ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 1 su 1

Non vuole una storia, ma è affettuoso

  1. #1
    Matricola FdT
    Donna 22 anni
    Iscrizione: 14/6/2018
    Messaggi: 1
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Non vuole una storia, ma è affettuoso

    Ciao a tutti. Sono nuova in questa community, ma ho un assoluto bisogno di consigli perchè non ci capisco più nulla e mi scuso già ora per il poema he sto per scrivere. Sono una ragazza di 23 anni. Da poco mi sono lasciata con il mio ragazzo, mio coetaneo, con cui sono stata quasi 5 anni. E' stata una storia bellissima, ma nell'ultimo periodo mi sono accorta di essere cambiata, forse maturata, mentre lui lo vedevo ancora bambino. Abbiamo condiviso sempre tutto, ma nonostante fossimo molto simili per diversi aspetti, io sono una persona molto attiva e intraprendente, mentre lui è molto pigro e mi sono accorta che queste diversità non mi andavano più giù. Così l'ho lasciato. Diciamo però che ciò mi ha fatto capire di non essere più innamorata di lui è stata anche la presenza di un ragazzo. Qualche mese fa, ho iniziato a lavorare in un nuovo posto e il mio primo giorno di lavoro ho visto (non conosciuto) un ragazzo, M., di 30 anni e di "grado lavorativo" superiore al mio. Posso dire che per me è stato un colpo di fulmine (a livello fisico). io non ci ho parlato, ma dal comportamento che aveva con le altre persone mi era subito parso uno sbruffone arrogante. Ovviamente non ho mai preso in considerazione l'idea di potergli interessare (anche perchè mi pareva che quel giorno non mi avesse cagato di striscio), così non ci ho più pensato, e avendolo incrociato poco nei mesi successivi non gli avevo dato molta importanza. Poi poco più di un mese dopo, ci siamo trovati soli a tarda notte, a lavoro, e rivolgendomi la parola per offrirmi un caffè abbiamo iniziato a chiacchierare, del più e del meno, per poco tempo eh, però mi aveva fatto piacere, nonostante continuassi a pensare che fosse un po' sbruffoncello. Col passare del tempo non lo vidi molto, a parte un paio di saluti ogni tanto e una chiacchierata semplice una sera quando attaccavo al lavoro. Finchè una domenica di febbraio, in cui ero di turno tutto il giorno, così come lui, ci siamo trovati più volte da soli e diciamo che le chiacchiere si sono fatte più lunghe o comunque più numerose, anche veloci, però appena c'ra un attimo libero si parlava. Quel giorno aveva saputo il mio nome e cognome, e la sera mi ha chiesto l'amicizia su FB. Ok niente di che, però mi aveva fatto piacere. Per ben due mesi io non lo vidi: mi ero accorta che ci pensavo davvero spesso, mi ero confidata anche con il mio collega/migliore amico, perchè sapevo che era un donnaiolo (da quanto i miei colleghi dicevano), che non faceva assolutamente per me, però io ci pensavo molto spesso e soprattutto per il mio fidanzato questa cosa mi metteva molto in crisi. In quei due mesi cercavo di convincermi che in realtà era stata solo un'infatuazione, ma quando lo rividi ad inizio aprile, quando mi venne incontro salutandomi molto carinamente e mi raccontò del suo viaggio, trattandomi quasi da amica, ho capito che non mi era passata, anche se cercavo comunque di convincermi che era una cottarella dovuta solo ad un'attrazione fisica. Una settimana dopo, però, eravamo di turno entrambi una sera, e l'abbiamo passata tutta assieme, perchè lui mi ha aiutato a fare un lavoro (ridicolo per una persona del suo livello), abbiamo riso, scherzato, parlato, ci siamo divertiti insomma. fatto sta che la mattina dopo, mi scrive su FB. Io ero nel panico, perchè ero contenta che lo avesse fatto, nonostante non mi sarei MAI aspettata una cosa del genere. Abbiamo semplicemente scherzato riguardo al lavoro della sera prima, ma lui mi ha comunque detto che mi avrebbe aiutato ancora volentieri. Una settimana dopo, il mio capo mi manda delle foto da lui fatte a noi mentre facevamo il lavoretto e io presa da un raptus, decisi di mandarle ad M. Scherzammo ancora per un po', lui mi ha chiesto se sarei stata in turno il giorno dopo ecc, ma ad un certo punto, tra gli scherzi, se ne è uscito con una frase un po' troppo oltre (uno scherzo eh, però era una frase riferita inequivocabilmente all'ambito sessuale/sentimentale), a me ha messo in crisi la frase e gli ho risposto scherzando, poi ci siamo salutati e stop. Il bello è che per le due settimane successive NON MI HA CAGATO DI STRISCIO. parlava con tutti tranne che con me, quasi non mi salutava, sembrava facesse di tutto per non venire dove c'ero io, quando in realtà lui è sempre stato un chiacchierone, uno di compagnia. il culmine è stato raggiunto quando un giorno, mentre correvo, l'ho visto passare in macchina e non mi ha salutato. Mi sono *********, ero già pronta adirgli qualcosa quando lo avrei rivisto, ma a sorpresa,un'oretta dopo, mi ha scritto fingendo di non aver capito se fossi io o meno. Per farla breve, mi ha buttato lì qualche smanceria e mi ha invitato al cinema il mercoledì successivo con alcuni colleghi (ho scoperto dopo che l'invito era partito da una collega che ci provava con lui ma che a lui non interessava proprio e ha quindi deciso di chiedere anche a me e ad un suo amico). Io accetto. La note dopo eravamo entrambi di turno e siamo stati fino alle 3 di notte a parlare, poi mi ha chiesto il numero per accordarci per il cinema e due giorni dopo ci siamo andati. Serata strana, la collega gli stava addosso, io avevo portato il mio migliore amico per aiutarmi, ma quando siamo andati a bere dopo il cinema è stato molto carino con me, si vedeva insomma che non cagava l'altra ragazza. Io comunque ci stavo bene e quando il giorno dopo mi ha scritto per parlare del più e del meno ero emozionata cavolo... ora voglio farla breve, perchè è successo tutto veloce poi: una settimana dopo mi ha invitato fuori un pomeriggio, la nostra prima uscita insieme, dicendomi anche che mi avrebbe portato a veder il film che volevo due settimane dopo. Siamo usciti: io gli ho detto che ero ancora fidanza ta ma volevo lasciare il mio ragazzo, lui mi ha detto che si era lasciato a febbraio dopo un anno di relazione e che comunque aveva sempre avuto storie serie. A fine giornata ci sono stati dei baci. Lui mi ha detto che mi aveva notata il primo giorno, che le sue erano tutte tattiche per conquistarmi o comunque farsi notare, che il cagarmi/non cagarmi erano strategie per capire se ero davvero interessata. Erano anni che non sentivo le farfalle nello stomaco in quel modo...giuro, è triste ma è così. Lui poi la notte lavorava, ma la sera mi ha scritto per chiedermi di fare colazione assieme il giorno dopo. Ci siamo andati, un po' di baci, e poi io lavoravo. Dopo il lavoro ho lasciato il mio ragazzo, l'ho scritto a lui e mentre lui era fuori con gli amici mi ha detto che mi stava venendo a prendere. Erano le 2 di notte ormai, ci siamo coccolati a lungo in macchina (senza fare l'amore) e cavolo è stato bellissimo...io devo dire che ero un po' intimorita, perchè nella ia vita ho solo avuto due storie lunghe e importanti, quindi non sono abituata a queste cose, ma era come se con lui venisse tutto naturale. Il giorno dopo ci siamo mandati qualche messaggio, quello dopo ancora ci siamo visti al lavoro,abbiamo mantenuto ovviamente un profilo basso, ma lui mi ha chiesto di uscire il mercoledì successivo. Non ci siamo sentiti quasi per nulla, tanto che pensavo che non uscissimo più, ma il mercoledì mattina mi ha chiesto cosa volessi fare e la sera siamo andati in un locale a bere: lì abbiamo parlato del fatto che io fossi appena uscita da una relazione lunga e non volessi una storia, e anche lui ha subito detto che non vuole nulla di serio, che ora è proiettato alla laurea ormai prossima e che non vuole impegnasi, ma finchè si passa del tempo così assieme è piacevole (mi ha detto: "poi ovviamente non posso dirti che in futuro non accadrà nulla, io ti dico ora come ora quello che sento". Nonostante questo è stato molto dolce: del tipo che camminavamo mano nella mano, mi baciava la mano, mi dava baci in fronte e in testa...cose che mi fanno impazzire. E poi in macchina abbiamo fatto l'amore. Io non ci potevo credere, non è da me fare queste cose ma ripeto, con lui mi è venuto spontaneo. c'è stata una chimica pazzesca. appena tornata a casa mi ha scritto che aveva passato dei bei momenti con me e ance il giorno dopo è stato presente, nonostante io stessi pensando: ok, ora abbiamo fatto l'amore, quindi adesso sparirà. Invece così non è stato.Anche il venerdì ci siamo sentiti e la sera mi ha anche chiesto di fare colazione assieme il sabato mattina. In quel momento ho pensato: ok, allora non mi vuole vedere solo per scopare. Ed è stato lì che ho capito che a parole è una persona molto fredda (a volte ci scherziamo anche noi su questa cosa), del tipo che dopo la colazione gli ho scritto che mi piace passare il tempo con lui (dato che lui mi le aveva detto giorni prima) e lui mi ha risposto con una faccina con bacio. La sera mi ha riscritto due messaggini, poi il giorno dopo niente. Si è fatto risentire il lunedì per chiedermi di vederci prima del lavoro per un caffè il martedì, mi è venuto a prendere ed è stato affettuosissimo: baci, abbracci, coccole, carezze, ma zero complimenti o parole dolci. Non ci scherziamo spesso su questa cosa perchè ormai a me fa ridere però allo stesso tempo non capisca come possa essere così affettuoso nei gesti. Sembriamo davvero fidanzati! Per non parlare della sera dopo, quando lui si è ricordato del film che volevo vedere e mi ha portato al cinema, dove abbiamo passato TUTTO il film mano nella mano, abbracciati e stretti come due fidanzati . Mi ha anche portato a casa sua la sera, abbiamo fatto l'amore (comodi stavolta ahah) e siamo stati accoccolati un'ora ad ascoltare musica romantica, a farci i grattini, le coccole e tutto il resto. Poi mi ha portato a casa, mi ha dato la buonanotte per messaggio (erano ormai le 3) e il giorno dopo non si è fatto sentire, ma io non ero più nella fase di "crisi" nel senso che avevo deciso di stare con i piedi per terra e che siccome sono una che si affeziona sempre, ora volevo solo leggerezza e quindi voglio pensarla come "se mi scrive sono felice, altrimenti chissenefrega, io faccio finta di pensare sempre che sia l'ultima volta che lo vedo" ). ah e la sera in cui sono andata a casa sua, io gli ho detto che comunque lui poteva fare quel cavolo che gli pareva, ma che io non sapevo quanto lui fosse attivo sessualmente, e prima che potessi dirgli che nel caso in cui frequentasse altre ragazze io mi sarei dileguata, lui mi ha detto: ma va ma cosa pensi, non sono attivo. Io ovviamente non so se devo credergli, però dato che per il resto siamo ultra sinceri su tutto non vedo perchè non farlo. Comunque, nel weekend ci siamo visti di sfuggita al lavoro e io gli avevo scritto che avevo passato un esame, giusto per farglielo sapere. poi, lunedì sera mi ha scritto lui e mi ha chiesto di vederci oggi, e oggi siamo andati semplicemente a pranzo insieme: anche oggi, zero parole dolci, solo scherzi o discorsi seri che noi facciamo spessissimo, ma baci, abbracci, carezze, mano tenuta a tavola e tutti gesti carini. Io poi gli ho scritto che ero arrivata a casa e gli ho semplicemente detto grazie per oggi, e lui mi ha risposto: di niente! io mi sono messa a ridere perchè ormai so come è fatto, nei messaggi proprio non ci sa fare o comunque magari proprio non gli piacciono e li sente come un peso. A me non interessa così tanto sentirci via messaggio, però vorrei un vostro pare sul suo comportamento: secondo voi perchè è così dolce nei gesti quando ci vediamo e così freddo nei messaggi? Del tipo che a volte è molto interessato a ciò che faccio e come sto, altre volte quasi mi ignora e concentra tutto su di sè. Io sono la prima a credere che sia troppo presto per una storia, ma so anche che dato che mi affezione presto alla persone, se lui fa così potrebbe finire male. Anche a me viene naturale essere affettuosa con lui, per di più perchè ora non mi attrae solo fisicamente, ma anche mentalmente. Ci sono situazioni in cui sembra quasi geloso, oggi quando ci siamo salutati appena ci siamo visti ci siamo anche abbracciati qualche secondo, e da parte mia era per dirgli che mi era mancato, perchè è stato davvero così, da parte sua non saprei. Non riesco a decifrarlo, anche perchè penso di aver scartato l'opzione del "me la tengo solo per scopare" dato che ci vediamo anche per una semplice pausa pranzo nonostante non abitiamo vicini e non ci troviamo quasi mai al lavoro. A volte credo che il suo essere freddo nei messaggi sia per non illudermi e non farmi pensare che siamo qualcosa di serio, ma magari quando ci vediamo gli viene naturale essere dolce, anche perchè una volta, quando gli ho fatto notare che nonostante entrambi fossimo d'accordissimo sul non impegnarci lo trovavo molto affettuoso nei gesti (mi stava dando la mano in macchina in quel momento), lui mi ha detto: sì ma da fidanzato sono molto più affettuoso eh. io ci ho scherzato su dicendo: mamma mia ma stai tranquillo non volevo insinuare nulla. E niente, questo è quanto, perdonate il poema e gli errori ma ho scritto di getto. Ora io rimango sempre con l'idea che non si farà più sentire e mi tengo sempre questa convinzione perchè non voglio starci male, anche se so che probabilmente un po' male ci starei... io ci sto davvero bene insieme, siamo molto diversi ma allo stesso tempo scherziamo molto su queste nostre diversità, e da quello che vedo non penso che passerebbe questi momenti con me se si annoiasse, dato che nessuno lo obbliga. Io comunque non voglio crearmi aspettative e quindi faccio sempre finta che la cosa finisca da un giorno all'altro. Lui poi venerdì va con gli amici a Londra per il weekend, io pensavo di scrivergli semplicemente buon viaggio, poi se da qual giorno in poi non si dovesse far più sentire, amen. mi metterò l'anima in pace, felice comunque di avere avuto una tresca con un ragazzo con cui è stato un vero colpo di fulmine e con cui mai nella vita mi sarei aspettata potesse succedere qualcosa. Mi farebbe piacere che qualcuno( un santo) che è riuscito a leggere tutto, mi desse un parere. Aiutoooo non voglio affezionarmi (anche se già un po' lo sono)! grazie a tutti!


  2. # ADS
     

Discussioni simili

  1. ma che diavolo è? non sarà una bestemmia??
    Da o0Sym0o nel forum Off Topic
    Risposte: 32
    Ultimo messaggio: 15/8/2008, 22:49
  2. Non è una figuraccia ma ci siamo quasi
    Da Odi omnia res nel forum Figuracce
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 7/8/2008, 0:52
  3. Non è un problema, ma una semplice domanda
    Da Naar nel forum Problemi sessuali e di coppia
    Risposte: 21
    Ultimo messaggio: 4/2/2008, 0:46
  4. Una storia che è finita,non la riprendi piu...
    Da Remusia nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 30/10/2006, 22:02
  5. Questa è una storia come tante...ma vi risparmiamo la morale
    Da toxic_apple nel forum Argomento libero
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 19/8/2005, 15:22