ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 9 su 9

come faccio a...?

  1. #1
    twix ™
    Ospite

    Predefinito come faccio a...?

    ieri come molti sanno [ beh la storia è qui: http://forum.fuoriditesta.it/13-vt14841.html?start=300 ] mi sono presa 2 gattini e ho già riscontrato 2 problemi.. :
    1) come faccio a convincere tigro a non essere ostile? per qnt tempo sarà così?
    2) .. ehm questo è più delicato ...ecco insomma ....vabbè oh.. hanno fatto i loro escrementi dove dovrebbero dormire !!! appena li ho portati a casa li ho messi sulla lettiera per insegnarli dove devono fare i loro bisogni, ma evidentemente non hanno capito .. come faccio a dirgli di farli nella lettiera ?


  2. # ADS
     

  3. #2
    FdT-dipendente
    Donna 31 anni da Firenze
    Iscrizione: 19/4/2006
    Messaggi: 1,509
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    nn saprei proprio cosa fare...
    Kiedi alla veterinaia... magari lei sa qualcosa!

  4. #3
    Rum e Cocaina Sally
    Donna 36 anni da Carbonia-Iglesias
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 21,047
    Piaciuto: 91 volte

    Predefinito

    non sono robot, ci vuole tempo di solito vendono cosi ke puzzano (in modo limitato) da mettere nella lettiera, così sentono l odore e la fanno li.. se no quando vedi ke la fanno li prendi e li metti dentro..


    ma cosa vuol dire ke è ostile?

  5. #4
    twix ™
    Ospite

    Predefinito

    ehh nn vuole farsi avvicinare e mi graffia

    ma il problema non è la puzza (almeno per ora no ) è che devono imparare a farla nel posto giusto

  6. #5
    Rum e Cocaina Sally
    Donna 36 anni da Carbonia-Iglesias
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 21,047
    Piaciuto: 91 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da pikkolaSILVIA
    ehh nn vuole farsi avvicinare e mi graffia

    ma il problema non è la puzza (almeno per ora no ) è che devono imparare a farla nel posto giusto
    non hai capito, dicevo ke vendono dei liquidi puzzolenti da mettere nella lettiera, così il gatto sente l odore e va a farla li!

    se no ci vuole cmq tempo li deve prendere mentre la fanno e metterli nella lettiera. Poi col tempo imparano da soli, i miei uscivano e la fanno fuori ora.

  7. #6
    twix ™
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Sally

    non hai capito, dicevo ke vendono dei liquidi puzzolenti da mettere nella lettiera, così il gatto sente l odore e va a farla li!

    se no ci vuole cmq tempo li deve prendere mentre la fanno e metterli nella lettiera. Poi col tempo imparano da soli, i miei uscivano e la fanno fuori ora.
    ah ho capito scusa

    ehehe

  8. #7
    Matricola FdT
    Donna 53 anni da Estero
    Iscrizione: 27/6/2006
    Messaggi: 7
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Cio’ che ci consente di tenere gatti e cani come animali di casa e’ che ad entrambi si puo’ insegnare a fare i propri bisogni in posti specifici.Quando un gattino ha circa 4 settimane, iniziera’ a giocare, esplorare e scavare in materiali leggeri e sparsi per terra come sporco o sabbia. In breve tempo il gattino iniziera’ a fare i propri bisogni nel posto in cui scava. I gatti di molte specie iniziano a mostrare questo comportamento non appena riescono a fare i bisogni da soli. Non e’ necessario che le mamme o i proprietari umani insegnino ai gattini a fare i bisogni in queste sostanze leggere, non compatte, oppure a scavare o seppellire i bisogni; questi comportamenti sono detti "innati" in quanto i gattini non devono imparare come eseguirli.

    Tuttavia, il posto in cui un gatto fa i bisogni puo’ essere influenzato dalla sua esperienza. Lettiere che DAL PUNTO DI VISTA DEL GATTO, non rappresentano, per tutta una serie di motivi, un posto accettabile dove scaricarsi, possono portare il gatto ad andare al bagno altrove. E’ quindi importante dare al gatto o al gattino una lettiera che soddisfi le sue necessita’, in modo che a lui/lei piaccia quella lettiera e la usi consistentemente.

    ADDESTRARE I GATTI ALLA LETTIERA

    Non c’e’ in realta’ un vero e proprio addestramento del gatto alla lettiera, al pari dell’addestramento alla casa di un cane. L’unica cosa da fare e’ mettere a disposizione una lettiera accettabile e accessibile, usando i criteri sotto descritti e ricordandosi che "accettabile e accessibile" devono essere tali dal punto di vista del gatto e non del proprietario. Non e’ necessario e neppure raccomandabile portare il gatto nella lettiera e muovergli le zampe avanti e indietro nella sabbia.Questo anzi potrebbe rappresentare un’esperienza non piacevole per il gatto e potrebbe iniziare un’associazione "non positiva" con la lettiera. Se gli metterete a disposizione una lettiera accettabile e accessibile il gatto sapra’ a cosa serve.

    DOVE METTERE LA LETTIERA

    La maggior parte dei proprietari vogliono mettere la lettiera in un posto appartato per minimizzare gli odori e le piccole particelle di sabbietta sparse per la casa.
    Spesso la lettiera finisce in cantina, vicino ad un elettrodomestico o su un pavimento di cemento, freddo, mai terminato. Questo posto puo’ essere non gradevole, dal punto di vista del gatto. Primo, se avete un gattino giovane e piccolo potrebbe non essere in grado di scendere una lunga fila di scale ripide, ogni volta che deve andare al bagno - specialmente se deve iniziare dal terzo piano!. Anche dei gatti adulti in una nuova casa potrebbero inizialmente non ricordare dove e’ sistemata la lettiera, se e’ messa in un posto che non frequentano spesso.

    Secondo, i gatti potrebbero spaventarsi se, mentre sono nella lettiera facendo i loro bisogni, d’improvviso partisse una caldaia, una lavatrice o una asciugatrice, e quella potrebbe essere l’ultima volta che il gatto voglia rischiare un’esperienza cosi’ spaventosa!. Infine, alcuni gatti amano grattare la superficie attorno alla lettiera e potrebbero non gradire il freddo pavimento di cemento. Cosi’, dovrete fare dei compromessi, mettendo la lettiera in un posto adeguato ma che dia al gatto un po’ di privacy. Se mettete la lettiera in un armadio assicuratevi che la porta sia fissata aperta con delle zeppe da entrambi i lati per evitare che il gatto possa essere intrappolato dentro o fuori. Se mettete la lettiera su una superficie fredda, scivolosa o liscia, considerate l’eventualita’ di piazzarla sopra un tappeto vecchio o di scarto.

    TIPI DI SABBIA

    La ricerca ha provato che la maggior parte dei gatti preferisce una sabbia a grana fine, probabilmente perche’ da’ una senzazione piu’ "morbida". Le nuove sabbie agglomeranti hanno di solito una grana piu’ sottile che non la tipica argilla. Tuttavia, lettiere di argilla di ottima qualita, senza polvere, hanno una grana relativamente fine e possono andare molto bene. Anche la terra da vaso ha una consistenza molto morbida ma non assorbe molto. Se pensate che il vostro gatto ha un passato da randagio o potrebbe fare i bisogni nelle vostre piante di casa, potete provare a mischiare un po’ di terra da vaso con la vostra normale sabbia. Una volta trovata la sabbia che piace al vostro gatto, non cambiate tipo o marca; comprare la marca meno costosa, una marca qualunque o quasiasi sabbia in offerta potrebbe portare a problemi con la lettiera.

    Alcune lettiere sono state create piu’ per soddisfare le necessita’ dei proprietari che quelle dei gatti. Molti gatti non gradiscono le lettiere profumate; per lo stesso motivo non e’ una buona idea sistemare deodoranti da ambiente vicino alla lettiera. Si puo’ invece mettere del lievito in polvere sul fondo della lettiera , che aiuta ad assorbire gli odori senza dare fastidio al gatto . Ancora piu’ importante, se la lettiera e’ tenuta pulita gli odori non dovrebbero essere un problema.

    QUANTITA’ DI SABBIA

    Alcuni proprietari pensano che piu’ sabbia mettono nella cassetta, meno spesso dovranno pulirla. FALSO! Quando i gatti randagi fanno i bisogni fuori, in genere scelgono un posto che ha poche particelle di sporco o altro materiale da grattare un po’. Di solito NON scelgono posti dove "affondano" in centimetri di polvere. Molti gatti di casa non gradiranno lettiere piu’ profonde di un paio di centimetri, anzi, alcuni gatti, in particolare quelli a pelo lungo, preferiscono in realta’ meno sabbia e una superficie un po’ liscia e scivolosa come quella del fondo della lettiera. La cassetta DEVE essere pulita con regolarita’ e aggiungere piu’ sabbia non e’ un modo per aggirare il compito.

    QUANTE LETTIERE

    Una buona indicazione e’ di avere almeno tante lettiere quanti sono i vostri gatti. In questo modo nessun gatto trovera’ mai la lettiera occupata. Potrete sistemare le lettiere sparse in vari posti per la casa, cosi’ che nessun gatto possa "controllare" l’area delle lettiere e impedirne l’accesso agli altri. In generale, non e’ possibile assegnare una specifica,unica lettiera ad ogni gatto, in quanto i gatti spesso userannno qualsiasi lettiera sia disponibile. Puo’ succedere che un gatto rifiuti di usare la lettiera dopo un altro gatto. In questo caso si dovranno mantenere tutte le lettiere estremamente pulite e potrebbero essere necessarie delle lettiere in piu’.

    COPERTA O SCOPERTA

    La maggior parte dei gatti non mostra preferenza per una lettiera coperta rispetto una scoperta. Tuttavia un gatto molto grande in una lettiera coperta potrebbe non avere abbastanza spazio per girarsi, grattare , scavare e posizionarsi come vuole. Inoltre, sempre la lettiera coperta potrebbe agevolare attese e "agguati" da parte di un altro gatto nei confronti del gatto che sta uscendo dalla cassetta. D’altro canto una lettiera coperta da’ una privacy maggiore e potrebbe essere preferita da gatti timidi. Potrete aver bisogno di fare qualche esperimento e fornire entrambe le possibilita’ prima di capire cosa preferisce il vostro gatto. Se non volete aquistare la copertura potete sempre farne una da una scatola di cartone rovesciata, tagliando via le ali laterali e uno dei due lati piu’ corti .

    PULIRE LA LETTIERA

    Le lettiere devono essere tenute sempre pulite. Per soddisfare le necessita’ del gatto piu’schizzinoso occorre togliere le feci ogni giorno. Quanto spesso cambiare la sabbia dipende dal numero di gatti e dal numero di lettiere che avete. Una regola generale e’ un paio di volte a settimana, ma, a seconda delle circostanze si puo’ andare da una volta ogni due giorni a una volta a settimana soltanto. Se la lettiera manda odore o se la maggior parte della sabbia e’ bagnata o agglomerata allora e’ sicuramente ora di cambiare la sabbia.

    FOGLI DI PLASTICA

    Alcuni gatti non sono disturbati dalla presenza di un foglio di plastica, mentre altri si’. Anche in questo caso, dovrete fare degli esperimenti per capire se il vostro gatto e’ disturbato o meno dalla presenza di plastica nella cassetta.. Se la usate, assicuratevi che sia ben fissata, in modo che non si possa aggrappare alle unghie del gatto o tirata dentro la sabbia.

    SE CI SONO DEI PROBLEMI

    Se il gatto smette di usare la lettiera la vostra prima telefonata dovrebbe sempre essere fatta al vostro veterinario. Ci sono molte condizini mediche che possono causare un cambiamento nelle abitudini d’uso della lettiera e che vanno quindi prese inizialmente in considerazione. Se il veterinario accerta che il gatto e’ in buona salute, queste cause potrebbero essere di origine comportamentale. La maggior parte dei problemi di comportamento legati alla lettiera possono essere risolti usanto tecniche di modifica del comportamento; la punizione NON e’ una risposta. Se volete aiuto, contattate un comportamentalista degli animali, competente e con un esperienza di lavoro con i gatti.

  9. #8
    twix ™
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Phobe
    Cio’ che ci consente di tenere gatti e cani come animali di casa e’ che ad entrambi si puo’ insegnare a fare i propri bisogni in posti specifici.Quando un gattino ha circa 4 settimane, iniziera’ a giocare, esplorare e scavare in materiali leggeri e sparsi per terra come sporco o sabbia. In breve tempo il gattino iniziera’ a fare i propri bisogni nel posto in cui scava. I gatti di molte specie iniziano a mostrare questo comportamento non appena riescono a fare i bisogni da soli. Non e’ necessario che le mamme o i proprietari umani insegnino ai gattini a fare i bisogni in queste sostanze leggere, non compatte, oppure a scavare o seppellire i bisogni; questi comportamenti sono detti "innati" in quanto i gattini non devono imparare come eseguirli.

    Tuttavia, il posto in cui un gatto fa i bisogni puo’ essere influenzato dalla sua esperienza. Lettiere che DAL PUNTO DI VISTA DEL GATTO, non rappresentano, per tutta una serie di motivi, un posto accettabile dove scaricarsi, possono portare il gatto ad andare al bagno altrove. E’ quindi importante dare al gatto o al gattino una lettiera che soddisfi le sue necessita’, in modo che a lui/lei piaccia quella lettiera e la usi consistentemente.

    ADDESTRARE I GATTI ALLA LETTIERA

    Non c’e’ in realta’ un vero e proprio addestramento del gatto alla lettiera, al pari dell’addestramento alla casa di un cane. L’unica cosa da fare e’ mettere a disposizione una lettiera accettabile e accessibile, usando i criteri sotto descritti e ricordandosi che "accettabile e accessibile" devono essere tali dal punto di vista del gatto e non del proprietario. Non e’ necessario e neppure raccomandabile portare il gatto nella lettiera e muovergli le zampe avanti e indietro nella sabbia.Questo anzi potrebbe rappresentare un’esperienza non piacevole per il gatto e potrebbe iniziare un’associazione "non positiva" con la lettiera. Se gli metterete a disposizione una lettiera accettabile e accessibile il gatto sapra’ a cosa serve.

    DOVE METTERE LA LETTIERA

    La maggior parte dei proprietari vogliono mettere la lettiera in un posto appartato per minimizzare gli odori e le piccole particelle di sabbietta sparse per la casa.
    Spesso la lettiera finisce in cantina, vicino ad un elettrodomestico o su un pavimento di cemento, freddo, mai terminato. Questo posto puo’ essere non gradevole, dal punto di vista del gatto. Primo, se avete un gattino giovane e piccolo potrebbe non essere in grado di scendere una lunga fila di scale ripide, ogni volta che deve andare al bagno - specialmente se deve iniziare dal terzo piano!. Anche dei gatti adulti in una nuova casa potrebbero inizialmente non ricordare dove e’ sistemata la lettiera, se e’ messa in un posto che non frequentano spesso.

    Secondo, i gatti potrebbero spaventarsi se, mentre sono nella lettiera facendo i loro bisogni, d’improvviso partisse una caldaia, una lavatrice o una asciugatrice, e quella potrebbe essere l’ultima volta che il gatto voglia rischiare un’esperienza cosi’ spaventosa!. Infine, alcuni gatti amano grattare la superficie attorno alla lettiera e potrebbero non gradire il freddo pavimento di cemento. Cosi’, dovrete fare dei compromessi, mettendo la lettiera in un posto adeguato ma che dia al gatto un po’ di privacy. Se mettete la lettiera in un armadio assicuratevi che la porta sia fissata aperta con delle zeppe da entrambi i lati per evitare che il gatto possa essere intrappolato dentro o fuori. Se mettete la lettiera su una superficie fredda, scivolosa o liscia, considerate l’eventualita’ di piazzarla sopra un tappeto vecchio o di scarto.

    TIPI DI SABBIA

    La ricerca ha provato che la maggior parte dei gatti preferisce una sabbia a grana fine, probabilmente perche’ da’ una senzazione piu’ "morbida". Le nuove sabbie agglomeranti hanno di solito una grana piu’ sottile che non la tipica argilla. Tuttavia, lettiere di argilla di ottima qualita, senza polvere, hanno una grana relativamente fine e possono andare molto bene. Anche la terra da vaso ha una consistenza molto morbida ma non assorbe molto. Se pensate che il vostro gatto ha un passato da randagio o potrebbe fare i bisogni nelle vostre piante di casa, potete provare a mischiare un po’ di terra da vaso con la vostra normale sabbia. Una volta trovata la sabbia che piace al vostro gatto, non cambiate tipo o marca; comprare la marca meno costosa, una marca qualunque o quasiasi sabbia in offerta potrebbe portare a problemi con la lettiera.

    Alcune lettiere sono state create piu’ per soddisfare le necessita’ dei proprietari che quelle dei gatti. Molti gatti non gradiscono le lettiere profumate; per lo stesso motivo non e’ una buona idea sistemare deodoranti da ambiente vicino alla lettiera. Si puo’ invece mettere del lievito in polvere sul fondo della lettiera , che aiuta ad assorbire gli odori senza dare fastidio al gatto . Ancora piu’ importante, se la lettiera e’ tenuta pulita gli odori non dovrebbero essere un problema.

    QUANTITA’ DI SABBIA

    Alcuni proprietari pensano che piu’ sabbia mettono nella cassetta, meno spesso dovranno pulirla. FALSO! Quando i gatti randagi fanno i bisogni fuori, in genere scelgono un posto che ha poche particelle di sporco o altro materiale da grattare un po’. Di solito NON scelgono posti dove "affondano" in centimetri di polvere. Molti gatti di casa non gradiranno lettiere piu’ profonde di un paio di centimetri, anzi, alcuni gatti, in particolare quelli a pelo lungo, preferiscono in realta’ meno sabbia e una superficie un po’ liscia e scivolosa come quella del fondo della lettiera. La cassetta DEVE essere pulita con regolarita’ e aggiungere piu’ sabbia non e’ un modo per aggirare il compito.

    QUANTE LETTIERE

    Una buona indicazione e’ di avere almeno tante lettiere quanti sono i vostri gatti. In questo modo nessun gatto trovera’ mai la lettiera occupata. Potrete sistemare le lettiere sparse in vari posti per la casa, cosi’ che nessun gatto possa "controllare" l’area delle lettiere e impedirne l’accesso agli altri. In generale, non e’ possibile assegnare una specifica,unica lettiera ad ogni gatto, in quanto i gatti spesso userannno qualsiasi lettiera sia disponibile. Puo’ succedere che un gatto rifiuti di usare la lettiera dopo un altro gatto. In questo caso si dovranno mantenere tutte le lettiere estremamente pulite e potrebbero essere necessarie delle lettiere in piu’.

    COPERTA O SCOPERTA

    La maggior parte dei gatti non mostra preferenza per una lettiera coperta rispetto una scoperta. Tuttavia un gatto molto grande in una lettiera coperta potrebbe non avere abbastanza spazio per girarsi, grattare , scavare e posizionarsi come vuole. Inoltre, sempre la lettiera coperta potrebbe agevolare attese e "agguati" da parte di un altro gatto nei confronti del gatto che sta uscendo dalla cassetta. D’altro canto una lettiera coperta da’ una privacy maggiore e potrebbe essere preferita da gatti timidi. Potrete aver bisogno di fare qualche esperimento e fornire entrambe le possibilita’ prima di capire cosa preferisce il vostro gatto. Se non volete aquistare la copertura potete sempre farne una da una scatola di cartone rovesciata, tagliando via le ali laterali e uno dei due lati piu’ corti .

    PULIRE LA LETTIERA

    Le lettiere devono essere tenute sempre pulite. Per soddisfare le necessita’ del gatto piu’schizzinoso occorre togliere le feci ogni giorno. Quanto spesso cambiare la sabbia dipende dal numero di gatti e dal numero di lettiere che avete. Una regola generale e’ un paio di volte a settimana, ma, a seconda delle circostanze si puo’ andare da una volta ogni due giorni a una volta a settimana soltanto. Se la lettiera manda odore o se la maggior parte della sabbia e’ bagnata o agglomerata allora e’ sicuramente ora di cambiare la sabbia.

    FOGLI DI PLASTICA

    Alcuni gatti non sono disturbati dalla presenza di un foglio di plastica, mentre altri si’. Anche in questo caso, dovrete fare degli esperimenti per capire se il vostro gatto e’ disturbato o meno dalla presenza di plastica nella cassetta.. Se la usate, assicuratevi che sia ben fissata, in modo che non si possa aggrappare alle unghie del gatto o tirata dentro la sabbia.

    SE CI SONO DEI PROBLEMI

    Se il gatto smette di usare la lettiera la vostra prima telefonata dovrebbe sempre essere fatta al vostro veterinario. Ci sono molte condizini mediche che possono causare un cambiamento nelle abitudini d’uso della lettiera e che vanno quindi prese inizialmente in considerazione. Se il veterinario accerta che il gatto e’ in buona salute, queste cause potrebbero essere di origine comportamentale. La maggior parte dei problemi di comportamento legati alla lettiera possono essere risolti usanto tecniche di modifica del comportamento; la punizione NON e’ una risposta. Se volete aiuto, contattate un comportamentalista degli animali, competente e con un esperienza di lavoro con i gatti.
    grazie

  10. #9
    Matricola FdT
    Donna 53 anni da Estero
    Iscrizione: 27/6/2006
    Messaggi: 7
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Non c'è di che io adoro gli animali

Discussioni simili

  1. Come faccio?
    Da beautifulgirl nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 4/8/2009, 13:04
  2. non ce la faccio più
    Da John Galliano nel forum Off Topic
    Risposte: 84
    Ultimo messaggio: 10/8/2006, 14:16
  3. k faccio?
    Da cuccio nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 7/8/2006, 16:04
  4. ke faccio??
    Da angelik nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 30/7/2006, 14:32
  5. nn c'è la faccio +...
    Da cuoricino90 nel forum Il confessionale
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 29/7/2006, 0:29