ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 10 12345 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 95

Disturbi alimentari

  1. #1
    nestuno
    Utente cancellato

    Predefinito Disturbi alimentari

    Chi di voi accusa disturbi alimentari (Anoressia, Bulimia... ) anche non gravi?



    Da quale età si sono presentate e, secondo voi, perchè?
    Vi si sono presentati altri problemi secondari?

    A chi va di rispondere ovviamente.
    Mi interessano solo esperienze personali e non "Ho letto che...Ho sentito dire che..."

  2. # ADS
     

  3. #2
    FdT quasi assuefatto
    Uomo 31 anni da Taranto
    Iscrizione: 10/6/2005
    Messaggi: 411
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    una mia amica arrivo a pesare 33kg ora non la vedo da un anno tutto questo perche un mio amico li disse che non gli piaceva

  4. #3
    Assuefatto da FdT
    Donna 32 anni
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 700
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    la mia migliore a mica ha di questi problemi....
    so tuto benissimo....ma nn è una mia esperienza personale,,,e la vuoi sapere lo stesso....dimmi tu

  5. #4
    nestuno
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da aijase
    la mia migliore a mica ha di questi problemi....
    so tuto benissimo....ma nn è una mia esperienza personale,,,e la vuoi sapere lo stesso....dimmi tu
    E' una tua esperienza personale se riguarda una tua amica intima, quindi sarebbe utilissimo saperlo.

    Non mi interessano i discorsi sul sentito dire, da conoscenti lontani.. una volta che... etc etc

  6. #5
    Assuefatto da FdT
    Donna 32 anni
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 700
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    be questa mia amica aveva dei problemi cn i genitori....
    che la vedevano ancora come la bimba di casa...la piccolina....nn volevano che uscisse troppo....aveva 17 anni....doveva essere perfetta in tutto e per tutto....a scuola nn poteva prendere un 7 ai compiti....doveva essere sempre bellissima era la mamma che la pettinava a 17 anni.....la mattina prima di andare a scuola....e dato che nell'ultimo perdiodo era ingrassata un po....l'hanno portata dal dietologo....
    lei nn riusciva a seguire alla lettera la dieta cosi' la mamma si arrabbiava ....ha iniziato a svegliarsi di notte per mangiare.....apriva il frigo e si abbuffava ma nn voleva che la mamma le dicesse che era ingrassata...cosi' andava in bagnoa vomitare nel pieno della notte.....
    cosa vuoi sapere in particolare???

  7. #6
    nestuno
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da aijase
    be questa mia amica aveva dei problemi cn i genitori....
    che la vedevano ancora come la bimba di casa...la piccolina....nn volevano che uscisse troppo....aveva 17 anni....doveva essere perfetta in tutto e per tutto....a scuola nn poteva prendere un 7 ai compiti....doveva essere sempre bellissima era la mamma che la pettinava a 17 anni.....la mattina prima di andare a scuola....e dato che nell'ultimo perdiodo era ingrassata un po....l'hanno portata dal dietologo....
    lei nn riusciva a seguire alla lettera la dieta cosi' la mamma si arrabbiava ....ha iniziato a svegliarsi di notte per mangiare.....apriva il frigo e si abbuffava ma nn voleva che la mamma le dicesse che era ingrassata...cosi' andava in bagnoa vomitare nel pieno della notte.....
    cosa vuoi sapere in particolare???
    Caspita, ma questo disturbo alimentare era dovuto al terrorismo psicologico del genitore in questo caso...
    Cosa molto riprovevole.
    Ma ha una causa... ed è ben motivata la cosa...
    Volevo sapere cosa porta ragazze o ragazzine, che hanno una vita normale, nella norma ada vere questi forti disturbi.

  8. #7
    Assuefatto da FdT
    Donna 32 anni
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 700
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da gattolo

    Caspita, ma questo disturbo alimentare era dovuto al terrorismo psicologico del genitore in questo caso...
    Cosa molto riprovevole.
    Ma ha una causa... ed è ben motivata la cosa...
    Volevo sapere cosa porta ragazze o ragazzine, che hanno una vita normale, nella norma ada vere questi forti disturbi.
    ...e allora nn so

  9. #8
    Eurasia
    Utente cancellato

    Predefinito

    I miei problemi alimentari hanno avuto inizio all'età di 14 anni.Ero 1 mentro e 55 pesavo 65 chili.
    Mi piaceva moltissimo un ragazzo dello stesso gruppo bandistico in cui suonavo e lui credo se ne fosse accorto.Ero molto timida quindi mi accontentavo di incrociare qualche volta il suo sguardo.Un giorno un mio amico e lui si parlarono e questo raga che mi piaceva gli confidò
    "peccato che ha qualche chilo di troppo,altrimenti sarebbe una bella ragazza".
    Quando mi vennero dette queste sue precise parole sono sprofondata in un dolore senza fine,che tuttora se ci penso mi fa molto male.Lui la settimana dopo si fidanzò con una ragazza molto bella: alta, gambe lunghe e magre...insomma l'immagine di ragazza perfetta che ci impone la società attuale.
    Questa delusione mi fece così male che iniziai a covare dentro me il desiderio di dimagrire,perchè pensavo che non sarei potuta piacere a nessun ragazzo...che tutti scrivono belle parole,tutti dicono"sei bella dentro"ma poi effettivamente se una fa cagare o non si cura non la guarda nessuno.
    Iiniziai a vomitare tutto ciò che mangiavo...all'inizio pensavo"lo farò solo con i pasti molto abbondanti"..ma poi diventò una fissazione.Anche solo un cioccolatino,anche solo una bruoche la mattina,anche solo un bicchiere di succo di ananas mi faceva venire il terrore di ingrassare.
    In una settimana ho perso 2 chili,in due mesi ne ho persi quasi 9,al terzo mese ero 1 metro e 55 per 50 chili.
    Le persone intorno si chiedevano come avevo fatto e io ovviamente raccontavo balle...dicevo:"i primi 5 chili li ho persi in un periodo che ho avuto la febbre,poi mi sono abituata a mangiare poco e adesso ho trovato il mio peso ottimale".E invece no...invece dentro di me sapevo qual'era la verità e me ne vergognavo profondamente...pensavo che era una figata poter mangiare quello che volevo e poi correre in bagno a vomitare tutto,mi sembrava di vomitare persino la mia anima.La sera ero soddisfatta perchè andavo a letto vuota...e priva di sensi di colpa.

    Questa storia è durata fino ai miei 17 anni,nel corso del quale il mio peso oscillava tra i 51 e i 56 chili...dipendeva sempre dai periodi...e poi quello anche in famiglia fu un periodo difficile,non penso che i miei si preoccupassero del mio aspetto.
    Durante questo periodo sono stata con due ragazzi,entrambi mi facevano notare quanto bella fosse la mia amica(anche lei perfetta,magra,bel seno etc) e questo non faceva che mettermi in crisi perchè volevo cercare di arrivare a diventare come lei.Solo dopo mi sono resa conto della cretinata che avevo fatto.

    Tempo dopo andai a farmi le analisi e mi rivelarono una forma di anemia dovuta dalla mancanza di vitamine e tante altre cose essenziale per la mia crescita...e quindi volente o dolente dovevo mangiare se no sarei passata a una forma ben più grave.
    Nel frattempo ho scomperto un paio di libri che trattavano l'argomento,ho cercato di curarmi da autodidatta nel migliore dei modi.Soprattutto ho preso questa decisione nel momento in cui mi sono accorta che mia sorella aveva scoperto.Ho iniziato a pensare"ma io non voglio che lei segua il mio stesso esempio,ma che immagine di me le sto dando?" etc etc.

    Mi sono messa a dieta seria,iniziando a introdurre un po tutti i tipi di alimenti,mi sono iscritta in palestra e ora sto bene.

    Non sono perfetta,non sono 1.80 e neanche 50 chili.Porto una dignitosa 42,ma anche se fosse una 44 o una 46 poco importerebbe...perchè la taglia che porto adesso è quella che realmente si rifà a uno stile di vita e un alimentazione sana,priva di disturbi o cos'altro.
    Certo tuttora quando faccio un gran pranzone ci penso al fatto che mi sento pienissima e che andare a vomitare mi farebbe comodo...però so che è sbagliato e devo controllarmi.Se faccio un pranzone a sera prendo solo una mela,se so che dovrò fare un cenone mangio una pera a pranzo.

    All'inizio può dare una sensazione di piacere,può sembrare appagante vedersi belli allo specchio con qualche chilo in meno,ma a lungo andare ci si rende conto di essere schiavi di una bilancia ...e così non va.Io sono stata stupida,fate in modo di non esserlo pure voi.
    ciao

  10. #9
    FdT svezzato
    Uomo 33 anni da Napoli
    Iscrizione: 20/8/2005
    Messaggi: 132
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    io ho avuto, se proprio vogliamo chiamarli disturbi, problemi di obesità... problemi relativi però...perchè ero solamente chiatto, ma non accusavo nessun problema... l'anno scorso mi son messo a dieta, ho perso 30kg e adesso sono un baldo giovine
    Una verità è migliore di cento bugie

  11. #10
    Vivo su FdT
    Donna 33 anni
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 3,505
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Anche io ho avuto dei problemi alimentari ma non gravi rispetto a quelli che hanno altre ragazze.
    All'età di 14 anni decisi di accompagnare mio papà dalla dietologa e per curiosità chiedo quale sarebbe stato il mio peso ideale, questa mi fa spogliare, mi misura, poi mi dice: "Ragazza mia, il tuo peso è equilibrato, saresti perfetta se stassi sui 49/50 kg".
    In quel periodo mi ero lasciata, anzi avevo lasciato il ragazzo con cui stavo e siccome ero ancora persa di lui (l'avevo lasciato perchè era cretino) e sapevo che aveva fissa per una biondina della sua classe mi misi in testa di perdere quei Kg per diventare tale e quale a lei.
    Così cominciai a fare la dieta di mio padre, solo che andando avanti, passati i mesi, cominciai a eliminare tutto, arrivai a togliere completamente i condimenti, a pranzare a scuola solo un con pacchetto di crackers, perchè sapevo che mia madre si sarebbe arrabbiata, passano i mesi e comincio a cambiare umore, divento sempre + triste ma avevo raggiunto il mio obbiettivo, solo che adesso piacevo ai miei compagni meno che il mio ex... Ero ancora più delusa, e poi non mi piacevo pesavo 50 e mi vedevo grossa, così persi altri due Kg... Fino ad arrivare a 47 e mezzo... Poi un giorno non ce l'ho fatta più e sono uscita da quel modo di vivere... Una ragazza di 14 non può essere sempre triste e contare le calorie... La vita è una sola e bisogna viverla fino in fondo...
    Così adesso, ho fatto una dieta normale, ho perso i miei kg (adesso ne peso 49) e sono felice, e quando voglio andare al Mc o in pizzeria non mi pongo il problema, mi sono equilibrata e questo mi fa stare bene.
    Un consiglio che posso fare è non cambiate per gli altri, non ha senso, una persona piace per quello che è.

Pagina 1 di 10 12345 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. disturbi alimentari
    Da aspirantebulimika nel forum Salute e medicina
    Risposte: 146
    Ultimo messaggio: 11/5/2007, 18:13
  2. Distrurbi alimentari
    Da MagoLerio nel forum Il confessionale
    Risposte: 55
    Ultimo messaggio: 17/8/2006, 19:30
  3. allergie alimentari
    Da Fata turchese92 nel forum Cucina e ricette
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 3/3/2006, 20:35
  4. integratori alimentari
    Da Patu nel forum Salute e medicina
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10/2/2006, 21:43