ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 49 1234511 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 485

L'angolo del fonico

  1. #1
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito L'angolo del fonico

    magari nn frega a nessuno, comunque, prendendo spunto dal topic "l'angolo del chimico" del mio amico Sedo' (a cui pagherò i diritti per "l'angolo del" ) ho pensato di aprire l'angolo del fonico praticamente qui sarà possibile inserire tutte le domande, i consigli, le delucidazioni su tecnica audio di qualsiasi tipo, dallo stereo di casa al dolby della TV all'impianto da concerto.

    Ultima modifica di Tyler Durden; 2/7/2008 alle 13:53


  2. # ADS
     

  3. #2
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito Mono e Stereo

    Differenza tra Mono e Stereo:
    molto spesso si confonde la semplice differenza tra questi due segnali. associando la parola Mono alla parola Uno viene da dire che "il segnale mono è quello che si sente da una cuffia sola" oppure "quello che si sente in una cassa sola".. questo non è del tutto vero.
    il segnale stereo è formato da due segnali totalmente indipendenti l'uno dall'altro chiamati R ed L (come Right e Left dall'inglese destra e sinistra, scritto anche su tutti gli auricolari in commercio). ogni segnale puo essere manipolato così da creare l'effetto desiderato. .ad esempio uno strumento in una cassa anzichè in un'altra oppure più alto da una delle due parti o equalizzato in maniera diversa.. fino a creare l'effetto a giro.. cioè tramite i volumi di bilanciamento R L dare l'effetto che un suono giri attorno alla testa di chi ascolta.
    il segnale mono invece in alcune condizioni è ascoltabile in una sola cuffia o in una sola cassa ma la maggior parte delle volte si ascolta in entrambe .. la circostanza non è casuale.. dipende dai dispositivi di mixaggio che ci sono a monte, tramite un mixer ad esempio il segnale andrà in entrambe le casse ma sarà impossibile comunque isolare uno dei due segnali R o L e bilanciare un suono in modo diverso poichè il segnale iniziale Mono non dispone di un R e un L ma è un segnale ad un solo canale
    Ultima modifica di Tyler Durden; 6/1/2009 alle 15:35


  4. #3
    FdT-dipendente
    Uomo 29 anni da Catania
    Iscrizione: 9/8/2005
    Messaggi: 1,893
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    un buon programma per l'acquisizione in digitale, che sia veloce pratico e non troppo pesante? e che abbia opzioni di taglio, sovrapposizioni e robe varie... e che set-up dovrei utilizzare per registrare in presa diretta da un mixer 16 canali (a cui, porca*******, manca il phantom)

    ho provato "pro tools" però era su mac, ma mi hanno detto che non gira bene su windows
    geneticato modificamente
    parlare di musica è come ballare di architettura

  5. #4
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    a quest'ora ragiono a malapena quindi ti rispondo più tardi con calma.. solo una cosa però.. il phantom ti serve per dei panoramici a condensatore? o l'hai detto solo perchè si tenga presente che il mixer non ha ingressi alimentati?

    comunque per configurazione intendi in che modo dovresti uscire dal mixer ed entrare nel pc?

  6. #5
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    ok.. parlando di pro tools è un ottimo programma.. i primi giravano sotto mac os ma le versioni più recenti vanno benissimo su win.. io nn l'ho mai provato ma ho amici che lo facevano girare sotto XP con dei bei risultati..

    venendo invece alla parte tecnica.. per interfacciare il pc (che si suppone sia un desktop con una bella scheda audio(o almeno decente)) ti consiglio di uscire da un'uscita stereo supplementare (bilanciata o sbilanciata è indifferente) scegli però un'uscita che sia quanto più versatile possibile.. e con questo voglio dire equalizzabile al meglio e ovviamente con un volume di out a se.. evita le uscite delle casse perchè riprodurrebbero un segnale piuttosto "scomodo" da manipolare..
    ti spiego.. se potessi collegare un voltmetro (o anche un multimetro impostato su impedenza) alle uscite dei monitor, delle casse, delle cuffie e così via troveresti risultati tutti diversi.. questo perchè le uscite sono configurate per lavorare con
    casse se si tratta dei main principali
    cuffie se si tratta dell'uscita earphones
    spie o monitor se sitratta delle uscite supplementari sub (queste però in genere differiscono di molto dalle main solo nei mixer un po più sofisticati)
    detto questo ripeto che ti conviene uscire (con un cavo possibilmente schermato e di marca) da un uscita supplementare ed entrare nell'ingresso della tua scheda audio.. ora però ovviamente nn sapendo cosa devi registrare nn posso consigliarti su cosa fare e cosa nn fare dei segnali in ingresso..

    spero di essere stato chiaro nei limiti della decenza scusa se mi sono dilungato

  7. #6
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito Il Phantom Power

    dunque.. ieri sera mi ha chiamato un amico nel panico totale. aveva affittato 4 panoramici per una specie di convegno e una volta posizionati e collegati s'è reso conto che era come se non ci fossero.. quando gli ho chiesto se avesse acceso il Phantom mi ha chiesto "che cavolo è il Phantom?".

    allora.. cos'è il Phantom?
    il Phantom Power (detto in maniera spicciola) è un alimentazione che permette il funzionamento di dispositivi quali i microfoni a condensatore i midi e altre cosucce..
    il PP più classico è quello di tensione uguale a 48Volt presente sugli ingressi Kenon dei mixer con tale funzionalità e serve proprio a far funzionare questo particolare tipo di microfoni. tuttavia esistono anche dispositivi esterni (al mixer) dedicati all'alimentazione phantom.

    norme d'utilizzo : si noti comunque che, nella maggior parte dei casi azionando lo switch di attivazione del phantom si pone sotto tensione elettrica 2 pin di tutti gli ingressi kenon del mixer.. se quindi i canali da 1 a 5 (tanto per dire) fossero dedicati all'uso di microfoni che necessitano di PP collegare qualsiasi altro dispositivo kenon significherebbe alimentare anche quest'ultimo (e lasciatemi dire che se si trattasse di un normale cardioidale della shure, tanto per dire, non so quanto ne sarebbe felice!)

    modalità d'utilizzo : per un corretto (ed ottimale) utilizzo, i microfoni a condensatore, vogliono che, in gergo, "gli si tiri un po' il collo". Significa che prima di farli funzionare andrebbero mandati in saturazione: a casse spente(o a cuffie a zero) si mette il gain al massimo e si alza il volume (naturalmente con il PP acceso) come se si volessero mettere i microfoni al massimo.. si sta in questa situazione per una trentina di secondi, dopodichè senza spegnere il phantom si riporta il volume a livelli normali e si accendono le casse..

    chiaramente non vuole essere una norma rigorosa parlo solo di esperienza personale, di come agisco io quando li uso, ogni commento, correzione e/o rimprovero è ben accetto

    Ultima modifica di Tyler Durden; 6/1/2009 alle 15:35


  8. #7
    Sempre più FdT
    Iscrizione: 1/4/2005
    Messaggi: 3,368
    Piaciuto: 2 volte

    Predefinito

    Carino questo topic, come l'altro di Sedobren. Bell'idea

  9. #8
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Godel Visualizza il messaggio
    Carino questo topic, come l'altro di Sedobren. Bell'idea
    hey grazie

  10. #9
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito Sorgenti Audio

    oooooh allora.. questo è un sassolino che DEVO togliermi dalla scarpa.. e chi doveva capire ha capito:

    lettore mp3 (iPod compreso), CD audio (x il comunq stereo di casa), disco di vinile
    analogie e differenze.. pregi e difetti:

    dunque.. iniziamo col descrivere cosa sono:

    CD Audio: supporto magnetico sul quale sono incisi via laser i dati da riprodurre, in questo caso le tracce audio. i dati scritti su questo supporto sono in formato Wave che è un formato non compresso di file musicale.

    lettore mp3: comune dispositivo, generalmente portatile, in grado di riprodurre file con estensione mp3 (e simili). un file con estensione mp3 differisce da un file con estensione wave fondamentalmente per una cosa: la compressione.
    un file mp3 altro non è che un file wave compresso, ovvero un file wave "campionato". la campionatura è un processo (che esegue il calcolatore) che prende ogni onda sonora del file in wave, ne elimina le parti che ritiene non necessarie (come le frequenze troppo alte o troppo basse e per questo inudibili all'orecchio umano), e prende alcuni "punti di riferimento" che una volta uniti andranno a ricreare qualcosa di molto simile alla forma iniziale dell'onda sonora. più la campionatura è alta, maggiore sarà il numero di questi punti, maggiore sarà la fedeltà del brano.

    Disco di Vinile: il disco di vinile è un supporto circolare fatto appunto di vinile sul quale è inciso un solco che partendo dalla circonferenza massima del disco stesso forma una spirale che termina al centro. questo solco presenta delle imprecisioni, non è perfettamente liscio, ha degli avvallamenti, dei dorsi, delle gole. facendo scorrere dentro questo solco la testina di un giradischi che altro non è che una puntina inserita in una membrana che muovendosi varia la resistenza tra due poli (il contrario del funzionamento di una cassa acustica), subirà dei piccolissimi sbalzi che riprodurranno la traccia (pochi sanno che in un locale in cui c'è silenzio, con l'impianto spento poggiando la puntina sul disco e facendolo girare con le mani è possibile, avvicinando l'orecchio, sentire la traccia incisa).

    la domanda esistenziale è: quale è meglio?
    qui sono davvero gusti, ma x un audiofilo i gusti si trasformano in questioni oggettive.. io non sono un audiofilo.. mi piacerebbe tanto esserlo ma purtroppo non ci capisco una mazza .. comunque tornando a noi: il disco! la qualità audio del disco è indiscutibile (se mi passate il gioco di parole) .. i migiori impianti alta fedeltà di oggi hanno come sorgente un giradischi.. che poi siano giradischi con testine da 6000€ è un altro discorso.
    probabilmente chiunque di voi (mi ci metto anche io in mezzo ovviamente) ascoltando ad occhi chiusi l'intero album Darkside of the Moon dei Pink Floyd dalla sua cartella d'origine in mp3, dall HiFi (odio chiamarlo così) di casa da un comune CD, o da un piatto A&M con una testina che costa più di tutto il mio impianto messo insieme, direbbe che non c'è differenza ma l'audiofilia (che sembra una brutta malattia) è un campo molto molto esigente..e il dato di fatto è che come qualità sonora un disco di vinile su un impianto con una buona testina e un piatto preciso non ha rivali.. chiaramente non sto qui a farvi il discorso che il vinile è poco versatile e così via.. quello è normale.. altrimenti oggi tutti avremmo il nostro "giradischi da taschino" invece dell'iPod nano

    e con questo credo di aver finito buon primo di aprile!

    nuovamente, commenti, correzioni, rimproveri, cazziate e quant'altro li lascio a voi
    Ultima modifica di Tyler Durden; 6/1/2009 alle 15:36


  11. #10
    Tyler Durden
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 6/10/2007
    Messaggi: 16,096
    Piaciuto: 523 volte

    Predefinito Effetto Larsen

    "guardami, guardami.. sono una cantante, ho il microfono, la mia voce si sente nelle casse.. addirittura sono in grado di ballare mentre canto.. e corro da una parte all'altra della scena, passo vicinissima alle casse dove si sente la mia voc-------vhiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii------hey cosa diavolo era quel fischio? mi sono sturata un'orecchio!"


    EFFETTO LARSEN

    L'effetto Larsen (altrimenti detto feedback acustico) è il tipico rumore/fischio stridente che si verifica quando un microfono (o un qualsiasi strumento musicale elettrico, come una chitarra o un basso) è troppo vicino all'altoparlante che emette i suoni captati dal microfono stesso, o comunque, più in generale, è il rumore che si sviluppa quando i suoni emessi da un altoparlante ritornano ad essere captati con sufficiente "potenza di innesco" da un microfono che li rimanda al medesimo altoparlante, come in un circuito chiuso.
    L'effetto si innesca quando il microfono capta dall'altoparlante una frequenza, in un dato momento più forte delle altre, che quindi viene amplificata e riprodotta a sua volta con ampiezza via via crescente, virtualmente illimitata, se non fosse che l'amplificatore va in saturazione.
    Tale effetto si può minimizzare utilizzando microfoni direzionali o cambiando opportunamente le posizioni nello spazio del microfono e / o dell'altoparlante e curando l'acustica ambientale o, ancora, utilizzando processori di dinamica con funzione di gate, spesso associata a funzioni di compressione ed espansione. In pratica, generalmente, la dinamica dei suoni captati dal microfono viene compressa (i suoni più forti attenuati e quelli più lievi potenziati, secondo parametri selezionabili) e poi ri-espansa (i suoni che sono inferiori ad un certo valore in dB, impostabile, vengono eliminati, funzione cioè di gate, ossia "porta che taglia fuori i suoni indesiderati"). Con quest'ultimo espediente si evita che qualche frequenza "inneschi".
    Il problema si presenta soprattutto in situazioni "live".


    fonte Wikipedia
    Ultima modifica di Tyler Durden; 6/1/2009 alle 15:37


Pagina 1 di 49 1234511 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. L'angolo del fotografo
    Da Lantis nel forum Multimedia e tecnologia
    Risposte: 223
    Ultimo messaggio: 5/8/2016, 1:41
  2. L'angolo del motorista
    Da imok nel forum Motori
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 7/9/2014, 2:08
  3. L'angolo del matematico
    Da BlackHole nel forum Scienza e natura
    Risposte: 81
    Ultimo messaggio: 18/5/2009, 23:20
  4. L'angolo del fumettista
    Da Sedobren Gocce nel forum Fumetti e cartoni
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 9/9/2008, 15:49
  5. L'angolo biologico
    Da Killuminato nel forum Scienza e natura
    Risposte: 44
    Ultimo messaggio: 25/7/2008, 18:44

Tag per questa discussione