ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 31
Like Tree13Mi piace

I rapper italiani guidano la “rivoluzione”

  1. #1
    Matricola FdT AlessandroDiCeglie
    Uomo 39 anni
    Iscrizione: 25/4/2013
    Messaggi: 4
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito I rapper italiani guidano la “rivoluzione”

    I rapper italiani guidano la “rivoluzione”

    Che i rapper abbiano da sempre manifestato rigurgiti contro il sistema e la società è cosa risaputa, ma ciò che desta maggiore attenzione è senz’altro il passaggio di tale linguaggio dall’underground al commerciale, ossia dalla nicchia alla grande distribuzione portando le flotte di giovani a non cantare solo quanto è bello l’amore ma anche quanto non è bello il sistema Italia.

    Anche se molti pensano a pure strategie di marketing, c’è comunque da sottolineare l’interesse dilagante verso i fatti che riguardano il nostro paese, e se il rap è ormai il linguaggio che masticano le nuove generazioni, vuol dire che “attraverso i loro megafoni” un disagio c’è. Sicuramente le vicende degli ultimi mesi che riguardano la politica sono causa della nascita di questi sentimenti comunitari “rivoluzionari” che trovano casa nel web e nella musica, una sorta di sfogo sociale, ormai non solo più giovanile, che punta il dito contro la classe dirigente avvisandola: “Ti teniamo sott’occhio!”.
    Non sappiamo se le istituzioni siano intimorite da tali fenomeni o se hanno ben compreso il loro potenziale, sicuramente i giovani hanno trovato una piazza dove parlare liberamente e dove possono selezionare i loro leader direttamente con un click (altro che porcellum, ndr). I rapper che scelgono la protesta come live motive sono ormai davvero in molti tra noti e meno noti e c’è chi usa questa arma proprio come trampolino per farsi conoscere al grande pubblico come il caso di FEDEZ o i più recenti SAYDO. Insomma i rapper italiani non sono certo paragonabili alla figura dei nostri rappresentanti nelle istituzioni, ma sicuramente potrebbero insegnare loro qualcosa sul campo della comunicazione di massa.




    Immagini allegate Immagini allegate

  2. # ADS
     

  3. #2
    Mind over matter Elefantino Blu
    Uomo 29 anni da Biella
    Iscrizione: 15/5/2007
    Messaggi: 2,173
    Piaciuto: 513 volte

    Predefinito

    Ma che schifezze stai dicendo? Il rap era un linguaggio di protesta 40 anni fa tipo, ora è una pagliacciata per fare soldi, personalmente non la considero neanche musica ( quello italiano almeno ) :\ e questo te lo dico da ascoltatore di musica rap, è un semplice passatempo, alcune rime divertono e sono apprezzabili i giochi di parole... FINE. Poi come fa a parlare di disagio una persona che guadagna 15/20 mila euro al mese? I suoi testi sono banalissimi luoghi comuni messi in rima, bisogna essere parecchio stupidi per prendere un soggetto del genere come punto di riferimento... e questo vale anche per tutti gli altri.

  4. #3
    Moderatrice Holly
    Donna 30 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10104 volte

    Predefinito

    Dio ce ne liberi.
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  5. #4
    Wowbagger Jo Constantine
    Uomo 30 anni da Roma
    Iscrizione: 29/1/2009
    Messaggi: 31,898
    Piaciuto: 9036 volte

    Predefinito

    Scrivere questi pezzi quante visualizzazioni vi porta?!

  6. #5
    cheshire cat Artemisia
    Uomo 69 anni da Firenze
    Iscrizione: 11/7/2006
    Messaggi: 34,745
    Piaciuto: 5412 volte

    Predefinito

    Sono perplessa seriamente..
    A Loller156 piace questo intervento
    The smallest feline is
    a masterpiece.
    Leonardo da Vinci



  7. #6
    Too Many Humans Oregon
    Uomo 28 anni da Venezia
    Iscrizione: 17/10/2006
    Messaggi: 17,159
    Piaciuto: 4925 volte

    Predefinito

    Concordo con quello che dice Nachos.
    Ormai i rapper in Italia sono diventata una moda.. e ogni giorno se ne sente uno di nuovo o.o

  8. #7
    Ravenclaw Jeggi
    Donna 27 anni
    Iscrizione: 1/11/2011
    Messaggi: 3,724
    Piaciuto: 3068 volte

    Predefinito

    Mah, secondo me guidano una 500...



    Fedez non era mica male, solo che poi ha fatto successo... Che ce volete fà, il bel faccino porta anche a questo, purtroppo.
    .
    'CAUSE I'M ONLY A CRACK IN THIS CASTLE OF GLASS.
    .

  9. #8
    ;
    Donna 30 anni da Piacenza
    Iscrizione: 7/1/2006
    Messaggi: 4,591
    Piaciuto: 3614 volte

    Predefinito

    Ma sì, grandi rapper come Fedez, Emis Killa e magari anche Entics (di Lernia)...
    A bird doesn't sing because it has an answer, it sings because it has a song.

  10. #9
    Risolvo problemi Winston Wolf
    Uomo 28 anni
    Iscrizione: 14/11/2006
    Messaggi: 8,550
    Piaciuto: 185 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Nachos Visualizza il messaggio
    Ma che schifezze stai dicendo? Il rap era un linguaggio di protesta 40 anni fa tipo, ora è una pagliacciata per fare soldi, personalmente non la considero neanche musica ( quello italiano almeno ) :\ e questo te lo dico da ascoltatore di musica rap, è un semplice passatempo, alcune rime divertono e sono apprezzabili i giochi di parole... FINE. Poi come fa a parlare di disagio una persona che guadagna 15/20 mila euro al mese? I suoi testi sono banalissimi luoghi comuni messi in rima, bisogna essere parecchio stupidi per prendere un soggetto del genere come punto di riferimento... e questo vale anche per tutti gli altri.
    quotone
    La commercializzazione pero è altresi inevitabile per tutti quelli che un tempo erano davvero rapper con i controcoglioni,se vogliono continuare a cantare e a fare soldi,oggi in italia in particolare sono costretti a farlo...e come dovresti mai biasimarli?le casa,la macchina la bella vita non la compri con il talento,ma con i soldi,gente come fabri fibra o Neffa sono un esempio del cambiamento del rap in generale in italia.
    Sinceramente rabbrividisco quando si usa la parola rap per collegarla al nome di Fedez

  11. #10
    alias Annie Lennox Elaine Marley
    Uomo 30 anni
    Iscrizione: 22/4/2010
    Messaggi: 8,528
    Piaciuto: 6430 volte

    Predefinito

    In Italia o fai il neomelodico, o canti solo canzoni d'amore stile Laura Pausini o fai il finto disperato rapper.
    "look like the innocent flower, but be the serpent under it"

Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 20/9/2012, 14:04
  2. Caparezza - La Rivoluzione del Sessintutto
    Da nali nel forum Video musicali
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 25/5/2008, 16:28
  3. Sylvie Vartan, il mio ’68, la mia rivoluzione sessuale. Lei però non sa niente
    Da gregnapola nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 22/5/2008, 21:15
  4. Marco Parente - La mia rivoluzione
    Da obo nel forum Testi musicali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 14/3/2008, 16:56
  5. la cosa piu amata dagli italiani...
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 10/5/2007, 19:44

Tag per questa discussione