ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 9 su 9
Like Tree1Mi piace
  • 1 Intervento di andrea dicognome

Complessi e sbalzi di umore

  1. #1
    Matricola FdT
    Uomo 22 anni
    Iscrizione: 3/4/2017
    Messaggi: 17
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito Complessi e sbalzi di umore

    Salve,sono un ragazzo di 22 anni,nella mia adolescenza,verso i 10 anni,venivo preso in giro dai miei amici più grandi perché avevo paura di fumare,avevo paura di litigarmi ed ero timido con le ragazze,venivo preso in giro da loro perché io ero abbastanza fragile..verso i 12 anni ho iniziato a capire che dovevo allontanarmi da questi miei amici,perché mi facevano solo del male e ho iniziato a frequentare altre amicizie,verso i 13 anni ho avuto storie con ragazze e piano piano sentivo che stavo cambiando sempre di più..I 14 anni fino ai 17 sono stati gli anni dei complessi,perchè mi vedevo il fisico brutto,il naso con la gobbetta e infatti volevo farmi la rinoplastica,i capelli volevo averli curati,non mi accettavo e volevo assolutamente cambiare,questi anni per me sono stati bruttissimi,poi a 17 anni ho deciso di iscrivermi in palestra e grazie ad essa mi ha cambiato la vita,a 19 anni sono diventato un bel ragazzo muscoloso,tanti complimenti,ho avuto più ragazze,anche se prima non mi mancavano,ero solo io che mi facevo i complessi ma alla fine sono sempre stato un ragazzo simpatico,insomma per me questa è stata la rivincita della vita,perchè adesso ho tantissimi amici,mi vogliono bene,sono fidanzato da 2 anni con una bellissima ragazza,sono diventata la persona che ho sempre voluto essere fin da piccolo e io ho sempre lottato per diventare così...Il problema è che avendo avuto un infanzia piena di paure e di complessi,anche se sono cambiato tantissimo,le mi paure,i miei complessi,e la mia timidezza,sono rimaste lo stesso,ovviamente non come prima ma una piccola parte ancora è rimasta,sono un tipo molto ansioso,quando parlo con una ragazza,anche se è amica della mia fidanzata un po mi intimidisco,ho sempre sbalzi di umore,do troppo peso alle cose,ho ancora paura di avere un litigio in giro con qualcuno,quando esco il sabato sera se non bevo non riesco a divertirmi e a fare divertire,e l'unico complesso che mi è rimasto esteticamente è il naso che voglio assolutamente rifare,sto mettendo i soldi di lato perché è un blocco mentale e mi porta ad essere timido..Io voglio avere una vita tranquilla,a me non importa apparire belli,a me importa stare bene con me stesso e avere una vita serena,ho un bel lavoro,la ragazza,non avrei motivo di lamentarmi,a volte passo delle giornate depresse perché do peso a qualunque cosa che mi capita e avevo deciso di andare dal dottore e farmi scrivere gli antidepressivi..La mia infazia pultroppo mi ha portato ad essere così,secondo voi ne vale la pena andare dal dottore? scusate la mia grammatica ma ho scritto di fretta


  2. # ADS
     

  3. #2
    Temperance
    Donna
    Iscrizione: 15/1/2006
    Messaggi: 28,482
    Piaciuto: 9198 volte

    Predefinito

    Sinceramente no. Gli antidepressivi, poi, son proprio da scartare. Non ne hai bisogno, devi solo continuare sulla strada che hai intrapreso e andare avanti. Capitano a tutti giorni in cui si sta peggio e giorni in cui si sta meglio con se stessi, è la vita e bisogna accettarla.
    La foto della scuola non mi assomiglia più
    Ma i miei difetti sono tutti intatti

  4. #3
    Pesciolino nell'acquario. Half shadow
    Uomo 28 anni
    Iscrizione: 20/7/2008
    Messaggi: 10,748
    Piaciuto: 713 volte

    Predefinito

    Adesso invece fumi?
    Un forte desiderio può far vincere.

  5. #4
    Spotless Echoes
    Donna 24 anni da Roma
    Iscrizione: 21/6/2009
    Messaggi: 9,045
    Piaciuto: 2940 volte

    Predefinito

    Tutti nella fascia di età che hai descritto tu hanno dei complessi come i tuoi.
    E che una parte di te si senta ancora timida e introversa non è solo un male assoluto. Devi accettare anche questo lato di te, non puoi essere semplicemente lo standard che ammiri.
    Detto ciò, non reputo la tua situazione una malattia. Penso tu debba semplicemente accettarti pian piano. Se questo si tramuta in un vivere male e star male però, magari parlare con uno psicologo (che non è un medico) ti può aiutare, semplicemente a prendere coscienza della tua situazione.




    [..e l'aria delle cose diventava irreale]

  6. #5
    Matricola FdT
    Uomo 22 anni
    Iscrizione: 3/4/2017
    Messaggi: 17
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Half shadow Visualizza il messaggio
    Adesso invece fumi?
    Si,pultroppo fumo molto

  7. #6
    Balls of steel. Fiona Gallagher
    Donna 28 anni
    Iscrizione: 12/1/2011
    Messaggi: 7,712
    Piaciuto: 2359 volte

    Predefinito

    Devi solo crescere, non ti ansiare inutilmente!
    Goditi la vita e quando hai qualche problema prova a gestirlo... Così cresci. ^^
    Be yourself, everyone else is taken -Oscar Wilde-

  8. #7
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 16,624
    Piaciuto: 1274 volte

    Predefinito

    Secondo me, se te lo puoi permettere economicamente, faresti bene a fare un po' di psicoterapia. Certe esperienze negative vissute in età adolescenziale lasciano il segno per tutta la vita e tu sei ancora molto giovane da poterci porre un rimedio.
    Gli psicofarmaci possono toglierti l'ansia lì per lì, ma appena smetti di prenderli o se ti assuefai, quella ritorna. Quindi devi risolvere la questione alla base. Mi sembra che tu abbia anche una certa necessità di voler tenere tutto sotto controllo (mi rifaccio al post sulla verginità), che è un'altra conseguenza dell'ansia.
    Io posso dirti che dovresti entrare nell'ordine di idee che le cose accadranno in un certo modo a prescindere da te e dalle decisioni che assumerai di volta in volta e di affrontare quindi la vita con maggiore serenità; dovresti fare la riflessione che fra 100 anni nessuno saprà più niente di te, quindi vivi alla giornata; però metterlo in pratica non è facile, quindi cerca aiuto in una persona esperta.
    E rifatti anche il naso se lo vivi come un problema.
    Eres nube. Eres mar, eres olvido. Eres tambien aquello que has perdido.

    E la mia stella è quella stella scialba mia lenta morte senza disperazione.



  9. #8
    Pesciolino nell'acquario. Half shadow
    Uomo 28 anni
    Iscrizione: 20/7/2008
    Messaggi: 10,748
    Piaciuto: 713 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da andrea dicognome Visualizza il messaggio
    Si,pultroppo fumo molto
    Tanto valeva cominciare prima, è un'abitudine sbagliatissima, ma visto che comunque alla fine sei diventato un fumatore, tanto valeva cominciare prima, purtroppo "fa fichi" e ci avresti guadagnato in autostima... Adesso invece fumi soffrendo di complessi...
    Un forte desiderio può far vincere.

  10. #9
    Matricola FdT
    Uomo 22 anni
    Iscrizione: 3/4/2017
    Messaggi: 17
    Piaciuto: 1 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da P S Y C H O Visualizza il messaggio
    Secondo me, se te lo puoi permettere economicamente, faresti bene a fare un po' di psicoterapia. Certe esperienze negative vissute in età adolescenziale lasciano il segno per tutta la vita e tu sei ancora molto giovane da poterci porre un rimedio.
    Gli psicofarmaci possono toglierti l'ansia lì per lì, ma appena smetti di prenderli o se ti assuefai, quella ritorna. Quindi devi risolvere la questione alla base. Mi sembra che tu abbia anche una certa necessità di voler tenere tutto sotto controllo (mi rifaccio al post sulla verginità), che è un'altra conseguenza dell'ansia.
    Io posso dirti che dovresti entrare nell'ordine di idee che le cose accadranno in un certo modo a prescindere da te e dalle decisioni che assumerai di volta in volta e di affrontare quindi la vita con maggiore serenità; dovresti fare la riflessione che fra 100 anni nessuno saprà più niente di te, quindi vivi alla giornata; però metterlo in pratica non è facile, quindi cerca aiuto in una persona esperta.
    E rifatti anche il naso se lo vivi come un problema.
    Ti ringrazio molto per quello che mi hai detto,ci hai azzeccato in pieno,ho una necessità di tenere tutto sotto controllo,e per quanto riguarda il post sulla verginità,tutto quello che ho detto è dovuta dall'ansia e dai complessi mentali che ho fin da piccolo..Voglio riuscire a fregarmene di tutto e vivere sereno senza questi problemi perché appunto come hai detto tu che mi devo fare una riflessione che fra 100 anni nessuno saprà più niente di me quindi devo vivere alla giornata,è proprio questo che io voglio riuscire a fare ma non ci riesco,ho un blocco mentalè che è più forte di me..
    A P S Y C H O piace questo intervento

Discussioni simili

  1. Un po di umor non gusta mai ...
    Da Kioshy nel forum Off Topic
    Risposte: 96
    Ultimo messaggio: 7/2/2015, 0:42
  2. Oscillazioni di umore e voglia di cambiare, ma...
    Da Emilie nel forum Il confessionale
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 10/10/2011, 10:07
  3. Il gruppo di continuità protegge anche dagli sbalzi di tensione
    Da Half shadow nel forum Multimedia e tecnologia
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 26/8/2010, 23:01
  4. Pillola , può essere causa di sbalzi d'umore?
    Da CrazyBaBe nel forum Contraccezione, malattie e visite
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 14/12/2008, 12:56
  5. Sbalzi di peso..
    Da Akemi nel forum Curiosità e consigli sul sesso
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 5/4/2006, 22:05