ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 8 su 8

Varicocele

  1. #1
    Sempre più FdT Haydée ~
    Donna
    Iscrizione: 25/12/2006
    Messaggi: 3,255
    Piaciuto: 4 volte

    Predefinito Varicocele

    Mmmmh, bella notizia che mi ha dato il mio ragazzo oggi!
    Si dovrà operare per la varicocele. Qualcuno, se l'ha avuta o ne sa qualcosa a riguardo, può dirmi cosa comporta in seguito?
    Lui mi ha detto che si tratta di un'operazione da niente, e tutto sarà come prima. Sinceramente sono un po' preoccupata. Qualche delucidazione?!


  2. # ADS
     

  3. #2
    Sempre più FdT
    Uomo 24 anni
    Iscrizione: 5/10/2007
    Messaggi: 3,256
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    be meglio, visto che il varicocele è uno delle cause di sterilità......cmq non è niente di che intervento in day hospital con anestesi localeil varicocele è semplicemente un allargamento o sfiancamento delle vene che portano il sangue ai testicoli comportando il ristagno di sanque e questo porta ad un aumento della temperatura che non permette agli spermatozoi di essere...."professionali". L'intervento se non sbaglio consiste nella legatura delle vene retroperitoneali inguinali e di un'altra parte che ora mi sfugge..............cmq niente di che...
    "Chi lotta può perdere.... Chi non lotta ha già perso" Chè
    "Il tuo Cristo è ebreo. La tua democrazia greca. Il tuo caffè brasiliano. La tua vacanza turca. I tuoi numeri arabi. Il tuo alfabeto latino. Solo il tuo vicino è straniero" (1994, manifesto sui muri di Berlino).

  4. #3
    Sedobren Gocce
    Ospite

    Predefinito

    Il Varicocele è la dilatazione varicosa delle vene nello scroto. I testicoli ricevono il sangue dall'arteria testicolare che è situata all'interno dell'addome; il sangue viene quindi trasportato via attraverso una serie di piccole vene localizzate nello scroto (plesso pampiniforme). Da qui il sangue refluisce nella vena spermatica interna (vena testicolare) (vedi disegno a destra), che a sua volta trasporta il sangue indietro sino al cuore. In alcuni uomini le vene attorno al testicolo possono allargarsi o dilatarsi; le vene dilatate sono definite come varicocele. Anche se più raramente tale patologia, determinata da una incontinenza congenita delle vene ovariche e definita Varicocele pelvico, può essere causa di dolore pelvico cronico nel sesso femminile.



    Le vene dilatate determinano un innalzamento di pochi gradi della temperatura del testicolo che se si mantiene per lungo tempo può causare infertilità. Infertilità significa difficoltà alla riproduzione. Nei maschi è quasi sempre dovuta alla produzione di spermatozoi. Gli spermatozoi sono prodotti nei testicoli e la produzione degli stessi è molto sensibile anche a piccole variazioni di temperatura. Perciò se la produzione di spermatozoi è disturbata la funzionalità, il numero e la densità degli spermatozoi può subire notevoli alterazioni. Se lo sperma non è normale la gravidanza può essere impossibile. Dopo la cura del varicocele (che sia chirurgica o radiologica) la funzionalità e il numero degli spermatozoi mostra un netto miglioramento con una crescita significativa della probabilità di gravidanza. Il Varicocele può anche interferire con la produzione di sperma causando una atrofia del testicolo. Anche questa situazione patologica è in relazione all'innalzamento della temperatura.

    TRATTAMENTO CHIRURGICO

    Legatura Retroperitoneale
    : E’ la tecnica più largamente utilizzata per la cura chirurgica del varicocele. Presenta il vantaggio di essere abbastanza semplice e gravata da poche complicanze. Si esegue un'incisione di circa 4-5 cm in fossa iliaca poco al di sotto dell'ombelico come come nel caso dell’appendicite ma a sinistra in quanto generalmente il varicocele è da questo lato. L’accesso retroperitoneale alto prevede l'apertura della parete muscolare con anestesia generale. Può essere eseguita una legatura solo della vena (Ivanissevich), o una legatura in blocco di tutto il fascio vascolare (Palomo). La prima ha lo svantaggio di determinare una legatura spesso incompleta con conseguente persistenza di rami venosi collaterali che possono rifornire il reflusso verso il testicolo con recidiva del varicocele che si manifesta in circa il 20% dei casi. La seconda ha una percentuale di successo molto più alta (95%) ma può causare l'interruzione dei vasi linfatici del testicolo con conseguente idrocele (circa il 12% dei casi) vale a dire una raccolta di liquido intorno al testicolo. Nella metà di questi soggetti sarà necessario un secondo intervento chirurgico per risolvere l’idrocele. Le legature retroperitoneali possono essere condotte anche in laparoscopia; in questo caso sull'addome vengono eseguite 3 incisioni di circa 2 cm attraverso le quali si fanno passare una telecamera e dei lunghi strumenti che vengono manovrati dall'esterno. La laparoscopia, non comporta un miglioramento dei risultati né una riduzione dell'invasività, essendo sempre necessaria l'anestesia generale. Esistono tuttavia potenziali complicanze di perforazione accidentale di organi addominali.
    Legatura Inguinale: Tale metodica ha il vantaggio di poter ispezionare ed eventualmente legare vene extrafunicolari, come la spermatica esterna, che possono essere responsabili di recidive dopo legatura di tutte le spermatiche interne. All'interno del canale inguinale, però, le vene sono assai più numerose e quindi è più difficile separarle dall'arteria per questo motivo presentano una più alta percentuale di insuccesso.

    Legatura Subinguinale
    : Viene descritta come il trattamento chirurgico a più bassa incidenza di recidive e complicanze se l'operazione viene condotta con l'ausilio del microscopio. L’impiego di quest’ultimo ne limita l'utilizzo e comporta tempi operatori più lunghi spesso necessitando di anestesia generale. Esiste anche la tecnica di derivazione microchirurgica in cui la vena spermatica viene collegata alla vena epigastrica permettendo di scaricare il sangue refluo dal testicolo in un altro territorio e impedendo, in tal modo, il reflusso dalla vena renale. Tale metodica, negli ultimi anni, ha perso molto credito per la complessità a l’assenza di vantaggi rispetto alle metodiche tradizionali.


    Prognosi e risultati

    Fra il 5% e il 20% dei casi si può presentare una recidiva. In tali casi la procedura è solitamente ripetuta. Nel 2% 5% dei casi si sviluppa una circostanza denominata idrocele, un accumulo patologico di liquido attorno al testicolo che richiede anch’ esso un secondo intervento.

    Circa il 50% dei paziente sottoposti a varicocelectomia è in grado di concepire una gravidanza entro un anno. Almeno 90 giorni sono necessari per consentire il miglioramento delle caratteristiche dello sperma. L'analisi del seme viene eseguita solitamente a intervalli di 3 - 6 mesi per la valutazione dei risultati.


  5. #4
    Sempre più FdT
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 21/2/2008
    Messaggi: 2,410
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Ha detto tutto nitro, aggiungo solo che il 99% delle volte e' a sx
    Dubium sapientiae initium - Cartesio
    IL MIO MERCATINO:

  6. #5
    Sempre più FdT Haydée ~
    Donna
    Iscrizione: 25/12/2006
    Messaggi: 3,255
    Piaciuto: 4 volte

    Predefinito

    be meglio, visto che il varicocele è uno delle cause di sterilità
    Davvero?! Cioè non potrà avere figli? No, no non credo
    Nitro grazie

  7. #6
    Sedobren Gocce
    Ospite

    Predefinito

    a quanto m hanno spiegato... se il varicocele costituisce problema, ovvero se diventa causa di infertilità viene operato, se no s può anche non intervenire ma eventualmente ricorrere ad altro... ovviamente non son un medico...
    il tuo moroso se vorrà aver figli in futuro deve operarsi a quanto pare... se no non lo opererebbero... è scritto anche sopra:

    "Le vene dilatate determinano un innalzamento di pochi gradi della temperatura del testicolo che se si mantiene per lungo tempo può causare infertilità. Infertilità significa difficoltà alla riproduzione. Nei maschi è quasi sempre dovuta alla produzione di spermatozoi. Gli spermatozoi sono prodotti nei testicoli e la produzione degli stessi è molto sensibile anche a piccole variazioni di temperatura. Perciò se la produzione di spermatozoi è disturbata la funzionalità, il numero e la densità degli spermatozoi può subire notevoli alterazioni. Se lo sperma non è normale la gravidanza può essere impossibile. Dopo la cura del varicocele (che sia chirurgica o radiologica) la funzionalità e il numero degli spermatozoi mostra un netto miglioramento con una crescita significativa della probabilità di gravidanza. Il Varicocele può anche interferire con la produzione di sperma causando una atrofia del testicolo. Anche questa situazione patologica è in relazione all'innalzamento della temperatura."

  8. #7
    Vivevo lo stesso ronin.engineer
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 18/3/2008
    Messaggi: 2,875
    Piaciuto: 27 volte

    Predefinito

    aggiungo solo una cosa, se lo operano legandogli le vene (aprendo quindi la pancia), dovrà starsene a riposo per circa due settimane/un mese (farà un male assurdo anche solo a ridere ). se invece operano entrando dalla gamba e occludendo le vene la cosa è molto più easy
    "I see my red door and
    I want it painted black."

  9. #8
    Sempre più FdT
    Uomo 24 anni
    Iscrizione: 5/10/2007
    Messaggi: 3,256
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da F a B y ♥ Visualizza il messaggio
    Davvero?! Cioè non potrà avere figli? No, no non credo
    Nitro grazie
    se le vene aumentano di diametro il sangue ristagna, ed essendo il sangue a temperatura abb. alta da inibire la funzione principale dello sperma, itesticoli soo posti fuori a differenza delle ovaie perchè hanno bisogno di temperature piu basse..
    "Chi lotta può perdere.... Chi non lotta ha già perso" Chè
    "Il tuo Cristo è ebreo. La tua democrazia greca. Il tuo caffè brasiliano. La tua vacanza turca. I tuoi numeri arabi. Il tuo alfabeto latino. Solo il tuo vicino è straniero" (1994, manifesto sui muri di Berlino).