ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 29

Ma le scuole servono ancora?

  1. #1
    Assuefatto da FdT
    Donna 38 anni da Ferrara
    Iscrizione: 4/5/2007
    Messaggi: 875
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Ma le scuole servono ancora?

    Ultimamente mi sono capiate delle cose che mi hanno fatto sorgere spontanea questa domanda polemica "le scuole servono ancora?".

    1° Episodio una mia amica quasi laureata in fisica si è trovata a dare lezione di matematica ad una maestra delle elemantari, una signora di 50 e rotti anni che dai tempi del diploma delle magistrali non ha mai insegnato e ora si è voluta improvvisare insegnante..è passata di ruolo insegna ad una quinta ma non sa un tubo di frazioni e similari!!!!

    2° Episodio Mi ritrovo con 3 amiche(2 laureate e tutte e 3 insegnanti) a fare un cartellone per un matrimonio parodia de "I Promessi Sposi". (Premetto che sono una semplice diplomata in ragioneria con una media non tanto alta.) Cercando di farmi venire l'idea geniale parto con. "Quel rago del lago di Como.." e le mie amiche rimangono a bocca aperta "La sai a memoria?? Che brava!!" A me non sembra niente di che sapere le prime sei parole anzi pensavo le conoscessero anche i muri..
    Poi sono rimasta stupite perchè sapevo che Renzo e Lucia si erano sposati...mah...

    3° episodio e forse il peggiore. Sempre facendo questo cartellone dobbiamo scrivere la frase dei Bravi " Questo matrimonio non s'ha da fare"
    e qui inizia il dramma. Loro volevano scrivere non sà da fare usando cioè il verbo sapere mentre io spiegavo loro che andava scritto "S'ha" perchè stava per si ha verbo avere(poi verificato su internet). Niente hahhno preferito scrivere non si farà pur di evitare il problema.

    Ora io non penso di avere una cultura superiore alla norma, non sono mai stata secchiona, anzi, andavo anche maluccio...
    mentre queste mie amiche avevano anche sei voti alti!!!

    Ricordo che mia nonna che aveva la 5 elementare sapeva le regole di grammatica come l'Ave Maria e non ne sbagliava una, sapeva scrivere benissimo..
    Ora tanta gente laureata fa degli errori madornali, tanto che ho letto che alcuni concorsi pubblici non sono andati a buon fine proporio per l'ignoranza dei candidati.
    Ma allora che serve studiare tanto se siamo sempre più ignorati?
    Non basterebbero meno anni ma fatti bene?


  2. # ADS
     

  3. #2
    Little Spongy Folletta
    Donna 28 anni da Genova
    Iscrizione: 8/12/2007
    Messaggi: 14,178
    Piaciuto: 3979 volte

    Predefinito

    Le scuole servono, ma non tanto la scuola italiana.
    Gli insegnanti sono sempre meno qualificati e spesso sono alla cattedra solo per amicizie e conoscenze.. Ci fossero professori/maestri decenti, fosse considerata più importante la scuola non ci troveremmo in questa situazione. Basta pensare che tutto il mondo finanzia di più la scuola per uscire dalla crisi, e il nostro Governo toglie i fondi alla scuola pubblica per darli alla privata..
    Ca ete lu sule, quandu lu iciu me preciu. Si' sule: forte cautu immensu.
    Ca quandu lu iciu alle origini mei pensu.
    Sud Sound System



  4. #3
    obo
    .
    30 anni
    Iscrizione: 23/9/2005
    Messaggi: 35,506
    Piaciuto: 122 volte

    Predefinito

    che ignoranza

    vale la legge: chi sa fa, chi non sa insegna.
    proprio vero -.-

  5. #4
    Nemico delle bufale OrsettoGommoso2
    Uomo 29 anni
    Iscrizione: 19/3/2009
    Messaggi: 3,520
    Piaciuto: 50 volte

    Predefinito

    nn sn d'accordo, gli insegnanti sn in genere fin troppo bravi (poi l'eccezione c'è sempre è ovvio) x quello ke sn pagati e x quello ke sn trattati

    e se ho imparato qualcosa xsino io, vuol dire ke i miei insegnanti ci sanno fare

    poi a vedere la Gelmini ecc mi vien quasi voglia di mettermi a studiare sul serio x nn dare l'occasione di dire ke la scuola nn funziona (sì lo so ke il fatto ke io studio o no è indifferente x la scuola italiana nel complesso xò è cm quando si dice "vado a votare x votare contro Berlusconi" anke se poi il mio voto da solo nn farà certo xdere il PDL)
    "sono il miglior premier in 150 anni di storia" (Silvio Berlusconi, settembre 2009)
    "penso he sia 1 bufala" (Margherita Hack, novembre 2009)

  6. #5
    FdT-dipendente
    Donna 26 anni da Cagliari
    Iscrizione: 30/1/2008
    Messaggi: 1,553
    Piaciuto: 3 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da obo Visualizza il messaggio
    che ignoranza

    vale la legge: chi sa fa, chi non sa insegna.
    proprio vero -.-
    E neanche tanto, obo! Chi sa e conosce qualcuno, fa. Così mi sembra più giusto.

    E io continuo con il mio idealismo che la scuola e la cultura servano ancora a qualcosa, sperando un giorno che i miei studi fruttino qualche cosa...

  7. #6
    Cal Lightman
    Ospite

    Predefinito

    La scuola é importantissima in tutti i sensi: per un minimo di cultura generale che anche se si dimentica é utile; per acquisire una certa elasticità intellettuale che una volta maturata non te la leva nessuno!; per un primo approccio sociale con la gente e con il lavoro (educare una persona a compiere un lavoro fatto bene entro i termini é la base per far si che inizi una qualsiasi carriera perché deve imparare il rispetto per il lavoro e per gli altri) e poi c'é anche l'educazione fisica che molte persone prendono sottogamba ma che é essenziale per lo sviluppo di una persona, é scientificamente provato che l'attività fisica migliora anche le capacità mentali perché ti sollecita a prendere decisioni in tempi brevi favorendo i riflessi e l'iniziativa, oltre ovviamente all'equilibrio, la coordinazione e la sicurezza in se.
    Quelle amiche di cui parli sono semplicemente delle testarde che nonostante la scuola sono rimaste delle ragazzine, per quanto riguarda la maestra di 50 anni non c'é da allarmarsi, é chiaro che un laureato fresco ne sappia di più di un cinquantenne fuori allenamento, la cosa che mi fa sorridere é che abbia preso lezioni proprio da uno studente quando invece un neo-insegnante dovrebbe seguire dei corsi seri di tirocinio.

    ps: volete mettere a paragone un contadinotto dell'epoca fassista e un ragazzo delle medie? ma grazie a dio che esiste la scuola che permette un livello sufficiente di flessibilità mentale.

  8. #7
    Moderatrice Holly
    Donna 30 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10104 volte

    Predefinito

    io mi sento male quando vedo queste cose

    la scuola italiana è troppo facile, è questo il problema, e che a insegnare ci vanno cani e porci.
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  9. #8
    eleo
    Utente cancellato

    Predefinito

    Scusa ma le tue amiche sono davvero asine comunque quoto Holly.

  10. #9
    obo
    .
    30 anni
    Iscrizione: 23/9/2005
    Messaggi: 35,506
    Piaciuto: 122 volte

    Predefinito

    ma il problema della scuola italiana sono state le ultime riforme, tipo il 3+2 all'università eccc...
    con la scusa di portarci ai livelli di laureati d'europa (e siamo ancora il paese messo peggio in europa) si sono create lauree fuffa pur di far passare tutti.

    meglio pochi ma buoni che tanti e tutti caproni.
    le braccia nei campi servono sempre.

  11. #10
    Eurasia
    Utente cancellato

    Predefinito

    Credo che il problema non sia la scuola, ma i metodi di reclutamento degli insegnanti. Infatti, le persone con cui ti sei confrontata hanno semplicemente dimostrato di non aver studiato.

    Inoltre, hai scritto che le tue amiche sono insegnanti e laureate, ma non hai spiegato in quali ambiti. Anche io sono laureata, ma non ho mai considerato vitale conoscere i promessi sposi pur essendo discretamente preparata nelle materie in cui mi sto specializzando. E' impossibile considerare preparate a 360 gradi delle persone soltanto perchè laureate.
    Inoltre, consentimi anche di ammirare l'insegnante che sta prendendo delle ripetizioni di matematica. Perchè a una certa età -e con la cultura da professoroni che piace tanto sprizzare a noi italiani- è difficile dover ammettere di aver bisogno di un aggiornamento. Di conseguenza quella maestra, trovandosi magari costretta a un cambio di ruolo (forse era specializzata in Italiano), si sarà resa conto della grave lacuna in matematica e anzichè insegnare qualcosa di sbagliato ai suoi allievi - o far finta che l'argomento non esiste - ha voluto prendere ripetizioni.
    Pertanto, nulla di quanto hai scritto mi stupisce!

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Boicottaggi: servono ancora?
    Da toscanoxdoc nel forum Argomento libero
    Risposte: 50
    Ultimo messaggio: 5/10/2008, 16:05
  2. Mi servono veri consigli
    Da mysweetdreams... nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 7/6/2008, 14:51
  3. Mi servono dei consigli per un acquisto
    Da mark-o nel forum Telefonia e cellulari
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 20/11/2006, 9:53
  4. A cosa servono i Pony?
    Da maya nel forum Immagini e foto divertenti
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 3/3/2006, 18:38
  5. capodanno servono idee
    Da anonimo1 nel forum Argomento libero
    Risposte: 22
    Ultimo messaggio: 29/12/2004, 19:25