cose, no?

    Ho cercato di parlarle e le ho spiegato che non si abbandona la propria casa e il proprio uomo per peggiorare il tutto perché alla fine la aiutavo in tutto, preparo la cena, so cucinare! Lei aveva il tempo per piastrarsi i capelli, mettersi lo smalto e curare le sue apparenze. Lei stessa ha detto che con me non le manca niente, che sta bene e che ha tutto! Pensate che aveva appena fatto un viaggio di lavoro e al suo ritorno le ho fatto trovare un cellulare nuovo e le cuffie senza fili di Samsung giusto perché il suo cellulare sta quasi per morire, un mazzo di 12 rose e dei cioccolattini...questa era la sorpresa che le avevo fatto, risultato: neanche l'ha aperto, mi ha lasciato tutto sulla mensola esattamente come l'avevo messo io.



    La sorella maggiore é rimasta di pietra vedendo questa situazione e la madre si é messa a piangere nascondendosi per non farsi vedere da me. Io creo che qui il problema non sia nemmeno la famiglia, ma la ragazza stessa. Mi ha inoltre detto che vuole stare da sola perché si sente una ignorante, dice sempre che io sono un professionale mentre lei no! Le ho continuato a spiegare che le conoscenze non si acquisiscono in un giorno, ma serve tempo, se io ora sono dove sono é perché sono 9 anni di informatica, 9 anni di sacrificio! E ora ho le competenze tecniche...Mi pare normale!
    Bene alla fine della favola, non so se torna, sicuramente quando passa un tempo e si rende conto della grossa cazzata che ha fatto, magari mi chiederá di tornare, peró il problema ora é la fiducia, io non posso fidarmi di una persona che abbandona la sua casa e una futura famiglia, lascianomi solo con i bambini, se l'ha fatto ora due volte, non ho garanzie che non lo faccia con una famiglia e vorrei risparmiare ai miei futuri figli il dolore dell'abbandono di una madre.
    La madre inoltre mi ha sorpreso, lei che doveva essere contraria a tutto ció ha detto alla figlia di fronte a tutti, me compreso: "Io se fossi Roberto, non mi fiderei piú di te neanche se fossi la donna migliore di questo mondo, se fossi in lui non vorrei vederti neanche piú in fotografia"
    Non so se l'ha detto per la scena, peró vedo che ha preso un po' "le mie difese" e da come parlava e dalla sua espressione in faccia, mi sembrava autentica. Quindi conclusione, anche la madre é rimasta di pietra di fronte a tutto ció.

    Non saprei, secondo voi provo ad aspettare un tempo (non troppo lungo) e vedo come si mette? O magari come dicono tutti gli altri é meglio troncare il tutto per sempre e fine? Faccio una premessa: a prescindere da tutto questa persona é stata l'unica che ha delle qualitá che io apprezzo molto, e purtroppo ancora la amo, nonostante il livello di fiducia si sia abbassato tantissimo, io credo che veramente non sappia quello che sta facendo e vorrei aiutarla, le ho anche detto che la accompagno da uno psicologo, magari parlarne con qualcuno specializzato puó essere d'aiuto. Mi dice spesso che ha pensieri suicidi, che non riesce a gestire la pressione del lavoro, della vita, delle faccende quotidiane, che non ha tempo per niente! Le ho spiegato che i lavoratori NON HANNO TEMPO MAI. La vita da lavoratore é questa, solo il mantenuto che sta a casa dei genitori ha tutto il tempo del mondo! Le ho spiegato che é perfettamente normale tutto ció, possiamo solo renderlo piú facile.

    Altra prova che non sa gestire il tutto l'ho avuta in casa, durante la settimana non fa niente in ufficio e il fine settimana si mette a lavorare a casa, quando dovrebbe sconnettere il cervello e riposare un po' la mente, si mette al telefono tutto il sabato parlando con tutti, con il portatile acceso e con i libri...e le ho spiegato che non si fa cosí, resta a parlare con la sua manager fino all'1 di notte...le ho spiegato che il compito della manager é stressarsi, é lei la manager, é lei che guadagna 6000€ mese e non gli impiegati normali. Per quello che vedo non sa proprio gestire niente di tutto questo, e quando le dico di dedicarmi un po' di tempo il fine settimana, non dico che si arrabbia peró si stressa, come se fosse un secondo lavoro!
    Bene conclusione sono di nuovo da solo in una casa che ho cambiato per lei, per farla stare piú vicina all'ufficio e ora se ne é andata, peggiorando notevolmente il tutto! Se prima non aveva tempo e aveva una persona che la aiutava, vediamo se ora ha tempo con 1 ora e mezza di metro andata e 1 ora e mezza per tornare, poi deve studiare, poi deve cucinarsi, poi deve lavarsi i capelli (li tiene lunghi)...se prima con me che la aiutavo era complicato, vedremo ora se si butta dal primo ponte! Non so ragazzi, tutto questo mi sembra totalmente assurdo, nessuno abbandona la propria casa, il proprio uomo con queste motivazioni, soprattutto non qualcuno che tiene tutto, che non paga niente, che sta bene.
    Perché la sorella sposata ora non la vorrá in casa per sempre, si dovrá pagare un appartamento suo, mentre con me non spendeva un euro. E lei l'ha giá fatto in passato, sa benissimo quanto é dura. Mi continua a ripetere: "Roby sicuramente hai ragione, sono stata un'idiota!"
    E alla mia richiesta di : "Torna nella tua casa, mettiamo una pietra sopra tutto e ti aiuto a gestire il tutto"
    La risposta é il silenzio!

    Proprio una situazione che non ha nessuna logica...e io penso che anche voi solo leggendo questo vi si accappona la pelle sicuramente
    Che ne pensate?

    Grazie a tutti
    Ultima modifica di robyone901; 1/4/2019 alle 12:57

  4. #13
    cheshire cat Artemisia
    Uomo 69 anni
    Iscrizione: 11/7/2006
    Messaggi: 34,743
    Piaciuto: 5407 volte

    Predefinito

    Il punto è che non puoi comprare le persone. Parli di quello che puoi darle, sicurezza economica, vita sicura, un uomo che c'è per lei, ma sembra che tu stia vedendo le tue qualità. Pensi che una persona possa essere felice con queste cose? la felicità o lo stare bene, viene da se stessi, essere indipendenti, aiutare il proprio compagno, sentirsi utili e realizzati, lei non ha nessuna di queste cose.
    Il fatto che tu provveda a tutto, non è una soluzione se lei sente di non avere nulla, di non sentirsi nulla.
    Lei è andata via perché non sta bene, perché sente che non riesci a comprenderla davvero e questo discorso è la prova.
    Le persone sono più complicate di quello che si pensa e una persona insicura, e che si sente non all'altezza è normale che voglia provare a cavarsela da sola per mettersi in gioco.
    The smallest feline is
    a masterpiece.
    Leonardo da Vinci



  5. #14
    Matricola FdT
    Uomo 29 anni da Estero
    Iscrizione: 12/6/2015
    Messaggi: 38
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    Non credo che l'obiettivo era comprarla con qualcosa di materiale...la morale della favola é che qui la religione credo non centri pressoché niente

    Questa ragazza sembra confusa, ma proprio tanto, se ne va pure di casa, dall'altra parte della cittá, lontana dal proprio uomo e dal lavoro. Io direi che é un evidente sinonimo di disagio che nessun pensiero materiale puó cosí velocemente alleviare

    Come puó anche essere tutta una sceneggiata di una grande attrice melodrammatica ma potrebbe anche essere una ragazza che é insoddisfatta a 360 gradi, dal lavoro alla vita privata, grandi decisioni che determinano conseguenze importanti, una famiglia da infilare in una libera professione senza tutele e senza futuro, persino i genitori, che la spingono nel loro ideale di vita realizzata. E quindi non vede altra via d'uscita che giocare con pensieri suicidi

  6. #15
    cheshire cat Artemisia
    Uomo 69 anni
    Iscrizione: 11/7/2006
    Messaggi: 34,743
    Piaciuto: 5407 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da robyone901 Visualizza il messaggio
    Non credo che l'obiettivo era comprarla con qualcosa di materiale...la morale della favola é che qui la religione credo non centri pressoché niente

    Questa ragazza sembra confusa, ma proprio tanto, se ne va pure di casa, dall'altra parte della cittá, lontana dal proprio uomo e dal lavoro. Io direi che é un evidente sinonimo di disagio che nessun pensiero materiale puó cosí velocemente alleviare

    Come puó anche essere tutta una sceneggiata di una grande attrice melodrammatica ma potrebbe anche essere una ragazza che é insoddisfatta a 360 gradi, dal lavoro alla vita privata, grandi decisioni che determinano conseguenze importanti, una famiglia da infilare in una libera professione senza tutele e senza futuro, persino i genitori, che la spingono nel loro ideale di vita realizzata. E quindi non vede altra via d'uscita che giocare con pensieri suicidi
    Ovvio che la religione non c'entri, ma se una persona è infelice è anche giusto che vada via da tutto e cominci a riflettere su cosa vuole fare della sua vita e se è quello che vuole stare con te.
    The smallest feline is
    a masterpiece.
    Leonardo da Vinci



  7. #16
    Matricola FdT
    Uomo 29 anni da Estero
    Iscrizione: 12/6/2015
    Messaggi: 38
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    Sono d'accordo con tutti voi, quindi una persona che é moralmente corretta come dovrebbe essere una "donna di Dio" (come lei si definisce) dovrebbe dire:
    "Ok Roby, a me piacerebbe tanto avere famiglia peró non sono capace di gestire tutto questo e quindi ho bisogno per il momento di stare da sola"

    Perfetto! Tutti felici e contenti! Peró questo farlo PRIMA!!! MOLTO PRIMA!!!

    Non che vai a convivere con qualcuno, inizi a fare i documenti per il matrimonio (1 volta) poi non ti presenti all'appuntamento, inizi a provare ad avere un bebé e poi te ne vai da casa e vai per conto tuo, poi ritorni, convivi per altri 2/3 mesi, documenti per il matrimonio non se ne parla (nonostante mi dica sempre tutti i giorni che vuole sposarsi) e poi se ne va di nuovo a vivere da sola. E poi la famiglia sua, e poi dice che io sono un professionale e lei no...Mi sembra di parlare con un bambino di 3 anni, nessuno nasce imparato, l'esperienza professionale si acquisisce poco a poco.

    Per poi richiamare e dire: "Hai ragione su tutto Roberto, vediamo se in un tempo possiamo tornare uniti

    Stiamo giocando a briscola che dobbiamo tornare uniti?? Non si fa questo! Quindi pressioni o no bisogna essere corretti sempre! Soprattutto una persona che si definisce cosí spirituale! A parte avere 30 anni e non essere piú dei bambini da scuola infantile e a parte la cazzata: per il lavoro lascio la mia casa, il mio uomo perché sono una ignorante...
    Domani mattina la possono licenziare e si ritrova senza uomo, senza lavoro e senza soldi, non la vedo una mossa cosí intelligente. Tutti portiamo avanti una vita professionale e una vita familiare. Non vedo niente di extraterrestre in questo. Io anche lavoro e molto piú di lei, e ho a carico piú i 60 persone...lo stress é altissimo, ma non per questo mando a farsi benedire, amici, parenti e fidanzata!

    Per il tema delle cose materiali, lei si é sempre lamentata che io non le ho regalato mai nemmeno una rosa...e pensava che fossi taccagno, semplicemente non avevo la possibilitá perché stavo passando un periodo NO. E questo lei lo sapeva benissimo poteva tranquillamente vedere il saldo del mio conto. Quindi ho voluto porre diciamo un rimedio e "farmi perdonare"

    Sempre, non escludo la sceneggiata da premio Oscar. Perché per quanto una persona possa essere confusa etc...io credo che ci sono alcuni comportamenti che dopo una certá etá non sono piú socialmente accettabili, o come ho letto sopra in qualche risposta, alcuni comportamenti dove si usa il fattore spirituale come scudo per poter giustificare azioni/attitudini ingiustificabili.
    Per dare un ultimo aggiornamento ieri sera io ero a lavoro, mi ha chiamato LEI dicendomi che le manco, e che mi ama, e subito dopo mi ha parlato super male...con una voce piena di rabbia e di risentimento, sempre lamentandosi di quanto é incompetente, che le sue colleghe sanno lavorare, lei no! E alla fine la discussione si é chiusa con un CIAO e si é messa a piangere prima di lasciarci al telefono.

    Ditemi voi se un comportamento cosí é normale per una persona che giá ha superato di molto la maggiore etá! O magari pensandoci bene é "una bambina, che abita il corpo di una donna" e io mi sono sbagliato, pensavo di aver visto una donna all'inizio, o per lo meno mi aveva fatto vedere questo lato. Forse lo nascondeva bene.
    E credo che pensandoci ora a mente fredda sia proprio cosí. Mi ripete le cose mille volte quando io alla prima capisco, mi dice di essere grato per ció che abbiamo ma forse dicendolo a me, lo dice piú a sé stessa. Qualsiasi cosa faccio non é mai sufficiente. Se la faccio a modo mio "mi riprende", se la faccio come dice lei, nel tempo "mi riprende" lo stesso...

    C'è stato un periodo che dovevo lavorare molto per un paio di settimane e dormivo 4 ore a notte. Si lamentava perché io non mi svegliavo prima di lei e non le preparavo il caffé e lei faceva tardi a lavoro. Una persona adulta magari se sa di essere accompagnata in ufficio e vede il suo compagno che non si sveglia dice: Ok Roby giá é tardi, oggi prendo la metro.
    Questo come punto primo, e come punto secondo se sai che il tuo compagno da due settimane sta dormendo 4 ore a notte, lo comprendi e non "lo rimproveri" se non si sveglia prima di te. E il fatto che io le ho ripetuto: "sto dormendo 4 ore a notte, il mio fisico non ce la fa, perdonami!" pare che quasi mi dava la colpa per non "muovere il sederino" dicendomi: "io voglio un uomo che sia sveglio, che tenga energia...che sia energico"

    Pero testaccia di cazzo, non vedi che sto dormendo 4 ore a notte? é cosí difficile da capire che per due settimane saró come uno zombie ?? Niente non ci arrivava a capirlo, ogni giorno la stessa storia, e dopo che é finito questo periodo, me lo rinfacciava a distanza di tempo, tutt'oggi me lo rinfaccia...mi sembra esattamente una bambina che occupa il corpo di una donna e non c'entra niente lavoro, religione, famiglia etc...é proprio la sua testa che non é cresciuta

    Sempre non escludo il fatto di una manipolatrice professionista di queste con il brevetto, mai lo vado ad escludere questo fatto! Mai si sa!!!

  8. #17
    Nepotista razzista MagicCarpet
    Uomo 49 anni
    Iscrizione: 24/2/2014
    Messaggi: 1,533
    Piaciuto: 721 volte

    Predefinito

    Prendendo in prestito parole scritte da chi è ben più famoso di me...

    Se vuole andare, lasciala andare...Se torna, sarà tua per sempre; se non torna, significa che tua non lo è mai stata...
    E poi, e poi....Gente viene qui e ti dice di sapere già ogni legge delle cose.....

  9. #18
    Sempre più FdT DolceChéri
    Donna 34 anni da Bari
    Iscrizione: 25/10/2008
    Messaggi: 2,737
    Piaciuto: 196 volte

    Predefinito

    Roberto hai fatto tanto per lei, quante ragazze vorrebbero essere al suo posto.
    E' andata via? Falle andare...

  10. #19
    Matricola FdT
    Uomo 29 anni da Estero
    Iscrizione: 12/6/2015
    Messaggi: 38
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    Io penso semplicemente che lei é solo "innamorata dell'idea" di avere una famiglia, peró non si rende conto che questo comporta sforzo. Tutto nella vita esige sforzo, pazienza, impegno!
    Non si incassa senza esserselo guadagnato! E credo che il problema sia proprio questo.

    Un po' il problema generale che al giorno d'oggi coinvolge una buona fetta di persone. Finché c'è qualcosa di positivo, un beneficio o una qualche situazione dove si puó trarre un benestare, allora tutto ok! Dal momento in cui sorge un problema, giá lí le persone si allontanano, nessuno sta vicino quando la situazione si complica. Facile stare con qualcuno quando tutto va bene, ma soprattutto bisogna stare vicino agli altri quando le cose vanno male se veramente esiste amore e sentimento.

    Lei mi dice sempre: "Roberto, sistemati un po' la vita, sistema quello che hai pendente e poi vediamo..."
    Una frase un po' egoista secondo me...A parte che sto bene, sto in una casa decente, con un lavoro decente, una macchina decente e piú o meno le cose vanno abbastanza bene con il "day by day".
    E se anche fosse, perché una volta che io sto bene devo condividere con una persona che mi ha lasciato solo nel momento peggiore? Perché una persona deve arrivare "fresca come una rosa" e godere di tutti i benefici senza "sudare" ?

    Credo che lei dicendo questo a me, lo dice piú a sé stessa. Le ho chiesto di venire in terapia con me, magari un mediatore puó aiutarla e non vuole, riconosce di avere un problema peró non vuole...Sinceramente mi sento un po' con le spalle al muro...

    Che si fa quando una persona riconosce che non sta facendo niente per migliorare, e non vuole fare nulla per migliorare, ma allo stesso tempo reclama, amore, attenzioni, progetti futuri?
    Che si fa quando una persona riconosce che non sta attuando correttamente e non ha la disposizione a voler "lavorare" un poco su sé stessa? Magari pensando che con il tempo e "gratis" le cose si sistemino da sole...
    A mio parere non funziona cosí.

    In questi giorni stavo pensando di vendere le fedi nuziali che avevamo comprato insieme, perché vederle sulla mensola lí, mi fa stare male, inoltre non posso neanche piú restituirle perché é scaduto il tempo di recesso...Peró se poi torna? Mi "fa brutto quasi" fare questo gesto. Mi sembra di aver fallito, una sensazione spiacevole di tristezza...
    (Esempio stupido) é come avere nelle mani 100€ e invece di approfittare e comprare qualcosa di utile, si tirano dalla finestra
    Ho la stessa sensazione che al meglio, potevamo avere una buonissima relazione, un futuro, dei progetti e lei l'ha tirata dalla finestra per problemi futili e facilmente risolvibili

  11. #20
    Temperance
    Donna
    Iscrizione: 15/1/2006
    Messaggi: 28,759
    Piaciuto: 9480 volte

    Predefinito

    Io concordo con Artemisia: il tutto che le dai, che ostenti di darle, invece di farla sentire al sicuro e appagata, la fa sentire inutile. E non è bello. Lei vuole davvero che tu faccia tutto e lei, praticamente, nulla? Io non credo, almeno io questo penso leggendo ciò che dici. Sente di non saper gestire le cose, la pressione, perché di fatto non ha modo di scoprire se saprebbe farlo o no, visto che le dai già tutto tu, gestiti tutto tu ecc ecc. Questa cosa può far piacere, e fa piacere, da un lato, ma dall'altro ti fa rendere conto di esser diventata - o di star diventando - totalmente dipendente da un'altra persona. E questo spaventa, come è giusto. Perché uno deve imparare a sapersela cavare, nella vita. Sapere che, semmai qualcosa non andasse, si saprebbe vivere da soli comunque. E, permettimi, col tuo modo di fare questo lei non può saperlo. E la spaventa. Come la spaventa la pressione in generale e le future responsabilità. Non tutti, nei fatti, siam pronti a quello che professiamo di volere a parole, e si può fingere fino a una certa.

    Tirando le somme: è voluta andar via? Lasciala andare. Dalle modo di affrontare questo periodo. Di capire cosa vuole davvero e cosa è pronta o non pronta ad affrontare. E tu va avanti con la tua vita. Semmai dovesse tornare, vedrai in quel momento cosa è meglio fare. Ma di certo, la cosa migliore è fare un passo indietro, e pure qualcuno in più, e dar modo anche a lei di prender parte alla gestione della vostra vita insieme, che è appunto vostra, non tua.
    La foto della scuola non mi assomiglia più
    Ma i miei difetti sono tutti intatti

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. la mia fidanzata è stata con uno di colore
    Da ANDREA_000 nel forum Curiosità e consigli sul sesso
    Risposte: 33
    Ultimo messaggio: 18/9/2015, 1:29
  2. io e la mia migliore amica[topic vecchio]
    Da v@ly nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 17/5/2008, 21:09
  3. io la mia amica
    Da paoly nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 28/1/2006, 20:17
  4. Io e la mia ragazza..
    Da Jothun nel forum Problemi sessuali e di coppia
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 8/1/2006, 13:56