ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 3 di 18 PrimaPrima 123456713 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 21 a 30 su 171

Leggende Metropolitane

  1. #21
    FdT svezzato
    32 anni
    Iscrizione: 10/10/2004
    Messaggi: 205
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    fenomenale!!!! questa mi ha fatto troppo ghignare


  2. # ADS
     

  3. #22
    FdT svezzato
    29 anni
    Iscrizione: 30/9/2004
    Messaggi: 111
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Aftermath
    Pare che qualche anno fa, in una oscura e tenebrosa notte autunnale, un tale era fermo sul bordo della strada facendo l'autostop. Era il due novembre e si stava scatenando una terribile tormenta. Dopo molto tempo, ancora non si era fermato nessuno ed il tale si venne così a trovare in mezzo alla tormenta, talmente forte che non riusciva a vedere oltre i tre metri di distanza. Improvvisamente, vide avvicinarsi una sagoma, che alla fine realizzò essere quella di un'auto nera delle pompe funebri: si avvicinava lentamente e si fermò proprio di fronte. Il tale non si fece pregare: salì nell'auto e chiuse la portiera. Dopo essersi accomodato sul sedile anteriore, si girò e notò con terrore che non c'era nessuno al posto di guida.

    L'auto ripartì lentamente.

    Il tale era sopraffatto dal terrore, che aumentò a dismisura quando notò che l'auto si stava inesorabilmente dirigendo verso una curva a gomito.

    Allora iniziò a pregare chiedendo perdono dei peccati e implorando la salvezza della sua anima, in vista del tragico destino. Improvvisamente, poco prima dell'approssimarsi alla curva, una mano tenebrosa entrò dal finestrino del posto di guida, afferrò saldamente il volante e sterzò, poi scomparve.

    Paralizzato dal terrore, il tale si aggrappò con tutte le sue forze al suo sedile, rimanendo immobile e impotente. Tale macabro evento si verificò ad ogni curva, mentre la tormenta andava aumentando di intensità. Il terrore divenne panico quando cominciò a udire distintamente dei sospiri ovattati che provenivano da dietro, si voltò ma vide solamente una bara. Allora, sopraffatto dalla paura, con le ultime forze rimastegli aprì di scatto la portiera e si gettò fuori, iniziando a correre a più non posso verso il paesino più vicino che distava non più di un paio di chilometri. Ivi giunto, si diresse al più vicino bar, entrò e ancora affannato e tremante chiese un cognac. Visto il suo stato, alcuni dei presenti si incuriosirono e gli chiesero cosa fosse successo, e lui raccontò la orribile esperienza che aveva vissuto.

    Un silenzio di tomba scese nel locale, il terrore si impossessò dei pochi presenti.

    Dopo circa mezz'ora si presentarono nel locale due tizi bagnati fradici, e appena varcato l'uscio notarono il tale in piedi al centro del bancone.

    Avvicinandosi, uno dei due si rivolse all'altro dicendo:
    "Guarda, Giuva', guarda dove sta chillu strunz che è salito sull'auto mentre la stavamo spingendo!!!"
    huahahuahaua.... all' inizio m'ha fatto paura ma alla fina fa ridereeee||\

  4. #23
    Assuefatto da FdT
    Uomo 109 anni
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 932
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Re: ....

    Quote Originariamente inviata da Aftermath
    Quote Originariamente inviata da L@ry
    Si racconta ke nel 1986, con un aereo India-Italia, sia arrivato un essere senza gambe, con la pelle logorata e squarciata dal tempo... egli, per imbarcarsi sull'aereo, è entrato nello stomaco di un Agente di viaggi e... arrivato il momento, ha strappato la carne dell'uomo (come se fosse una cerniera) ed è uscito sporco di sangue lasciando una scia rossa e con resti di membra per un breve tragitto... fino a che le impronte sn scomparse contro un muro... La polizia non sapeva darsi spiegazione e quindi decise di archiviare il caso come "mai esistito" x paura di seminare il panico tra la gente...
    Passati 5 anni, nel 1991, un ragazzo dice di aver visto un'obra misteriosa aggirarsi x i vicoli di Milano... diceva di aver udito il cigolio di un carrelletto e di aver visto un essere, sopra ad esso, che si spostava soltanto con l'uso delle braccia.... il ragazzo lo ha definito come un esserev orribile... ma.... pochi giorni dopo... questo ragazzo morì... Dall'autopsia sembrava come se dentro di lui gli organi fossero scoppiati x ragioni ignote.
    Quest'essere, col passare del tempo ha perso gran parte del volto e continua a spostarsi x i vicoli col suo carrello cigolante... pronto a seguire qualke sventurata vittima.... la cosa + allarmante... è... ke qnd udisci il cigolio... ormai il tuo destino è segnato... e magari... una notte... ti sveglierai e guarderai in fondo a letto e vedrai un volto inquietante fissarti pronto a saltarti addosso....
    Perchè Milano?!?!?!?! :wink:

    L@ry mi stai facendo morire...

    ma daiiiii savona è lontana da Milano 8) (menomaleee.... )

  5. #24
    Assuefatto da FdT
    Donna 32 anni
    Iscrizione: 1/10/2004
    Messaggi: 857
    Piaciuto: 2 volte

    Predefinito Re: ....

    Quote Originariamente inviata da L@ry
    ma daiiiii savona è lontana da Milano 8) (menomaleee.... )
    Ma io ci vado domani!!!!!!!!!!!!!!!!

  6. #25
    Assuefatto da FdT
    Uomo 109 anni
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 932
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Un'altra....

    Si narra....
    la gente mormora, gli anziani bisbigliano.... non entrate mai in un cimitero nella notte di mezzo tra il 31 ottobre e l'1 Novembre.... sì, xkè molti sussurrano che gli spiriti dannati vagano tra le lapidi cercando di sfuggire dall'oblio afferrando la prima anima di un vivente e gettandola nel fiume d'anime... non si sà dove precisamente abbia luiogo ma si sà ke in ogni cimitero battezzato cn tale nome possieda un portale che congiunge il regno materiale da quello spirituale....

    Un ragazzo, la sera di Halloween, era stato sfidato dai suoi amici. Egli doveva passare quella notte nel cimitero al limitare del bosco. Lui, ingenuo, accettò e alle 23.30 varcò il logoro cancello scricchiolante....
    Sembrava tutto tranquillo.... il giovane udiva solo il lugubre fischio del vento e il fruscio delle secche foglie... camminò, fino ad arrivare di fronte alla piccola chiesa del cimitero... silenziosa, spettrale.... desolante..... Il ragazzo si sedette sui gradini fino a quando non udì un debole pianto... si guardò intorno, d'un tratto la pallida luna fece capolino tra le bigie nuvole illuminando con un fioco raggio un grande albero.... Il fanciullo si alzò e si diresse verso il vecchio albero, era una grande quercia, coi rami molto lunghi e spigolosi, illuminati pallidamente dalla luna. Lì il ragazzo udì più forte i gemiti, provenivano dietro l'albero... dietro, accucciata, c'era una bambina dai lunghi capelli biondo perlati, quasi bianchi; che piangeva. La piccola si nascondeva il viso con le sue affusolate e pallide mani. Il ragazzo si avvicinò a lei e le chiese gentilmente che aveva, la bambina non rispose, allora lui cercò di levarle le mani dal volto per vederle il viso... ma....
    Non si sà con precisione cosa abbia visto quel ragazzo... si sa solo, che il mattino sucessivo, all'alba, il becchino arrivò per ripulire le lapidi dalle foglie e trovò il ragazzo seduto su una radice di quella quercia con un volto spaventoso... il giovane era come se fosse caduto in coma, come se la sua anima gli si fosse stata sottratta... non era morto... infatti... è tuttora all'ospedale... come se fosse sulla soglia tra la morte e la vita.... come se.... come se il suo corpo fosse stato spolpato dalla cosa più importante al mondo... l'anima....



    essa vagherà in etrno... tenendo x mano la bambina dal volto inguardabile....

  7. #26
    FdT-dipendente
    Donna 33 anni da Ancona
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 1,074
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Re: ....

    Quote Originariamente inviata da L@ry
    Si racconta ke nel 1986, con un aereo India-Italia, sia arrivato un essere senza gambe, con la pelle logorata e squarciata dal tempo... egli, per imbarcarsi sull'aereo, è entrato nello stomaco di un Agente di viaggi e... arrivato il momento, ha strappato la carne dell'uomo (come se fosse una cerniera) ed è uscito sporco di sangue lasciando una scia rossa e con resti di membra per un breve tragitto... fino a che le impronte sn scomparse contro un muro... La polizia non sapeva darsi spiegazione e quindi decise di archiviare il caso come "mai esistito" x paura di seminare il panico tra la gente...
    Passati 5 anni, nel 1991, un ragazzo dice di aver visto un'obra misteriosa aggirarsi x i vicoli di Milano... diceva di aver udito il cigolio di un carrelletto e di aver visto un essere, sopra ad esso, che si spostava soltanto con l'uso delle braccia.... il ragazzo lo ha definito come un esserev orribile... ma.... pochi giorni dopo... questo ragazzo morì... Dall'autopsia sembrava come se dentro di lui gli organi fossero scoppiati x ragioni ignote.
    Quest'essere, col passare del tempo ha perso gran parte del volto e continua a spostarsi x i vicoli col suo carrello cigolante... pronto a seguire qualke sventurata vittima.... la cosa + allarmante... è... ke qnd udisci il cigolio... ormai il tuo destino è segnato... e magari... una notte... ti sveglierai e guarderai in fondo a letto e vedrai un volto inquietante fissarti pronto a saltarti addosso....
    Questa non mi è piaciuta un grankè....è un po troppo inverosimile secondo me...

  8. #27
    FdT svezzato
    29 anni
    Iscrizione: 30/9/2004
    Messaggi: 111
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Re: Un'altra....

    Quote Originariamente inviata da L@ry
    Si narra....
    la gente mormora, gli anziani bisbigliano.... non entrate mai in un cimitero nella notte di mezzo tra il 31 ottobre e l'1 Novembre.... sì, xkè molti sussurrano che gli spiriti dannati vagano tra le lapidi cercando di sfuggire dall'oblio afferrando la prima anima di un vivente e gettandola nel fiume d'anime... non si sà dove precisamente abbia luiogo ma si sà ke in ogni cimitero battezzato cn tale nome possieda un portale che congiunge il regno materiale da quello spirituale....

    Un ragazzo, la sera di Halloween, era stato sfidato dai suoi amici. Egli doveva passare quella notte nel cimitero al limitare del bosco. Lui, ingenuo, accettò e alle 23.30 varcò il logoro cancello scricchiolante....
    Sembrava tutto tranquillo.... il giovane udiva solo il lugubre fischio del vento e il fruscio delle secche foglie... camminò, fino ad arrivare di fronte alla piccola chiesa del cimitero... silenziosa, spettrale.... desolante..... Il ragazzo si sedette sui gradini fino a quando non udì un debole pianto... si guardò intorno, d'un tratto la pallida luna fece capolino tra le bigie nuvole illuminando con un fioco raggio un grande albero.... Il fanciullo si alzò e si diresse verso il vecchio albero, era una grande quercia, coi rami molto lunghi e spigolosi, illuminati pallidamente dalla luna. Lì il ragazzo udì più forte i gemiti, provenivano dietro l'albero... dietro, accucciata, c'era una bambina dai lunghi capelli biondo perlati, quasi bianchi; che piangeva. La piccola si nascondeva il viso con le sue affusolate e pallide mani. Il ragazzo si avvicinò a lei e le chiese gentilmente che aveva, la bambina non rispose, allora lui cercò di levarle le mani dal volto per vederle il viso... ma....
    Non si sà con precisione cosa abbia visto quel ragazzo... si sa solo, che il mattino sucessivo, all'alba, il becchino arrivò per ripulire le lapidi dalle foglie e trovò il ragazzo seduto su una radice di quella quercia con un volto spaventoso... il giovane era come se fosse caduto in coma, come se la sua anima gli si fosse stata sottratta... non era morto... infatti... è tuttora all'ospedale... come se fosse sulla soglia tra la morte e la vita.... come se.... come se il suo corpo fosse stato spolpato dalla cosa più importante al mondo... l'anima....



    essa vagherà in etrno... tenendo x mano la bambina dal volto inguardabile....
    hehe se lui adesso è in coma..... questi racconti da dove provengono???

  9. #28
    FdT svezzato
    32 anni
    Iscrizione: 10/10/2004
    Messaggi: 205
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    mistero...............................

  10. #29
    Assuefatto da FdT
    Uomo 109 anni
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 932
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Re: Un'altra....

    Quote Originariamente inviata da *Oxy*
    Quote Originariamente inviata da L@ry
    Si narra....
    la gente mormora, gli anziani bisbigliano.... non entrate mai in un cimitero nella notte di mezzo tra il 31 ottobre e l'1 Novembre.... sì, xkè molti sussurrano che gli spiriti dannati vagano tra le lapidi cercando di sfuggire dall'oblio afferrando la prima anima di un vivente e gettandola nel fiume d'anime... non si sà dove precisamente abbia luiogo ma si sà ke in ogni cimitero battezzato cn tale nome possieda un portale che congiunge il regno materiale da quello spirituale....

    Un ragazzo, la sera di Halloween, era stato sfidato dai suoi amici. Egli doveva passare quella notte nel cimitero al limitare del bosco. Lui, ingenuo, accettò e alle 23.30 varcò il logoro cancello scricchiolante....
    Sembrava tutto tranquillo.... il giovane udiva solo il lugubre fischio del vento e il fruscio delle secche foglie... camminò, fino ad arrivare di fronte alla piccola chiesa del cimitero... silenziosa, spettrale.... desolante..... Il ragazzo si sedette sui gradini fino a quando non udì un debole pianto... si guardò intorno, d'un tratto la pallida luna fece capolino tra le bigie nuvole illuminando con un fioco raggio un grande albero.... Il fanciullo si alzò e si diresse verso il vecchio albero, era una grande quercia, coi rami molto lunghi e spigolosi, illuminati pallidamente dalla luna. Lì il ragazzo udì più forte i gemiti, provenivano dietro l'albero... dietro, accucciata, c'era una bambina dai lunghi capelli biondo perlati, quasi bianchi; che piangeva. La piccola si nascondeva il viso con le sue affusolate e pallide mani. Il ragazzo si avvicinò a lei e le chiese gentilmente che aveva, la bambina non rispose, allora lui cercò di levarle le mani dal volto per vederle il viso... ma....
    Non si sà con precisione cosa abbia visto quel ragazzo... si sa solo, che il mattino sucessivo, all'alba, il becchino arrivò per ripulire le lapidi dalle foglie e trovò il ragazzo seduto su una radice di quella quercia con un volto spaventoso... il giovane era come se fosse caduto in coma, come se la sua anima gli si fosse stata sottratta... non era morto... infatti... è tuttora all'ospedale... come se fosse sulla soglia tra la morte e la vita.... come se.... come se il suo corpo fosse stato spolpato dalla cosa più importante al mondo... l'anima....



    essa vagherà in etrno... tenendo x mano la bambina dal volto inguardabile....
    hehe se lui adesso è in coma..... questi racconti da dove provengono???

    hehehe.... in effetti nn avresti tutti i torti se..... se quel ragazzo ora non avesse 72 anni e non fosse il fratello di mio nonno....

  11. #30
    FdT svezzato
    Uomo da Roma
    Iscrizione: 1/10/2004
    Messaggi: 213
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Re: Un'altra....

    Quote Originariamente inviata da L@ry
    il becchino arrivò per ripulire le lapidi dalle foglie e trovò il ragazzo seduto su una radice di quella quercia con un volto spaventoso...
    Tipo questo?




Pagina 3 di 18 PrimaPrima 123456713 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. leggende svizzere
    Da Earide nel forum Enigmi e paranormale
    Risposte: 48
    Ultimo messaggio: 25/3/2008, 14:43
  2. Leggende Universitarie...DA NON CREDERCI!!
    Da Morgan89 nel forum Off Topic
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 19/3/2007, 21:32
  3. leggende metropolitane
    Da vinz47 nel forum Off Topic
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 5/8/2005, 10:54
  4. leggende popolari sulle streghe
    Da Usher nel forum Enigmi e paranormale
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 15/3/2005, 19:31