ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 10 12345 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 91
Like Tree66Mi piace

Genitori

  1. #1
    Vivo su FdT Jamila
    Donna 28 anni da Padova
    Iscrizione: 27/7/2008
    Messaggi: 4,996
    Piaciuto: 2583 volte

    Predefinito Genitori

    Premetto che sono una figlia normale e non credo di aver mai dato troppe preoccupazioni ai miei genitori.
    Ma a casa ho una situazione disastrosa / disastrata. Con mio papà il dialogo è nullo. Torna a casa, mangia per i cavoli suoi, e non mi dice una parola. Con mia mamma finiamo per litigare ogni volta che proviamo a parlare. Vengo da una famiglia medio-ricca. Una villetta e una casa in centro a padova di proprietà, affitti da 4 appartamenti e in eredità la casa di mia nonna. Uno stipendio entrambi di 5000 euro al mese in due. Ora,io non ho mai preteso niente. Ma è da quando faccio l'uni che faccio la fame,che conto ogni centesimo. Mai un viaggio, mai uno sport o un svago.Sono tre anni che mio moroso molto più povero di me viene a prendermi con la sua auto, quasi mezz'ora di strada ogni volta. Ho 26 anni e devo rendergli conto di ogni cent, non ho una macchina e quando ho provato a dirgli che mi servirebbe perchè una volta laureata vorrei fare sostituzioni di medici di base hanno storto il naso. Per il tirocinio dell esame di stato viaggerò come una liceale con treni e bus, svegliandomi alle 6 per essere in ospedale alle 8. Ora mi laureo. Hanno scelto il posto più economico per il rinfresco, la festa poi non ci sarà, e mia mamma mi ha messo in mano 100 euro per comprarmi vestito e scarpe (si forse al mercato della frutta..), e il regalo, almeno da parte loro non ci sarà. So che posso apparire egoista, ma non è così, perchè non ho mai pestato i piedi per niente finora. Ma mi aspettavo qualcosa di più per il giorno della laurea. Mi aspettavo un po' di riconoscimento, approvazione, di vederli fieri di me per una volta. Invece per loro è un giorno come un altro.
    Chi mi conosce sa di questa situazione e mi dice di non dargli peso, che mi sono costruita da sola e continuerò a farlo. Però, ecco, questa situazione mi fa male perchè dietro questa loro "tirchieria" leggo solo disapprovazione per tutto ciò che ho fatto finora...

    Io non so davvero cosa fare, questa situazione mi fa male, ma vorrei anche il vostro parere...


    A Lantis e Loller156 piace questo intervento
    "La chirurgia non è così facile come può apparire... Diamine! Fai l'incisione, tagli l'arteria sbagliata, ti fai prendere dal panico, crolli singhiozzante in un angolo... e dopo tutto questo ti lavi e controlli la lista per sapere chi devi ammazzare dopo pranzo. È massacrante."- Scrubs

  2. # ADS
     

  3. #2
    Overdose da FdT Dade
    Uomo 29 anni da Torino
    Iscrizione: 21/11/2010
    Messaggi: 9,882
    Piaciuto: 3967 volte

    Predefinito

    Io mi mi sentirei fortunato ad aver avuto dei genitori da piccolo. Mai fai fatto un compito con me, mai fatta una gita, mai un regalo, e mi hanno trasmesso un carattere di merda. Tu ti lamenti per cose a cui io non ho mai potuto pensare perché ho sei genitori poveri e ignoranti.
    Mi sono sempre comprato tutto da solo, e cresciuto da solo.
    Se i tuoi sono tirchi amen, lavorerai e ti permetterai quello e quello
    Felice l'uomo che trova rifugio in se stesso.

  4. #3
    fan di peppa pig scazzula2
    Uomo 26 anni
    Iscrizione: 24/7/2014
    Messaggi: 5,453
    Piaciuto: 1607 volte

    Predefinito

    o c'è sotto qualcos'altro oppure sono davvero delle grandissime teste di cazzo

    ok... entro certi limiti capisco il farti mantenere da sola ecc.

    anche i miei da quando ho deciso di "fare di testa mia" (lunga storia che non mi sembra il caso di scrivere qui) mi hanno detto chiaro e tondo che a parte vitto e alloggio tutto (ma proprio tutto tutto) il resto me lo sarei dovuto pagare da solo (e così è stato)

    però questo non c'entra una sega con la laurea

    una famiglia medio-ricca che per la laurea della figlia 1. non fa una festa per la laurea 2. che non le fa nemmeno un regalo e che dulcis in fundo 3. mette soli 100€ per il vestito e le scarpe non è normale... ma proprio proprio no... mai vista una roba del genere... nemmeno da parte di famiglie che non arrivano a fine mese (figuriamoci da quelli che se la passano bene)

    quindi ripeto... o dietro a questo loro comportamento ci sono delle altre motivazioni... oppure sono davvero degli stronzi (e in questo caso concordo con i tuoi amici che ti dicono di continuare per la tua strada senza dargli peso)
    artemisia
    io ti lovvo
    oh mia bella!

  5. #4
    Vivo su FdT Jamila
    Donna 28 anni da Padova
    Iscrizione: 27/7/2008
    Messaggi: 4,996
    Piaciuto: 2583 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Dade Visualizza il messaggio
    Io mi mi sentirei fortunato ad aver avuto dei genitori da piccolo. Mai fai fatto un compito con me, mai fatta una gita, mai un regalo, e mi hanno trasmesso un carattere di merda. Tu ti lamenti per cose a cui io non ho mai potuto pensare perché ho sei genitori poveri e ignoranti.
    Mi sono sempre comprato tutto da solo, e cresciuto da solo.
    Se i tuoi sono tirchi amen, lavorerai e ti permetterai quello e quello
    Fortunata..nemmeno i miei mi hanno mai portato a gite giocato con me o fatto compiti..."emotivamente stitici" li definirei.
    Io credo di essere un po' di parte. Tre-quattro anni fa hanno rischiato il divorzio a causa di una storia che ebbe mio padre...mia mamma andò un anno in depressione. Mio padre chatta tutt'ora con donne di dubbia morale...ma non m'impiccio e non l'ho mai detto a nessuno. Cmq non sono i "soldi" in se, ma tutto ciò che ci sta dietro. Cioè loro hanno i soldi e potrebbero permettersi chissà cosa e mentre vedo amiche/amici/moroso i cui genitori poveri si fanno in quattro per pagare le cose migliori ai figli per la laurea a me non pagano quasi nulla, come se non lo meritassi...
    Davvero, l'ho ribadito, no ho mai preteso nulla da loro, ho lavorato tutte le superiori nel we al bar fino a tardi e so cosa vuol dire. Ma non so, è come se a pelle non mi giudicassero "degna" di essere una volta tanto riconosciuta per quel che valgo...
    "La chirurgia non è così facile come può apparire... Diamine! Fai l'incisione, tagli l'arteria sbagliata, ti fai prendere dal panico, crolli singhiozzante in un angolo... e dopo tutto questo ti lavi e controlli la lista per sapere chi devi ammazzare dopo pranzo. È massacrante."- Scrubs

  6. #5
    FdT-dipendente morrigan
    Donna 39 anni
    Iscrizione: 11/9/2014
    Messaggi: 1,957
    Piaciuto: 2012 volte

    Predefinito

    Jamila, da un lato ti capisco, dall'altro un po' meno. Io di soldi non ne ho, lavoro, ho un ottimo stipendio, ma con tutte le spese che ci sono, resta ben poco. Svaghi, vestiti..fatico perfino ad andare a tagliare i capelli ogni 3 o 4 mesi. Ho dei genitori che mi hanno sempre aiutata molto, anche se ho sempre cercato di chiedere il meno possibile. I tuoi non hanno problemi di soldi, ma è come se tu pretendessi di più da loro e non lo ritengo corretto, benchè, da mamma, se avessi le possibilità che hanno i tuoi, non mi comporterei come loro.
    D'altra parte, capisco anche che, seppur mi verrebbe da dire che se vuoi più soldi puoi trovare un lavoretto come fanno molti, hai scelto una professione complicatissima anche a livello di studi, ti impegna sicuramente moltissimo e aggiungere un lavoro a quello che fai sarebbe forse insostenibile. Magari i tuoi questo lo potrebbero capire.
    Direi che però non puoi far nulla per cambiare i tuoi genitori, finisci gli studi, inizia a lavorare e poi farai quello che ti pare dei tuoi soldi, ma ora come ora non hai molta scelta.
    Per quanto riguardo il fatto che i tuoi siano fieri o meno di te, credo dipenda da che tipo di persone sono, dal loro carattere, probabilmente considerano che, come è loro dovere mantenerti e occuparsi di te, sia tuo dovere studiare e dare il massimo, quindi non vedono in tutto ciò nulla di speciale. Vedrai che sotto sotto provano soddisfazione e orgoglio.
    Io che sono mamma e anche figlia, posso dire che spesso riteniamo che i nostri genitori non ci comprendano, che dovrebbero fare di più, ma come figli anche noi siamo sempre li a criticare come se mamma e papà dovessero sostenerci ogni volta che inciampiamo fino al giorno della nostra morte...e poi quando sono loro ad avere bisogno di noi, abbiamo la nostra vita a cui pensare. Io dico sempre che fra genitori e figli i torti sono sempre 50% e 50% (casi estremi a parte).
    A Oregon piace questo intervento
    "Legolas, cosa vedono i tuoi occhi da elfo? Quello che vedono i tuoi, cosa cazzo vuoi che vedano?"

  7. #6
    Vivo su FdT Jamila
    Donna 28 anni da Padova
    Iscrizione: 27/7/2008
    Messaggi: 4,996
    Piaciuto: 2583 volte

    Predefinito

    Sì ma adesso per dirvi un ragionamento che hanno fatto.. Io a ottobre mi dovrei laureare, a marzo diventerei medico abilitato. Mi servirebbe la macchina e l'assicurazione per poter lavorare, e un medico che fa sostituzioni non prende poco, ma minimo 20e/h. Mia mamma già a sentire che voglio iniziare a lavorare parte prevenuta dicendo che potrei fare a meno di lavorare aspettando di entrare in specialità a novembre. Che in quel caso la macchina non mi servirebbe. Che poi davvero 1)il fatto di fare 5 mesi di guardie mediche aumenterebbe enormemente la mia esperienza, 2) come può pretendere che anche in specialità mi sposti senza macchina? andare ai convegni ecc? Io capisco tutto, ma mi sento come se non gliene fregasse un cazzo se sono medico, quindi per lei posso stare 5 mesi a casa a scaldar la sedia e poi per andare ai convegni chiedere un passaggio al primario di turno...cioè dai, ho 26 anni, non si può sentire. Se fossero poveri capirei, se fosse un mio capriccio capirei, ma mi basta qualsiasi auto mezza scassata...non lo so, non mi hanno mai favorito e continuano con questa linea..
    "La chirurgia non è così facile come può apparire... Diamine! Fai l'incisione, tagli l'arteria sbagliata, ti fai prendere dal panico, crolli singhiozzante in un angolo... e dopo tutto questo ti lavi e controlli la lista per sapere chi devi ammazzare dopo pranzo. È massacrante."- Scrubs

  8. #7
    Temperance
    Donna
    Iscrizione: 15/1/2006
    Messaggi: 28,690
    Piaciuto: 9414 volte

    Predefinito

    Jamila, prendo questo topic per quello che è, uno sfogo. A cui non so cosa rispondere. Nel senso, ti capisco perchè anch'io non ho una situazione familiare semplice alle spalle, ma allo stesso tempo so che non c'è niente che si può dire in questi casi che potrebbe cambiare le cose.
    Tu prendili da parte e parla loro in modo chiaro, dicendo tutto quello che hai da dire. Poi ti sentirai meglio, indipendentemente da come alla fine reagiranno loro.
    Per la laurea, visto che nell'altro topic parlavi di che regalo ricevere, convinci tutti a darti i soldi. Spiega che vuoi comprarti la macchina, e inizia a mettere da parte i soldi. Non riuscirai a comprartela domani, l'auto, ma potrai riuscirci lo stesso. Visto che sull'aiuto dei tuoi quasi non puoi contare cerca di pensare solo al modo in cui tu puoi ottenere ciò che vuoi.
    La foto della scuola non mi assomiglia più
    Ma i miei difetti sono tutti intatti

  9. #8
    British ninja Layne S.
    Donna 28 anni
    Iscrizione: 6/9/2010
    Messaggi: 1,719
    Piaciuto: 1514 volte

    Predefinito

    Jamila capisco la tua frustrazione... Inutile negarlo, per molte cose ci si resta male. Non voglio dilungarmi perché sarebbe solo uno sfogo, ma alcune cose le ho pensate anche io a loro tempo: quando ero all'uni vivevo nella casa più economica che i miei riuscirono a trovare (una baracca fatiscente con mobili anteguerra che serviva anche da deposito di mobili rotti e roba vecchia del padrone di casa - non sto scherzando), e facevo la spesa con 10€ a settimana. Non parliamo poi delle spese voluttuarie, la storia di quando mi sono laureata è simile alla tua, e quando ci penso mi rattristo ancora un po' - questo è per chiarire che ti capisco.
    I miei non sono ricchi ma comunque abbastanza benestanti e avrebbero potuto permettersi di più, certamente.

    Su altre cose sinceramente non sono troppo d'accordo: "voglio la macchina, non viaggiare come una liceale sui treni!" mi sembra una cosa parecchio presuntuosa: innanzitutto stiamo parlando di una macchina, non di una cosina da 10€! Se volessero regalartela sarebbe bellissimo per carità, anche io ho qualche amico fortunato che l'ha avuta in regalo dai genitori, ma mi sembra una pretesa non da poco.
    Anche per i convegni e tutto il resto, si fa. Si fa, e l'ho visto fare da tantissima gente, visto che vivo e lavoro in un ambiente di giovani professionisti senza famiglie né altri tipi di aiuto, che si arrangiano come possono. E non sono dei liceali.

    Poi scusami, se ti serve per lavoro e cmq guadagnerai bene facendo sostituzioni, non puoi comprartela tu (sfruttando anche i soldi della laurea)?

    Ah, alla mia laurea portavo vestiti che già avevo, e roba del mercato per altro (!). I miei mi avevano dato un po' di soldi, con cui mi sono comprata una camicia elegante e una maglia per rifinire il look, e questo è stato quanto. Davvero non voglio fare la piccola fiammiferaia, ma sono stata fiera di me, felice e soddisfatta del mio look anche se non avevo tutti vestiti nuovi fiammanti.
    A Oregon piace questo intervento

  10. #9
    Overdose da FdT Dade
    Uomo 29 anni da Torino
    Iscrizione: 21/11/2010
    Messaggi: 9,882
    Piaciuto: 3967 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Jamila Visualizza il messaggio

    Fortunata..nemmeno i miei mi hanno mai portato a gite giocato con me o fatto compiti..."emotivamente stitici" li definirei.
    Io credo di essere un po' di parte. Tre-quattro anni fa hanno rischiato il divorzio a causa di una storia che ebbe mio padre...mia mamma andò un anno in depressione. Mio padre chatta tutt'ora con donne di dubbia morale...ma non m'impiccio e non l'ho mai detto a nessuno. Cmq non sono i "soldi" in se, ma tutto ciò che ci sta dietro. Cioè loro hanno i soldi e potrebbero permettersi chissà cosa e mentre vedo amiche/amici/moroso i cui genitori poveri si fanno in quattro per pagare le cose migliori ai figli per la laurea a me non pagano quasi nulla, come se non lo meritassi...
    Davvero, l'ho ribadito, no ho mai preteso nulla da loro, ho lavorato tutte le superiori nel we al bar fino a tardi e so cosa vuol dire. Ma non so, è come se a pelle non mi giudicassero "degna" di essere una volta tanto riconosciuta per quel che valgo...
    Non sono le cose migliori che rendono migliori i figli.
    Io per dirti mi facevo dare 20 euro a settimana, riuscivo a comprarmi sigarette e una sprite il week end e il resto lo mettevo da parte. 10 euro a settimana e mi sono comprato telefoni e fatto capodanni con gli amici.

    E per la cronaca mio padre si scopava la madre dei bambini che guardava mia madre. Li ho anche beccati ma loro non lo sanno...potevo rovinare una famiglia ma sono stato zitto. L'ho fatto per mia madre e per nessun altro.
    Felice l'uomo che trova rifugio in se stesso.

  11. #10
    FdT-dipendente morrigan
    Donna 39 anni
    Iscrizione: 11/9/2014
    Messaggi: 1,957
    Piaciuto: 2012 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Jamila Visualizza il messaggio
    Sì ma adesso per dirvi un ragionamento che hanno fatto.. Io a ottobre mi dovrei laureare, a marzo diventerei medico abilitato. Mi servirebbe la macchina e l'assicurazione per poter lavorare, e un medico che fa sostituzioni non prende poco, ma minimo 20e/h. Mia mamma già a sentire che voglio iniziare a lavorare parte prevenuta dicendo che potrei fare a meno di lavorare aspettando di entrare in specialità a novembre. Che in quel caso la macchina non mi servirebbe. Che poi davvero 1)il fatto di fare 5 mesi di guardie mediche aumenterebbe enormemente la mia esperienza, 2) come può pretendere che anche in specialità mi sposti senza macchina? andare ai convegni ecc? Io capisco tutto, ma mi sento come se non gliene fregasse un cazzo se sono medico, quindi per lei posso stare 5 mesi a casa a scaldar la sedia e poi per andare ai convegni chiedere un passaggio al primario di turno...cioè dai, ho 26 anni, non si può sentire. Se fossero poveri capirei, se fosse un mio capriccio capirei, ma mi basta qualsiasi auto mezza scassata...non lo so, non mi hanno mai favorito e continuano con questa linea..
    Concordo con Temp e Layne. "Voglio la macchina, mi serve" è un po' presuntuoso. Puoi usare un motorino, costa decisamente meno se poi lo prendi usato risparmi ulteriormente. Meravigliosa l'idea di farti fare una busta come regalo di laurea, potresti usarla come anticipo per un'auto usata o altro mezzo di trasporto.
    Svago, vestiti, te li potrai permettere.
    Come ti ho già detto, ti comprendo, ma sembra che ciò che più ti disturba sia il lato economico. Ora, ok che sono i tuoi genitori, ma sei grande abbastanza per cercare di trovare il modo per finanziare da sola i tuoi desideri, visto che non è poi così impossibile.
    "Legolas, cosa vedono i tuoi occhi da elfo? Quello che vedono i tuoi, cosa cazzo vuoi che vedano?"

Pagina 1 di 10 12345 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Sesso e genitori
    Da maya nel forum Curiosità e consigli sul sesso
    Risposte: 61
    Ultimo messaggio: 21/9/2010, 10:29
  2. Genitori
    Da Margherita nel forum Argomento libero
    Risposte: 57
    Ultimo messaggio: 11/7/2007, 22:07
  3. genitori
    Da enryka91 nel forum Argomento libero
    Risposte: 50
    Ultimo messaggio: 7/11/2006, 17:45
  4. 10 motivi per non incontrare i genitori
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 15/9/2005, 17:53
  5. Problema con i miei genitori
    Da Alessia_Star nel forum Argomento libero
    Risposte: 40
    Ultimo messaggio: 20/3/2005, 19:27