ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 10

Notizie strane

  1. #1
    Assuefatto da FdT
    Uomo
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 664
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Notizie strane

    Notizie strane :

    Marijuana in pasto alle mucche russe per il freddo inverno

    MOSCA (Reuters) - Il lungo inverno passerà senza che un gruppo di mucche russe se ne accorga, in quanto verrà nutrito, nei prossimi gelidi mesi, con foglie di marijuana . E' quanto riferito oggi dal quotidiano Novye Izvestia.
    Le autorità antidroga hanno detto di aver adottato l'inusuale mangime dopo essere state costrette a distruggere la coltura di mais e girasoli fra cui erano state piantate le 40 tonnellate di marijuana.
    "Non c'è proprio altro modo. Vedete, se togliamo i semi di marijuana dai campi, i bovini non avranno veramente niente da mangiare", ha riferito al giornale una portavoce del servizio federale per il controllo antidroga della regione di Sverdlovsk, negli Urali.
    "Non ho idea di come possa essere il latte che produrranno", ha aggiunto.
    L'uso di droga in Russia, che ha subito aumenti esponenziali dopo il crollo dell'Unione sovietica, ha provocato l'inizio della caccia da parte della polizia russa ai narcotrafficanti, che spesso trasportano eroina dall'Afghanistan


  2. # ADS
     

  3. #2
    Assuefatto da FdT
    Uomo
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 664
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Austria, città di Fucking si ribella: troppi furti di cartelli

    Benvenuti a Fucking, arrivederci da Fucking. Sono i cartelli che campeggiano all'ingresso e all'uscita della omonima città austriaca che sorge a pochi chilometri da Salisburgo. Il nome della città per ovvie ragioni si presta facilmente a prese in giro soprattutto da parte dei cittadini di lingua inglese. Anzi, proprio a causa del suo inconfidibile nome è una meta ricercatissima e visitatissima da parte di tanti turisti soprattutto britannici che la visitano e immortalano il loro tour fotografando i cartelli. Va bene essere sfottuti ed essere famosi per il nome del proprio paese ma a mandare su tutte le furie il sindaco di Fucking e i suoi cittadini sono ora i furti dei cartelli.
    Infatti soprattutto i turisti britannici come souvenir si portano via i cartelli con il nome della città da esibire come cimelio. Questi continui furti però stanno incominciando a pesare sul bilancio dell'amministrazione comunale che si trova costretta a rimpiazzare i cartelli rubati. "Abbiamo persino pensato di sottoporre a referendum il cambiamento del nome della città ma alla fine abbiamo deciso di mantenere Fucking" ha detto il sindaco.
    "In fondo la città esiste da 800 anni, fondata probabilmente da un signor Fucking o da una famiglia Fucking che si è trasferita in quell'epoca lontana nella zona. Il suffisso "ing" è stato aggiunto in seguito". Gli abitanti hanno vissuto giorni sereni e inconsapevoli fino al 1945 quando soldati britannici e americani hanno svelato loro il vero significato in inglese del nome della loro città. Da allora non hanno più avuto pace.

  4. #3
    Assuefatto da FdT
    Uomo
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 664
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Va in bagno sul jet e tira l’acqua: resta incollata

    Oslo - Da Oslo a New York incollata al wc del bagno di un Boeing 767. Sette ore... Protagonista una donna americana che ha avuto la pessima idea di attivare lo scarico del water mentre era ancora seduta. Sui jet il sistema è collegato a un aspiratore ad alta potenza che ha risucchiato il fondoschiena della signora incollandola al water. “Non c’è stato modo di farla alzare – ha raccontato una portavoce della SAS, compagnia cui appartiene l’aereo – ed è stato necessario aspettare che il volo atterrasse e che intervenissero i tecnici”. La curiosa vicenda è riportata nella rivista che raccoglie le lamentele più singolari avanzate dai passeggeri dei voli delle due maggiori compagnie aeree norvegesi, Braathens e SAS.

  5. #4
    FdT-dipendente
    Donna 29 anni
    Iscrizione: 19/10/2004
    Messaggi: 1,360
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    ke roba

    quqlla delle mucche la sapevo già un po' di tempo fa era nella home del sito

  6. #5
    Assuefatto da FdT
    Uomo
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 664
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Inviava 700 Sms al giorno e 8000 e-mail al mese, finisce dallo psichiatra

    Un ragazzo 19enne è stato sottoposto a cure psichiatriche per quella che è stata identificata come una vera e propria dipendenza da email e sms.

    Il giovane di Paisley, in Scozia, nell'arco di un anno ha speso circa 6.000 euro in messaggi con il cellulare.

    Il ragazzo, che la stampa identifica soltanto come "Steven", aveva lasciato il posto di lavoro dopo che i capiufficio avevano scoperto che aveva inviato 8.000 e-mail in un mese soltanto. Il giovane ha dichiarato che la maggioranza delle e-mail erano tra lui e la sua ragazza. Steven mandava inoltre una media di 700 sms al giorno. "Quando guardi il tuo cellulare e vedi che hai ricevuto un messaggio ti chiedi chi potrebbe essere. Riceverlo ti dà conforto. E' come una partita di ping pong, ne mandi uno e te ne arriva un'altro", ha detto il giovane alla Bbc.

    Gli psicologi presso i quali ora si trova in cura, che da 25 anni si occupano di casi di dipendenza di vario genere, hanno dichiarato di non essersi mai imbattuti in un caso simile.


  7. #6
    Assuefatto da FdT
    Uomo
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 664
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Eremita torna a casa dopo 40 anni, ma solo per chiedere i fiammiferi

    Si era allontanato dalla propria abitazione nel lontano 1965, dopo aver litigato con i vicini, ma l'avanzare dell'età e le innumerevoli difficoltà che si devono affrontare nella vita da eremita, lo hanno costretto a ritornare dai propri cari che ormai lo credevano morto.
    L'uomo, che risponde al nome di Philip Uduota, ha vissuto per 40 anni all'interno di una grotta che gli offriva riparo dal freddo e dagli animali ma, raggiunti gli 80 anni di età, si è accorto di non essere più in grado di badare a se stesso e, cosa ancor più grave, non riusciva più ad accendere il focolare con i ramoscelli!
    Stando a quanto riferito da un quotidiano locale, l'uomo, per tutti questi anni, si sarebbe rifugiato all'interno di una grotta situata a sua volta in una fitta giungla delle montagne dell'isola di Malaita. Qui sarebbe sopravissuto mangiando pesci e piccoli animali che riusciva a catturare nella foresta. Tutto andava bene, finché un giorno, il fuoco, suo unico compagno d'avventura, non si è spento.
    Non riuscendo più ad accenderlo, e in preda alla fame e al freddo, Uduota è tornato barcollando al suo vecchio villaggio. Le sue intenzioni? Non certo tornare alla civiltà, lui, in quella grotta, era felice e aveva tutto quello che poteva desiderare. Tutto, naturalmente, tranne il fuoco!
    Allora perché non chiedere dei fiammiferi e tornare al suo mondo? L'idea dev'essergli proprio piaciuta e così, arrivato a casa, si è limitato semplicemente a chiederne una scatola. I parenti, dopo una lunga chiacchierata, lo hanno convinto a restare

  8. #7
    Assuefatto da FdT
    Uomo
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 664
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Vive con un ragno nell'orecchio per un mese

    STOCCOLMA - Vivere per un mese con un ragno ospite di un orecchio. È successo a una donna svedese, secondo quanto riporta il quotidiano popolare «Expressen». L'aracnide, di colore nero, «grosso come l'unghia di un pollice» aveva approfittato del sonno della sua ospite per trovarvi riparo. La durata del periodo in cui la bestiola ha convissuto con la signora scandinava è stata ricostruita in base ai ricordi della donna. Che una sera di novembre, circa un mese prima della scoperta dell'intruso, aveva visto e cacciato il ragno dal suo letto.
    Poco dopo quella sera la svedese aveva accusato un abbassamento dell'udito - scrive il quotidiano - e aveva ritenuto che la causa potesse essere un tappo di cerume. Non era però intervenuta. Poi, una sera, ha sentito «come il rumore di un raspare» nell'orecchio in questione. È andata in farmacia e ha acquistato un prodotto liquido per la pulizia del canale uditivo. È stato durante il primo trattamento che il ragno, bagnato ma vivo, è saltato fuori dal suo nascondiglio e si è messo in fuga. Chissà che non tenti di ritornare nell'alloggio che l'ha salvato dai rigori del clima nordico.

  9. #8
    Assuefatto da FdT
    Uomo 28 anni da Taranto
    Iscrizione: 21/10/2005
    Messaggi: 731
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    ma queste cose le inventi tu?

  10. #9
    eleo
    Utente cancellato

    Predefinito

    oddio... l'ultima che hai messo la sapevo anch'io.. mamma mia che schifo!! :smt078

  11. #10
    Overdose da FdT
    Donna 115 anni
    Iscrizione: 19/9/2005
    Messaggi: 7,659
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da kiwiacustico
    Austria, città di Fucking si ribella: troppi furti di cartelli

    Benvenuti a Fucking, arrivederci da Fucking. Sono i cartelli che campeggiano all'ingresso e all'uscita della omonima città austriaca che sorge a pochi chilometri da Salisburgo. Il nome della città per ovvie ragioni si presta facilmente a prese in giro soprattutto da parte dei cittadini di lingua inglese. Anzi, proprio a causa del suo inconfidibile nome è una meta ricercatissima e visitatissima da parte di tanti turisti soprattutto britannici che la visitano e immortalano il loro tour fotografando i cartelli. Va bene essere sfottuti ed essere famosi per il nome del proprio paese ma a mandare su tutte le furie il sindaco di Fucking e i suoi cittadini sono ora i furti dei cartelli.
    Infatti soprattutto i turisti britannici come souvenir si portano via i cartelli con il nome della città da esibire come cimelio. Questi continui furti però stanno incominciando a pesare sul bilancio dell'amministrazione comunale che si trova costretta a rimpiazzare i cartelli rubati. "Abbiamo persino pensato di sottoporre a referendum il cambiamento del nome della città ma alla fine abbiamo deciso di mantenere Fucking" ha detto il sindaco.
    "In fondo la città esiste da 800 anni, fondata probabilmente da un signor Fucking o da una famiglia Fucking che si è trasferita in quell'epoca lontana nella zona. Il suffisso "ing" è stato aggiunto in seguito". Gli abitanti hanno vissuto giorni sereni e inconsapevoli fino al 1945 quando soldati britannici e americani hanno svelato loro il vero significato in inglese del nome della loro città. Da allora non hanno più avuto pace.
    dato che io colleziono cartelli devo andare qui

Discussioni simili

  1. Strane perversioni
    Da yattaman nel forum Curiosità e consigli sul sesso
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 3/3/2007, 11:08
  2. faccie strane
    Da Doom nel forum Immagini e foto divertenti
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 25/10/2006, 14:09
  3. Notizie e insegne strane
    Da Silent Enigma nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 8/7/2006, 5:06
  4. ultime notizie
    Da Usher nel forum Immagini e foto divertenti
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 2/2/2006, 21:02
  5. Un po' di notizie!
    Da Guru's Way nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 19/1/2006, 20:09