ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 21
Like Tree8Mi piace

Iniziare a vivere

  1. #1
    Matricola FdT
    Uomo 24 anni
    Iscrizione: 31/12/2014
    Messaggi: 2
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Iniziare a vivere

    Salve ragazzi, mi chiamo Francesco, sono nuovo. Mi trovo a scrivere un post perché tenere tutto dentro non aiuta (cosa che faccio sempre) e mi piacerebbe avere dei consigli "imparziali" da gente che verrà a conoscenza della mia situazione per la prima volta e cerco di esporla nel modo più sintetico possibile. Ho 20 anni, studio in Università, un ragazzo normalissimo, forse un pò solitario per certi versi. In parole povere non mi sento realizzato, la mia situazione familiare non è delle più semplici, sopratutto con mia madre, critica i miei amici, me medesimo, le mie scelte, insomma non c'è giorno in cui andiamo d'accordo, prima ricevevo anche non poche violenze, ma badate bene che menare un 20enne non è così facile. Vivo alle loro spalle, esco con amici una volta al mese, non mi danno il premesso i miei, dipendo totalmente da loro e non ho mai potuto fare quello che volevo, sono cresciuto dentro le 4 mura di casa, e per questo che ora sono così "solitario", fuori mi sento a disagio, non ho mai avuto una ragazza, e gli unici "amici" erano i compagni del liceo. La realtà è che mi guardo allo specchio, mi sono sempre rialzato nonostante tutto, ma adesso basta, voglio cambiare la mia situazione, voglio andarmene da casa. La vita è fatta per essere vissuta, e questo non è viverla, sto male, in continuazione con me stesso. Ho cercato lavoro ma parliamoci chiaro non ce ne sono. Avrei bisogno di un consiglio da voi, che mi consigliate di fare? Mi sento un inetto, e voglio sbloccarmi, penso di meritare un pò di felicità.
    Vi ringrazio di cuore, per la pazienza e l'eventuali risposte.
    Francesco


  2. # ADS
     

  3. #2
    rebel86
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Pixl Visualizza il messaggio
    Salve ragazzi, mi chiamo Francesco, sono nuovo. Mi trovo a scrivere un post perché tenere tutto dentro non aiuta (cosa che faccio sempre) e mi piacerebbe avere dei consigli "imparziali" da gente che verrà a conoscenza della mia situazione per la prima volta e cerco di esporla nel modo più sintetico possibile. Ho 20 anni, studio in Università, un ragazzo normalissimo, forse un pò solitario per certi versi. In parole povere non mi sento realizzato, la mia situazione familiare non è delle più semplici, sopratutto con mia madre, critica i miei amici, me medesimo, le mie scelte, insomma non c'è giorno in cui andiamo d'accordo, prima ricevevo anche non poche violenze, ma badate bene che menare un 20enne non è così facile. Vivo alle loro spalle, esco con amici una volta al mese, non mi danno il premesso i miei, dipendo totalmente da loro e non ho mai potuto fare quello che volevo, sono cresciuto dentro le 4 mura di casa, e per questo che ora sono così "solitario", fuori mi sento a disagio, non ho mai avuto una ragazza, e gli unici "amici" erano i compagni del liceo. La realtà è che mi guardo allo specchio, mi sono sempre rialzato nonostante tutto, ma adesso basta, voglio cambiare la mia situazione, voglio andarmene da casa. La vita è fatta per essere vissuta, e questo non è viverla, sto male, in continuazione con me stesso. Ho cercato lavoro ma parliamoci chiaro non ce ne sono. Avrei bisogno di un consiglio da voi, che mi consigliate di fare? Mi sento un inetto, e voglio sbloccarmi, penso di meritare un pò di felicità.
    Vi ringrazio di cuore, per la pazienza e l'eventuali risposte.
    Francesco
    e dove vai senza soldi? A vagabondare per strada? Resta li almeno non ti manca nulla e sei mantenuto... intanto cercati un lavoretto e una sistemazione.. oppure fatti mandare a fare un'esperienza all'estero...pagata da loro...

  4. #3
    Kakihara
    Uomo 29 anni da Bari
    Iscrizione: 13/7/2012
    Messaggi: 749
    Piaciuto: 390 volte

    Predefinito

    Finisci l'università il prima possibile e dopo buttati nel lavoro, se hai spirito d'adattamento il lavoro lo trovi facile, da li prendi casa e ti liberi da questa situazione, se non riesci a mantenerti con il lavoro che avrai fanne due in contemporanea. Sono immensi sacrifici ma se vuoi davvero viverti la vita questo é l'inizio, dopo troverai un lavoro che magari ti piacerà farai molti meno sacrifici, tutto dipende da quanta voglia di vivere hai.
    « Lo sto facendo veramente! Arrivo. Sì, sei bagnata! Sei morta ma sei tutta bagnata. I misteri della vita sono strabilianti! Persino un cadavere può bagnarsi! È fantastico! Fantastico! Hey, questa è merda! Non è un mistero della vita, è merda! »
    (Kiyoshi, mentre ha un rapporto sessuale con il cadavere di una giornalista)

  5. #4
    Temperance
    Donna
    Iscrizione: 15/1/2006
    Messaggi: 28,773
    Piaciuto: 9508 volte

    Predefinito

    Continua a studiare, e continua a cercare qualche lavoretto. Ragazzi i bar ne cercano, anche solo per fare le consegne, ed è meglio di niente, almeno inizi a metterti da parte qualcosa.
    E parla con i tuoi genitori, hai 20 anni, direi che è passato il tempo del "chiedere il permesso per uscire"; e non ti servono i soldi per farlo, se è anche quello il problema.
    La foto della scuola non mi assomiglia più
    Ma i miei difetti sono tutti intatti

  6. #5
    Inguaribile realista Masquerade
    Donna
    Iscrizione: 15/10/2014
    Messaggi: 874
    Piaciuto: 610 volte

    Predefinito

    Tentare di stabilire un'indipendenza economica è il primo passo. Loro avvertiranno la differenza, se ne stabilisci una, anche minima.
    Inizia dai lavori più semplici. Sono comunque esperienze che ti formano il carattere, la personalità.
    La verità è scioccante solo per chi non desidera vedere la realtà.
    (Bert Hellinger)
    La quercia chiese al mandorlo: "Parlami di Dio!" E il mandorlo fiorì...
    (Nikos Kazantzakis)

  7. #6
    Mind over matter Elefantino Blu
    Uomo 29 anni da Biella
    Iscrizione: 15/5/2007
    Messaggi: 2,173
    Piaciuto: 513 volte

    Predefinito

    E' tutto normale, dopo una certa età fiorisce sempre il desiderio di indipendenza.
    Poi cosa intendi per meritare? nessuno passerà a regalarti figa e soldi, devi essere tu a pretenderli.

  8. #7
    rebel86
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Masquerade Visualizza il messaggio
    Tentare di stabilire un'indipendenza economica è il primo passo. Loro avvertiranno la differenza, se ne stabilisci una, anche minima.
    Inizia dai lavori più semplici. Sono comunque esperienze che ti formano il carattere, la personalità.
    Si ma a parole siamo tutti bravi, ma mica è facile oggi giorno per un 20enne trovare un lavoro che permetta di avere un'indipendenza economica... e poi i ragazzi di oggi hanno sempre meno voglia di lavorare... diciamo che verso la mia età si inizia a maturare, poi dipende da persona a persona e ci va anche culo nella vita...


    Sarei curioso di sapere le persone che sopra hanno scritto con tanta sapienza cosa fanno nella vita e quanto guadagnano...tranquilli non sono del fisco è solo un'indagine...

  9. #8
    Mind over matter Elefantino Blu
    Uomo 29 anni da Biella
    Iscrizione: 15/5/2007
    Messaggi: 2,173
    Piaciuto: 513 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rebel86 Visualizza il messaggio
    Si ma a parole siamo tutti bravi, ma mica è facile oggi giorno per un 20enne trovare un lavoro che permetta di avere un'indipendenza economica... e poi i ragazzi di oggi hanno sempre meno voglia di lavorare... diciamo che verso la mia età si inizia a maturare, poi dipende da persona a persona e ci va anche culo nella vita...


    Sarei curioso di sapere le persone che sopra hanno scritto con tanta sapienza cosa fanno nella vita e quanto guadagnano...tranquilli non sono del fisco è solo un'indagine...
    O forse non hanno intenzione di fare un lavoro per il quale non hanno interesse? Perché un diplomato in elettrotecnica ( ad esempio ) dovrebbe essere costretto a fare il cameriere, il barista o il cassiere all'esselunga? a questo punto che cazzo serve studiare e appassionarsi ad una materia se poi ti costringono "moralmente" a fare qualsiasi tipo di lavoro? perché per la nostra società se non ti spacchi la schiena in cantiere non è lavoro? Un conto è trovarsi nella merda e con una famiglia da mantenere, tutt'altra cosa quando si parla di ragazzi ( più o meno giovani ) che si sono fatti il culo tra i banchi di scuola per anni e anni e poi si trovano umiliati a spostare i croccantini per cani tra gli scaffali del penny market. E' questione di dignità, non c'entra un cazzo la voglia, andassero quelli con solo la licenza elementare a fare qualsiasi tipo di lavoro, non i professionisti.

  10. #9
    rebel86
    Utente cancellato

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Elefantino Blu Visualizza il messaggio

    O forse non hanno intenzione di fare un lavoro per il quale non hanno interesse? Perché un diplomato in elettrotecnica ( ad esempio ) dovrebbe essere costretto a fare il cameriere, il barista o il cassiere all'esselunga? a questo punto che cazzo serve studiare e appassionarsi ad una materia se poi ti costringono "moralmente" a fare qualsiasi tipo di lavoro? perché per la nostra società se non ti spacchi la schiena in cantiere non è lavoro? Un conto è trovarsi nella merda e con una famiglia da mantenere, tutt'altra cosa quando si parla di ragazzi ( più o meno giovani ) che si sono fatti il culo tra i banchi di scuola per anni e anni e poi si trovano umiliati a spostare i croccantini per cani tra gli scaffali del penny market. E' questione di dignità, non c'entra un cazzo la voglia, andassero quelli con solo la licenza elementare a fare qualsiasi tipo di lavoro, non i professionisti.

    Il diploma è il titolo di studio minimo richiesto oggi per trovare qualsiasi mansione di lavoro retribuita sui 1000.1200 euro, quindi studiare è importante. Ma studiare inutilmente non ha senso...oggi giorno bisogna adattarsi se si vuol portare a casa uno stipendio, ve lo dice uno diplomato in informatica che lavora come addetto di magazzino per 1300 euro al mese su turni...io mi spacco la schiena da quando ho 18 anni e mi sono tolto vari sfizi e sono orgoglioso di averlo fatto. Ma forse io ho un'altra mentalità... non pretendo che tu mi capisca... e vi voglio dire un'altra cosa che nella vita può servirvi, il mercato del lavoro è in continuo cambiamento oggi giorno si cercano persone di fiducia che si accollino responsabilità per essere assunti a tempo indeterminato per 1000 euro al mese... e non tutti sono disposti a farlo per così pochi soldi ma vi assicuro che col tempo i sacrifici vengono ricompensati, specie mantenendo buoni rapporti con colleghi e con i superiori. Io comunque non ci vedo nulla di umiliante a spostare croccantini, perchè tu lo stai facendo per soldi, per vivere, e un giorno c'è chi lo farà e tu lo comanderai... il mondo del lavoro funziona così...
    Io non condivido per niente il tuo discorso, perchè anche un ragazzo appena laureato deve fare parecchio stage prima di intraprendere la professione e molti non sono preparati abbastanza per farcela o non sono in grado, ergo ai studiato una vita e poi non sai fare niente...e ne conosco, ora fanno totalmente altro...poi c'è anche tutto il discorso in Italia legato al fatto che costa troppo assumere e via dicendo anche se è tutto relativo, in realtà il lavoro è poco le aziende vengono mal gestite e chi ne fa le spese sono sempre i dipendenti...quindi elefantino o ti adatti o sei fuori... TIRA FUORI LE PALLE!
    Ultima modifica di rebel86; 2/1/2015 alle 0:27

  11. #10
    Mind over matter Elefantino Blu
    Uomo 29 anni da Biella
    Iscrizione: 15/5/2007
    Messaggi: 2,173
    Piaciuto: 513 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da rebel86 Visualizza il messaggio
    Il diploma è il titolo di studio minimo richiesto oggi per trovare qualsiasi mansione di lavoro retribuita sui 1000.1200 euro, quindi studiare è importante. Ma studiare inutilmente non ha senso...oggi giorno bisogna adattarsi se si vuol portare a casa uno stipendio, ve lo dice uno diplomato in informatica che lavora come addetto di magazzino per 1300 euro al mese su turni...io mi spacco la schiena da quando ho 18 anni e mi sono tolto vari sfizi e sono orgoglioso di averlo fatto. Ma forse io ho un'altra mentalità... non pretendo che tu mi capisca... e vi voglio dire un'altra cosa che nella vita può servirvi, il mercato del lavoro è in continuo cambiamento oggi giorno si cercano persone di fiducia che si accollino responsabilità per essere assunti a tempo indeterminato per 1000 euro al mese... e non tutti sono disposti a farlo per così pochi soldi ma vi assicuro che col tempo i sacrifici vengono ricompensati, specie mantenendo buoni rapporti con colleghi e con i superiori. Io comunque non ci vedo nulla di umiliante a spostare croccantini, perchè tu lo stai facendo per soldi, per vivere, e un giorno c'è chi lo farà e tu lo comanderai... il mondo del lavoro funziona così...
    Io non condivido per niente il tuo discorso, perchè anche un ragazzo appena laureato deve fare parecchio stage prima di intraprendere la professione e molti non sono preparati abbastanza per farcela o non sono in grado, ergo ai studiato una vita e poi non sai fare niente...e ne conosco, ora fanno totalmente altro...poi c'è anche tutto il discorso in Italia legato al fatto che costa troppo assumere e via dicendo anche se è tutto relativo, in realtà il lavoro è poco le aziende vengono mal gestite e chi ne fa le spese sono sempre i dipendenti...quindi elefantino o ti adatti o sei fuori... TIRA FUORI LE PALLE!
    Ho scritto "ad esempio" proprio per evitare fraintendimenti... non ho parlato della mia situazione, ho semplicemente spezzato una lancia in favore di chi studia intensamente perché ha un obiettivo nella vita, evidentemente il diploma che hai ( attualmente inutile ) non rispecchia le tue ambizioni.

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. 883 - Ti sento vivere
    Da Verdy nel forum Testi musicali
    Risposte: 28
    Ultimo messaggio: 19/8/2009, 0:41
  2. Gemelli Diversi - A Chiara piace vivere
    Da BuffyTheSlayer nel forum Testi musicali
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 17/12/2008, 3:31
  3. Litfiba - Vivere il mio tempo
    Da Kikka_86 nel forum Testi musicali
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 10/7/2007, 13:35
  4. Vasco Rossi - Vivere una favola
    Da Pollo82 nel forum Testi musicali
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 21/6/2007, 18:40
  5. Vasco Rossi - VIvere senza te
    Da Pollo82 nel forum Testi musicali
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 18/1/2006, 23:45