ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 12

Doping, opinioni

  1. #1
    FdT svezzato
    Uomo 58 anni da Estero
    Iscrizione: 31/12/2010
    Messaggi: 183
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Doping, opinioni

    Lo spunto mi è stato dato da questo argomento qui Tragedia nel mondo dello sci. Muore un'azzurra di 17 anni, dove ad un certo punto la discussione ha preso questa piega qui Tragedia nel mondo dello sci. Muore un'azzurra di 17 anni poi c'è chi puntualizza: Tragedia nel mondo dello sci. Muore un'azzurra di 17 anni

    Dopo sono intervenuto io, copincollo:

    Per chi non lo sapesse, tra i saltatori con gli sci non è tanto diffuso il doping, quanto una cosa anche peggiore, indotta dagli allenatori: l'anoressia.
    Una volta conosciuta la causa della morte, ho fatto una ricerchina:

    Allora, qui

    Meningite - Wikipedia

    la "Meningite fulminante" non viene contemplata, si parla di varie tipologie di meningiti acute, rispettivamente batteriche, virali, e da elminti e protozoi.

    Il denominatore comune, riscontrerà chi si prende la briga di leggere il paragrafo peraltro non eccessivamente lungo, sono dei deficit della risposta immunitaria.

    Una delle principali cause non patologiche dell'indebolimento del sistema immunitario è un'alimentazione insufficiente, la rilevanza di tale insufficienza pende in soggetti adulti completamente sviluppati più sul lato qualitativo, in soggetti giovani acquisisce rilevanza il fattore quantitativo. Ognuno può fare le sue deduzioni.
    In risposta ad un intervento di Abel poi il discorso è definitivamente deviato in direzione doping:

    Credo di non essermi spiegato adeguatamente, allora entro nel caso specifico perché le mie erano considerazioni a carattere più generale: in linea di principio, nessuno sport è esente da "Aiutini", i quali consistono quasi sempre di doping. Anche i tiratori di pistola, per fare un esempio, prendono le loro pillolette per migliorare la fermezza del polso. Nel salto con gli sci, il dopaggio trova poco spazio perché a parte una certa forza esplosiva in fase di stacco e muscoli adeguati ad assicurare l'atterraggio, ambe cose ottenibilissime senza l'impiego di sostanze alcune, il resto è tecnica, che almeno nella stragrande maggioranza dei casi a me conosciuti, non è dopabile.



    Ma, c'è un ma: i saltatori devono essere leggeri, per planare (Sì, planare è proprio quello che fanno) più a lungo. Fanno la fame, ci si abituano e diventano anoressici, non è uno scherzo se qualcuno qui capisce il tedesco basta che lo dica e vi fornisco un paio di interviste con ed articoli su dei saltatori tedeschi ed austriaci.

    Nel caso specifico poi si tratta di una 17enne: amio parere, anche se avesse preso chissà che cosa, non può venire colpevolizzata.

    Investigati, a seconda dei risultati dell'autopsia, dovrebbero semmai essere gli allenatori, la federazione corrispondente e forse anche i genitori.
    Sono sorte domande, ad esempio quella di nuvolablù:

    Ti rendi conto della gravità di quanto hai detto e del messaggio che trasmetti?
    Ma si basa sulla tua vita da sportivo o su cos altro?
    Guarda, io non sono una sportiva quindi avrò meno conoscenze delle tue sicuramente, ma spero che qualcun altro possa dare un'opinione in merito, un altro sportivo insomma, e spero che la tua sia una generalizzazione e non la regola.
    Con questo non voglio dire di essere Alice nel paese delle meraviglie che ignorava l'esistenza del fattore doping, ma la tua affermazione mi pare fortina ed inquietante.
    Al che io:

    Mi rendo perfettamente conto. Purtroppo moltissima gente crede ancora che i casi di doping siano una minoranza. Faccio sport da quando avevo 7 anni, frequento consciamente l'ambiente sportivo da quando ne avevo 10 e palestre da quando ne avevo 20, e la tristissima realtà supera la fantasia di molti.
    Ti confermo che la mia non è una generalizzazione, ma proprio la regola. Se vuoi puoi provare a vedere se trovi qualche cosa in italiano su questa signora
    qui Ines_Geipel
    tanto per cominciare. Il peggio è che l'uso di sostanze proibite è diffuso non solo a livello di sportivi ad alto livello e professionisti, ma anche nella palestra dietro l'angolo, da ragazzini di 20 anni ed anche meno, li avrai visti, quei tipi che lasciano andare il respiro solo quando nessuno guarda.

    I ricercatori che sviluppano tali sostanze sono sempre un passo più avanti di quelli che controllano, gli atleti che ne fanno uso spesso o non sanno di cosa si tratta, o non sanno nemmeno di stare facendolo. In quasi nessun caso si tratta di sostanze di cui sia stata esclusa la nocività.

    Ho smesso di seguire le ultime Olimpiadi perché mi sono sentito nauseato di venire preso per il €ulo in maniera tanto plateale, la vista di Usain Bolt (La farmacia più veloce del mondo, ah ah) che vince i 100 metri in 9"58 con una scarpa slacciata è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, mi è passata la voglia.

    Ti dirò un'altra cosa che sospetto non ti piacerà affatto: personalmente, io sono a favore del doping, ed a favore della sua liberalizzazione. Armi pari per tutti, niente ipocrite crocifissioni di qualche capro espiatorio che ogni tanto si fa beccare per poter starnazzare, CIO, CONI e politicanti vari, gli stessi che spingono gli sportivi a prestazioni sempre più elevate, che "Lo sport è pulito", e che i "Colpevoli vengono puniti".

    Doping libero, che lo sappiano tutti e che gli atleti possano finalmente disporre della propria salute come meglio credono, e forse, dico forse, un giorno la ragione avrà il sopravvento.

    Tornando IT, il caso della nostra ragazzina è dubbio. Ma come il suo, ce ne sono tanti altri che non lo sono.
    Credo che vi siano sufficienti spunti perché chi lo desidera possa dire la sua.
    Quiet rebellion leads to open war

  2. # ADS
     

  3. #2
    Quaresma STYLE -Miele-
    Donna 26 anni da Massa-Carrara
    Iscrizione: 29/8/2010
    Messaggi: 3,823
    Piaciuto: 262 volte

    Predefinito

    Ammetto di non aver letto tutto

    Comunque io penso che il doping sia molto diffuso nello sport purtroppo e penso che lo sappiamo tutti. Per esperienza personale e per persone a me vicine conosco alcune cose. Non c'è da meravigliarsi penso.
    -Ho giocato a pallamano per 2-3 anni e ho avuto la soddisfazione di diventare campionessa regionale under 16 qualche anno fa. Prima di scendere in campo negli spogliatoi ci facevano bere "non so cosa" non voglio dire che sia stato doping ma come io ho bevuto una cosa senza sapere cos'è magari qualcuno ne può approffitare credo no? E' molto facile.
    Tralasciando questo discorso forse stupido ma è un timore mio....
    -Avevo un amico di famiglia di 13 anni che praticava da molto tempo il ciclismo e ha dovuto smettere a malincuore perchè suo padre si è accorto che iniziavano a dare delle sostanze non da star tranquilli. Mah....
    -Conoscendo un ragazzo che doveva andare a giocare a Cagliari e che è stato nella nazionale di calcio italiana giovanile...bè...tramite lui so (non penso che ci voglia lui ma aldilà di questo...)che i giocatori prendono una pasticca "speciale" a livello professionistico...quasi tutti....che migliora la prestazione e fate conto che molte volte il giorno dopo sono immobili a letto dai dolori che causa.

    Con questo voglio dire che molte persone non sono consapevoli di farne uso.
    E quando una persona pratica sport e muore inspiegabilmente molto giovane è normale che qualcuno possa pensare "male" però se sbagliavo a dirlo sono più "contenta" (modo di dire visto che la ragazza è deceduta lostesso)perchè c'è una causa ben precisa...anche se ho strizza.

  4. #3
    FranCiccio91
    Utente cancellato

    Predefinito

    Io non sono d'accordo con @Nuvolablu
    e più d'accordo con @Rasputin
    Sul fatto che il doping è diffuso in molti sport...
    Tanti sportivi (ovvio) che lo negano, ma se gli fai un controllo vedi quanta roba che salta fuori... non parlo di sport a livello dilettantistico, ma di quelli europei, nazionali e mondiali.
    A livello dillettantistico anche chi ne fa uso, non importa molto a nessuno.. non vi sono controlli regolari.
    Perfino a me hanno offerto di prendere alcune sostanze illegali in palestra... O_o
    "se vuoi posso capitarteli io di nascosto"

    ma finiamola ._.'

    C'è dappertutto.

  5. #4
    FdT svezzato
    Uomo 58 anni da Estero
    Iscrizione: 31/12/2010
    Messaggi: 183
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da FranCiccio91 Visualizza il messaggio
    ma finiamola ._.'

    C'è dappertutto.
    A questo punto, mi pare resti poco altro da dire.
    Quiet rebellion leads to open war

  6. #5
    Quaresma STYLE -Miele-
    Donna 26 anni da Massa-Carrara
    Iscrizione: 29/8/2010
    Messaggi: 3,823
    Piaciuto: 262 volte

    Predefinito

    Stavo riflettendo un po' stasera per quanto riguarda il doping nel calcio. Ho seguito con interesse la vicenda di Fuentes. Fuentes è il medico spagnolo che recentemente ha dichiarato: "Se parlo io addio Europei e Mondiali per la Spagna". Beh, io ho sempre avuto dubbi riguardo la Spagna negli ultimi anni. Però non ho mai voluto fare "uscite strane" per non sembrare "l'arrampicatrice sugli specchi" semplicemente perchè non è nella mia persona. Informandomi ho saputo che in Spagna le leggi contro il doping non sono molto severe e la camera iperbarica può essere usata liberamente. E mi chiedo io: "Come mai sono accaduti molti casi di giocatori deceduti in campo, o comunque in quell'ambito, in Spagna?" Andiamo da Puerta a Dani Jarque fino al sopravissuto De la Red che si è dovuto ritirare. Pochi controlli o altro?
    Io penso che questo Fuentes non abbia parlato a caso , anzi. Poi a me non me ne viene niente. Volevo analizzare il caso senza persone che si alterano.
    Prendiamo come esempio: Barcellona-Inter 2-0 ai gironi. L'Inter non ha toccato palla. Ma non è che ha giocato male. Non l'ha proprio vista. Secondo me è impossibile. Ma non perchè è l'Inter. E' fuori dal normale e il troppo stroppia. Posso usare un altro esempio: Barcellona-Real Madrid 5-0 , premettendo che io da interista non ho simpatie per Mou anzi non lo posso vedere , dico che anche questa la vedo troppo pesa. E la vostra risposta sarà: però Inter-Milan 4-0 non ci vedi nulla di strano? Ma sono due cose diverse , non sono paragonabili. Il Real e il Barcellona sono più o meno sullo stesso piano. Inter e Milan in quel periodo non erano sullo stesso piano. Non perchè lo dico io , ma per rosa e dati di fatto. E ora come ora Barcellona e Real Madrid sono distaccate di un niente.
    E non è strano che questi fenomeni del Barcellona....siano proprio presi a blocco (parlo del centrocampo) e messi nella nazionale spagnola? Boh.


    A voi i commenti.

  7. #6
    FdT svezzato
    Uomo 58 anni da Estero
    Iscrizione: 31/12/2010
    Messaggi: 183
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da -Milele- Visualizza il messaggio
    Stavo riflettendo un po' stasera per quanto riguarda il doping nel calcio. Ho seguito con interesse la vicenda di Fuentes. Fuentes è il medico spagnolo che recentemente ha dichiarato: "Se parlo io addio Europei e Mondiali per la Spagna". Beh, io ho sempre avuto dubbi riguardo la Spagna negli ultimi anni. Però non ho mai voluto fare "uscite strane" per non sembrare "l'arrampicatrice sugli specchi" semplicemente perchè non è nella mia persona. Informandomi ho saputo che in Spagna le leggi contro il doping non sono molto severe e la camera iperbarica può essere usata liberamente. E mi chiedo io: "Come mai sono accaduti molti casi di giocatori deceduti in campo, o comunque in quell'ambito, in Spagna?" Andiamo da Puerta a Dani Jarque fino al sopravissuto De la Red che si è dovuto ritirare. Pochi controlli o altro?
    Io penso che questo Fuentes non abbia parlato a caso , anzi. Poi a me non me ne viene niente. Volevo analizzare il caso senza persone che si alterano.
    Prendiamo come esempio: Barcellona-Inter 2-0 ai gironi. L'Inter non ha toccato palla. Ma non è che ha giocato male. Non l'ha proprio vista. Secondo me è impossibile. Ma non perchè è l'Inter. E' fuori dal normale e il troppo stroppia. Posso usare un altro esempio: Barcellona-Real Madrid 5-0 , premettendo che io da interista non ho simpatie per Mou anzi non lo posso vedere , dico che anche questa la vedo troppo pesa. E la vostra risposta sarà: però Inter-Milan 4-0 non ci vedi nulla di strano? Ma sono due cose diverse , non sono paragonabili. Il Real e il Barcellona sono più o meno sullo stesso piano. Inter e Milan in quel periodo non erano sullo stesso piano. Non perchè lo dico io , ma per rosa e dati di fatto. E ora come ora Barcellona e Real Madrid sono distaccate di un niente.
    E non è strano che questi fenomeni del Barcellona....siano proprio presi a blocco (parlo del centrocampo) e messi nella nazionale spagnola? Boh.


    A voi i commenti.
    Non conosco l'ambiente del calcio, però ne so abbastanza da poter dire che, ad occhio e croce, quello del doping "Chimico" non è il più grosso dei suoi problemi. Là circola parecchio di un tipo di doping molto più potente che si chiama denaro, ed a mio parere da solo basta a chiarire gran parte dei tuoi interrogativi
    Quiet rebellion leads to open war

  8. #7
    Quaresma STYLE -Miele-
    Donna 26 anni da Massa-Carrara
    Iscrizione: 29/8/2010
    Messaggi: 3,823
    Piaciuto: 262 volte

    Predefinito

    Ma il denaro c'è ovunque...non solo nel calcio.

  9. #8
    FdT svezzato
    Uomo 58 anni da Estero
    Iscrizione: 31/12/2010
    Messaggi: 183
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da -Milele- Visualizza il messaggio
    Ma il denaro c'è ovunque...non solo nel calcio.

    Allora, innanzitutto ti ringrazio per avere sollevato un tema secondo me interessante, e passo a risponderti: indubbiamente. Però non in quantità simili, cifre di decine di milioni di euro per un giocatore non credo vengano pagate in alcun altro sport (Qui sparo a panza, non ho verificato ad esempio i prezzi dei giocatori NBA magari qualcuno mi viene in aiuto). A prescindere da tali cifre, c'è un giro di scommesse di un volume che non mi pare (Anche qui a naso eh) abbia molti paragoni.

    A tutto ciò si aggiunge la facilità, per natura stessa del gioco, a truccare le partite; un paio di esempi al volo

    Le mani dei clan sul calcio-scommesse, pioggia di puntate su Napoli-Chievo - AreaNapoli.it

    Giro di calcio-scommesse della camorra - Corriere del Mezzogiorno


    Personalmente, ad uno sport con questi "Effetti collaterali" rinuncio volentieri.
    Quiet rebellion leads to open war

  10. #9
    Quaresma STYLE -Miele-
    Donna 26 anni da Massa-Carrara
    Iscrizione: 29/8/2010
    Messaggi: 3,823
    Piaciuto: 262 volte

    Predefinito

    Io ti dico che comunque guardando la classifica degli sportivi più pagati....bè c'è di molto peggio. Il primo è Tiger Woods seguito da Valentino Rossi. Il primo calciatore è Beckham che più che guadagnare come sportivo guadagna come modello. Poi un altro golfista. Il primo vero calciatore non è nemmeno tra i primi 10.

    1.Tiger Woods
    2.Valentino Rossi
    3.Beckham
    4.Phil Mickelson
    5.LeBron James
    6.Federer
    7.Rodriguez
    8.Hamilton
    9.Raikkonen
    10.O'Neal

  11. #10
    FdT svezzato
    Uomo 58 anni da Estero
    Iscrizione: 31/12/2010
    Messaggi: 183
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da -Milele- Visualizza il messaggio
    Io ti dico che comunque guardando la classifica degli sportivi più pagati....bè c'è di molto peggio. Il primo è Tiger Woods seguito da Valentino Rossi. Il primo calciatore è Beckham che più che guadagnare come sportivo guadagna come modello. Poi un altro golfista. Il primo vero calciatore non è nemmeno tra i primi 10.

    1.Tiger Woods
    2.Valentino Rossi
    3.Beckham
    4.Phil Mickelson
    5.LeBron James
    6.Federer
    7.Rodriguez
    8.Hamilton
    9.Raikkonen
    10.O'Neal
    Conosco la classifica e sono perfettamente consapevole che i calciatori non sono gli sportivi più pagati (Credo addirittura che non lo siano mai stati). Mi ero spiegato male: con la frase "Cifre di decine di milioni di euro per un giocatore non credo vengano pagate in alcun altro sport" mi riferivo non agli stipendi degli sportivi, ma ai prezzi dei giocatori, ossia il denaro che una AC paga all'altra per il loro acquisto. In quel caso il paragone mi pare più difficile.
    Quiet rebellion leads to open war

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Corridore al test anti doping
    Da Half shadow nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 26/8/2009, 19:34
  2. Calcio: Doping, il Tas ferma un anno Mannini e Possanzini
    Da Sunako. nel forum Sport
    Risposte: 28
    Ultimo messaggio: 22/3/2009, 22:28
  3. BMW Z4 - opinioni...
    Da kake nel forum Motori
    Risposte: 59
    Ultimo messaggio: 26/9/2008, 23:19
  4. Doping: Tolleranza zero in spagna
    Da Killuminato nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 4/11/2006, 22:03
  5. Il doping della Juventus
    Da P S Y C H O nel forum Off Topic
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 8/7/2006, 12:11