ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 18 di 22 PrimaPrima ... 8141516171819202122 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 171 a 180 su 220

Qual è il vostro sport preferito???

  1. #171
    kiara90
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Rasputin Visualizza il messaggio

    Tu vedi la gente scema e non ti vedi allo specchio, provare non è praticare. Poi le curiosità si possono soddisfare, nessun problema.
    Infatti ho detto che vorrei provare a fare kick boxing..non ho detto che la pratico..
    Ah e grazie di avermi dato della scema


  2. # ADS
     

  3. #172
    FdT svezzato
    Uomo 58 anni da Estero
    Iscrizione: 31/12/2010
    Messaggi: 183
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da kiara90 Visualizza il messaggio
    Infatti ho detto che vorrei provare a fare kick boxing..non ho detto che la pratico..
    Ah e grazie di avermi dato della scema

    Non mi pare affatto di averti dato della scema, ho solo ipotizzato che non ti vedi. Provare va bene, ma la costanza è patrimonio di una minoranza...
    Quiet rebellion leads to open war

  4. #173
    FranCiccio91
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Rasputin Visualizza il messaggio
    Ottima domanda. Allora, esattamente come nell'automobilismo, il mezzo (Moto, auto) non è "Quello". È quello che il pilota ne fa, in collaborazione con la squadra. Quanto alle doti atletiche, per portare una GP devi allenarti, e sul serio. Se no non sopravvivi tre giri.



    Tu vedi la gente scema e non ti vedi allo specchio, provare non è praticare. Poi le curiosità si possono soddisfare, nessun problema.
    Però secondo me se Valentino Rossi prendesse un'altra moto, arriverebbe sempre primo. lo stesso vale per un motociclista scarso, anche se gli dai un'altra moto, se non la sà usare sempre ultimo arriva...

    poi non sò.. è da vedere

  5. #174
    FdT svezzato
    Uomo 58 anni da Estero
    Iscrizione: 31/12/2010
    Messaggi: 183
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da FranCiccio91 Visualizza il messaggio
    Però secondo me se Valentino Rossi prendesse un'altra moto, arriverebbe sempre primo. lo stesso vale per un motociclista scarso, anche se gli dai un'altra moto, se non la sà usare sempre ultimo arriva...
    È esattamente quello che dico
    Quiet rebellion leads to open war

  6. #175
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,133
    Piaciuto: 1389 volte

    Predefinito

    Non ho mai praticato uno sport "seriamente", così come forse nient'altro nella mia vita.
    I tre fattori nella mia classifica sono nel seguente ordine:


    salute e forma fisica al primo posto

    divertimento al secondo posto

    .

    Agonismo al... decimo posto.



    Gli sport che pratico maggiormente sono il nuoto e il ciclismo, entrambi a livello mooolto amatoriale.
    In piscina ci vado una volta a settimana, nuoto un paio d'ore senza fermarmi mai, puntando più alla resistenza che alle prestazioni.
    Il ciclismo è per me più uno svago che la ricerca di superarmi ogni volta; mi piace raggiungere città limitrofe, fermarmi, mangiare un paio d'arance e poi tornare, in una passeggiata impegnativa.
    Completo con un po' di jogging, di palestra, quando capita una partita di calcetto mi diverte molto, d'estate qualche attività marinara.


    Rispetto al calcio, che molti qui denigrano, a me piace tantissimo, di tutti gli sport che ho praticato posso dire che è quello che mi affascina maggiormente.
    Essendo uno sport di squadra è molto interessante anche a un punto di vista sociologico. E' vero che altrettanto si potrebbe dire di tutti gli altri sport di squadra, ma il calcio ha rispetto agli altri proprio il vantaggio della popolarità. E' come un archivio dove puoi sapere tutto delle persone inserite, con la differenza che l'archivio calcio comprende tantissime persone, mentre quello pallanuoto o basket soltanto alcune... Giocandoci a calcio nella stessa squadra ho scoperto aspetti del catattere della gente che altrimenti non avrei mai saputo o la cui conoscenza avrebbe quanto meno comportanto tanto tempo di frequentazione. Il pallone è unico e i compagni undici, come ci si comporta col pallone tra i piedi è emblematico della propria disponibilità, generosità, comprensione del prossimo; di quanto si sia altruisti o egoisti; la scelta del compagno a cui passarlo, l'approccio con lui a seconda di come tratterà quel prezioso elemento. Il modo di esultare per un gol fatto e di rammaricarsi per quello subto, la ricerca delle responsabilità e l'attribuzione dei meriti. Il gioco continua anche a partita finita, i commenti, la doccia, sono altri elementi per conoscere e apprezzare i nostri compagni di gioco e di vita.
    Eres nube. Eres mar, eres olvido. Eres tambien aquello que has perdido.

    E la mia stella è quella stella scialba mia lenta morte senza disperazione.



  7. #176
    Matricola FdT
    Uomo 46 anni da Roma
    Iscrizione: 7/1/2011
    Messaggi: 45
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Il Trekking può essere considerato uno sport?
    Forse sono il re degli imbecilli, l'ultimo rappresentante di una dinastia completamente estinta che credeva nella generosità!... Nell'eroismo...

    Corto Maltese

  8. #177
    0 1 1 2 3 5 8 13 21 34 55 Killuminato
    Uomo 37 anni da Modena
    Iscrizione: 30/9/2004
    Messaggi: 12,665
    Piaciuto: 186 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ironside Visualizza il messaggio
    Il Trekking può essere considerato uno sport?
    per me lo é e lo trovo molto bello!
    Vorrei fare con te ciò che la primavera fa con i ciliegi
    A plague o' both your houses!
    ... a volte il sole batte anche sul culo di un cane!

  9. #178
    FdT svezzato
    Uomo 58 anni da Estero
    Iscrizione: 31/12/2010
    Messaggi: 183
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio

    salute e forma fisica al primo posto

    divertimento al secondo posto


    Agonismo al... decimo posto.
    Una sequenza ragionevolissima direi, attenzione però all'accezione che si da al termine "Agonismo". Come si sarà capito, per me ha più importanza, ma non nel senso "Comune" del termine; alla mia età e con solo pochi anni di esperienza nello sport che pratico attualmente non ho speranze di primeggiare, quindi i miei parametri sono diversi: il primo è migliorare me stesso (Ovvero i miei risultati) senza dar peso alle classifiche, a parte quella di categoria nella quale quest'anno (Sono appena passato dalla 45 alla 50) forse ci salta fuori un podio o due.



    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    Gli sport che pratico maggiormente sono il nuoto e il ciclismo, entrambi a livello mooolto amatoriale.
    In piscina ci vado una volta a settimana, nuoto un paio d'ore senza fermarmi mai, puntando più alla resistenza che alle prestazioni.
    La resistenza è una prestazione

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    Rispetto al calcio, che molti qui denigrano, a me piace tantissimo, di tutti gli sport che ho praticato posso dire che è quello che mi affascina maggiormente.
    Ti spiego uno dei motivi per cui non mi piace il calcio: non sempre vince il migliore. Vale anche per altri sport forse, ma non nella stessa misura; ho visto partite in cui una squadra ha giocato bene con molte occasioni di rete ben costruite, ma non ha segnato, e l'altra da cani ma con una sola botta di culo ha fatto l'1 a 0. In una partita di poker la fortuna (Leggi caso) gioca un ruolo di gran lunga meno importante.

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    Essendo uno sport di squadra è molto interessante anche a un punto di vista sociologico. E' vero che altrettanto si potrebbe dire di tutti gli altri sport di squadra, ma il calcio ha rispetto agli altri proprio il vantaggio della popolarità.
    Concordo, meno su un punto: non vedo per che ragione, e per chi, la popolarità dovrebbe essere un vantaggio. Il numero di persone che condividono qualcosa non aggiunge né toglie nulla al suo valore.

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    E' come un archivio dove puoi sapere tutto delle persone inserite, con la differenza che l'archivio calcio comprende tantissime persone, mentre quello pallanuoto o basket soltanto alcune... Giocandoci a calcio nella stessa squadra ho scoperto aspetti del catattere della gente che altrimenti non avrei mai saputo o la cui conoscenza avrebbe quanto meno comportanto tanto tempo di frequentazione. Il pallone è unico e i compagni undici, come ci si comporta col pallone tra i piedi è emblematico della propria disponibilità, generosità, comprensione del prossimo; di quanto si sia altruisti o egoisti; la scelta del compagno a cui passarlo, l'approccio con lui a seconda di come tratterà quel prezioso elemento. Il modo di esultare per un gol fatto e di rammaricarsi per quello subto, la ricerca delle responsabilità e l'attribuzione dei meriti. Il gioco continua anche a partita finita, i commenti, la doccia, sono altri elementi per conoscere e apprezzare i nostri compagni di gioco e di vita.
    Qui c'è a mio parere poco da obiettare, perché credo si tratti di valori molto soggettivi che io tra l'altro, non avendo mai fatto parte di una squadra di calcio, non sono in grado né di valutare né di comprendere. Ma quando vedo il fanatismo nel quale troppo spesso trascendono molte delle emozioni da te descritte mi vengono dei dubbi, non capisco come ci si possa eccitare a quel modo, è simile a quello che si può osservare intorno al tavolo di una roulette. Inoltre il giubilo esagerato del pubblico e dei giocatori quando si segna penso sia inconsciamente anche dovuto proprio a quanto non solo sostengo io ma anche delle statistiche confermano (Magari faccio una ricerchina e te le trovo), ossia che l'80% dei goal vengono fatti per caso, chi tira tira a la va o la spacca e lo sa. Una cosa che riconosco a questo sport è che i giocatori, specie a causa di come si sono evolute la tattica e la tecnica di gioco negli ultimi 20 anni, sono dei veri atleti, se non lo fossero non reggerebbero nemmeno 20 minuti.

    Quote Originariamente inviata da ironside Visualizza il messaggio
    Il Trekking può essere considerato uno sport?
    Allora, oggettivamente tutto quello che ciascuno considera sport, per quel qualcuno lo è.

    Soggettivamente, la mia opinione è che esistono attività le quali non vengono considerate sport a livello convenzionale ma se si considerano i componenti

    - forza

    - resistenza

    - tecnica

    - divertimento

    solo per fare tre esempi, ce ne possono essere altri ed anche questi tre non devono necessariamente essere tutti presenti (Ma nemmeno uno da solo è sufficiente), allora saltano fuori attività (Come menzionato più indietro in questo stesso argomento) come la danza, che se fatta in un certo modo è sport a tutti gli effetti, esattamente come il trekking.

    Considerando tali componenti, saltano fuori cose altresì interessanti: esistono sport olimpici ufficiali che in realtà a ben guardare di sport non hanno nulla:

    - equitazione (L'atleta è il cavallo)

    - tiro con l'arco e con la pistola (Consistono esclusivamente di qualità mentali, tecnica, concentrazione ecc.)

    - curling (Stessa cosa, quando vedo certi panzoni ritirare medaglie mi viene la nausea)

    Torniamo al trekking (Che, puntualizzo, a me non piace):

    - è sano

    - si pratica all'aria aperta

    - occorre essere in forma o lo si diventa

    - dipende quasi esclusivamente dalle capacità fisiche

    - per quelli a cui piace, non è solo divertente ma anche affascinante

    Manca forse il fattore agonismo; e allora? Ma certo che è sport!
    Quiet rebellion leads to open war

  10. #179
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,133
    Piaciuto: 1389 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Rasputin Visualizza il messaggio
    Una sequenza ragionevolissima direi, attenzione però all'accezione che si da al termine "Agonismo". Come si sarà capito, per me ha più importanza, ma non nel senso "Comune" del termine; alla mia età e con solo pochi anni di esperienza nello sport che pratico attualmente non ho speranze di primeggiare, quindi i miei parametri sono diversi: il primo è migliorare me stesso (Ovvero i miei risultati) senza dar peso alle classifiche, a parte quella di categoria nella quale quest'anno (Sono appena passato dalla 45 alla 50) forse ci salta fuori un podio o due.





    La resistenza è una prestazione



    Ti spiego uno dei motivi per cui non mi piace il calcio: non sempre vince il migliore. Vale anche per altri sport forse, ma non nella stessa misura; ho visto partite in cui una squadra ha giocato bene con molte occasioni di rete ben costruite, ma non ha segnato, e l'altra da cani ma con una sola botta di culo ha fatto l'1 a 0. In una partita di poker la fortuna (Leggi caso) gioca un ruolo di gran lunga meno importante.



    Concordo, meno su un punto: non vedo per che ragione, e per chi, la popolarità dovrebbe essere un vantaggio. Il numero di persone che condividono qualcosa non aggiunge né toglie nulla al suo valore.



    Qui c'è a mio parere poco da obiettare, perché credo si tratti di valori molto soggettivi che io tra l'altro, non avendo mai fatto parte di una squadra di calcio, non sono in grado né di valutare né di comprendere. Ma quando vedo il fanatismo nel quale troppo spesso trascendono molte delle emozioni da te descritte mi vengono dei dubbi, non capisco come ci si possa eccitare a quel modo, è simile a quello che si può osservare intorno al tavolo di una roulette. Inoltre il giubilo esagerato del pubblico e dei giocatori quando si segna penso sia inconsciamente anche dovuto proprio a quanto non solo sostengo io ma anche delle statistiche confermano (Magari faccio una ricerchina e te le trovo), ossia che l'80% dei goal vengono fatti per caso, chi tira tira a la va o la spacca e lo sa. Una cosa che riconosco a questo sport è che i giocatori, specie a causa di come si sono evolute la tattica e la tecnica di gioco negli ultimi 20 anni, sono dei veri atleti, se non lo fossero non reggerebbero nemmeno 20 minuti.
    Hai ragione , intendevo dire senza preoccuparmi dei tempi di percorrenza di una singola vasca...


    Se intendi dire che c'è una dose di casualità, condivido pienamente; però il "giocare bene" è molto relativo. Allora posso dirti che ho visto incontri di boxe dove A ha riempito di colpi B il quale ha assestato un solo ultimo ma determinante diretto che ha messo A al tappeto. Non è la stessa cosa? Non va dimenticato che la finalità del gioco è mettere la palla nel sacco e non costruire azioni, dare dimostrazione di grandi doti atletiche o altro.


    Intendo dire che per l'analisi sociologica di cui parlo successivamente, ho un più vasto campione di persone da poter analizzare, rispetto a uno sport praticato da 4 gatti.


    Gli atteggiamenti in campo a cui mi riferivo io sono altri. Per esempio di quanto di "innamora" del pallone colui che ce l'ha tra i piedi, che implica una sorta di egoismo nella vita; così come il selezionare il cmpagno a cui passare il pallone, emarginando quello più scarso potrebbe significare lo stesso atteggiamento nella vita, cercando solo le persone che più incontrano il nostro tornaconto; oppure lamentarsi che il pallone è ovalizzato o che tizio l'ha passato male quando si sbaglia una giocata presuppone lo stesso limite anche fuori dal campo, non ammettendo mai i propri errori o limiti.
    Tu dirai che non c'è bisogno del calcio e che certe considerazioni le si possono fare anche nel vivere quotidiano.
    C'è però la differenza che molti nostri difetti tendiamo a nasconderli e spesso ci riusciamo molto bene; il calcio ha il grosso pregio di far perdere alla gente certe "difese", facendole svelare con facilità il vero se stessa.
    Eres nube. Eres mar, eres olvido. Eres tambien aquello que has perdido.

    E la mia stella è quella stella scialba mia lenta morte senza disperazione.



  11. #180
    FdT svezzato
    Uomo 58 anni da Estero
    Iscrizione: 31/12/2010
    Messaggi: 183
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    Se intendi dire che c'è una dose di casualità, condivido pienamente; però il "giocare bene" è molto relativo. Allora posso dirti che ho visto incontri di boxe dove A ha riempito di colpi B il quale ha assestato un solo ultimo ma determinante diretto che ha messo A al tappeto. Non è la stessa cosa?


    Non mi sembra paragonabile. B i colpi (Goal) li ha incassati, ed è rimasto in piedi. Il paragone va fatto con un incontro terminato ai punti.


    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    Non va dimenticato che la finalità del gioco è mettere la palla nel sacco e non costruire azioni, dare dimostrazione di grandi doti atletiche o altro.
    Sì. Ma senza i mezzi (Costruire azioni, dare dimostrazione di grandi doti atletiche o altro) difficilmente si riesce a mettere la palla nel sacco; ma proprio il fatto che sia possibile toglie secondo me valore allo sport.


    Quote Originariamente inviata da Abel Balbo Visualizza il messaggio
    Intendo dire che per l'analisi sociologica di cui parlo successivamente, ho un più vasto campione di persone da poter analizzare, rispetto a uno sport praticato da 4 gatti.


    Gli atteggiamenti in campo a cui mi riferivo io sono altri. Per esempio di quanto di "innamora" del pallone colui che ce l'ha tra i piedi, che implica una sorta di egoismo nella vita; così come il selezionare il cmpagno a cui passare il pallone, emarginando quello più scarso potrebbe significare lo stesso atteggiamento nella vita, cercando solo le persone che più incontrano il nostro tornaconto; oppure lamentarsi che il pallone è ovalizzato o che tizio l'ha passato male quando si sbaglia una giocata presuppone lo stesso limite anche fuori dal campo, non ammettendo mai i propri errori o limiti.
    Tu dirai che non c'è bisogno del calcio e che certe considerazioni le si possono fare anche nel vivere quotidiano.
    C'è però la differenza che molti nostri difetti tendiamo a nasconderli e spesso ci riusciamo molto bene; il calcio ha il grosso pregio di far perdere alla gente certe "difese", facendole svelare con facilità il vero se stessa.
    Tutte queste considerazioni possono essere condivisibili o meno, però secondo me sconfinano nell'analisi socio-psicologica, facilissima nel calcio proprio perché sport di massa, e mi pare esulino un po' da quello che è lo sport in sè. Da decenni si discute se ingrandire le porte per aumentare il numero dei goal (E diminuire quindi il fattore casuale)

    non ne vogliono sapere

    Da decenni si discute se introdurre l'uso del replay per correggere eventuali (E frequenti) decisioni errate degli arbitri

    non ne vogliono sapere

    Perché?
    Quiet rebellion leads to open war

Discussioni simili

  1. Sport preferito
    Da Simone$ko nel forum Sondaggi
    Risposte: 50
    Ultimo messaggio: 26/4/2012, 12:35
  2. qual'è il vostro sport preferito?
    Da marko OR nel forum Sondaggi
    Risposte: 70
    Ultimo messaggio: 10/2/2012, 14:30
  3. Qual è il tuo animale preferito?
    Da 19MoNe93 nel forum Sondaggi
    Risposte: 59
    Ultimo messaggio: 27/2/2011, 23:18
  4. qual è il vostro paese preferito?
    Da *AllStar* nel forum Argomento libero
    Risposte: 31
    Ultimo messaggio: 24/12/2008, 8:53
  5. secondo sport preferito
    Da landry nel forum Sport
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 10/12/2008, 10:40