ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Visualizzazione risultati da 11 a 19 su 19
Like Tree4Mi piace

Studiare negli USA costa salato, e dilazionato

  1. #11
    ineffabile Quelo
    Uomo 97 anni
    Iscrizione: 28/4/2011
    Messaggi: 1,008
    Piaciuto: 133 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da _HaRmOnY_ Visualizza il messaggio
    ... la situazione descritta nell'articolo io personalmente non l'ho vista, eppure sono una persona senza prosciutti sugli occhi e con spirito critico. sinceramente, penso che riguardi determinate università, determinate banche, determinate istituzioni finanziarie, e soprattutto determinati stati.
    Boh! Forse quella famiglia viveva in Kansas, in mezzo alle pannocchie...
    Il mio amico stava a Los Angeles, a Venice Beach. Viveva in un residence mastodontico, piscina, solarium, palestra e tutti i confort, pagando per 68 mq di appartamento una volta e mezzo il mio (alto) stipendio. Il residence era circondato da un altissimo muro di cinta, con in cima il filo spinato, telecamere e una specie di sceriffo che faceva continuamente il giro. Mi sembrava di essere tornato a naja, con le ronde armate di guardia e l'ufficiale di picchetto. Queste soluzioni vanno a ruba, perché se t'azzardi a vivere in una di quelle villette bianche che stavano di fronte almeno una volta all'anno ti svegli nel cuore della notte con un Sombreros (immigrato messicano clandestino) che ti punta la pistola nell'incrocio degli occhi. L'imperativo è: chi si ferma è perduto. Chi gli prende un colpo peggio ancora. Quando un italiano viene messo sotto da una macchina, la prima cosa che fa è sentire se s'è rotto la testa: l'americano cerca se c'ha dietro la carta di credito. Mi ricordo questo discorso: "Vedi Quelo, ti faccio vedere una tipica pietanza Americana..." (aprì il freezer, tirò fuori qualcosa surgelato, lo schiaffò dentro il micronde...) "Ora contiamo insieme fino a trenta... Ecco pronta una specialità locale. Quando sono arrivato qui ho provato a conservare le nostre abitudini ma ho finito per abiurare dopo poco. Se qui dici a qualche collega che tua madre fa dei sughi che stanno a bollire per mezza giornata ti guardano di traverso, come se gli avessi detto che bolli un cristiano per mezza giornata..."
    E poi sono degli amiconi. Quando il mio amico provava a dire: "Certo che qui è davvero pericoloso, con tutta questa gente armata che gira e s'ammazza per nulla. Oppure con l'ansia di non avere i soldi per l'ospedale se ti succede qualcosa..."
    Risposta: "Don't you like America?.... Go home!"




    Il saggio coltiva Linux... tanto Windows si pianta da solo.

  2. # ADS
     

  3. #12
    FdT-dipendente topino1
    Uomo 46 anni
    Iscrizione: 17/3/2011
    Messaggi: 1,505
    Piaciuto: 159 volte

    Predefinito

    Quelo...la differenza sostanziale in materia di università tra gli stati uniti e noi ê..che se li sei un poveraccio e non hai soldi per pagarti l'università, ci sono dei soggetti che scommettono su di te e ti pagano le rette,salvo che tu appena assunto gli restituisca i tuoi primi due anni di retribuzione..

    In Italia se non hai soldi nessuno ti viene incontro....


    Giusto o sbagliato che in quel sistema è sempre un opportunità per i meno abbienti che perô hanno un progetto...

  4. #13
    Randagio
    Utente cancellato

    Predefinito

    un amico che c'è stato parecchie volte mi ha descritto proprio la situazione di cui parla @Quelo

    Per non parlare di quanti accettano lavori sottopagati solo perchè hanno compreso nel contratto l'assistenza sanitaria....

    Anche lui mi confermava che la maggior parte delle case in cui è stato non avevano nemmeno la tavola in sala da pranzo, piatti pronti e mangiare sul divano guardando la TV, ogni uno quando cavolo vuole....

  5. #14
    Sempre più FdT _HaRmOnY_
    Donna 28 anni da Pesaro-Urbino
    Iscrizione: 23/5/2007
    Messaggi: 3,201
    Piaciuto: 409 volte

    Predefinito

    io ho vissuto nell'Iowa. si, era "in mezzo alle pannocchie", ma questo non vuol dire che non ci fossero anche grandi città. allora, la situazione americana fondamentalmente è questa: se sei molto ricco o con un reddito medio-basso vai alla grande. se sei a metà, per avere aiuti devi farti il culo.

    randagio, a casa "mia" non solo c'era la tavola da pranzo, ma tv e cellulari erano severamente banditi a cena. non tutte le famiglie sono uguali, per piacere non parliamo per stereotipi!!!
    sbagliando s'impara,ma le conseguenze del danno non si cancellano...

  6. #15
    Sempre più FdT _HaRmOnY_
    Donna 28 anni da Pesaro-Urbino
    Iscrizione: 23/5/2007
    Messaggi: 3,201
    Piaciuto: 409 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Quelo Visualizza il messaggio
    Boh! Forse quella famiglia viveva in Kansas, in mezzo alle pannocchie...
    Il mio amico stava a Los Angeles, a Venice Beach. Viveva in un residence mastodontico, piscina, solarium, palestra e tutti i confort, pagando per 68 mq di appartamento una volta e mezzo il mio (alto) stipendio. Il residence era circondato da un altissimo muro di cinta, con in cima il filo spinato, telecamere e una specie di sceriffo che faceva continuamente il giro. Mi sembrava di essere tornato a naja, con le ronde armate di guardia e l'ufficiale di picchetto. Queste soluzioni vanno a ruba, perché se t'azzardi a vivere in una di quelle villette bianche che stavano di fronte almeno una volta all'anno ti svegli nel cuore della notte con un Sombreros (immigrato messicano clandestino) che ti punta la pistola nell'incrocio degli occhi. L'imperativo è: chi si ferma è perduto. Chi gli prende un colpo peggio ancora. Quando un italiano viene messo sotto da una macchina, la prima cosa che fa è sentire se s'è rotto la testa: l'americano cerca se c'ha dietro la carta di credito. Mi ricordo questo discorso: "Vedi Quelo, ti faccio vedere una tipica pietanza Americana..." (aprì il freezer, tirò fuori qualcosa surgelato, lo schiaffò dentro il micronde...) "Ora contiamo insieme fino a trenta... Ecco pronta una specialità locale. Quando sono arrivato qui ho provato a conservare le nostre abitudini ma ho finito per abiurare dopo poco. Se qui dici a qualche collega che tua madre fa dei sughi che stanno a bollire per mezza giornata ti guardano di traverso, come se gli avessi detto che bolli un cristiano per mezza giornata..."
    E poi sono degli amiconi. Quando il mio amico provava a dire: "Certo che qui è davvero pericoloso, con tutta questa gente armata che gira e s'ammazza per nulla. Oppure con l'ansia di non avere i soldi per l'ospedale se ti succede qualcosa..."
    Risposta: "Don't you like America?.... Go home!"


    questo è un estremo assurdo, ripeto non tutti gli usa sono uguali, ricordiamoci che c'è una varietà di culture diversissime (dico solo che io ho vissuto in un paese di 1500 abitanti, e c'erano 7 confessioni cristiane diverse, una comunità musulmana, e poi messicani e cinesi, un mix di culture meravigliosamente vasto), gli stati hanno ben poco in comune tra loro. ovvio che new york, LA, las vegas, ecc ecc non possono darti un modello di vita americana media. se vuoi scoprire chi è l'americano medio, devi andare nel paese, non nella metropoli.
    sbagliando s'impara,ma le conseguenze del danno non si cancellano...

  7. #16
    Overdose da FdT Fiona
    Donna 31 anni
    Iscrizione: 12/1/2011
    Messaggi: 8,592
    Piaciuto: 2918 volte

    Predefinito

    Quelo credimi, dipende dalla zona, dalla città e dallo stato.
    Ho amici ovunque, quasi, e vale il discorso che dice Harmony 'sei sei ricco tutto ok, altrimenti ti fai il culo', come OVUNQUE, non soltanto negli States. La differenza è che negli States ci sono molti financial aids che sta distribuendo Obama e altrettanto differente è il fatto che lì vige in maniera IMBARAZZANTE la meritocrazia.
    Se hai tanta voglia di fare, poca paura, e un piccolo gruzzolo da parte gli States sono l'ideale.
    A _HaRmOnY_ piace questo intervento


  8. #17
    ineffabile Quelo
    Uomo 97 anni
    Iscrizione: 28/4/2011
    Messaggi: 1,008
    Piaciuto: 133 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Rosemary Visualizza il messaggio
    Quelo credimi, dipende dalla zona, dalla città e dallo stato. Ho amici ovunque, quasi, e vale il discorso che dice Harmony 'sei sei ricco tutto ok, altrimenti ti fai il culo', come OVUNQUE, non soltanto negli States. La differenza è che negli States ci sono molti financial aids che sta distribuendo Obama e altrettanto differente è il fatto che lì vige in maniera IMBARAZZANTE la meritocrazia. Se hai tanta voglia di fare, poca paura, e un piccolo gruzzolo da parte gli States sono l'ideale.
    Quanto tempo ci sei vissuta?
    Il saggio coltiva Linux... tanto Windows si pianta da solo.

  9. #18
    Overdose da FdT Fiona
    Donna 31 anni
    Iscrizione: 12/1/2011
    Messaggi: 8,592
    Piaciuto: 2918 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Quelo Visualizza il messaggio
    Quanto tempo ci sei vissuta?
    Vissuta?

    Secondo te se ero vissuta negli States ero tornata in Italia?!
    Ho moltissime amicizie e professoresse di quel bel Paese...
    A _HaRmOnY_ piace questo intervento


  10. #19
    Sempre più FdT _HaRmOnY_
    Donna 28 anni da Pesaro-Urbino
    Iscrizione: 23/5/2007
    Messaggi: 3,201
    Piaciuto: 409 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Rosemary Visualizza il messaggio
    Quelo credimi, dipende dalla zona, dalla città e dallo stato.
    Ho amici ovunque, quasi, e vale il discorso che dice Harmony 'sei sei ricco tutto ok, altrimenti ti fai il culo', come OVUNQUE, non soltanto negli States. La differenza è che negli States ci sono molti financial aids che sta distribuendo Obama e altrettanto differente è il fatto che lì vige in maniera IMBARAZZANTE la meritocrazia.
    Se hai tanta voglia di fare, poca paura, e un piccolo gruzzolo da parte gli States sono l'ideale.
    concordo.

    e io ripeto che chi non c'ha vissuto (e con vissuto non intendo "andato in vacanza") non può seriamente permettersi di esprimere critiche in merito.. una realtà la puoi valutare solo una volta che ti ci sei veramente immerso.
    A Fiona piace questo intervento
    sbagliando s'impara,ma le conseguenze del danno non si cancellano...

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Discussioni simili

  1. Un Italiano negli Usa
    Da Jimmy '85 nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 26/2/2011, 15:42
  2. Il Dalai Lama va negli Usa ma Obama non lo riceve
    Da Wishmaster nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 7/10/2009, 14:06
  3. Quanto costa?
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 19/5/2006, 16:10
  4. pantaloni negli stivali
    Da martina nel forum Moda e tendenze
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 12/11/2004, 18:50
  5. SOLO NEGLI STATI UNITI...
    Da Kim nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 17/10/2004, 15:56