ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 16

Il mito Zapatero sta crollando. Fischi di una Spagna al 20% di disoccupazione

  1. #1
    bimba_aliena
    Utente bannato

    Predefinito Il mito Zapatero sta crollando. Fischi di una Spagna al 20% di disoccupazione

    MADRID — I fischi, previsti e prevedibili, avrebbero potuto essere anche quasi irrilevanti: compattare un drappello di oppositori dai polmoni efficaci non è un'impresa complicata. Ma i sondaggi, diffusi per di più dal quotidiano filogovernativo Publico, hanno confermato proprio ieri le peggiori sensazioni del partito socialista: il primo ministro spagnolo, José Luis Rodríguez Zapatero, perderebbe le elezioni se si tornasse alle urne ad appena un anno e mezzo di distanza dalle ultime consultazioni generali. Il vento è girato di 180 gradi sulla Spagna euforica di una ventina di mesi fa. E la giornata della festa nazionale, ieri, ha rispecchiato piuttosto fedelmente il cambio di umore. Se il 12 ottobre del 2008 era stato il leader dell'opposizione, il conservatore Mariano Rajoy, a soffrire le ripercussioni di una sua gaffe a microfono aperto sulla noia che gli ispirava la parata militare, ieri la gogna è toccata a Zapatero. Che ha sopportato con uno stoico sorriso di circostanza un'ora intensa e interminabile di sibili, insulti, minacce, attorniato dall'altrettanto flemmatica famiglia reale.

    Dal palco allestito lungo il Paseo de la Castellana, la principale arteria della città, il premier, la sua vice, María Teresa Fernández de la Vega, la ministra della Difesa, Carme Chacón, e il resto del consiglio, quasi al completo, hanno assistito alla sfilata di 4.200 militari, allo schieramento di mezzi e tecnologie delle forze armate, all'alzabandiera, all'omaggio ai caduti di re Juan Carlos di Borbone, alle tradizionali esibizioni di orgoglio nazionale; e alle meno protocollari dimostrazioni di malcontento popolare. «I fischi fanno ormai parte del rito» si è rassegnato il primo ministro, commentando il cacofonico sottofondo sonoro con il capo di stato maggiore, generale José Julio Rodriguez, il sindaco, Alberto Ruiz Gallardón, e la presidente della Comunità autonoma, Esperanza Aguirre. Ed è vero; ma in questo caso si è trattato anche di un preludio all'imponente manifestazione in preparazione per sabato prossimo alla Puerta del Sol, il cuore della capitale. Programmata da tempo come una marcia contro la riforma della legge sull'aborto, l'altra parata si trasformerà probabilmente in un massiccio sfoggio di dissenso verso la politica del governo in generale e le misure intraprese nella bufera della crisi economica, in particolare.
    Gli organizzatori promettono un dispiegamento da record, due milioni di persone in piazza a ripetere quel che già ieri è risuonato forte e chiaro: dimissioni, dimissioni! O più dettagliatamente: «Zapatero, en las urnas te espero», Zapatero, ti aspetto alle urne, e «Zapatero vete con Obama», vattene con Obama. Consiglio superfluo, poiché proprio oggi il premier spagnolo è alla Casa Bianca, dove non era mai stato invitato da George W. Bush, come ritorsione per il ritiro delle truppe dall'Iraq, nel 2004. Da qualche successo in politica internazionale e dalla imminente presidenza di turno dell'Unione europea, Zapatero può sperare in un aiuto per riconquistare almeno in parte il suo elettorato. Il Psoe, partito di governo, otterrebbe oggi soltanto il 38% dei voti, con un distacco di cinque punti percentuali dal Partito Popolare di Rajoy, cui il 43% degli elettori intervistati passerebbe subito, volentieri, il timone della nazione.

    Alla parata fischi e slogan contro Zapatero - Corriere della Sera


    The Spanish unemployment rate hit 17.9% at the end of the Q2 2009, according to Spain’s National Statistics Institute (INE), the highest level in the eurozone and well above the 8.9% average of the 27 EU member states. In fact, Spain makes up over half of the past year’s increase in eurozone unemployment, with over 30% of the eurozone’s jobless living in Spain. The Organization of Economic Cooperation and Development (OECD) predicts that Spain’s jobless will reach 20% of the workforce during 2010, gradually edging closer to the historic high of 24% recorded in 1994. Youth unemployment is particularly severe, with one in three workers under 25 years old facing a prolonged period out of work. At the end of the Q2 2009, Spain’s GDP was down 4.1% y/y with domestic consumption expected to fall 4.5% by the end of 2009.
    The large number of unemployed not only presents obvious economic difficulties for Spain such as falling productivity and a heavy drag on demand but the social consequences are also being felt. Protests have erupted across Spain as citizens struggle to deal with the economic crisis. Jobs have become the primary concern for the electorate, overtaking terrorism at the start of the year. Every country across Europe has suffered from the economic contraction. Yet Spain’s catastrophic housing collapse and towering unemployment figures make its plight stand out. The downturn has been aggravated by Spain’s rigid, antiquated and embedded labor regulations. As Luis Garicano of the London School of Economics argues, “that the crisis has hit Spanish employment disproportionately is due to the catastrophic way the labor market works.” Unless action is taken to remedy the underlying causes of Spain’s unemployment crisis, the country faces a prolonged and dire recession.
    http://www.rgemonitor.com/economonit...oyment_problem


  2. # ADS
     

  3. #2
    Cuzco User tato
    31 anni
    Iscrizione: 27/11/2005
    Messaggi: 1,383
    Piaciuto: 35 volte

    Predefinito

    l'economia spagnola è un economia che si è sviluppata molto velocemente già da metà anni 70 con un boom economico incredibile,però penso che ora reggeva tutto su banche,azioni e poca economia solida basata sull'industria ed altro che ne hanno fatto una delle nazioni che ha sentito di più la crisi..

  4. #3
    Zeitgeist
    Utente cancellato

    Predefinito

    E' vero, la Spagna ha vissuto dieci anni di boom economico, ma l'ondata di proteste s'inserisce in quella che è una normale dialettica politica. Ci sarà il cambio alla guida e non ci vedo nulla di scandaloso. Il boom ci sarebbe stato -e c'è stato nei fatti- anche con Aznar. Zapatero non è che sia stato il nuovo Messia.

  5. #4
    Redhead Pride Lantis
    Uomo 38 anni da Estero
    Iscrizione: 21/10/2004
    Messaggi: 25,447
    Piaciuto: 1042 volte

    Predefinito



    e che CASUALITA.... dove sta il "paro" piu alto


    CANARIE!!!
    ma che culo che hooooooooo !!!

  6. #5
    Wishmaster
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lantis Visualizza il messaggio


    e che CASUALITA.... dove sta il "paro" piu alto


    CANARIE!!!
    ma che culo che hooooooooo !!!
    Ma Lan, vorresti vivere in un arcipelago bellissimo, ke ogni anno si riempie di turiste arrapate senza pagarne il prezzo?

  7. #6
    Redhead Pride Lantis
    Uomo 38 anni da Estero
    Iscrizione: 21/10/2004
    Messaggi: 25,447
    Piaciuto: 1042 volte

    Predefinito

    non si rende molto con le turiste avendo lo stomaco vuoto (per non avere lavoro)..purtroppo

  8. #7
    Wishmaster
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lantis Visualizza il messaggio
    non si rende molto con le turiste avendo lo stomaco vuoto (per non avere lavoro)..purtroppo
    Qst è un altro problema...

    Cmq tornando all'argomento, nn penso si possa dare tt la colpa a zapatero se l'economia spagnola va male (va male in tt il mondo), xkè è qualcosa di complicato e fragile ke pretende anni e anni di lavoro e sviluppo se si vuole ottenere qualcosa di stabile e duraturo.
    Poi io in spagna nn ci vivo, quindi più di tnt nn posso esprimermi.

  9. #8
    Dovahkiin
    Utente cancellato

    Predefinito

    Ah, SUPerbo.

  10. #9
    Redhead Pride Lantis
    Uomo 38 anni da Estero
    Iscrizione: 21/10/2004
    Messaggi: 25,447
    Piaciuto: 1042 volte

    Predefinito

    drk...sup o non sup...è vero purtroppo

  11. #10
    Dovahkiin
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lantis Visualizza il messaggio
    drk...sup o non sup...è vero purtroppo
    Ma vero o no, non si può discutere liberamente sapendo che la premessa è il tentativo d un troll di creare flame.

    Se poi vogliamo parlare d'economia possiamo analizzare la crescita di tutta una serie di fattori che provocano il crollo della propensione al consumo media (in tutto il mondo, non solo in Spagna) a causa della crisi mondiale. Ma non è questo il punto, l'idea, da cui parte questa discussione.
    Indi è, purtroppo, irrilevante.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. La disoccupazione? un affare!! :o
    Da toscanoxdoc nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 23/5/2009, 14:25
  2. Assegno disoccupazione?
    Da paky92 nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 73
    Ultimo messaggio: 6/3/2009, 14:28
  3. Obama e Zapatero
    Da noelb88 nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 11/11/2008, 18:16
  4. VIVA ZAPATERO!
    Da Grì nel forum Cinema e televisione
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 19/8/2007, 16:44
  5. Fischi x fiaschi
    Da schrek nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 29/7/2005, 8:21